Jump to content
LOTITO VATTENE

Felipe Massa

Recommended Posts

Provare a giustificare le Michelin XXL del 2003 mi mancava ancora :asd:

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

effe trovo che sei ingiusto nei confronti di massa.

 

prima di tutto bisogna sottolineare che la carriera di massa si divide in prima e dopo incidente. penso sia opinione di molti che dopo l'incidente del 2009 massa sia tornato un po' meno veloce del passato.

nei primi 3 anni in ferrari fece ottime cose, nel 2006 andò in crescendo, nel 2007 fece poco peggio di kimi, nel 2008 secondo me accusarlo di aver perso il mondiale è da pazzi, prima di tutto che la ferrari fosse più forte della mclaren è opinione dibattuta, se lo era si trattava di pochissimo e cmq a seconda delle piste la vettura era davanti o dietro, poi per carità commise errori, ma è innegabile che due gare che avrebbe dovuto vincere (ungheria e singapore) gli rovinarono il campionato.

 

dal 2010 si è visto un massa meno convinto, per quanto di rado facesse super prestazioni cominciò ad essere molto passivo e ci vedo una fase diversa di carriera rispetto a prima.

 

in ogni caso per quanto non fosse paragonabile ai più grandi, dire che non resterà nella storia, avendo perso un mondiale all'ultimo giro e con una decina di vittorie nel palmares, mi pare assurdo. heidfeld (palmares nullo) e ralf (una manciata di vittorie) non possono essere paragonati a massa.

Non potevi scegliere parole migliori 👏👏👏👏

 

Io amo quest'uomo (cit.) 😙😙😙

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che la rossa dell'epoca aveva ben altro potere, un po' come la mercedes attualmente.

La regola diceva che le gomme dovevano essere di 270mm ad inizio gara e così erano. Diciamo che quel 2003 non mi è piaciuto granché e ancora adesso non lo ricordo con piacere. La rossa comunque sfornò una monoposto non propriamente felice, Schumi fece alcuni errori e delle gare opache e la bridgestone fece delle gomme un po' troppo conservative, cosa che pagò negli anni successivi.

 

Esattamente, in particolare su quanto evidenziato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Le gomme per come era scritto il regolamento erano perfettamente regolari. L'impronta massima a terra misurata a pneumatico nuovo doveva essere di 270mm, e le Michelin rispettavano pienamente questo parametro. L'impronta aumentava quando usurandosi la gomma iniziava ad utilizzare anche una parte della spalla. Casomai la truffa fu fatta ai danni dei gommati Michelin, che dopo aver adattato le vetture a quel tipo di gomma, che era stata portata a partire dal GP di Monaco, si ritrovarono di punto in bianco dopo 2 mesi e mezzo ed a 3 gare dalla fine del mondiale con una gomma diversa perché le regole cambiarono e stabilirono che la misura dovesse essere fatta a fine gara.

 

 

non diciamo fesserie dai, la michelin imbrogliò alla grande, il regolamento era chiaro, è scontato che la misurazione non si poteva fare in gara ma questo non faceva sì che potessero bellamente aggirare la norma.

 

 

La regola diceva che le gomme dovevano essere di 270mm ad inizio gara e così erano.

 

non è affatto vero che la regola parlasse di un momento in cui dovessero avere una dimensione, parlava della misura, che ovviamente doveva avvenire a vettura ferma. è come i serbatoi finti e altri trucchetti simili

la regola non parlava assolutamente di un momento in cui la gomma doveva soddisfare un requisito, valeva sempre, ovvio che la misurazione doveva avvenire a vettura ferma poi.

Edited by Beyond

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che la regola diceva una cosa diversa.

Il pneumatico nuovo doveva avere quella misura, cosa che ovviamente la Michelin rispettava, ma non doveva allargarsi troppo durante la gara e lì si può discutere all'infinito, ognuno ha le sue idee.

Una cosa giusta è stata detta, sicuramente quella Ferrari aveva un ben altro peso politico rispetto a questa e s'è visto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che la regola diceva una cosa diversa.

Il pneumatico nuovo doveva avere quella misura, cosa che ovviamente la Michelin rispettava, ma non doveva allargarsi troppo durante la gara e lì si può discutere all'infinito, ognuno ha le sue idee.

Una cosa giusta è stata detta, sicuramente quella Ferrari aveva un ben altro peso politico rispetto a questa e s'è visto...

 

mi sorprende che la storia del 2003 esca ciclicamente ma nessuno ricordi bene i dettagli.

