Jump to content

Giovy_1006

Premium
  • Content Count

    2,335
  • Spam

    47 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Giovy_1006 last won the day on November 2 2019

Giovy_1006 had the most liked content!

Community Reputation

460 Laureato

About Giovy_1006

  • Rank
    Membro Senior
  • Birthday 06/10/1993

Preferiti

  • Pilota Preferito
    Quello che guida la Rossa
  • Team Preferito
    Ferrari
  • Circuito preferito
    Hanoi

Recent Profile Visitors

12,986 profile views
  1. La prova del 9 l'avremo a Monaco, quando tutti andranno con il massimo del carico. Se McLaren dovesse restare indietro, si confermerebbe la teoria delle due auto con filosofia diversa. Dovesse tornare davanti il team inglese invece, significherebbe che era più questione di assetto.
  2. Spesso proprio il sorpasso difficile rende spettacolari certi duelli. Se il più veloce sistematicamente è davanti, dovremmo avere quest'anno in ordine SEMPRE Hamilton, Verstappen, Bottas e Perez. In un circuito come Monaco una strategia azzeccata può portare ad un risultato inaspettato per il team, perchè appunto la peculiarità del circuito è quella.
  3. Nelle piste citate da te lo spettacolo viene fuori per fattori esterni, non per i duelli e le lotte. Monza, Spa e Silverstone il leader spesso sta davanti incontrastato. A Monza abbiamo avuto una bella gara, ma non di certo perchè il circuito ha favorito lo spettacolo.
  4. Di base difficilmente si vedono gare emozionanti con tanti sorpassi in condizioni normali. Ad oggi i più veloci partono davanti e lì stanno, una volta passato l'avversario quest'ultimo non ha modo di controbattere perché appunto più lento. Personalmente di una gara non guardo solo i sorpassi ma tante altre cose, come la guida di ogni pilota o il semplice ritmo gara. Se seguissi la Formula 1 solo per i sorpassi, beh..non sarei su questo forum
  5. Per me l'overcut non ci sarebbe mai stato. Spagna è una pista ad alta usura e nonostante la superiorità della Mercedes, l'overcut avrebbe funzionato poco. Piuttosto sarebbe stato più probabile un sorpasso nello stint successivo. Questione di tempo e Bottas avrebbe passato Leclerc. Con un eventuale pit stop anticipato, il monegasco avrebbe avuto le gomme leggermente più consumate rispetto al finnico, aumentando ulteriormente il gap prestazionale tra i due.
  6. Inizia a farmi quasi tenerezza.
  7. Senza l'ultima chicane si vedrebbero molti più sorpassi.
  8. Come valutate il ritorno di Alonso dopo 4 gare? Io gli darei un 6 di fiducia, anche se non me lo aspettavo così in difficoltà con Ocon.
  9. Giovy_1006

    La F1 in TV

    Quali sono queste critiche? Nessuno si aspettava una Ferrari da titolo e anche in questo forum si è apprezzato il recupero fatto a Maranello, però di certo non meritano applausi a scena aperta visto che si ritrovano a recuperare per colpe ESCLUSIVAMENTE loro. Se poi non ci possiamo neanche lamentare di quando cannano le strategie (vedi con Sainz a Portimao)..
  10. Giovy_1006

    La F1 in TV

    Binotto che dopo un anno di sonore legnate va a fare lo stizzito nel post gara no. Sembra quasi che la Ferrari abbia vinto la gara. Deve dire grazie che l'anno scorso non è stato massacrato per aver partorito un cancello.
  11. Giovy_1006

    La F1 in TV

    "É BELLISSIMA QUESTA FORMULA 1!"
  12. Semplicemente non è sto gran fenomeno che hanno voluto far credere all'inizio. Particolarmente fastidioso nel team radio di oggi. Non si permettono di dire certe cose neanche i piloti più esperti, figuratevi un pilota con 3 gare dove ha conquistato più warning che punti.
  13. Fu un discorso che affrontò l'anno scorso tra Gara 1 e Gara 2 di Jerez. Probabilmente lui ha bisogno di un setup diverso rispetto agli altri piloti Yamaha. Fin quando si parlava della moto dello scorso anno magari le cose potevano andare discretamente, ma è probabile che con la moto di quest'anno (anche perchè la moto la sviluppano giustamente su Quartararo e Vinales) non renda con il setup di Rossi.
  14. Guiderà la Racing Point dello scorso anno quindi? Comunque furbi a fargli fare il test al Paul Ricard, con quelle ampie vie di fuga
  15. L'andamento dal 2018 ad oggi, a mio modo di vedere spiega il suo calo. 2018 - abbastanza competitivo, più volte a podio con quel 18° posto in Malesia che poteva essere primo o secondo posto. 2019 - dopo la terza tappa c'è un piccolo calo, non va più a podio e le cadute iniziano ad essere sempre più frequenti. Comunque sia, mantiene un discreto livello di competitività. 2020 - c'è un podio ma post Misano è il disastro. Tra cadute e covid, praticamente non ha più fatto punti. Sfortunato anche a rientrare a stagione praticamente finita. Ci fossero state altre 2-3 gare magari poteva riprendere più ritmo. 2021 - ai posteri l'ardua sentenza. Da Assen 2017 dove ottenne la sua ultima vittoria, fino ad Austin 2019 era molto competitivo. Terminata quella gara, è avvenuto il primo step involutivo, dove praticamente non ha più visto il podio (botta psicologica?). Da lì non vede più il podio ma naviga tra la 4° e l'8° posizione. L'ultimo step involutivo arriva invece con le molteplici cadute (dove però in alcune gare aveva un buon ritmo), che unito alle assenze per covid lo hanno portato a questo stato. É stato anche sfortunato che il mondiale era giunto alla conclusione, magari con altre 2-3 gare poteva riprendere ritmo, anche se la vedo difficile. A mio modo di vedere quest'anno smetterà e la creazione del suo team ne può essere una prova. Potrebbe anche correre nel suo team, ma sarebbe un enorme peso avere un pilota che ti naviga ai margini della zona punti e magari l'altro pilota che lotta per qualcosa di più importante.
×