Vai al contenuto
[LIVE] Stasera h21 Sorteggio Quarti Premio Bannato 2018 Leggi di più... ×
KimiSanton

Notizie Varie 2018

Messaggi raccomandati

La stagione 2017 a me è tutto sommato piaciuta sia come vetture, sia come aspetto racing. Perchè ristravolgere tutto?

 

Perchè la direzione imboccata è quella giusta e potrebbe essere ulteriormente migliorata generando i migliori campionato della storia della F1... il che non sarebbe male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I migliori campionati sono stati 2005 e 2006 e temo non si ripeteranno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come migliorare i campionati:

 

- Cambiare i motori

- Spartire i soldi equamente

 

 

Dubito si farà anche solo una delle due cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se siano completamente esenti da disturbi... il dubbio mi viene dal fatto che tutti i musi siano creati per incanalare/deviare i flussi sotto la vettura, per avere la massima portata di aria verso il diffusore, per cui stando in scia ed avendo un flusso sporcato (anche solo da un diffusore) che investe il muso della propria vettura, si dovrebbero avere degli svantaggi comunque.

 

Certamente un ala posteriore grande e con molti profili ha un effetto maggiore...

 

 

 

 

F1-sorpassi.jpg

Quindi…. giusto per mettere in piedi una prima idea, a conclusione di questo ragionamento… e se invece di imporre forme e dimensioni del musetto o proporre modifiche regolamentari fantasiose per incrementare le prestazioni, nel prossimo futuro si limitassero (in dimensione, ma soprattutto numero) i profili che compongono l’alettone anteriore? Si limiterebbe l’importanza di questo componente e, presumibilmente, la sensibilità alle turbolenze, concedendo quindi maggiori capacità di sorpasso. E di spettacolo. O no?

 

 

 

i musi incalanano i flussi sotto la vettura ma sopra il fondo piatto, poi lavorano i deviatori per ottimizzare quelli laterali. il fondo piatto genera due volte carico, uno con la parte inferiore seguendo lo stesso principio delle minigonne in maniera meno evidente (nel grafico si vede come con la loro abolizione è cominciato il declino dei sorpassi, complice anche altri fattori, consumi, gomme), e uno con la parte superiore, il rake pronunciato cerca di fare del fondo piatto un ala.

 

estremamente d'accordo sul limitare il numero dei profili alari anteriori, non è che ci vogliano chissà quali menti per capirlo ma evidentemente alla federazione fanno finta di non vedere, però non perdono tempo a bocciare soluzioni meccaniche innovative nate per ottimizzare il grip senza creare disturbi aerodinamici se non nelle menti della FIA.

 

 

quello che dice Dallara è chiaro, è meglio generare carico col diffusore che con le ali perché meno sensibile alle turbolenze, si dovrebbe tornare all'effetto suolo riducendo il carico generato dalle ali

 

del resto le macchine in qualche modo vanno tenute attaccate a terra, impensabile togliere tutto e correre a 150 orari di media

 

:up: l'evoluzione ha portato ad un vicolo cieco, o si torna indietro, prestazioni comprese o si accetta la situazione.

 

comunque nel 2018 non ho visto chissà quali drammi dal punto di vista sorpassi, il drs influenza giusto un poco, quello che forse basta per recuperare il gap che non si riesce a mantenere in scia durante la curva precedente, le stagioni passate con il drs erano ridicole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non capisco perché non si possa almeno pensare di tornare indietro, negli anni ottanta le macchine con 1000 cv facevano paura, oggi sono considerate" facili" (esagerando) non dico di tornare ai freni a tamburo ma ridurre (anche progressivamente come dice crucco) il down force, perché no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cazzo, questo post è balsamo per i miei occhi. Date anche voi retta al crucco, 'ché la sa lunga...

 

Anche perché la storia ci insegna (almeno a me) che il progresso non si ferma, che gli ingegneri ed i team sono in grado di fare passi da gigante e ritrovare downforce o altri sistemi (diavolerie) che permettano alle monoposto di aumentare comunque le proprie prestazioni e la propria efficienza. Tutto questo in tempi più brevi di quanto noi possiamo immaginare.

 

In fondo è anche per questo che siamo qui no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ridurre il downforce non necessariamente rende le macchine più difficili, tanto è vero che nel periodo in cui c'era meno downforce (2009-2016) le macchine erano diventate facilissime.

