Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 05/19/2020 in all areas

  1. 3 points
    Per non parlare di quando ha spostato il tabellone in Canada 2019, apoteosi!
  2. 3 points
    Dopo che ha mandato affanculo Charlie e sportellato Lewis la mia stima per lui è aumentata esponenzialmente!
  3. 3 points
    Ecco questo esempio non ha senso. Ci vuole un sacco di sangue freddo per tenere la testa della gara senza fare errori e senza mandare tutto all'aria. Lui è sempre stato bravissimo nella gestione, si è sgretolato quando ha commesso un errore enorme proprio in quella situazione. Il problema di Vettel è il non saper reagire agli imprevisti o reagire nel modo sbagliato. Tutti a citare Baku ma nessuno ricorda il messaggio per Charlie in Messico. Appena le cose sfuggono dal suo controllo o escono dal percorso che lui si è immaginato, lui va in panico e molte volte sbaglia. Partire dalla pole e gestire, con dietro mastini del calibro di Hamilton, Alonso, Raikkonen, Verstappen,Button che ti fucilano appena sbagli mezza curva, non è proprio una cosa semplicissima, però lo mette in controllo della situazione. Decide lui il passo, ha aria pulita e sa che se dovesse capitare un imprevisto (SC o altro) lui è il primo anche ai box e avrà sempre la possibilità di reagire per primo. Ogni pilota ha le sue caratteristiche. Vettel eccelle in questo tipo di situazione, altri sono più bravi nella visione generale della corsa e a cogliere le opportunità. Per partire dalla pole, devi farla la pole.
  4. 3 points
    Non ha più senso discutere dopo questa frase. Forse dovresti rivedere quel mondiale, ma più facilmente dovresti svestire i panni del personaggio anti-vettel almeno sul 2017 Ancora con sto fallo di reazione. Arrivò comunque davanti ad Hamilton. Furono persi al massimo 10 punti, ma poi chi lo dice che avrebbe vinto? La Ferrari risultò superiore solo su 4 circuiti in gara, oltre ad avere molta meno potenza di motore che in qualifica soprattutto era un handicap. Fu sfortunato in parecchie gare come Barcellona dove senza virtual al momento giusto per Lewis avrebbe vinto agevolmente. In Canada era secondo e Max gli ruppe l’ala. Anche in Cina volendo riuscì subito a capire le condizioni della pista e chiese di rientrare al secondo-terzo giro salvo poi essere fregato dalla SC. Silverstone era quarto (podio dopo la foratura del povero Kimi) e perse anche lui una gomma, tra l’altro poco dopo l’entrata dei box, quindi si fece un giro intero e raccolse un solo punto. In Ungheria volendo uno potrebbe elogiarlo alla gara miracolosa dato che guidò 3/4 di gara con il volante storto. Inutile elencare le sfortune del motore in Malesia, dove avrebbe vinto, e Suzuka dove avrebbe preso minimo il podio (anzi ebbe uno spunto migliore di Lewis salvo poi perdere tutto in allungo, quindi chissà forse lo avrebbe superato in curva 1). Tra queste ci sono gare magnifiche come Australia, Bahrain, stessa Cina con la rimonta dopo essere stato fregato dalla SC. Montecarlo non era facile fare due giri veloce e prendersi la posizione su Kimi. Russia altra gara persa per il motore NETTAMENTE inferiore. In Ungheria con buona pace vinse con un volante storto per metà gara. Macchina competitiva sui circuiti ad alto carico, per il resto una pezza ce la metteva sempre e comunque Seb. Basta vedere il rendimento di Kimi che era spesso altalenante e non al top mentre nel 2018 anche lui era quasi sempre a podio. Poi possiamo parlare per secoli dell’errore in Germania e Monza e dire che in quei due GP Hamilton gli diede una lezione, ma rimescolare la storia parlando di 2017 mediocre e titoli cartonati è da faziosi (riferimento generale questo)
  5. 2 points
    “La figa!” @Kimimathias
  6. 2 points
    ormai è un po' che tutte le sue vittorie sono state scordate pensate se giudicassimo tutti i campioni del mondo passati basandosi solo all'ultimo o penultimo anno di presenza accetto che gli errori del 2018 e 2019 lo abbiamo ridimensionato, ma questo non cancellerà mai i titoli e le vittorie precedenti
  7. 1 point
    Non saprei se l'ha migliorato, però quelle curve veloci sono molto belle. In generale, tutte le modifiche al layout del 1991 sono buone, hanno trasformato la pista lasciandola comunque bella, veloce e divertente, ma anche più tecnica. Sono quelle successive che lasciano parecchio a desiderare, per quanto non si arrivi ai livelli tremendi di Hockenheim.
