Jump to content

JPS76

Inactive
  • Content Count

    8
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Matricola

About JPS76

  • Rank
    Nuovo Arrivato
  • Birthday 06/11/1976

Info Profilo

  • Posizione
    Liguria
  • Professione
    Libero professionista

Preferiti

  • Team Preferito
    Renault (77-85)
  • Circuito preferito
    Osterreichring

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Non era mia intenzione n? provocare nessuno n? seminare zizzania.A volte per? dimentico che la libera espressione per alcuni ? pura utopia.Qui ho notato che quando qualcuno esce da cardini ben definiti viene additato come un untore di manzoniana memoria.Insomma se non fai la pecora, se non stai col gregge, se osi esprimere una tua idea(troppo scomodo ammettere che magari ? giusta, vero?)sei out. Da tutto ci? evinco che questo Forum non fa per me.Vi lascio alla vostra idea di democrazia.Tante care cose
  2. Perch? dici cos??Hai gi? letto qualcosa?:-)
  3. Il tratto fra Signes e Beausset fu teatro nel 1988 del piu' bel sorpasso della F1 che abbia mai visto.Una trappola, una diavoleria, un autentica opera d'arte su 4 ruote.Peccato che, come al solito, essendo stato subito da un tale brasiliano praticamente intoccabile non venga mai ricordato.A macchine invertite sai che muggiti.Invece...
  4. Pino Allievi e Oscar Orefici sono due giornalisti con la G maiuscola.Lo era anche Topolino prima che si piegasse a certe logiche di potere.Schittone mi ? sempre risulatato inifferente.Cavicchi, Sabbatini e Maincovich invece sono a mio avviso l'emblema della pochezza del giornalismo motoristico tricolore. Su tutti per? spicca la mancanza di colui che per competenza, stile, capacit? e conoscenze tecniche(unita ad una mia irrefrenabile nostalgia)non aveva e non avr? mai pari nella storia del giornalismo italiano:Poltronieri.
  5. JPS76

