Jump to content
Sign in to follow this  
KimiSanton

2021.10 | Gran Premio di Gran Bretagna - Silverstone [Gara - Commenti]

Recommended Posts

Posted (edited)

Non del tutto condivisibili, fa il figo ma poi non si schiera: 9 a Ham che ha bisogno di tutta una gara per vincere con un'astronave contro Leclerc e 8 a Max che fa solo mezzo giro... mah

Edited by andycott

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Jumping Spider ha scritto:

 

Questa è proprio di cattivo gusto, indipendentemente  a chi è rivolta.


Vabbè, so che le nuove generazioni faticano a capire l'ironia.
Non lo farò più ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Due sorpassi nello stesso punto, traiettorie "leggermente" diverse

 

E6l7FbPXMAMWTai?format=jpg&name=large

 

E6l7FpHWEBEYsx2?format=jpg&name=large

 

 

Edited by andycott

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' chiaro che non puoi superare Max e una Rb come superi McLaren e Ferrari, la manovra va da sè sarà molto più al limite e rischiosa.

Ham secondo me è stato un po' troppo garibaldino ma Max con Lewis a fianco molto più veloce a un certo punto poteva anche premere l'opzione alzo il piede e lo lascio sfilare (magari finiva pure lungo) invece di mettersi costantemente nella modalità di voler dimostrare chi c'è l'ha più lungo.

Finora questo atteggiamente gli ha portato la fama di pilota duro e supercazzuto ma ieri gli ha fruttato solo 25 punti persi e un gran mal di testa

:maxnotme:

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Leno ha scritto:

E' chiaro che non puoi superare Max e una Rb come superi McLaren e Ferrari, la manovra va da sè sarà molto più al limite e rischiosa.

Ham secondo me è stato un po' troppo garibaldino ma Max con Lewis a fianco molto più veloce a un certo punto poteva anche premere l'opzione alzo il piede e lo lascio sfilare (magari finiva pure lungo) invece di mettersi costantemente nella modalità di voler dimostrare chi c'è l'ha più lungo.

Finora questo atteggiamente gli ha portato la fama di pilota duro e supercazzuto ma ieri gli ha fruttato solo 25 punti persi e un gran mal di testa

 

Rimane il fatto che Hamilton è arrivato lungo, Verstappen ha lasciato spazio (il fermo immagine qui sopra lo dimostra bene) e il resto l'ha fatto il culo di uno e la sfiga dell'altro.

 

Penso che se Hamilton fosse uscito e Verstappen avesse continuato la gara saremmo tutti qui, te compreso, a parlare di un errore da pollo di Hamilton. Alla fine è solo il risultato del contatto (che è stato casuale e non è attribuibile alla colpa dell'uno o al merito dell'altro) che permette in qualche modo di giustificare la manovra di Hamilton e di vederla, a posteriori, come accettabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma magari la manovra di Hamilton era volta proprio a modificare la traiettoria ideale di max; forse si aspettava che max non convergesse così velocemente al punto di corda

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
11 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Rimane il fatto che Hamilton è arrivato lungo, Verstappen ha lasciato spazio (il fermo immagine qui sopra lo dimostra bene) e il resto l'ha fatto il culo di uno e la sfiga dell'altro.

 

Penso che se Hamilton fosse uscito e Verstappen avesse continuato la gara saremmo tutti qui, te compreso, a parlare di un errore da pollo di Hamilton. Alla fine è solo il risultato del contatto (che è stato casuale e non è attribuibile alla colpa dell'uno o al merito dell'altro) che permette in qualche modo di giustificare la manovra di Hamilton e di vederla, a posteriori, come accettabile.

 

Ma non penso proprio dai, una manovra è una manovra aldilà dei risultati, penso di aver visto tante gare di f1 da poterla giudicare serenamente.

Ham vuole e sa che deve passare a tutti i costi, quando si butta dentro e affianca l'olandese è molto più veloce, Max è nella solità modalità "non passi neanche morto" e ha chiuso confidando che l'altro alzi il piede ancora una volta, l'inglese non vuole e forse a quel punto manco può frenare ed ecco il patatrac.

Per me 60/40 colpa di Hamilton perchè lo becca comunque dietro, ma nel complesso incidente di gara tra due piloti che correvano in modalità "ca**o durissimo", poi riperto in questa F1 la penalità ci sta.