  8. 1 point
    giusto per ristabilire l'ordine della verità, delle 14 vittorie ottenute in Ferrari solo 4 erano partendo dalla pole
  9. 1 point
    Solo per me i guanti per i camerieri sono inutili e spesso dannosi? Basterebbe lavarsi le mani o pulire con l'amuchina. Se usi i guanti al limite dovresti cambiarli ogni volta che torni da un tavolo. Se tocchi potenzialmente qualcosa di infetto con i guanti la rimangono. Forse è una cazzata però boh
  10. 1 point
    Tra l'altro molte vittorie in questi anni non le ha colte manco dalla pole
  11. 1 point
    Certo, tre in tutto ieri, due per un caffè, mattino e primo pomeriggio, e la sera in un'altro per una scarica di prosecchi macchiati. Allora, mi aspettavo di vedere la corsa al bar e...non c'è stata. Ieri sera per la bevuta al bar eravamo gli unici clienti, io e due colleghi seduti all'aperto, io (per mia scelta) in un tavolino a tre metri da loro che stavano in un'altro tavolino. Bicchieri di vetro, patatine (ad ognuno la sua ciotolina ma io ho lasciato perdere). Tutto normale, a parte la barista con la maschera ed i guanti. I caffè sono stati più "movimentati", naturalmente per uno schizzato come me, altri non ci avrebbero fatto caso,finalmente un espresso in tazzina ma....la barista passandomi la tazzina tocca con il guanto il mio cucchiaino, e con quei quanti, la avevo vista, ha toccato i soldi del cliente precedente. Risultato ho messo lo zucchero, ho girato un attimo la tazzina senza cucchiaino e l'ho bevuto amaro. Nel secondo bar per il caffè del pomeriggio invece il primo cortocircuito: eravamo all'interno, io, un mio collega ed altri due clienti seduti per conto loro. Ovviamente ci smascheriamo per il caffè, io ad un metro e mezzo dal collega, seduti, ed a cinque metri gli altri due clienti smascherati. Barista e cameriere ovviamente erano con maschera e guanti (e grondavano, ieri 30 gradi). Li mi sono sentito a disagio, ambiente chiuso (pur con porte aperte) e niente maschere. Pensando poi che fuori all'aria aperte avrei dovuto rimettere il preservativo sulla faccia (...). Tirando le somme, cosa ho visto? Ho visto clienti attenti, non ho trovato calche e la percezione del pericolo, anche se la prima vera liberazione risale a 15 giorni fa, è ancora alta. Dall'altra parte invece...bah, non ho trovato grandi attenzioni, i tavolini erano negli stessi posti dove erano sempre stati, nessun vero distanziamento negli interni, non troppa attenzione da parte del personale (la problematiche delle patatine l'ho sollevata io, lei avrebbe portato il ciotolone per tutti). Insomma, non sanno, anche a ragione, come gestirla, e la gestiscono male. Viene lasciato in buona parte al buonsenso della gente proteggersi (ma ovunque, riaprono le chiese (....) 130 anziani al chiuso in una chiesa non enorme, la mia morosa chiede al prete: "ma ha assegnato, diviso, distanziato i posti?" no, mi affido al buonsenso dei fedeli (.....da denunciare). Sono però convinto che la paura ancora viva e vegeta della gente, unita al fatto che, mia opinione, il virus non è contagioso come ci raccontavano, ci hanno semplicemente fatto girare a zonzo per un mese tra gennaio e febbraio lasciando che esplodesse e che chi lo prendeva mangiando liberamente le arachidi nella ciotola comune al bar poi lo portasse a casa a tutti i familiari. La situazione, ad oggi, mi pare abbastanza sotto controllo. A margine da qui in avanti sarà un delirio per i climatizzatori, andrebbero lasciati spenti per ovvi motivi ma...chi sopravviverà, magari anche mascherati, senza clima?
  12. 1 point
    Anche io, da mia nonna mai salito in casa, solo in giardino entrambi con mascherina, mentre gente si raggruppava senza mascherina (e a regola senza poterlo fare). La curva dei contagi si rialzerà a breve, e non dovremo lamentarci
  13. 1 point
    Dove xe i veneti?
  14. 1 point
  15. 1 point
    sei andato a giocare a carte ?
  16. 1 point
  17. 1 point
    ci spero sempre... almeno fino a maggio! quest'anno ci spererò almeno fino ad agosto
  18. 1 point
    Oggi ho visto cose allucinanti. Gente davanti al bar ammassati con la mascherina sul mento. Gente che non si vedeva da tempo abbracciarsi e baciarsi. Una cos assurda. Cose se oggi il virus fosse stato sconfitto. Io ho visto i miei in questi giorni per motivi di lavoro e sono sempre stato a distanza con mascherina e in giardino all'aria aperta (nemmeno un bacio a mia madre che non vedevo da due mesi) e l gete crede che sia tutto finito...
