Jump to content
Sign in to follow this  
ButtonForEver

Sappiate gi? che questo topic vi far? molto arrabbiare...

Recommended Posts

anche in Inghilterra e Spagna il calcio ? di gran lunga lo sport pi? seguito, di che stiamo parlando? :asd:

 

Ni, in Inghilterra oltre che il calcio seguono massicciamente anche il rugby, il circket, le corse di cavalli e il motorsport come scrive Beyond nel messaggio qua sotto. In Spagna sono molto seguiti anche il basket, tanto che la TVE, equivalente della nostra RAI, da ogni settimana in diretta una partita di Eurolega delle squadre Iberiche, e anche il tennis. In Francia il rugby ha gli stessi ascolti televisi del calcio se non addirittura leggermente superiori. E' solo da noi che il calcio ha una predominanza quasi totale.

 

stiamo parlando del fatto che in inghilterra seguono davvero i motori e in tv ci sono tante competizioni non solo la f1 e qualche cosetta quando capita

 

 

? inutile rifarsela con il calcio, se alla gente interessa quello c? poco da fare.

gli sponsor mica sono scemi da spendere soldi in competizioni dove vanno si e no 1000 persone, tipo il dtm al mugello qualche anno fa.

 

Sono d'accordo in parte. E' vero che gli sponsor investono inevitabilmente negli avvenimenti maggiormente seguiti ma la gente deve anche essere a conoscenza degli avvenimenti. Se gli organi di stampa e i media fanno occupare al calcio il 90% dello spazio parecchi pensano esista solo quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche in Inghilterra e Spagna il calcio ? di gran lunga lo sport pi? seguito, di che stiamo parlando? :asd:

? inutile che vi ricordi che anche in Germania ? cos?. Per? l'ADAC e le case costruttrici fanno di pi? per gli sport motoristi, con qualsiasi numero di ruote. Ma non dimenticate la situazione economica del paese, anche quella ? altrettanto importante. L'Italia ? abbastanza in crisi, anche di valori e di identit?, fra le altre cose. Ci vogliono dei cambiamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le affermazioni di petrus

Quest'anno ? Vitaly Petrol

 

15406_petrov-porta-i-petroldollari-della-sibur-alla-caterham.jpg

Edited by gio66

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ha del tutto torto quando dice che qua manca passione.

 

Avremo pure una tradizione di oltre mezzo secolo

 

La nostra tradizione automobilistica risale a ben oltre un secolo intero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sui dettagli della questione non sono informato a fondo, ma quello che so per certo ? che non si trattava di generosit?, ma un meccanismo di elusione fiscale, attraverso il quale le squadre (non solo di automobilismo, sia chiaro) riuscivano a ricevere finanziamenti. Spero che qualcuno sappia illuminarci pi? a fondo al riguardo

Semplicissimo. Bastava fare fatture false, minimo 1 a 5 per recuperare almeno l'IVA.

Adesso ci sono team che fatturano la quota effettivamente ricevuta e poi restituiscono sottobanco parte del finanziamento allo sponsor.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La passione di chi dovrebbe investire, come le varie federazioni, quella si che manca.

E se per correre in kart e avere successo bisogna avere molti, molti, molti soldi da parte, per correre, ad esempio, una gara di rally, non vi dico neanche di cosa c'? bisogno.....

Edited by Kimired

Share this post


Link to post
Share on other sites

kovalainen guida meglio di petrov! :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi sono arrabbiato, credo che Petrov abbia ragione: in fin dei conti, tolta la F1, i circuiti sono sempre deserti. Ovvio che per uno sponsor italiano, investire in giovani piloti che corrono in F.Ren?, F.Abart e F3 in Italia dove le gare non le vede mai nessuno non ha senso. Se i soldi non arrivano, i campioni non saltano fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi sono arrabbiato, credo che Petrov abbia ragione: in fin dei conti, tolta la F1, i circuiti sono sempre deserti. Ovvio che per uno sponsor italiano, investire in giovani piloti che corrono in F.Ren?, F.Abart e F3 in Italia dove le gare non le vede mai nessuno non ha senso. Se i soldi non arrivano, i campioni non saltano fuori.

Io l'ho detto. Il male parte fin dalle prime categorie e si estende a tutto ci? che viene dopo.

Per quanto riguarda Petrov (che parla di passione, lui, che viene da una nazione dove fino all'altro ieri non sapevano neanche cosa fosse la competizione automobilistica :confused: ) in generale, personalmente, mi sta sulle balle.

Edited by Kimired

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi posto questo link (per chi mastica il tedesco va bene anche ora) per prepararvi all'arrivo - almeno spero - di questo articolo in italiano o in inglese, sull'argomento dei (mancanti) piloti italiani in F1. Con interessanti affermazioni di Vettel e Co.