 

la regola diceva questo

 

 

c) Each front dry-weather tyre, when new, must incorporate 4 grooves which are : - arranged symmetrically about the centre of the tyre tread ; - at least 14mm wide at the contact surface and which taper uniformly to a minimum of 10mm at the lower surface ; - at least 2.5mm deep across the whole lower surface ; - 50mm (+/- 1.0mm) between centres. Furthermore, the tread width of the front tyres must not exceed 270mm.

 

d) Each rear dry-weather tyre, when new, must incorporate 4 grooves which are: - arranged symmetrically about the centre of the tyre tread ; - at least 14mm wide at the contact surface and which taper uniformly to a minimum of 10mm at the lower surface ; - at least 2.5mm deep across the whole lower surface ; - 50mm (+/- 1.0mm) between centres.

 

The measurements referred to in c) and d) above will be taken when the tyre is fitted to a wheel and inflated to 1.4 bar.

 

 

come è chiaro, la regola non parla di misure fatte prima o dopo, ma solo che vengono fatte con le gomme montate all'auto. inoltre non si fa riferimento alla larghezza quando nuove. la voce riporta "when new" in riferimento alle specifiche delle scanalature, che ovviamente con il consumo tendono a ridursi in profondità.

 

la cosa fu talmente evidente che michelin non provò neppure a difendersi, anzi ricordo che se ne uscirono tutti spaventati dicendo "non possiamo all'improvviso cambiare le gomme, non abbiamo il tempo!!!" e poi al diniego della fia, tempo due giorni e magicamente avevano gomme pronte a specifica :asd:

casualmente quando le gomme tornarono in regola la williams e la mecca non furono più 1s al giro più veloci della ferrari, come era stato nei gp precedenti, dopo un inizio ottimo della ferrari.

 

ovvio che la michelin ci ha provato come si fa sempre a interpretare a suo favore il regolamento, ma la violazione era palese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ignobile trucchetto, c'è poco da dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E questo qundi relativizza pure (automaticamente) affermazioni cone: la Williams era la vettura più veloce. O simili.

 

Lo era, con battistrada maggiorato di curca 4 cm. Altrimenti no.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo è mai stata, battistrada o meno.

La Ferrari era piu veloce e la McLaren ( se non erro la 2002 perché newey aveva esagerato con la 2003) era un carrarmato indistruttibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indistruttibile forse rispetto all'affidabilità media delle McLaren di quegli anni... ebbe cmq un ritiro per il motore al Gp d'Europa mentre stava dominando, particolarmente decisivo per il campionato.

A mio avviso fu un bel campionato, perché c'erano tre vetture che si alternavano nelle prestazioni... la Williams ebbe un picco notevole circa a metà stagione o poco dopo se non ricordo male

Share this post


Link to post
Share on other sites

Heidfeld era un pilota decisamente sopra la media. Massa pure.

Il fatto che uno non raccolse molto e l'altro si beccò una molla in testa e poi Alonso non toglie che fossero dei Gutierrez a caso.

Poi è vero che massa venne agevolato contro raikkonen, i fatti sono questi, e senza questa agevolazione il mondiale l' avrebbe probabilmente vinto raikkonen, ma massa non sfiguro' al top della sua forma e pertanto non può essere definito un pilota appena mediocre.

 

Si sa che per vincere mondiali e gp servono molte doti oltre a quelle pure di guida. Heidfeld non trovò mai la macchina giusta per emergere( e il giusto supporto) e Massa non era sto gran leader, altrimenti contro Alonso non si sarebbe svenduto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indistruttibile forse rispetto all'affidabilità media delle McLaren di quegli anni... ebbe cmq un ritiro per il motore al Gp d'Europa mentre stava dominando, particolarmente decisivo per il campionato.

A mio avviso fu un bel campionato, perché c'erano tre vetture che si alternavano nelle prestazioni... la Williams ebbe un picco notevole circa a metà stagione o poco dopo se non ricordo male

 

Però secondo me con una piccola pecca: il 10 - 8 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel sistema di punteggio agevolo la mclaren che era la più lenta del lotto (era quella dell'anno prima aggiornata.. E quella dell'anno prima non era certo una f2002), mentre la Williams ebbe picchi notevoli. Di fatto le migliori erano le Ferrari e le Williams, solo che in modo altalenante (anche complice il caso gomme), a livello di telaio era migliore la ferrari, come motore probabilmente il BMW e come gomme la Michelin (al netto delle XXL).

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Indistruttibile forse rispetto all'affidabilità media delle McLaren di quegli anni... ebbe cmq un ritiro per il motore al Gp d'Europa mentre stava dominando, particolarmente decisivo per il campionato.

A mio avviso fu un bel campionato, perché c'erano tre vetture che si alternavano nelle prestazioni... la Williams ebbe un picco notevole circa a metà stagione o poco dopo se non ricordo male

 

Però secondo me con una piccola pecca: il 10 - 8 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1.