    Piloti austriaci

    Berger aveva un rapporto privilegiato con Monza...e le sue barriere.Ricordate i botti (incomprensione al termine delle qualifiche con Alesi nel 93, testacoda nel Warm up 94 )? Ho origini austriache, quindi l'argomento mi tocca...secondo me Wendlinger aveva le carte in regola per stabilirsi fra i top.E mi srebbe pieciuto ammirare di piu' Jo Gartner.La sua gara a Monza ? qualcosa da ricordare...
  6. Consiglio "F1 Segreta"1983 e 1984, di Pino Allievi con fotografie di Ercole Colombo.Splendidi...
  7. Debutto nel Forum con un argomento che mi sta molto a cuore e che, a differenza di ci? che accade nelle corse oggigiorno, mi interessa. Premessa:sono di parte.Ritengo la F1, l'automobilismo in genere, uno sport individuale.E come tale ho sempre tifato per il pilota, mai per la squadra. Ho tifato per Prost dal 1981 al 1993.Questo per? non mi ha impedito di criticare il francese quando si ? reso protagonista di qualche boiata.Nella enorme lotta con Senna, per?, eccezion fatta per Hockenheim 1991, Prost ha sempre avuto ragione. Sono d'accordo solo in parte con l'articolo di cui sopra.Purtroppo, anche in questo caso,(come d'altronde sempre accade quando si parla di Senna)la lancetta pende sempre dalla parte del brasiliano.Non si legge mai in modo sufficentemente parziale l'andamento degli eventi. Provo a spiegarmi meglio:ho avuto un sacco di occasioni per confrontarmi con gente che ha tifato Senna prima di Imola.E se loro rimpiangono il pilota brasiliano tutto ? nella norma.Da quel dannato 1 Maggio per? ? nata una nuova classe di tifosi, quelli che visto che Ayrton non c'? piu' allora dico che tifavo per lui.Si, in effetti era piu' bravo.Quando non stette ai patti con Prost a Imola, quando sbatt? fuori Nannini non tifavo per lui, ora si. B? io non faccio parte di questa categoria.Sembra assurdo, ma lo faccio proprio per una sorta di rispetto coerente nei confronti del brasiliano.Mi attirer? le antipatie di molti, ma non ho paura di scrivere che a me Senna, fin dal 1984, non piaceva n? come pilota n? come uomo e credo che sia molto piu' rispettoso scrivere questo piuttosto che scivolare nella melassa del compatimento solo perch? il protagonista di tanti pomeriggi non c'? piu'. Di Senna non mi piaceva il modo di intendere le corse figlia di una gioventu' agiata,la sua propensione al buttare fuori l'avversario,il non sapere accettare la sconfitta, la poca cura del mezzo meccanico, la pulizia di guida inferiore non solo a Prost Al contrario Prost, nato da umili origini, ha dimostrato, nell'arco della sua carriera, attributi, pazienza e tenacia fuori dal comune.Pazienza per le prime annate Renault, dove la fragilit? delle vetture della Regi? imped? ad Alain la conquista del titolo.Ma la stagione 1983, con la storiaccia Wintershall, ? uno dei furti piu' colossali della storia delle corse.L'anno dopo mondiale che scappa via per MEZZO punto.Quanti dopo queste due batoste del genere si sarebbero ripresi?Prost vinse il mondiale 85 (aiutato anche nella 2a parte di stagione dalla crisi Ferrari), nell'86 conquisto il titolo piu' bello che abbia mai visto(la Mc Laren era lontana anni luce dalle Williams)poi la "guerra"con Senna (il mondiale 88 con Prost che fa una esagerazione di punti in piu' di Senna ma non vince il mondiale...bel regolamento)e la cigliegina 1993.Il tutto condito da stile, eleganza, pulizia di guida e grande capacit? di sfruttare al meglio il mezzo e le gomme senza distruggere niente.Il Professore, definito da un viennese, tale Nicolas Lauda "il piu' forte avversario che mi sono trovato di fronte.Mai trovato un osso cos? duro, giuro..." Monaco 1984.Tutti sono convinti che Senna avrebbe vinto.Giusto pensare che Pierino la Peste abbia voluto aiutare Manseur Ojieh e compagnia,ma ci sono molti ma.Ad esempio, se si fosse andati avanti anche per poche tornate Prost avrebbe ottenuto 6 punti e questo gli avrebbe consegnato l'iride a fine stagione.Nessuno ricorda(o meglio, si fa finta di non ricordare)che se Senna stava per prendere Prost Bellof,che aveva condizioni tecniche ben peggiori del brasiliano(ancora col propulsore atmosferico!)stava per prendere tutti e due.Quindi "vittoria rubata"non mi sembra corretto ma diciamo si... ma a Senna o all'altrettanto sfortunato Stefan? Suzuka 1989: 1.Senna taglia la linea gialla di entrata box.Che aggiungere?Che lui poteva... 2.La anteriore sinistra di Senna picchia contro la fiancata destra della vettura di Alain:mi sembra piuttosto ovvio che Prost fosse comunque davanti, e regolamento alla mano ? lui che ha facolt? di scegliere la traiettoria difensiva piu' opportuna.E' chi segue che si deve adeguare, non chi ? davanti.Prost chiude.E, secondo alcuni tifosi, sbaglia,perch? con Senna che arrivava ad una velocit? assurda e con un angolo impossibile per imboccare la triangle chicane avrebbe dovuto tirare dritto nell'erba, facendo passare Senna che cos? avrebbe potuto vincere come in suo diritto intoccabile. 3.Il motore di Senna si spegne.Viene toccato dai commissari che lo aiutano a riaccedere il motore(regolamento ad personam?)taglia la chicane.... Quindi mondiale rubato, si si.Chiss? che ne pensa il retrotreno di Brundle in Australia... Suzuka 90.In pieno, col rischio di farsi del male.Senza parole. Ma Prost ? amico di JMB(Quest'uomo aveva un grande difetto: non faceva favoritismi.quanto mi manca.)Infatti dopo Hockenheim 91, dove Prost sbaglio l'attacco a Senna e si lament? senza motivi fu giustamente richiamato e multato.Proprio perch? erano amici. Spero di non aver urtato nessuno.Penso comunque che il modo migliore per ricordare quegli anni sia il podio di Adelaide 93
  8. Ciao a tutti, sono un vecchio appassionato di F1 e di automobilismo del tempo che fu...quindi non stupitevi se glisser? sull'attualit?, quando c'? qualcosa di retr?, mi perdo...Bazzico gi? alcuni Forum, questo sembra molto molto completo!Abbiate un p? di comprensione per il mio rimbambimento e per le mie opinioni non sempre molto popolari...ci si legge a prestissimo!
×