Jump to content

Aviatore_Gilles

Premium
  • Content Count

    11,198
  • Spam

    375 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    43

Aviatore_Gilles last won the day on February 24

Aviatore_Gilles had the most liked content!

Community Reputation

2,067 Saggio

About Aviatore_Gilles

  • Rank
    Veterano
  • Birthday 02/07/1983

Info Profilo

  • Posizione
    Da qualche parte nel nord!
  • Interessi
    Tanti

Contatti e Social

  • Website URL
    http://
  • Instagram
    aviatore_gilles@hotmail.it

Preferiti

  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    Old Hockenheim

Recent Profile Visitors

13,832 profile views
  1. Speriamo bene. Forza Lole.
  2. Ma quelli che parlano e parlano, cosa portano di concreto, oltre alle parole? Infatti, qualche mese fa tutti ad elogiare il modello Indiano "vedete, loro se la stanno passando bene, anche senza restrizioni, l'immunità di gregge funziona e bla bla bla". Adesso si vede come funzioni quel modello.
  3. Il museo Enzo Ferrari è molto piccolo, lo si gira in pochissimo tempo. Ma merita anch'esso, un pò per alcuni pezzi esposti, un pò per l'atmosfera (è la casa Natale di Enzo Ferrari). Ecco, invece del tour della pista, farei una combo museo a Maranello e museo Enzo Ferrari. Ci sono stato qualche anno fa, non so se ci sia ancora, ma se ci vai, fermati davanti allo 044 del 1995, l'ultimo v12 f1 e chiudi gli occhi.
  4. Andare a podio significa battere almeno le RB, è dura. Domenica abbiamo beccato 55 secondi da Lewis, gli altri erano più vicini solo perché hanno fatto le soste per il GPV, altrimenti eravamo a 45 secondi circa da Bottas. È un'enormità da recuperare.
  5. Uno step? Ne servono di step per arrivare a podio. Anche domenica Charles si è beccato 50 secondi, hai voglia a recuperare.
  6. Dipende sempre da quanto tempo perdi dietro ogni macchina, indicativamente, se ti soffermi un'attimo, direi che in un'ora e qualcosa concludi la visita. Se invece ti piace osservare (impossibile con dei bambini), un paio d'ore vanno via. Io mi ricordo che rimasi 40 minuti davanti alla 126ck di Gilles, immaginando come ca**o avesse fatto a vincere 2 gare con quel cassone. Un'auto a pannelli rivettati, quando già c'erano le prime scocche in carbonio. Sul tour della pista non saprei, io non ci spenderei dei soldi. Piuttosto metti da parte qualche soldino per souvenir, i bimbi te lo chiederanno
  7. La Caixa così mi piace decisamente di più. Il curvino di prima era orribile.
  8. Io presi un 2 in informatica. Il che fa sorridere a pensare che oggi lavoro nel settore informatico
  9. E' uno dei ricordi più belli che mi porto dietro dalle superiori. Pensare che per poco non saltò tutto, perché all'epoca avevo qualche problemino di salute, ma ci andai comunque. Se fossi rimasto a casa me ne sarei pentito per tutta la vita, furono 7 giorni folli, ci divertimmo come pazzi.
  10. Alboreto, da solo, fece fare alla Footwork una delle migliori stagioni, con diversi arrivi a punti e tanti arrivi appena fuori punti. Alla faccia della poca stima Infatti, l'effetto nostalgia tende a sfumare le porcherie che avvenivano all'epoca. A noi tutti piace vedere delle nuove scuderie che si affacciano, ma robe tipo Life, Andrea Moda, Pacific o la Lola Mastercard, sono tutte schifezze che non dovrebbero neanche apparire in una categoria come la F1.
  11. Ha capito che, se cavalca l'onda, poi può cavalcare altro e inoculare a più non posso.
  12. Io mi ricorderò sempre la gita fatta a Budapest, ormai nel lontano 2001 (casso, sono passati 20 anni). Budapest è una bellissima città, ma ovviamente anche una città di perdizione. Alla sera, nella hall dell'hotel, si piazzavano sempre 2 prostitute. Noi ci scherzavamo, finché una sera la richiesta non partì proprio dal prof che ci accompagnava "dai dai, ci sto anch'io se sale in camera" Noi ci provammo, con il nostro inglese maccheronico. Lei capì bene, ma rifiutò sorridendo. Il prof la prese male e andò a letto incazzato quella sera
×