 

http://www.motorsport-total.com/f1/news/2012/03/Vettel_Was_wurde_aus_italienischen_Ex-Rivalen_12031533.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha ragione su tutta la linea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attendo la versione inglese :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io il tedesco non lo conosco per nulla, quindi ho cercato di arranciarmi con i traduttori per cogliere il senso.

Singolare quello che dice Vettel in questo passaggio, in cui praticamente conferma quello che dico io:

 

"Vielleicht liegt es daran, dass die italienische Industrie nicht offen genug ist, um jungen Talenten ihr Geld zu geben. Der Motorsport wurde zuletzt immer teurer, auch wenn er schon immer teuer war. Du brauchst daher von Anfang an eine Unterst?tzung."

 

che tradotto maldestramente equivale a qualcosa del genere:

 

"Forse ? perch? l'industria italiana non ? abbastanza aperta per dare denaro a giovani talenti. Il Motorsport ? ultimamente pi? costoso, anche se ? sempre stato troppo costoso. Perci? i giovani hanno bisogno un supporto fin dall'inizio".

Edited by Kimired

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece mi sono inc..ato e molto.

Ma chi ? Petrov ? cosa ha fatto ? cosa ha vinto ?

Non abbiamo passione ? ma ? folle e cosa ? semmai ? tutta indirizzata verso la Ferrari e poca verso i nostri piloti ma che provi ad andare in Romagna e vedr? cosa gli dicono. Che provi ad andare in Sicilia a vedere le gare in salita. Ed a Imola, Monza, Montecarlo non c'? mai stato ?

Autodromi deserti ? lo sono ovunque e non solo in Italia.

Non abbiamo giovani piloti ? i nomi di ottimi piloti sono gi? stati fatti in questo forum e mi sembra che siano pi? che sufficienti.

Non abbiamo Putin, la Gazprom, un dittatore che finanzia con i soldi pubblici. E' questo che serve (purtroppo) in questa f1.

Poi ? ovvio che anche Alonso ha avuto i suoi sponsor (Telefonica pi? che Santander...)ma per cortesia...

Petrov rimane uno che ha rubato un sedile, come ? di moda in questo sport. Ma per cortesia che STIA ZITTO !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece mi sono inc..ato e molto.

Ma chi ? Petrov ? cosa ha fatto ? cosa ha vinto ?

Non abbiamo passione ? ma ? folle e cosa ? semmai ? tutta indirizzata verso la Ferrari e poca verso i nostri piloti ma che provi ad andare in Romagna e vedr? cosa gli dicono. Che provi ad andare in Sicilia a vedere le gare in salita. Ed a Imola, Monza, Montecarlo non c'? mai stato ?

Autodromi deserti ? lo sono ovunque e non solo in Italia.

Non abbiamo giovani piloti ? i nomi di ottimi piloti sono gi? stati fatti in questo forum e mi sembra che siano pi? che sufficienti.

Non abbiamo Putin, la Gazprom, un dittatore che finanzia con i soldi pubblici. E' questo che serve (purtroppo) in questa f1.

Poi ? ovvio che anche Alonso ha avuto i suoi sponsor (Telefonica pi? che Santander...)ma per cortesia...

Petrov rimane uno che ha rubato un sedile, come ? di moda in questo sport. Ma per cortesia che STIA ZITTO !!!

 

Su questo la stai sparando veramente grossa. Passione ? quella che vedi negli stadi di calcio, dove la gente ci va perch? fa parte della cultura di un paese.

 

Inghilterra e Germania sono due esempi di come ci sia passione per le corse, poich? le corse nazionali (F3, DTM) attirano parecchio pubblico. In Argentina e Brasile, le corse stock portano pi? gente che non allo stadio e le corse vengono trasmesse in diretta sui canali principali (per intenderci, come se facessero su RAI2 o Italia1, non so Nuvolari). Per farti un paragone, queste categorie nazionali hanno un seguito pari a quello della Superbike in Italia, che fa numeri di tutto rispetto.

 

La 1000 di Imola del 2011 era un deserto, non c'era nessuno e infatti il mondiale endurance non ci torner?. A Silverstone e a Spa la situazione ? diversa.

 

Sui piloti italiani, credo che Mortara sia veramente forte, uno sul quale puntare, Filippi anche ? bravo. Comunque non bisogna sopravvalutare i nostri. Pantano, Liuzzi, Trulli, Fisichella hanno avuto le loro possibilit? e non le hanno del tutto sfruttate, non sempre per causa loro, ma di sicuro non erano dei Schumacher, Vetttel o Hamilton.

