Jump to content

L.Costigan

Premium
  • Content Count

    3,355
  • Spam

    32 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

L.Costigan last won the day on June 7

L.Costigan had the most liked content!

Community Reputation

972 Dottore

About L.Costigan

  • Rank
    La mano destra del Diavolo
  • Birthday 09/12/1984

Preferiti

  • Pilota Preferito
    M. Schumacher
  • Team Preferito
    La Ferrari

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Binotto se n'è andato, ha vinto lui. Non credo che se ne andrà a fine 2023 a questo punto. Qualche sassolino dalle scarpe se l'è tolto in queste ultime interviste, chi ha voluto capire ha capito. Del resto stava avvenendo uno scempio senza precedenti, con il TP che si accanisce con la prima guida, lo mette su strategie penalizzanti, lo redarguisce in mondovisione, non manca di sottolineare i pochi errori commessi. Ci siamo tolti dalle scatole un viscido di un livello che più basso io non avevo mai visto in Ferrari. Adesso Leclerc ha la strada spianata all'interno del team, per perderlo per mano come ogni prima guida deve saper fare. E' l'ultimo step che gli manca a livello di crescita. Dategli una ca**o di macchina decente, lasciatelo correre e ci penserà lui ad incenerire i vari Max, Lewis ecc... Da quando Schumy ha smesso un pilota così forte e così affamato in Ferrari non c'è mai stato.
  2. Un nuovo TP in questo momento non è prioritario. La Ferrari deve capire a chi affidare la direzione tecnica e quella sportiva. In assenza del TP basta Vigna. Ma c'è una macchina da finire e un muretto da ristrutturare. Li bisogna avere subito due figure di riferimento che prendano in mano la situazione. Oggi non a dicembre o a marzo
  3. Dovunque vada sarà comunque meglio che averlo in Ferrari. Il suo ciclo come tecnico è finito quando ha preteso di diventare TP. Come TP ha fallito. Ci ha fatto perdere 4 anni inutilmente e la Ferrari non è ancora ritornata al livello pre-Binotto. Prima di lui i mondiali si perdevano lo stesso ma si arrivava perlomeno a giocarsela QUASI alla fine. Del resto il 2019 che doveva essere quello dell'aggancio alla Mercedes è stato l'inizio della fine. 4 anni della nostra vita buttati via, peggiorativi sotto ogni aspetto. Fa veramente rabbia al solo pensarci
  4. @Kimired rispondo a te ma il discorso vale in generale, esattamente come il mio intervento di prima. Storicamente, chiunque sia alla guida della Ferrari ha sempre dovuto affrontare pesanti critiche, anche quando erano ingiustificate dai fatti (lamentele sempre e comunque). Dunque che si desideri un TP esterno è più che lecito, sono d'accordo. Poi però SE così le cose dovessero andare non vorrei vedere partire il treno delle critiche "perché non è italiano", "perché non è un uomo di motori" "perché non ha dimostrato nulla" "perché è troppo biondo" ecc.. ecc.. Binotto è stato accolto positivamente basandosi su considerazioni semplicistiche: è in Ferrari da tanto. Stop. Io dissi subito che chi punta alle scalate facendo le scarpe agli altri difficilmente avrebbe fatto bene. E sono, ahimè, dispiaciuto di averci visto giusto. Avrei preferito essere smentito. Chi verrà dopo, spero e lo ripeto uno esterno, avrà bisogno di tempo e andrà giudicato per quello che fa e non per il suo pedigree.
  5. Come è stato detto, ci vuole una persona che venga dall'esterno. L'ambiente Ferrari è troppo nocivo, è evidente che produca fazioni e lotte interne. Ci vuole una persona non inquinata. Questo profilo si chiamava Maurizio Arrivabene e non l'avete voluto perché non era un uomo di motori. Intanto però ha ottenuto migliori risultati di Binotto che invece faceva addirittura il motorista. Quindi state attenti a quello che chiedete. Perché dopo Binotto sono anche stanco delle lamentele sempre e comunque.
  6. Esatto. A questo punto se ne devono andare anche i servi. Esserci tolti un cialtrone come Binotto dai piedi è già comunque positivo
  7. A quel punto mi dimetto io
  8. Mi auguro che le la Ferrari prenda un profilo adeguato al ruolo, ovvero che sia in grado di gestire il team. L'area tecnica mi pare che sia quella che nel complesso ha funzionato meglio. La parte sportiva invece è stata un disastro è lì che andrà fatto il lavoro più grosso. Per il 2023 non mi aspetto miracoli dalla vettura. Sarà già tanto essere competitivi. Quello che voglio vedere invece è la MASSIMIZZAZIONE DEL RISULTATO. Portare a casa il migliore risultato possibile. Che siano punti, podi o sporadiche vittorie non importa. Senza un team in grado di ottenere il massimo ottenibile i mondiali non arrivano.
  9. Nei commenti la disperazione della gente che non ce la fa più
  10. Qualunque cosa tu abbia fatto per mandare via Binotto, grazie!
  11. No scusa ma c'è una bella differenza. Binotto ha chiesto e ottenuto che Arrivabene andasse via. Poi ha cambiato il sistema impostato da Marchionne, ha mandato via i dissidenti (Resta) e si è preso il personale che voleva (Makies). Gli è stato dato tutto ma ha fallito. Quelli che citi te non avevano avuto le stesse possibilità e sono stati mandati via quando erano tecnici e non TP. Arrivabene quando ci fu in Giappone un episodio simile al Brasile di quest'anno andò in TV a scoperchiare il vaso di Pandora: "serve un pistaiolo". Venne preso per scemo. La storia dice che aveva ragione. Non so che fine farà Binotto. Io lo rimetterei dove stava prima. Ma un soggetto come lui dubito che lo accetterebbe.
  12. Si chiama politica e in F1 c'è sempre stata anche quella.
  13. Difficile ma meritano il secondo posto più della Ferrari. Nel 2023 comunque è già chiaro che saranno di nuovo al top. Cambia poco.
  14. Altro weekend ricco di soddisfazioni portato a casa.
  15. Nessuna figuaraccia. Lo fanno tutti i piloti è una cosa assolutamente normale da quando possiamo sentire in team radio alla TV. La figuraccia è stata fatta sabato.
×