Jump to content
Marcello1997

Il Migliore Pilota Italiano Degli Anni '80

Chi ? stato secondo voi il migliore pilota italiano degli anni '80  

89 members have voted

  1. 1. Chi ? stato secondo voi il migliore pilota italiano degli anni '80

    • Michele Alboreto
      45
    • Riccardo Patrese
      11
    • Elio De angelis
      33


Recommended Posts

per AYRTON 4 EVER

Se ti riferisci al mio intervento, ti devo dire che non ho mai pensato che Senna abbia tarpato le ali a nessuno.

La Lotus fece delle scelte, durante il 1985, che risultarono oggettivamente sbagliate.

Per l'analisi della stagione e del rapporto Senna-De Angelis ti invito a consultare la pubblicazione di Autosprint a cura di Mannucci, amico personale stimato e ricambiato dal grande pilota brasiliano(un fan di Senna non puo' non avere la predetta pubblicazione,se non la possiedi puoi chiederla ad AS).

Circa la scelta delle scuderie per il 1986, sia Elio che Riccardo, ma non solo loro, pensavano che il progetto di Murray fosse vincente:purtroppo si sbagliarono anche se piu' avanti il progetto rivisto e corretto fu adottato dalla mclaren e proprio Ayrton vinse il titolo.

nel 1984 De Angelis non accetto' e fece malissimo ,

una offerta Williams per il 1985:se avesse fatto diversamente le cose sarebbero andate in un altro modo.

la Mc laren scelse Rosberg perche' nessuno dei top driver,De Angelis compreso era disponibile,mentre per la Ferrari sono stati scritti interi libri sulle scelte del Drake e da come queste fossero ispirate a meccanismi estremamente complessi almeno quanto la sua personalita'.

Grazie per la tua attenzione

Filippo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi
Che Patrese nel '91 fosse il migliore, perdonami, ma non sono minimamente d'accordo.

 

Padronissimo, ci mancherebbe. Dal tuo avatar ne capisco anche il motivo. Senna era certamente, nel 91 all'apice della carriera, e vinse il mondiale piu` attraverso la saggezza che la velocita`. Le Williams andavano spesso piu` forte ma si rompevano, inoltre il team gestiva male le gare. Ho detto che Riccardo era il migliore perche` quell'anno, quando la macchina funzionava, stava davanti a tutti. E ha infilato qualche bel sorpasso anche a Ayrton, oltre che al compagno di squadra baffone.

 

Poi, De Angelis alla Brabham nell'86. Filippo giustamente fa notare che la Brabham era ancora considerato un top team. Il padrone era Bernie Ecclestone, il disegnatore Gordon Murray, lo sponsor Parmalat aveva i soldi, motore BMW, insomma, il package c'era, compresi due grandi piloti. Purtroppo Murray sbaglio` la macchina, troppo estrema, Bernie era stufo e nel giro di due anni avrebbe chiuso. Ma, nell'inverno 85/86, non lo sapeva nessuno.

 

E la Ferrari ne ha presi di piloti cosi` cosi` invece degli italiani bravi, nei secoli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho votato Elio.

 

Mi ricordo che il pilota romano mostr? molto p? talento rispetto a Michele e Riccardo (nelle corse che disput? prima di morire). Aveva tutto per vincere.

 

*** sad.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever
per AYRTON 4 EVER

Se ti riferisci al mio intervento, ti devo dire che non ho mai pensato che Senna abbia tarpato le ali a nessuno.

La Lotus fece delle scelte, durante il 1985, che risultarono oggettivamente sbagliate.

Per l'analisi della stagione e del rapporto Senna-De Angelis ti invito a consultare la pubblicazione di Autosprint a cura di Mannucci, amico personale stimato e ricambiato dal grande pilota brasiliano(un fan di Senna non puo' non avere la predetta pubblicazione,se non la possiedi puoi chiederla ad AS).