 

Per quanto riguarda la questione sponsor, ? sempre andata cos?. Quando l'Italia aveva 15 piloti in F1, non tutti si meritavano il posto.

 

Sulla questione dittatore che finanzia con i soldi pubblici, attivitt? particolari come pr (intendo pubbliche relazioni, anche troppo pubbliche)...forse anche in Italia ce l'abbiamo...o ce l'avevamo? o ce l'avremo ancora? :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su questo la stai sparando veramente grossa. Passione ? quella che vedi negli stadi di calcio, dove la gente ci va perch? fa parte della cultura di un paese.

 

Inghilterra e Germania sono due esempi di come ci sia passione per le corse, poich? le corse nazionali (F3, DTM) attirano parecchio pubblico. In Argentina e Brasile, le corse stock portano pi? gente che non allo stadio e le corse vengono trasmesse in diretta sui canali principali (per intenderci, come se facessero su RAI2 o Italia1, non so Nuvolari). Per farti un paragone, queste categorie nazionali hanno un seguito pari a quello della Superbike in Italia, che fa numeri di tutto rispetto.

 

La 1000 di Imola del 2011 era un deserto, non c'era nessuno e infatti il mondiale endurance non ci torner?. A Silverstone e a Spa la situazione ? diversa.

 

Sui piloti italiani, credo che Mortara sia veramente forte, uno sul quale puntare, Filippi anche ? bravo. Comunque non bisogna sopravvalutare i nostri. Pantano, Liuzzi, Trulli, Fisichella hanno avuto le loro possibilit? e non le hanno del tutto sfruttate, non sempre per causa loro, ma di sicuro non erano dei Schumacher, Vetttel o Hamilton.

 

Per quanto riguarda la questione sponsor, ? sempre andata cos?. Quando l'Italia aveva 15 piloti in F1, non tutti si meritavano il posto.

 

Sulla questione dittatore che finanzia con i soldi pubblici, attivitt? particolari come pr (intendo pubbliche relazioni, anche troppo pubbliche)...forse anche in Italia ce l'abbiamo...o ce l'avevamo? o ce l'avremo ancora? :hihi:

Concordo sull'ultima che hai scritto :asd: ma qui finiamo in altri discorsi... :whistling:

Quello che tu dici sulla passione ? in effetti vero se rapportato alle gare in circuito. Io facevo un discorso pi? in generale perch? intendo l'automobilismo come qualcosa di pi? ampio che passa dal Rally all'Autocross fino al Karting.

Certo che finch? i nostri media parlano solo di F1 e Ferrari per le gare in circuito ? dura.

Concordo anche sul discorso dei 15 Italiani in F1 anche se, bisogna ammetterlo, gente come Patrese, De Angelis e Alboreto erano da mondiale...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ancora non si ? capito che i media vanno dietro agli interessi e agli ascolti della gente..

PRIMA massimo interesse da parte della gente verso certe categorie e allora FORSE ci sar? l'interesse dei media, sicuramente mai il contrario

Share this post


Link to post
Share on other sites

ancora non si ? capito che i media vanno dietro agli interessi e agli ascolti della gente..

PRIMA massimo interesse da parte della gente verso certe categorie e allora FORSE ci sar? l'interesse dei media, sicuramente mai il contrario

 

Posso capire il tuo punto di vista ma credo che il compito dei media sia anche quello di scoprire potenziali nuovi mercati proponendo nuovi spettacoli.

Certo che se non vuoi correre rischi parli di F1, Ferrari e di quante volte Alonso ? andato in bagno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le affermazioni di Petrov sono in parte condivisibili. I motivi li avete detti gi? voi.

 

Quello che mi lascia di sasso invece ? l'arroganza che contraddistingue molti giovani piloti. Il fatto di essere giovani non ? una scusante. Anche Algersuari, che ho sempre difeso, l'altro giorno ha sparato a zero su Kubica, dimostrando davvero poco, ma poco cervello oltre che sensibilit?. Per fortuna in F1 ci sono anche dei ragazzi in gamba come Kobayashi o Rosberg che si costruiscono la carriera in pista, metro su metro, punto su punto... E non sulle riviste scandalistiche.

 

Petrov, che non ? nessuno, verr? ricordato in futuro solo per il famoso tappo su Alonso. Un po' come la storia di Glock, che "ha fatto vincere" il titolo a Hamilton. Il che ? un paradosso. Petrov che fa tanto il ganzo, deve ringraziare proprio lo spagnolo e la sua fama se in futuro qualcuno si ricorder? di lui. Gia lo vedo tra una 30ina di anni, quando far? il lavapiatti al Ferrari World ad Abu Dabi "io sono quello che una vaolta ferm? Alonso.... bla bla bla".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×