Jump to content

Red 5

Members
  • Content Count

    498
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Red 5 last won the day on April 27 2020

Red 5 had the most liked content!

Community Reputation

141 Diplomato

About Red 5

  • Rank
    Membro Junior
  • Birthday 09/17/1972

Preferiti

  • Pilota Preferito
    il Leone d'Inghilterra
  • Team Preferito
    Canon Williams-Honda
  • Circuito preferito
    Silverstone

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Possono cambiarli se trovano chi li sostituisce però e ultimamente non è più così facile
  2. This is it. Vero che ultimamente con la difficoltà a trovare personale - sia qualificato che non - le cose stanno un po' cambiando, ma fino a un anno fa la situazione era esattamente questa
  3. Gli anni scorso si, ma quest'anno avevano la macchina per ottenere molto di più, e nemmeno le strategie del loro muretto (la parte deficitaria di Binotto) a dire il vero mi sono sembrate granchè...
  4. in F1? 50 punti con l'Alfa motorizzata Ferrari è un risultato davvero così eclatante?
  5. Come faccia uno col curriculum di Vasseur a finire a fare il TP in Ferrari per me è mistero, mi sembra il governo italiano dove uno meno combina e più ottiene incarichi di responsabilità... E come nel governo italiano chissà i magheggi che ci sono dietro (sicuramente quelli di Todt e quindi di Lecrerc)
  6. Certo che andarsene per non essere il secondo per poi tornare da terzo mi sembra anche abbastanza umiliante... Contento lui comunque...
  7. Vettel errori, soprattutto di irruenza, ne ha sempre fatti, tanto che veniva decritto come il tedesco dal carattere "italiano". Il problema non sono gli errori ma quello che a un certo punto è scattato in lui e dopo il quale non è più stato lo stesso pilota. Monza 2018 per me è stato il discrimine della sua carriera: dopo quella gara il Vettel di prima non si è (quasi) più visto e non penso che la "colpa" sia solamente del confronto con Hamilton
  8. Pensa in Italia, dove non solo gli stipendi sono di per sé bassi ma gli aumenti salariali sono un miraggio
  9. la mia ultima 306 € con 533 kWh (157 F1 e 376 F23) stesso periodo dell'anno scorso con consumo analogo era esattamente la metà
  10. Raikkonen che dopo la pedata nel sedere ricevuta alla vigilia rinuncia alla vittoria a Monza per darla a Vettel mi sarebbe piaciuta vederla
  11. a Monza 2018 se non ricordo male ci fu il "blocco" di Bottas ai danni di Raikkonen che di fatto fece vincere la gara a Hamilton, quindi Mercedes prima e durante la gara diede ai piloti precisi ordini di scuderia (dopo il traguardo ci fu anche il giro in parata delle 2 frecce d'argento con cui un Toto in evidente trance post-orgasmica si vendicava del "a casa loro" di Silverstone). La Ferrari invece lasciò i 2 piloti liberi di correre e successe il patatrac. Sportivamente mi piace molto di più l'approccio gara della Ferrari, però credo sia stato questo a mandare in tilt l'equilibrio di Vettel, già provato dalla battaglia mondiale con Hamilton
  12. RB aveva offerto un biennale se non addirittura un triennale, Ricciardo rifiutò perchè voleva un contratto di un solo anno e voleva più soldi (che poi gli diede la Renault), inoltre non si fidava del nuovo motore. La storia ha dimostrato che aveva torto.
  13. se riesce davvero a far mandare via Perez per mero delirio di onnipotenza narcisistica significa che potrà fare lo stesso anche con Ricciardo
  14. Vettel oltre a Hamilton ha chiaramente sofferto l'ambiente in Ferrari, troppa pressione e probabilmente la sensazione di non avere la squadra tutta per lui come In Red Bull
  15. Mancherà davvero all'ambiente soprattutto perchè era diventato un bel 'personaggio', spesso fuori dal coro, non tanto come pilota, visto che la sua carriera era di fatto già terminata da qualche anno, anche se ultimamente era tornato a fare vedere qualche sprazzo dei suoi. Paradossalmente è cresciuto dal lato umano nello stesso modo in cui è calato come pilota. Resterà sempre il mistero di quale interuttore sia scattato nella sua mente in quel fatidico 2018...
×