Jump to content
Sign in to follow this  
312t4

Il Talento Di Prost

Recommended Posts

Ciao a tutti.

Propongo una discussione sul francese 4 volte mondiale.

Spesso in questo forum si parla di Senna e Schumy mentre Prost viene tirato in ballo solo per i fatti di Suzuka. Tutti -sembra- siano dalla parte di Senna e snobbano Alain come "il battuto", il pi? lento, nulla di interessante. Ma non voglio che parta la solita discussione...

Piuttosto voglio provocarne un'altra pi? ampia e per questo ora scriver? delle cose un p? da bastian contrario, per stimolarvi la fantasia!

 

Primo punto:

Alain ad inizio carriera veniva elogiato per la volocit? e criticato per la sua avventatezza. Vedere topic sul 1983 e sorpasso a Piquet fallito malamente.

 

2- Il francese ? stato in lotta per il modiale nel 83, 84, 85, 86, 88, 89, 90 e 93. A cui si potrebbero aggiungere le stagioni 81 e 82 in cui se non ha propriamente lottato per il mondiale ha conluso cmq a soli 7 e 10 punti dal campione!! Una sequenza ed una costanza impressionante. Praticamente in tutti i mondiali a cui ha partecipato gli altri hanno dovuto fari i conti con lui.

 

3- Nel confronto con Senna, pi? giovane, veloce e spregiudicato, non ha sfigurato come gli altri compagni del brasiliano, ma anzi ha utilizzato tutte le sue carte politiche e psicologiche per aver la meglio nonostante l?et?.

 

4- se non fosse arrivato Schumy e la Ferrari di ieri, sarebbe ancora di gran lunga il pilota pi? vincente di sempre. (tralasciando i 5 titoli di JMF maturati in una formula lontana anni luce dall?attuale).

 

Non credete che Prost in generale venga snobbato, soprattutto dai giovani?

Ciao.

 

 

Gp Portogallo 1988.

Mclaren Mp4-4, Honda 6 cilindri turbo.

 

Prost passa Senna sul rettifilo dopo esser stato stretto contro il muretto dei box dal brasiliano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che Senna fosse superiore a Prost, ma non di molto.

 

Tutti dicono che Senna era il pi? veloce ma dimenticano che tutto lo sviluppo della strepitosa McLaren era merito del francese, senza di lui i 3 mondiali secondo me se li poteva scordare...

 

Cmq Prost penso fosse, in quanto a velocit? di poco inferiore a Senna, e cmq i 4 mondiali secondo me se li merita, praticamente di suoi errori in tutta la carriera ne ho visti davvero pochi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Alain ad inizio carriera veniva elogiato per la volocit? e criticato per la sua avventatezza. Vedere topic sul 1983 e sorpasso a Piquet fallito malamente.

 

 

Verissimo , tutti notavano in lui una velocit? pura incredibile ma non era esente da errori o prestazioni sottotono . Magari tralasciando il 1982 dove ai suoi errori (Monaco , Digione ) si sono sommati la cronica inaffidabilit? della Renault e i dissidi con Arnoux che non lo fece passare al Paul Ricard , direi che il mondiale 1983 lo ha perso contro un Nelson che all' epoca era gi? maturo e completo .

 

Il francese ? stato in lotta per il modiale nel 83, 84, 85, 86, 88, 89, 90 e 93. A cui si potrebbero aggiungere le stagioni 81 e 82 in cui se non ha propriamente lottato per il mondiale ha conluso cmq a soli 7 e 10 punti dal campione!! Una sequenza ed una costanza impressionante. Praticamente in tutti i mondiali a cui ha partecipato gli altri hanno dovuto fari i conti con lui.

 

 

Questo si spiega col fatto che Alain ha quasi sempre avuto delle macchine competitive , al punto che ? riuscito a battere il record di vittorie di Stewart gi? nel 1987 .

 

 

Nel confronto con Senna, pi? giovane, veloce e spregiudicato, non ha sfigurato come gli altri compagni del brasiliano, ma anzi ha utilizzato tutte le sue carte politiche e psicologiche per aver la meglio nonostante l?et?

