Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Accadde oggi

Recommended Posts

13 anni fa Alonso si imponeva a Monza con la McLaren. Ultima vittoria col team di Woking per lo spagnolo.

alessandrsecchi_20200831214821391.jpg?v=

Degno di nota pure il sorpasso di Hamilton su Raikkonen valevole per la seconda piazza. Ecco a voi il filmato:

 

36 anni fa a Monza, ma non su Ferrari bensì su McLaren, Lauda vinse la gara.

f4ce2e40b6c5a9bb50d68772bb0cf2c8.jpg

Edited by PheelD
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accadde il 9 settembre 1979:

 

Jody Scheckter e Ferrari Campioni del Mondo 1979. Accadde al GP d'Italia a Monza, doppietta Ferrari con Jody primo e Villeneuve secondo, con loro sul podio Regazzoni su Williams.

Decima e ultima vittoria per Scheckter che sarà anche il suo ultimo podio, vittoria numero 78 per la Ferrari, decimo podio per la Williams che l'anno seguente vincerà entrambi i titoli per la prima volta.

 

È l'inizio del primo grande digiuno Ferrari.

 

2670438-55231070-2560-1440.jpg

 

Villeneuve-Arnoux-Digione-GP-Francia-197

 

830.jpg?ver=1

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

59 anni fa Phil Hill vinceva per l'ultima volta in carriera una gara di Formula Uno.

Al secondo posto Gurney con la Porsche, terzo McLaren con una Cooper Climax.

1961-italian-gp-phil-hill-ferrari-enters

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel 1995, invece, avveniva proprio oggi il doppio, assurdo, ritiro Ferrari a Monza quando i piloti erano in prima e seconda piazza...  Vinse Herbert

GP-Italia-1995-Ferrari.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

:iocero:purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accadde oggi: 

 

Il saprò che giorno è oggi 2020 viene annunciato il passaggio di Sebastian Vettel alla Aston Martin. 

 

E´l´inizio di un sodalizio che avrebbe riscritto la storia della F1 nel decennio successivo, portando il giovane heppenheimer alla cifra record di 15 titoli di CdM morale, al culmine di una rivalità sanguinolenta con l´amico di sempre e deuteragonista asturiano. 

 

Formel-1-Perez-verlaesst-Racing-Point-47

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, F.126ck ha scritto:

:iocero:purtroppo.

Si rosica tutti, prima o poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

20 anni fa si corse il Gran Premio d'Italia.

La Ferrari usciva dalla sconfitta di Spa. 

Schumacher, dopo il secondo posto in terra belga, era a -6 da Hakkinen, a 4 gare dalla fine del Mondiale.

Il giorno prima, qualifiche perfette per la Rossa: il caposquadra Michael davanti a Rubens. Hakkinen era terzo.

Tutto era pronto per una doppietta: Rubens avrebbe dovuto difendersi da Mika e lasciare la prima piazza a Michael.

Alla partenza però Rubens perse parecchie posizioni. Il piano era già andato a farsi benedire. 

Si arriva alla Roggia: Barrichello prova a superare Trulli, ma viene centrato dall'altra Jordan, quella di Frentzen. Ha così inizio una carneficina di monoposto con pochi eguali nella storia dello sport: oltre alle due Jordan e alla Ferrari di Barrichello, furono costrette al ritiro anche la Arrows di De la Rosa, la McLaren di Coulthard e la Jaguar di Herbert.

monza2000.jpg

Non ci furono conseguenze fisiche per i piloti. Ma il commissario di pista Paolo Gislimberti venne colpito al volto e al torace da una ruota e da un pezzo di sospensione staccatisi dalla vettura di Frentzen. Morirà poche ore dopo l'incidente. Viene mandata in pista la Safety Car, che rimane fuori per ben 10 giri: da un lato c'era da ripulire la pista dai tanti detriti, dall'altro serviva fornire urgentemente cure a Gislimberti. 