Infatti la posseggo! non ce l'avevo con te ma ? da due anni che in questo forum sento dire che il povero De Angelis ? stato rovinato da Senna

 

Padronissimo, ci mancherebbe. Dal tuo avatar ne capisco anche il motivo. Senna era certamente, nel 91 all'apice della carriera, e vinse il mondiale piu` attraverso la saggezza che la velocita`. Le Williams andavano spesso piu` forte ma si rompevano, inoltre il team gestiva male le gare. Ho detto che Riccardo era il migliore perche` quell'anno, quando la macchina funzionava, stava davanti a tutti. E ha infilato qualche bel sorpasso anche a Ayrton, oltre che al compagno di squadra baffone.

Ovviamente rispetto la tua idea, solo mi ha un po' sorpreso, probabilmente sono stato distratto nel giudicarlo e mi sono ricordato pi? della brutta partenza in Francia (mise la seconda) e l'errore a Phoenix piuttosto che alle buone cose e le due vittorie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi
Ovviamente rispetto la tua idea, solo mi ha un po' sorpreso, probabilmente sono stato distratto nel giudicarlo e mi sono ricordato pi? della brutta partenza in Francia (mise la seconda) e l'errore a Phoenix piuttosto che alle buone cose e le due vittorie

209499[/snapback]

 

Sempre nell'ambito del pieno rispetto delle opinioni altrui, mi permetto di obiettare che a Phoenix non ricordo errori di Patrese, sebbene la sua gara fu movimentata: si becco` una sportellata a sorpresa dal compagno di squadra Mansell quando cerco` di superarlo. Poi gli si ruppe il cambio, rimase bloccato in mezzo alla pista e fu centrato, credo, da Roberto Moreno.

 

Vinse 2 corse ma, senza problemi tecnici, potevano essere 5-6 quell'anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, nessuna sportellata da parte di Mansell. Patrese cerc? di passarlo all' interno della prima curva e arriv? lungo, poi si gir? all' ultima curva e Moreno lo ha centrato. Credo si sia girato a causa del cambio, stesso particolare che poi fren? Mansell.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

"sportellata si o no?". Il sugo e` che Mansell in perfetto stile Mansell ostacolo` il sorpasso al compagno di squadra chiaramente piu` veloce. Mi sembra di ricordare che un contatto ci fu, e non perche` Patrese arrivo` lungo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non nessun contatto, stava semplicemente difendendo la sua posizione e prima di toccarlo si ? allargato a sinistra. Patrese essendo all' interno doveva rallentare pi? del dovuto e per non finire di striscio contro il muro ha tirato lungo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi
non nessun contatto, stava semplicemente difendendo la sua posizione e prima di toccarlo si ? allargato a sinistra. Patrese essendo all' interno doveva rallentare pi? del dovuto e per non finire di striscio contro il muro ha tirato lungo.

210287[/snapback]

Vero.

A differenza della mia, annebbiata dal tifo, lo ammetto, la tua ricostruzione e` impeccabile, eccetto che quello non e` semplicemente difendere la posizione, quello e` ostacolare il compagno di squadra piu` veloce. Mansell era disposto a cozzare piuttosto che farsi superare.

 

Aggiungo che nonostante quel problemino, Patrese recupero` fino al secondo posto, prima che il cambio cedesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

Tra gli italiani degli anni '80 secondo me vanno citati anche due nomi che non hanno raccolto molto (uno ha raccolto... nel giorno sbagliato!), due talenti che non erano Senna o Clark o Schumacher ma non inferiori ai Damon Hill che riempiono gli albi d'oro: il mio corregionale Alessandro Nannini e Ivan Capelli. Il primo ha raccolto ottimi risultati prima di falciarsi un braccio, il secondo nell'90 con la Leyton House stava per vincere il gp di Francia prima di un problema al motore. Nannini ? stato sfortunato, Capelli ha preso la peggior ferrari di sempre ma hanno fatto vedere buone cose in epoca di dominio McLaren

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

"Io son sempre uguale, e` la macchina che va piu` forte". Cosi` rispondeva sempre l'allegro Alessandro Nannini quando i giornalisti gli chiedevano come aveva fatto a fare il "tempone" in prova.