 

Beh 5 anni di differenza non sono tantissimi , fossero gli 8 tra Senna e Piquet o addirittura gli 11 tra Schumacher e Alonso allora sarebbe giusto il dubbio che l'et? possa fare differenza .

 

Non credete che Prost in generale venga snobbato, soprattutto dai giovani?

 

Verissimo e i motivi sono molteplici , che si sono accumulati col passare degli anni :

 

1) Anzitutto cominci? la sua carriera con la Renault che all' epoca era considerata piuttosto male nel circus per certe manovre politiche causate dal fatto che era un intera azienda statale ad occuparsi della squadra , cosa che snaturava rispetto a costruttori inglesi e alla Ferrari che avevano una metodo organizzativo pi? da privati assemblatori . Anche se poi divenne chiaro il vantaggio di avere cos? tante risorse in f1 soprattutto per supplire ai costi sempre maggiori della tecnologia che veniva impiegata . E tutti si adeguarono .

 

2) Aveva un modo di intendere la professione ,un senso di riservatezza e uno stile di guida (prototipo del pilota moderno ,vedi Lauda ) che dava fastidio agli affezionati dei piloti vecchio stile , in gran parte anche italiani abituati a tifare piloti come Villeneuve .

 

3) Il fatto che sia stato licenziato dalla Ferrari in tronco perch? defin? la 643 un "camion " ne ha compromesso irrimediabilmente la stima e l'immagine che avevano di lui molti tifosi italiani .

 

4)Poi in generale ai giovani non piacciono i piloti calcolatori .

 

 

se ne potrebbero elencare anche altri di motivi per i quali Prost non piaceva alla gente , alcuni giusti altri no .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna dire che Prost ? stato il successore di Lauda,perch? facente parte della formula Pilota calcolatore + macchina competitiva = Mondiale assicurato.Infatti ha vinto prima con la McLaren migliore di sempre,e poi con una Williams praticamente perfetta.Forse nel 1986 la McLaren non era al massimo,ma le lotte in casa Williams Piquet-Mansell gli anno comunque garantito la vittoria.

Senna era un trascinatore di folle,con le sue gare spettacolari,Prost no,infatti le sue vittorie non avevano nulla di emozionante.A questo deve la sua impopolarit? in confronto al Brasiliano.Questo ricorda un p? il caso Lauda-Villeneuve.Infatti i Gran Premi vinti dall'Austriaco erano tutti dei monologhi (andava subito in testa e non si scollava pi? da l?),mentre il piccolo Canadese esaltava le folle con i suoi numeri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

Bisogna dire che Prost ? stato il successore di Lauda,perch? facente parte della formula Pilota calcolatore + macchina competitiva = Mondiale assicurato.Infatti ha vinto prima con la McLaren migliore di sempre,e poi con una Williams praticamente perfetta.Forse nel 1986 la McLaren non era al massimo,ma le lotte in casa Williams Piquet-Mansell gli anno comunque garantito la vittoria.

Senna era un trascinatore di folle,con le sue gare spettacolari,Prost no,infatti le sue vittorie non avevano nulla di emozionante.A questo deve la sua impopolarit? in confronto al Brasiliano.Questo ricorda un p? il caso Lauda-Villeneuve.Infatti i Gran Premi vinti dall'Austriaco erano tutti dei monologhi (andava subito in testa e non si scollava pi? da l?),mentre il piccolo Canadese esaltava le folle con i suoi numeri.

 

 

 

Veramente anche Prost ha fatto delle gare ultra spettacolari nella sua carriera , Messico 1990 ( da 15? a 1? ) o meglio ancora Kyalami 82 ( rimonta da met? gruppo doppiato per una foratura mentre era in testa , sdoppiandosi con Arnoux e sorpassandolo dopo . ) E per contro anche Senna ha fatto delle gare partendo in testa e mantenendola fino alla fine . Stesso discorso per gli altri 2 , anche Villeneuve ha vinto dominando dal primo all' ultimo giro ( Long Beach 79 ) e pure Lauda ha fatto corse spettacolari ( Kyalami 83 , rimonta come una furia facendo moltissimi sorpassi arrivando a insidiare i 2 della Brabham prima della rottura del Porsche turbo ) .