9 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Ma magari la manovra di Hamilton era volta proprio a modificare la traiettoria ideale di max; forse si aspettava che max non convergesse così velocemente al punto di corda

 

Esatto, Ham sicuramente pensava stesse largo perchè ormai gli aveva occupato lo spazio (tra l'altro come prima difesa Max stringe subito l'inglese in maniera molto vistosa), con un altro pilota probabilmente funzionava anche.

Son questioni di una frazione di secondo comunque, alla fine prevale l'istinto.

Edited by Leno
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Leno ha scritto:

E' chiaro che non puoi superare Max e una Rb come superi McLaren e Ferrari, la manovra va da sè sarà molto più al limite e rischiosa.

Ham secondo me è stato un po' troppo garibaldino ma Max con Lewis a fianco molto più veloce a un certo punto poteva anche premere l'opzione alzo il piede e lo lascio sfilare (magari finiva pure lungo) invece di mettersi costantemente nella modalità di voler dimostrare chi c'è l'ha più lungo.

Finora questo atteggiamente gli ha portato la fama di pilota duro e supercazzuto ma ieri gli ha fruttato solo 25 punti persi e un gran mal di testa

:maxnotme:

 

Non ho capito, solo perché uno si chiama Hamilton lo devi lasciar passare anche se è dietro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Tutto sommato un incidente di gara. Un tempo era abbastanza normale, oggi i tempi sono cambiati. Peccato ce ci rimmettano sempre solo gli avversari di Hamilton.

 

Dite quello che volete (e questo vale per molti dei piloti attuali), ma il livello di sicurezza raggiunta ha fatto diminuire quello della sportività e della responsabilità. Non di molto, ma Q.B.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Leno ha scritto:

Ham vuole e sa che deve passare a tutti i costi, quando si butta dentro e affianca l'olandese è molto più veloce, Max è nella solità modalità "non passi neanche morto" e ha chiuso confidando che l'altro alzi il piede ancora una volta, l'inglese non vuole e forse a quel punto manco può frenare ed ecco il patatrac.

Per me 60/40 colpa di Hamilton perchè lo becca comunque dietro, ma nel complesso incidente di gara tra due piloti che correvano in modalità "ca**o durissimo", poi riperto in questa F1 la penalità ci sta.

 

Guarda, per me è un incidente di gara abbasatnza normale, anche se alla fine il rischio che condizioni il mondiale è altissimo, però quando nella stessa situazione ci si sono trovati Hamilton e Leclerc il patatrac non c'è stato essenzialmente perché Hamilton si è comportato in modo diverso, dato che Leclerc ha lasciato MENO spazio di Verstappen.

 

Verstappen non ha chiuso bruscamente, anzi. Ha fatto la traiettoria e ha lasciato spazio. Se Hamilton avesse preso la corda come con Leclerc, sarebbe passato abbastanza agevolmente. A me sembra sempre di più un suo errore, e davvero non vedo responsabilità in Verstappen. Al massimo dividerei le responsabilità in 90/10, con quel 10 che consiste essenzialmente in "non riuscire a prevedere l'errore di chi ti sta dietro".

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton a un certo punto era affiancato e Max poteva magari valutare altre opzioni invece di tirare la curva alla morte stringendo l'avversario facendo a gara a chi è più cazzuto, ripeto è una modalità che finora gli ha portato la fama di duro della F1 ma a volte ti si può anche rivoltare contro.

Il sorpasso a Leclerc fa poco testo, c'era una differenza di prestazioni molto più elevato e Ham poteva agire con una certa tranquiliità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che si dovrebbe penalizzare la manovra e non le conseguenze, che differenza c'è tra questo incidente e, ad esempio:

 

- Max con Vettel in Cina

- Ham con Albon

- Leclerc con Vettel in Austria

- Max con Raikkonen sempre in Austria (mi pare, Max tocca la posteriore di Rai, lo fa sbandare e lo passa)

 

e le miriadi di entrate garibaldine finite con un contatto?

 

Non è polemica, voglio solo capire chi vorrebbe squalifica, S&G o altro che differenze usa nel valutare queste situazioni.

 

Se valutiamo le conseguenze invece, allora si che gira il c***o, perché uno esce e l'altro no (ma è stato così anche in quasi tutti i duelli sopra, la vittima ci rimette di più del colpevole).