Alessandro era nella scia dei tre grandi che compongono questo sondaggio, quando ebbe il suo incidente. Un gran peccato per la sua carriera, ma direi che poteva andargli molto peggio.

Capelli con la Leyton House certe volte pareva un'iradidio, veramente un bel pilota aggressivo, poi si e` in qualche modo spento, e il clima di disarmo che c'era alla Ferrari quando e` arrivato lui non lo ha certo aiutato. Tra i due secondo me Alessandro era il piu` dotato. Andava bene anche in endurance con la Lancia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre a Capelli, ci sono altri due piloti che stranamente non sono riusciti a continuare nel circus nonostante un buon talento. Parlo di Stefano Modena e Alex Caffi, due che secondo me avevano le carte in regola per essere protagonisti negli anni '90.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

Hai ragione e cio` mi fa riflettere su quanto sia sottile la linea che finisce per separare i grandi campioni dai "quasi".

A parte i rari casi eclatanti di talento assoluto ( o di assoluta mancanza dello stesso) ci sono tanti piloti che o hanno raccolto poco, o quasi nulla, come i due che hai menzionato, ma che in circostanze favorevoli serebbero stati protagonisti.

La macchina e il team giusti al momento giusto della carriera. Pochi hanno trovato questa magica combinazione, ancora meno se la sono saputa "costruire".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stefano Modena mi piaceva come pilota ! Ricordo una suo GP di Montecarlo su Tyrrel fantastico ! Da vero protagonista !

Era uno dei nuovi piloti italiani veramente talentuoso e soprattutto con il sale in zucca. Ricordo che quello che diceva nelle interviste, opinioni, aveva un certo spessore.

 

 

Peccato sia scomparso.....sapete cosa combina ora ?

 

 

*** sad.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Arriv? terzo nel 1989 (anche grazie ai ritiri di Mansell e Brundle ) e stava dietro a Senna nel 1991 prima che il suo Honda cedette rovinando anche la gara di Patrese che scivolando sull' olio fin? contro il muro

Share this post


Link to post
Share on other sites

? arrivato terzo nel 1989 con una Brabham, dopo aver superato le prequalifiche, davvero un grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi
Stefano Modena mi piaceva come pilota ! Ricordo una suo GP di Montecarlo su Tyrrel fantastico ! Da vero protagonista !

Era uno dei nuovi piloti italiani veramente talentuoso e soprattutto con il sale in zucca. Ricordo che quello che diceva nelle interviste, opinioni, aveva un certo spessore.

 

 

Peccato sia scomparso.....sapete cosa combina ora ?

 

 

***  sad.gif

211887[/snapback]

Ho incontrato uno che lo conosceva circa 4 anni fa e mi disse che aveva una concessionaria Ferrari a Citta' del Capo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho votato DeAngelis per lo stupendo G.P. d'Austria del 1982....poi anche per la simpatia...se avesse avuto un pizzico di fortuna in pi?.....................

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse la verit? ? che un grande talento italiano in F1 non lo abbiamo mai avuto dai tempi di Ascari (e nemmeno oggi lo abbiamo) e credo che nessuno dei suddetti piloti italiani citati avrebbe avuto le carte in regola per vincere un mondiale erano tutti bravi in qualcosa ma non avevano tutto l'occorrente per diventare campioni mi sembra che tutti questi messi insieme non arrivino nemmeno a 15 vittorie in F1 un po pochino...

Poi se ti devo dire il migliore tra questi sicuramente Patrese.

 

Purtroppo ce li abbiamo solo sulla moto e non sulla F1 i grandi campioni; peccato non si pu? avere tutto ma chi vivr? vedr

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io metterei una buona parola per Trulli... 0aham.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×