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Alain ad inizio carriera veniva elogiato per la volocit? e criticato per la sua avventatezza. Vedere topic sul 1983 e sorpasso a Piquet fallito malamente.

 

 

 

Verissimo , tutti notavano in lui una velocit? pura incredibile ma non era esente da errori o prestazioni sottotono . Magari tralasciando il 1982 dove ai suoi errori (Monaco , Digione ) si sono sommati la cronica inaffidabilit? della Renault e i dissidi con Arnoux che non lo fece passare al Paul Ricard , direi che il mondiale 1983 lo ha perso contro un Nelson che all' epoca era gi? maturo e completo .

 

 

Il francese ? stato in lotta per il modiale nel 83, 84, 85, 86, 88, 89, 90 e 93. A cui si potrebbero aggiungere le stagioni 81 e 82 in cui se non ha propriamente lottato per il mondiale ha conluso cmq a soli 7 e 10 punti dal campione!! Una sequenza ed una costanza impressionante. Praticamente in tutti i mondiali a cui ha partecipato gli altri hanno dovuto fari i conti con lui.

 

 

 

Questo si spiega col fatto che Alain ha quasi sempre avuto delle macchine competitive , al punto che ? riuscito a battere il record di vittorie di Stewart gi? nel 1987 .

 

 

 

Nel confronto con Senna, pi? giovane, veloce e spregiudicato, non ha sfigurato come gli altri compagni del brasiliano, ma anzi ha utilizzato tutte le sue carte politiche e psicologiche per aver la meglio nonostante l?et?

 

Beh 5 anni di differenza non sono tantissimi , fossero gli 8 tra Senna e Piquet o addirittura gli 11 tra Schumacher e Alonso allora sarebbe giusto il dubbio che l'et? possa fare differenza .

 

 

Non credete che Prost in generale venga snobbato, soprattutto dai giovani?

 

 

Verissimo e i motivi sono molteplici , che si sono accumulati col passare degli anni :

 

1) Anzitutto cominci? la sua carriera con la Renault che all' epoca era considerata piuttosto male nel circus per certe manovre politiche causate dal fatto che era un intera azienda statale ad occuparsi della squadra , cosa che snaturava rispetto a costruttori inglesi e alla Ferrari che avevano una metodo organizzativo pi? da privati assemblatori . Anche se poi divenne chiaro il vantaggio di avere cos? tante risorse in f1 soprattutto per supplire ai costi sempre maggiori della tecnologia che veniva impiegata . E tutti si adeguarono .

 

2) Aveva un modo di intendere la professione ,un senso di riservatezza e uno stile di guida (prototipo del pilota moderno ,vedi Lauda ) che dava fastidio agli affezionati dei piloti vecchio stile , in gran parte anche italiani abituati a tifare piloti come Villeneuve .

 

3) Il fatto che sia stato licenziato dalla Ferrari in tronco perch? defin? la 643 un "camion " ne ha compromesso irrimediabilmente la stima e l'immagine che avevano di lui molti tifosi italiani .

 

4)Poi in generale ai giovani non piacciono i piloti calcolatori .

 

 

se ne potrebbero elencare anche altri di motivi per i quali Prost non piaceva alla gente , alcuni giusti altri no .

 

 

Quoto! :up:

 

Inoltre penso che la sua quotazione non abbia trovato giovamento dal problema (si fa per dire!) che ebbe senna ad imola nel 94, perch? ritengono che lo stesso avrebbe quasi sicuramente rimediato qualcos'altro dalla f1...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

Quella che Prost ha sviluppato la macchina a Senna ? una vaccata: nell'88 Prost sviluppa la macchina e Senna con la macchina preparata e sviluppata per Prost lo batte? siamo sicuri? nel '90 figurati se Ron Dennis ha fatto sviluppare la macchina a Prost che stava andando in ferrari, nel '91 poi ? una p*ttanata talmente grossa che mi rifiuto di commentare, caro GLORE.