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, andycott ha scritto:

Due sorpassi nello stesso punto, traiettorie "leggermente" diverse

 

E6l7FbPXMAMWTai?format=jpg&name=large

 

E6l7FpHWEBEYsx2?format=jpg&name=large

 

 

Si vede che Leclerc e Verstappen si trovano nello stesso punto (forse il monegasco ha chiuso di più) mentre Hamilton con Verstappen è più largo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma guarda che finchè non butti fuori l'altro puoi occupare la zona di pista che più ti aggrada eh, non è che, soprattutto in sorpasso, devi fare una traiettoria obbligata.

Con Max era sicuramente più largo ma l'olandese aveva comunque ancora pista davanti, certo per fare la curva in quella traiettoria avrebbe dovuto alzare il piede invece ha preferito cercare il punto di corda più interna per non dare vantaggio all'avversario.

Scelta legittima eh, ma certo non ha dato una mano a evitare il patatrac.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
47 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Ma magari la manovra di Hamilton era volta proprio a modificare la traiettoria ideale di max; forse si aspettava che max non convergesse così velocemente al punto di corda


Possibile, forse probabile.
Questo è l'effetto della regola che "bisogna lasciare spazio sufficiente", che ha purtroppo sostituito quella (credo non scritta ma che era stata sempre applicata per decenni) di "chi è davanti ha il diritto di impostare la traiettoria ottimale".
Il risultato è che chi attacca da dietro basta che metta anche solo di poco il muso al livello delle ruote posteriori di chi sta davanti da poter avere il "diritto" di impedire a quello davanti di fare la sua traiettoria migliore.

Toto ha detto che "C’è scritto chiaro nel regolamento che se ti trovi affiancato di mezza macchina all’interno la curva è tua e non di chi è all’esterno che a quel punto deve lasciare spazio".
Non so se il regolamento parla davvero di "mezza macchina", ma non mi pare che Lewis avesse già mezza macchina dentro.
Dettaglio, ormai basta essere affiancato di "un pò" per sentirsi in diritto di "ottenere spazio", anche se ti sei affiancato solo perchè hai fatto un'attacco alla disperata.

Ciò detto, e ribadito che ho considerato tale regola (che consente a chi sta dietro di togliere la traiettoria ottimale a chi sta davanti) sbagliata fin dal momento in cui è stata introdotta, che credo sia stata fatta in realtà con il pensiero non recondito di facilitare i sorpassi (come altri provvedimenti esplicitamente in quel senso, vedi DRS) e che tornerei volentieri alla vecchia regola "non scritta" (che non mi pare creasse più incidenti di quella nuova ed era più "giusta" e forse anche più chiara), secondo me è stato un incidente in sè meno clamoroso di altri e clamoroso più che altro per l'effetto sul campionato.

Hamilton secondo me ha colpa al 95% (il 5% di Verstappen è solo perchè poteva aspettarsi di essere urtato e non chiuderla al primo giro) e la penalizzazione è stata sacrosanta, anche se uno stop-and-go sarebbe stata la cosa giusta.
Purtroppo, nessuna penalizzazione può compensare l'enorme "lato B" del britannico, il pilota più costantemente fortunato che io ricordi da quando guardo la F1 (metà anni '60, ahimè ...).

Se Vettel passa su un nocciolo di ciliegia, gli va in pezzi la macchina.
Se Verstappen passa su una noce, gli salta una gomma.
Se Hamilton investe una palla da bowling, fa un lungo e poi riprende ("It's all ok, Lewis. We don't see any damage in the car ...").

E' così da sempre nella sua carriera, anche quando gli va male non gli va mai tutto male, che sia perchè non c'è mai una barriera quando va lungo o perchè arrivano SC "strategiche" quando ne ha bisogno o perchè la sua macchina il 99% delle volte sembra di titanio-vanadio-molibdeno e quelle degli altri fatte di crackers e grissini.

Grande pilota, secondo me anche grande antipatico, ma anche grande fortunato.
Una volta c'era "Culonso", adesso si potrebbe parlare di "Culinton".
Ma la chiudo qui perchè so che certe cose non si possono dire ... :D

E' così ed è andata così anche ieri.
Amen.
 

Edited by Astor
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, Jordan said:

 

e come lo dovrei chiamare un pseduo blog dove la maggioranza della coltissima e intelligentissima utenza pensa seriamente che la manovra di ham oggi sia stata fatta di proposito :rotfl:   

 

ma infatti non fa onore a turrini che ci sia un blog a suo nome senza la minima moderazione dove 24 ore su 24 vengono rivolti insulti anche sul personale ad ham e a quei pochi tifosi coraggiosi che frequentano quel blog, pensa alla loro di intelligenza, non alla mia.