  19. 1 point
    si può anche dire che gli abbiano tutti fatto pesare quell'errore... come se vincendo in Germania avesse vinto il mondiale e finito la stagione, Hamilton ci sarebbe stato ancora a Singapore, Russia e Giappone. se poi vogliamo accettare sempre le scelte Ferrari come la cosa migliore fattibile al momento, mi chiedo come mai negli ultimi anni due piloti che avevano già vinto il mondiale, siano stati scartati o fatti allontanare. se la vettura fosse mai stata veramente la migliore, avrebbero vinto entrambi. In realtà non è MAI stata la migliore, poi si può valutare il perchè, ma scaricare sempre tutto sui piloti e il team manager del momento è molto comodo. Anche i direttori tecnici e i DS (o DgeS) cambiati ripetutamente senza che stia a ricordare i nomi. vedremo quanto durerà Binotto senza conquistare un mondiale piloti/costruttori. Non mi sembra che in RBR abbiano scaricato Horner dopo due o tre anni senza titolo, oppure abbiano fatto in modo che Newey trovasse posto altrove. Invece si sono tenuti stretti entrambi, forse perchè hanno dimostrato di sapere vincere, mentre in Ferrari i manager vincenti di un tempo ora fanno altro. purtroppo IMHO RBR è forse peggiore di Ferrari coi piloti, difatti ormai sono Verstappen centrici, se dovessero fallire anche con lui, non so proprio come e con chi si riprenderebbero. Mercedes è pure più statica, ma come si dice, squadra che vince non si cambia. quindi non fa testo. cambia solo il secondo pilota che nel 2016 è diventato il primo lo scrivo con malincuore, fossi un pilota titolato, starei ben lontano dalla Ferrari attuale, molto simile per varie ragioni a quella del periodo 1979/1999
  20. 1 point
    Tra l'altro quell'anno la RB fu la migliore, INSIEME alla McLaren solo dopo l'estate e per buona parte della stagione risultò anche inaffidabile. Vettel massimizzò fino al GP d'Italia prendendo spesso punti importanti e facendo praticamente zero errori. Ebbe delle sfighe come in Malesia e Valencia dove avrebbe vinto La più veloce in termini di costanza fu senza dubbio la McLaren, ma alcune sfighe (Germania, Valencia) e problemi di affidabilità dopo Monza bruciarono le speranze di Hamilton che proprio dopo Monza era secondo in classifica. Da Maggio a Settembre la Ferrari azzeccò gli aggiornamenti e risultava spesso competitiva seppur il grosso veniva fatto da Fernando. A fine campionato anche Massa portò buoni risultati con diversi quarti posti ed anche un podio. Non era la più veloce ma era la più affidabile. Ad avercene di questi campionati, con tre team in lotta di cui due alla pari ma con la terza che era la più affidabile.
  21. 1 point
    Vabbè ma cosa c'è da discutere su Brasile 2012? E' stato tamponato da un brocco che era indegno per la F1, ha fatto una gran gara con l'auto mezza rotta, nella prima parte la rimonta fu notevole. Sarebbe stato veramente un culo assurdo per Alonso vincere il mondiale se il tedesco non fosse riuscito a ripartire.
  22. 1 point
    Io spero mandino in onda Suzuka 2005, la gara più bella di Kimi.
  23. 1 point
    min**ia sì, Jutta si è vinta una Dakar con un trattore, Schlesscoso suka. Sarah e Danica pilotone, la seconda forse un po´penizzata per la bellezza e quasi "costretta" a fare la pin up, ma aveva un gran piede in irl. Attendo la frase del solito scettico "eh ma l´Audi era un missile". Ma poi Michelle mi arrapava proprio per quanto era dura, cattiva, don´t mess with women, sono competitive alla morte, altro che quei quattro ubriaconi finlandesi.
  24. 1 point
    Pensare che bistrattiamo tanto Jody Scheckter, e alla fine a parte Schumi è l´unico che ci ha fatto vincere un titolo negli ultimi 40 anni. Not bad.
  25. 1 point
    Ribadisco la mia formula: cinque team costruttori che vendono a dieci team clienti il telaio dell'anno passato con il motore nuovo (si potrebbero addirittura vendere le scocche di ricambio inutilizzate) più i ricambi, e garantire lo sviluppo del motore. Lo sviluppo del telaio ci penserebbero i team clienti, che diventerebbero tante "isole" tecniche aerodinamiche. I telai vecchi di un anno (ma in realtà funzionerebbe come in MotoGP: automobili progettate dal costruttore apposta per i clienti, e quindi telai vecchi migliorati) assicurerebbero alle macchine di dietro di non raggiungere troppo quelle davanti, mentre quelle davanti possono giocarsi le posizioni che contano. Due clienti per costruttore significa quattro macchine uguali in diretta competizione anche in caso di stratificazione delle prestazioni. Poi un'altra strada potrebbe essere quella di definire l'obbligo, per i team non-costruttori, di acquistare un'ampia gamma di pezzi dai team costruttori senza trasformarli in clienti, sulla base di listini a prezzi bloccati. Modello 'Haas' per intenderci. Con riduzione dei costi e parallela differenziazione tecnica.
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00


×