Quoto invece Alex, Senna alcune eccezioni a parte (Donington su tutte) quando vinceva di spettacolo ne dava pochissimo, se ne andava alla partenza e lo vedevi al traguardo, era un trascinatore ma non in questo senso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prost viene ed ? stato snobbato per singoli episodi ma in molti dimenticano la costanza di rendimento, cosa inusuale in F1 e la sua pi? grande dote: la messa a punto della monoposto. Il fatto di aver sempre lottato per il titolo lo pone al top dei top driver, anche se la sua maggiore forza ? sempre stata quella di ottenere ottime monoposto e di avere un peso politico notevole nella F1 dell'epoca.

 

Proprio per la sua grandezza quei pochissimi che lo hanno battuto e quindi detronizzato sono stati e sono per tali motivi, migliori di lui e quindi hanno meritato e meritano maggiore risalto.

 

 

*** :triste:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

@ glore scusa se forse ho esagerato ma ho sentito troppe volte la storia che Senna non sviluppava la macchina ma sono i fatti a negare questa tesi.

 

Prost cmq di talento ne aveva da vendere sia come collaudatore che come tattico che ancora come politico

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Bisogna dire che Prost ? stato il successore di Lauda,perch? facente parte della formula Pilota calcolatore + macchina competitiva = Mondiale assicurato.Infatti ha vinto prima con la McLaren migliore di sempre,e poi con una Williams praticamente perfetta.Forse nel 1986 la McLaren non era al massimo,ma le lotte in casa Williams Piquet-Mansell gli hanno comunque garantito la vittoria.

Senna era un trascinatore di folle,con le sue gare spettacolari,Prost no,infatti le sue vittorie non avevano nulla di emozionante.A questo deve la sua impopolarit? in confronto al Brasiliano.Questo ricorda un p? il caso Lauda-Villeneuve.Infatti i Gran Premi vinti dall'Austriaco erano tutti dei monologhi (andava subito in testa e non si scollava pi? da l?),mentre il piccolo Canadese esaltava le folle con i suoi numeri.

 

 

 

Veramente anche Prost ha fatto delle gare ultra spettacolari nella sua carriera , Messico 1990 ( da 15? a 1? ) o meglio ancora Kyalami 82 ( rimonta da met? gruppo doppiato per una foratura mentre era in testa , sdoppiandosi con Arnoux e sorpassandolo dopo . ) E per contro anche Senna ha fatto delle gare partendo in testa e mantenendola fino alla fine . Stesso discorso per gli altri 2 , anche Villeneuve ha vinto dominando dal primo all' ultimo giro ( Long Beach 79 ) e pure Lauda ha fatto corse spettacolari ( Kyalami 83 , rimonta come una furia facendo moltissimi sorpassi arrivando a insidiare i 2 della Brabham prima della rottura del Porsche turbo ) .

 

B? ogni pilota ha avuto le proprie eccezioni durante la carriera.Dopotutto per cosa ? ricordato Prost?Per tante vittorie ottenute con facilit?.E Lauda?Per la sua ostinazione a non azzardare mai.Villeneuve?Per le sue gare mozzafiato!Infine Senna?A me sono venute in mente Estoril 85,Suzuka 88,San Paolo 91,Monaco 92,Donington 93.Gara emozionante non vuol dire necessariamente rimonta.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Bisogna dire che Prost ? stato il successore di Lauda,perch? facente parte della formula Pilota calcolatore + macchina competitiva = Mondiale assicurato.Infatti ha vinto prima con la McLaren migliore di sempre,e poi con una Williams praticamente perfetta.Forse nel 1986 la McLaren non era al massimo,ma le lotte in casa Williams Piquet-Mansell gli hanno comunque garantito la vittoria.