 

 

il 10-6 non avrebbe cambiato di molto le cose, a tre gare dalla fine in 5 punti stavano raccolti tre piloti, diventati 10 solo nel finale

 

fu l'anno dell'abolizione della telemetria bidirezionale, qualcuno ebbe più problemi di altri vista l'importanza del sistema.

 

https://www.formula1.it/news/997/1/considerazioni-sulle-gomme-michelin

 

La Michelin ha sempre realizzato pneumatici con battistrada più largo rispetto alle Bridgestone. Da quest'anno, a Montecarlo, ha introdotto un pneumatico ancora più largo. Esso è stato subito adottato dalla Williams soprattutto per correggere un accentuato sottosterzo che quella vettura aveva sin dalla nascita. Le altre scuderie gommate Michelin, continuarono invece a correre con le gomme standard anche perchè l'utilizzo delle nuove gomme avrebbe comportato una revisione della geometria delle sospensioni e di altri parametri. Nel corso della stagione, tutte le altre scuderie gommate Michelin, hanno adattato le loro vetture ai nuovi pneumatici, tanto che nelle ultime gare tutti avevano le gomme più larghe.

 

Ora, viene da chiedersi se 1 cm in più o in meno dell'impronta a terra giustifichi una così marcata superiorità delle gomme Michelin.

Sicuramente, con le gomme larghe si è avvantaggiata la Williams poichè in questo modo è diminuito il sottosterzo, ma in linea di principio la risposta è no. Il vantaggio non è sicuramente quantificabile nel secondo che la Ferrari denuncia nei confronti delle scuderie con gommatura francese.

Tra l'altro, tempo fa, anche la Ferrari ha provato delle Bridgestone più larghe senza alcun vantaggio. Tra l'altro si avrebbe un seppur minimo aumento della resistenza all'avanzamento. Comunque, è da dire, che ogni vettura è costruita in simbiosi con le gomme. La tipologia costruttiva delle Michelin è tale per cui il miglior compromesso per il bilanciamento della vettura si ha allargando il battistrada, per la Bridgestone non è così. Le Michelin, infatti, per la loro tipologia costruttiva vanno particolarmente bene su circuiti tortuosi e a temperature molto elevate. Questo perchè la gomma francese, per una ragione di minor deriva in curva rispetto alla Bridgestone, risente meno dei surriscaldamenti e pertanto a temperature alte garantisce una aderenza superiore alle Bridgestone. Viceversa in caso di basse temperature o di pioggia.

Si sapeva da tempo che le gomme della Ferrari avrebbe sofferto soprattutto in 3 circuiti (Magny Cours, Hockeneim, Ungaroring) per le caratteristiche dell'asfalto che trattiene molto calore (si è gareggiato in tutti e tre in piena estate). Sui circuiti più veloci e freschi la Ferrari è sempre andata bene (ad es. Silverstone). Ora si sapeva che da Monza ritornano circuiti sulla carta pù favorevoli alle Bridgestone e quindi alla Ferrari.

 

Alla fine dopo Monza con gomme regolari fecero pure gli stessi punti, 21 a testa, chissà cosa c'era di irregolare.

 

 

 

 

 

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che la rossa dell'epoca aveva ben altro potere, un po' come la mercedes attualmente.

La regola diceva che le gomme dovevano essere di 270mm ad inizio gara e così erano. Diciamo che quel 2003 non mi è piaciuto granché e ancora adesso non lo ricordo con piacere. La rossa comunque sfornò una monoposto non propriamente felice, Schumi fece alcuni errori e delle gare opache e la bridgestone fece delle gomme un po' troppo conservative, cosa che pagò negli anni successivi.

 

 

berillio, terzo pedale, però anche nei recenti anni s'è fatto sentire per limitare red bull prima, ali flessibili, mappature, scarichi, a volte con regole cambiate a campionato in corso, ma anche la mercedes ha dovuto mi pare abbandonare qualche sistema

 

https://f1grandprix.motorionline.com/sospensioni-idrauliche-vittoria-della-ferrari-ma-se-la-rossa-avesse-paura-di-osare/

 

e finalmente stanno raccogliendo i risultati.

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saluto nel topic del suo idolo, il grande Rio! :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saluto nel topic del suo idolo, il grande Rio! :yes:

Lode a te, baboden.

👏👏😚😚👏👏👏

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saluto nel topic del suo idolo, il grande Rio! :yes:

il nuovo Senna

Share this post


Link to post
Share on other sites

Massa si, massa ani in ferari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto topic va in sezione Formula E quando ce ne sarà una. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×