Dopo la ripartenza fu duello vero tra Mika e Michael: vinse il tedesco, ma per poco meno di 4". Terzo fu Ralf Schumacher con la Williams BMW, ma a quasi 1' dal fratello.

Nel giro di rientro, nonostante la morte di Gislimberti, una folla festosa andò a esultare in pista: come vedrete nel video qua sotto, Schumi non andò troppo lontano dall'ammazzare uno di questi tifosi che volevano soltanto complimentarsi con lui e esultare.

Dopo la gara, infine, nella conferenza stampa Schumi si mise a piangere dopo aver saputo da un giornalista, di aver eguagliato il record di 65 vittorie di Ayrton Senna. Mika Hakkinen gli diede subito supporto.

 

Edited by PheelD
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, PheelD ha scritto:

Si rosica tutti, prima o poi...

 

1 ora fa, F.126ck ha scritto:

:iocero:purtroppo.

 

C´ero anche io (alle qualifiche del giorno prima, mia prima volta in assoluto a vedere la F1 dal vivo; tra i ricordi più freschi, Todt con la testa enorme ed Eddie Jordan che va via in scooter). 

 

@PheelD no, non fu un "rosicare" quella volta. 

 

Rosicare è un verbo che fa schifo, rimanda ai teens ggiovani tifosi chel dazzo del calcio. 

 

Quella Domenica, come diverse volte specie in quegli anni, si pianse proprio. 

 

Si soffriva, di passione, di delusione e disillusione (la cugina cattiva della prima). 

 

Perchè per la Ferrari non si rosica, si muore dentro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Asturias ha scritto:

 

 

C´ero anche io (alle qualifiche del giorno prima, mia prima volta in assoluto a vedere la F1 dal vivo; tra i ricordi più freschi, Todt con la testa enorme ed Eddie Jordan che va via in scooter). 

 

@PheelD no, non fu un "rosicare" quella volta. 

 

Rosicare è un verbo che fa schifo, rimanda ai teens ggiovani tifosi chel dazzo del calcio. 

 

Quella Domenica, come diverse volte specie in quegli anni, si pianse proprio. 

 

Si soffriva, di passione, di delusione e disillusione (la cugina cattiva della prima). 

 

Perchè per la Ferrari non si rosica, si muore dentro. 

Per fortuna che poi venne un tedescone...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, PheelD ha scritto:

Per fortuna che poi venne un tedescone...

 

...che per altro era la "punta" di diamante di un sistema intero di uomini, mentalità e lavoro che non si era mai visto a Maranello, e mai più si sarebbe visto. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Asturias ha scritto:

 

...che per altro era la "punta" di diamante di un sistema intero di uomini, mentalità e lavoro che non si era mai visto a Maranello, e mai più si sarebbe visto. 

 

 

Magari in futuro si rivedrà, col figlio del "capo" di quel sistema a capo di quest'altro. Illazioni degli ultimi giorni comunque, ma mai dire mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, PheelD ha scritto:

Magari in futuro si rivedrà, col figlio del "capo" di quel sistema a capo di quest'altro. Illazioni degli ultimi giorni comunque, ma mai dire mai.

 

Che magari possa rivedersi in futuro, è auspicio legittimo che risponde anche solo alla ciclicità delle cose; te lo appoggio, anche se confermo il mio scetticismo sull´effettiva quantità di tempo a disposizione, in quanto resto dell´ idea che la F1 abbia gli anni contati. 

 

Più seriamente, non mi sento invece di condividere l´idea che sia proprio il figlio del pinguino a guidare il new deal. 

 

Todt jr. di Todt ha solo il nome, e (forse) un quarto del potere politico che aveva il padre quando venne a piantare le tende a Maranello (ah, non ci venne perchè innamorato della Ferrari, bensì perché pagato tantissimo, e ci mancherebbe: i migliori costano). 