Senna era un trascinatore di folle,con le sue gare spettacolari,Prost no,infatti le sue vittorie non avevano nulla di emozionante.A questo deve la sua impopolarit? in confronto al Brasiliano.Questo ricorda un p? il caso Lauda-Villeneuve.Infatti i Gran Premi vinti dall'Austriaco erano tutti dei monologhi (andava subito in testa e non si scollava pi? da l?),mentre il piccolo Canadese esaltava le folle con i suoi numeri.

 

 

 

Veramente anche Prost ha fatto delle gare ultra spettacolari nella sua carriera , Messico 1990 ( da 15? a 1? ) o meglio ancora Kyalami 82 ( rimonta da met? gruppo doppiato per una foratura mentre era in testa , sdoppiandosi con Arnoux e sorpassandolo dopo . ) E per contro anche Senna ha fatto delle gare partendo in testa e mantenendola fino alla fine . Stesso discorso per gli altri 2 , anche Villeneuve ha vinto dominando dal primo all' ultimo giro ( Long Beach 79 ) e pure Lauda ha fatto corse spettacolari ( Kyalami 83 , rimonta come una furia facendo moltissimi sorpassi arrivando a insidiare i 2 della Brabham prima della rottura del Porsche turbo ) .

 

B? ogni pilota ha avuto le proprie eccezioni durante la carriera.Dopotutto per cosa ? ricordato Prost?Per tante vittorie ottenute con facilit?.E Lauda?Per la sua ostinazione a non azzardare mai.Villeneuve?Per le sue gare mozzafiato!Infine Senna?A me sono venute in mente Estoril 85,Suzuka 88,San Paolo 91,Monaco 92,Donington 93.Gara emozionante non vuol dire necessariamente rimonta.

 

 

 

Beh veramente Lauda non mi sembra che non azzardasse mai , anzi . Quando non era in testa e bisognava lottare ruota a ruota non si tirava certo indietro , in particolare nel 74 e nel 77 si ? reso protagonista di molti duelli con Peterson , Hunt , Scheckter e Andretti . O magari anche nell' 84 quando non si sforzava quasi mai in qualifica per ottenere una buona posizione in griglia ma in gara diventava un martello mostruoso . Semmai nel 75 e nella prima parte del 76 fu veramente conservativo .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello di prost cagasotto ? un luogo comune. Un campione non ha bisogno di immedesimarsi in uno stile di guida. Semmai Prost era pi? conservativo rispetto a Senna e aveva uno stile di guida meno violento. Per vincere 65 gare doveva pur essere un vero mastino.

Purtroppo le sfide con Senna lo vedono sconfitto, quando avevano macchine competitive entrambi ha vinto Senna 2 a 1. Poi Senna ha dalla sua quell'alone di mito che si portano appresso tutti i piloti scomparsi in gara ed ? giusto cos?, il record di prost avrebbe potuto batterlo tranquillamente. Dalla sua Prost deluse in Ferrari nel 1991 e gi? nel 90 i tifosi gli preferirono uno come Mansell. Credo che il fatto che non abbia vinto il mondiale e che si sia fatto cacciare dalla Ferrari (ma tutti lo vedevano come un team finito allora) ha dato legna da ardere ai suoi detrattori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me Prost ? il pilota pi? forte della F1 moderna insieme a Schumacher.

Se vediamo come si ? comportato nei vari campionati vediamo che dal 1981 ha quasi sempre lottato per il titolo:

 

1981: 43 punti vs 50 punti di Piquet

1982: 34 punti vs 44 punti di Rosberg

1983: 57 punti vs 59 punti di Piquet

1984: 71.5 punti vs 72 punti di Lauda

1985: campione del mondo

1986: campione del mondo

1988: 87 punti vs 90 punti di Senna (anche se sul campo ne ha conquistati 11 pi? del rivale...)

1989: campione del mondo

1990: 71 punti vs 78 punti di Senna

1993: campione del mondo

 

Se la fortuna avesse girato sempre dalla sua parte e con qualche errore in meno forse Alain avrebbe messo in bacheca ben 10 titoli!