 

 

e' un po il concetto del blog eh, il fatto che delle menti non eccelse commentino sotto degli argomenti e temi ben esposti da Turrini non significa che turrini di colpo diventi un pirla

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, SuperScatto ha scritto:

Visto che si dovrebbe penalizzare la manovra e non le conseguenze, che differenza c'è tra questo incidente e, ad esempio:

 

- Max con Vettel in Cina

- Ham con Albon

- Leclerc con Vettel in Austria

- Max con Raikkonen sempre in Austria (mi pare, Max tocca la posteriore di Rai, lo fa sbandare e lo passa)

 

e le miriadi di entrate garibaldine finite con un contatto?

 

Per quel che mi ricordo, anche in questi casi la colpa era di chi da dietro ha colpito chi stava davanti, o sbaglio?

 

Poi un criterio potrebbe essere la pericolosità della manovra: va da sé che un contatto a bassa velocità è meno pericoloso e ha meno conseguenze di un contatto ad altissima velocità come quello di ieri.

 

40 minuti fa, Leno ha scritto:

Con Max era sicuramente più largo ma l'olandese aveva comunque ancora pista davanti, certo per fare la curva in quella traiettoria avrebbe dovuto alzare il piede invece ha preferito cercare il punto di corda più interna per non dare vantaggio all'avversario.

 

Ma Max non ha chiuso troppo la traiettorie e il contatto c'è stato non perché Verstappen ha stretto, ma perché Hamilton è arrivato lungo. Anche se Verstappen avesse girato cinque metri più largo Hamilton l'avrebbe centrato. L'unico modo per evitare lo scontro, per Verstappen, sarebbe stato rallentare moltissimo, aspettare che Hamilton sfilasse all'interno e incrociare la traiettoria, ma in quel momento e in quella fase concitata (gara iniziata da poche curve) era impensabile pensare a qualcosa del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, andycott ha scritto:

i filmati da 3/4 dall'alto dicono tutto, infatti: in ambo i casi, Hamilton ha affiancato Max prima e Leclerc poi, ma con Max ha fatto una traiettoria di m...a.
se questi sono 10s di penalità, non capisco le penalità  per i track limit (che già faticavo a comprendere di mio).

 

10 ore fa, andycott ha scritto:

Due sorpassi nello stesso punto, traiettorie "leggermente" diverse

 

E6l7FbPXMAMWTai?format=jpg&name=large

 

E6l7FpHWEBEYsx2?format=jpg&name=large

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
19 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Per quel che mi ricordo, anche in questi casi la colpa era di chi da dietro ha colpito chi stava davanti, o sbaglio?

 

Poi un criterio potrebbe essere la pericolosità della manovra: va da sé che un contatto a bassa velocità è meno pericoloso e ha meno conseguenze di un contatto ad altissima velocità come quello di ieri.

 

 

Ma Max non ha chiuso troppo la traiettorie e il contatto c'è stato non perché Verstappen ha stretto, ma perché Hamilton è arrivato lungo. Anche se Verstappen avesse girato cinque metri più largo Hamilton l'avrebbe centrato. L'unico modo per evitare lo scontro, per Verstappen, sarebbe stato rallentare moltissimo, aspettare che Hamilton sfilasse all'interno e incrociare la traiettoria, ma in quel momento e in quella fase concitata (gara iniziata da poche curve) era impensabile pensare a qualcosa del genere.

 

Max chiude e anche con cattiveria dai, ripeto manovra legittima perchè era davanti ma a conti fatti non molto furba.

Non trasformatemi l'olandese in un agnellino indifeso adesso eh che di manovre al limite direi che se ne intendo parecchio.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque fino a Silverstone avevamo avuto un grande spettacolo con i due protagonisti che avevano lottato ma senza incorrere a scorrettezze, fino a ieri.
Dalla prossima gara,  ci sarà un altro campionato e, devo dire la verità, sarà diverso in modo negativo,  con scontri e polemiche fino a fine stagione. Preferivo,  di gran lunga, il campionato fino a Silverstone. 
Sicuramente sarà più brutto poiché sicuramente ci saranno altri incidenti tra di loro.
Alla Red Bull non sarà piaciuto il comportamento di Hamilton in primis e la ridicola penalità data all'inglese che ha permesso, di fatto, la riapertura del campionato piloti e costruttori. 
Io sono con la Red Bull. 
Faranno bene a dare ad Hamilton ciò che si merita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×