 

in linea di principio con più downforce le macchine vanno più veloce e quindi i piloti sono più al limite.

 

credo che l'elettronica contribuisca molto più del downforce a rendere le macchine "facili".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti l'elettronica andrebbe eliminata. Almeno nelle corse. È enorme fonte di spese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non capisco perché non si possa almeno pensare di tornare indietro, negli anni ottanta le macchine con 1000 cv facevano paura, oggi sono considerate" facili" (esagerando) non dico di tornare ai freni a tamburo ma ridurre (anche progressivamente come dice crucco) il down force, perché no?

 

hai dimenticato un "quelle attuali" :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La formula 1 è evoluzione ed avanguardia... Ma anche lo spettacolo deve evolvere... Una semplificazione di tali sistemi farebbe evolvere lo spettacolo il che rientrerebbe nella definizione di F1 Stessa... Ma si guarda solo alla mera evoluzione tecnica delle vetture giustificandola con la trasposizione in strada

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cazzo, questo post è balsamo per i miei occhi. Date anche voi retta al crucco, 'ché la sa lunga...

 

Anche perché la storia ci insegna (almeno a me) che il progresso non si ferma, che gli ingegneri ed i team sono in grado di fare passi da gigante e ritrovare downforce o altri sistemi (diavolerie) che permettano alle monoposto di aumentare comunque le proprie prestazioni e la propria efficienza. Tutto questo in tempi più brevi di quanto noi possiamo immaginare.

 

In fondo è anche per questo che siamo qui no?

 

sospensioni elettroniche. :yes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:asd: Non ne usciamo più... :lol2::angry2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non capisco perché non si possa almeno pensare di tornare indietro, negli anni ottanta le macchine con 1000 cv facevano paura, oggi sono considerate" facili" (esagerando) non dico di tornare ai freni a tamburo ma ridurre (anche progressivamente come dice crucco) il down force, perché no?

 

In teoria quelle di quest'anno sono state più difficili da guidare rispetto a quelle precedenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi ormai dovreste aver imparato che i miei post vanno interpretati perché io fin là arrivo :asd:

 

le macchine anni 80 avevano la stessa (+ o -) cavalleria di quelle di oggi, gli appassionati le vedono come mostri inguidabili (il che non è sbagliato) anche se, a Monaco, andavano 10 sec al giro più piano (forse di più chi si ricorda?) la stessa cosa vale per le moto gp ergo la prestazione non è cosi importante, fatevene una ragione! :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la prestazione è importante per uno sport che nasce come più veloce di tutti. ti ricordo che si stava rischiando di correre con f1 su prestazioni quasi da gp2.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la prestazione è importante per uno sport che nasce come più veloce di tutti. ti ricordo che si stava rischiando di correre con f1 su prestazioni quasi da gp2.

 

Se non erro in passato usarono dei motori della GP2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esatto, in un celebre gp a suzuka fu proprio utilizzato un motore gp2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia idea di F1 é quella competizione che si spinge più alla ricerca della prestazione assoluta. Prestazione relativa è un requisito necessario ma non sufficiente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io continuo ad arrogarmi il diritto di affermare che la mera ricerca della prestazione assoluta e/o il mantenimento (fine a se stesso) della supremazia in (o di?) questo status sia in gran parte un errore.

 

Va ragionato in altri termini e con altri criteri, riformando se necessario tutte le categorie del motorsport. Io punto su altre forme di energia e di propulsione, ecosistenibili.

 

Calzo, siete più conservatori di me... eccheddiàmine!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La F1 è competizione non è solo un reparto di ricerca e sviluppo... si deve sviluppare affinchè le macchine possano combattere tra di loro, non ostacolarsi a vicenda... è stupido pensare al risparmio in F1... le vetture devono dare il massimo sempre... nessun competitors dovrebbe vedere circoscritto e limitato il proprio campo d'azione... che poi non ho mai capito una cosa... il budget cap doveva limitare la differenza tra le scuderie, ma di fondo, non è cambiato nulla... anche se Mercedes e Ferrari sperperassero tutti i loro money non vedo dove starebbe il problema... probabilmente si ritroverebbero là davanti come sempre... non è di certo la FOM o la FIA a rimetterci... probabilmente sparerò castronerie qui, ma questo è il mio pensiero...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×