 

Con il bagnato non era il massimo ma in gara era molto efficiente ottenendo se non la vittoria degli ottimi piazzamenti ai fini della classifica.

 

Purtroppo Senna ? mancato troppo presto.

Con lui Schumacher avrebbe avuto una vita molto dura...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Verissimo , tutti notavano in lui una velocit? pura incredibile ma non era esente da errori o prestazioni sottotono . Magari tralasciando il 1982 dove ai suoi errori (Monaco , Digione ) si sono sommati la cronica inaffidabilit? della Renault e i dissidi con Arnoux che non lo fece passare al Paul Ricard , direi che il mondiale 1983 lo ha perso contro un Nelson che all' epoca era gi? maturo e completo .

 

 

Questo si spiega col fatto che Alain ha quasi sempre avuto delle macchine competitive , al punto che ? riuscito a battere il record di vittorie di Stewart gi? nel 1987 .

 

 

Beh 5 anni di differenza non sono tantissimi , fossero gli 8 tra Senna e Piquet o addirittura gli 11 tra Schumacher e Alonso allora sarebbe giusto il dubbio che l'et? possa fare differenza .

 

 

Verissimo e i motivi sono molteplici , che si sono accumulati col passare degli anni :

 

1) Anzitutto cominci? la sua carriera con la Renault che all' epoca era considerata piuttosto male nel circus per certe manovre politiche causate dal fatto che era un intera azienda statale ad occuparsi della squadra , cosa che snaturava rispetto a costruttori inglesi e alla Ferrari che avevano una metodo organizzativo pi? da privati assemblatori . Anche se poi divenne chiaro il vantaggio di avere cos? tante risorse in f1 soprattutto per supplire ai costi sempre maggiori della tecnologia che veniva impiegata . E tutti si adeguarono .

 

2) Aveva un modo di intendere la professione ,un senso di riservatezza e uno stile di guida (prototipo del pilota moderno ,vedi Lauda ) che dava fastidio agli affezionati dei piloti vecchio stile , in gran parte anche italiani abituati a tifare piloti come Villeneuve .

 

3) Il fatto che sia stato licenziato dalla Ferrari in tronco perch? defin? la 643 un "camion " ne ha compromesso irrimediabilmente la stima e l'immagine che avevano di lui molti tifosi italiani .

 

4)Poi in generale ai giovani non piacciono i piloti calcolatori .

 

 

se ne potrebbero elencare anche altri di motivi per i quali Prost non piaceva alla gente , alcuni giusti altri no .

 

 

Veramente anche Prost ha fatto delle gare ultra spettacolari nella sua carriera , Messico 1990 ( da 15? a 1? ) o meglio ancora Kyalami 82 ( rimonta da met? gruppo doppiato per una foratura mentre era in testa , sdoppiandosi con Arnoux e sorpassandolo dopo . ) E per contro anche Senna ha fatto delle gare partendo in testa e mantenendola fino alla fine . Stesso discorso per gli altri 2 , anche Villeneuve ha vinto dominando dal primo all' ultimo giro ( Long Beach 79 ) e pure Lauda ha fatto corse spettacolari ( Kyalami 83 , rimonta come una furia facendo moltissimi sorpassi arrivando a insidiare i 2 della Brabham prima della rottura del Porsche turbo ) .

 

 

Beh veramente Lauda non mi sembra che non azzardasse mai , anzi . Quando non era in testa e bisognava lottare ruota a ruota non si tirava certo indietro , in particolare nel 74 e nel 77 si ? reso protagonista di molti duelli con Peterson , Hunt , Scheckter e Andretti . O magari anche nell' 84 quando non si sforzava quasi mai in qualifica per ottenere una buona posizione in griglia ma in gara diventava un martello mostruoso . Semmai nel 75 e nella prima parte del 76 fu veramente conservativo .

 

 

Non capisco perch? alcuni postano statistiche accessibili a chiunque e presenti in qualsiasi almanacco, non rispettando il quesito del topic proposto. Mah !

 

 

*** :sarcastico:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×