 

Soprattutto, Todt jr. è appunto il figlio di Todt, e basta. Potrà forse diventare un grande manager (saprò come si fa), ma non avrà mai il bagaglio tecnico/sportivo/politico del padre a inizio anni ´90 (la cosa più sfigata: Le Mans con la Peugeot); Jean Tod era infatti un grande uomo di corse, ancor prima che un grande biglio di futtana. 

 

Insomma le due caratteristiche che servono per vincere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Asturias ha scritto:

 

Che magari possa rivedersi in futuro, è auspicio legittimo che risponde anche solo alla ciclicità delle cose; te lo appoggio, anche se confermo il mio scetticismo sull´effettiva quantità di tempo a disposizione, in quanto resto dell´ idea che la F1 abbia gli anni contati. 

 

Più seriamente, non mi sento invece di condividere l´idea che sia proprio il figlio del pinguino a guidare il new deal. 

 

Todt jr. di Todt ha solo il nome, e (forse) un quarto del potere politico che aveva il padre quando venne a piantare le tende a Maranello (ah, non ci venne perchè innamorato della Ferrari, bensì perché pagato tantissimo, e ci mancherebbe: i migliori costano). 

 

Soprattutto, Todt jr. è appunto il figlio di Todt, e basta. Potrà forse diventare un grande manager (saprò come si fa), ma non avrà mai il bagaglio tecnico/sportivo/politico del padre a inizio anni ´90 (la cosa più sfigata: Le Mans con la Peugeot); Jean Tod era infatti un grande uomo di corse, ancor prima che un grande biglio di futtana. 

 

Insomma le due caratteristiche che servono per vincere. 

Infatti il migliore sarebbe Toto

Fine OT

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, PheelD ha scritto:

Infatti il migliore sarebbe Toto

Fine OT

 

Assist fin troppo facile. 

 

You´re learning. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, PheelD ha scritto:
Il 9/9/2020 Alle 12:17, Kimimathias ha scritto:

Accadde il 9 settembre 1979:

 

Jody Scheckter e Ferrari Campioni del Mondo 1979. Accadde al GP d'Italia a Monza, doppietta Ferrari con Jody primo e Villeneuve secondo, con loro sul podio Regazzoni su Williams.

Decima e ultima vittoria per Scheckter che sarà anche il suo ultimo podio, vittoria numero 78 per la Ferrari, decimo podio per la Williams che l'anno seguente vincerà entrambi i titoli per la prima volta.

 

È l'inizio del primo grande digiuno Ferrari.

Sbagli, è stato l'inizio del secondo più grande digiuno della Ferrari.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo sarà l'attuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

11 settembre 1994 Damon Hill vince a Monza davanti a Berger e Hakkinen.

94-ita-podium.jpg?w=604

Il ritiro di Alesi che mandò in lacrime molti ferraristi.

 

11 settembre 1988 doppietta Ferrari a Monza con Berger che precede Alboreto, prima vittoria di una rossa dopo la morte di Enzo Ferrari.

1-GPItalia1988_phCampi_600x_0021.jpg

Edited by ForzaFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

12 settembre 1993 Damon Hill vince a Monza, la sua terza gara di fila, ma l'eroe del giorno è Jean Alesi che riesce a piazzare la poco competitiva F93A in seconda posizione. Un secondo posto che sapeva di vittoria dato il difficile momento che stava passando la scuderia italiana.

c13cd44134b73059bd6d21050926f4af.jpg

Curiosamente quel giorno andò a podio anche Michael Andretti alla sua ultima gara in F1 infatti già dal successivo gran premio del Portogallo fu sostituito dal finlandese Mika Hakkinen. 

open-uri20120927-9732-ggo5fm.jpg

Altra curiosità il pauroso incidente tra Fittipaldi e Martini alla linea del traguardo, per fortuna nessuna conseguenza per entrambi.

wDfk4aWrnfOstvrntZmaLnWJjl3YdsxZ7_F-bIsu

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/9/2020 Alle 08:16, PheelD ha scritto:

59 anni fa Phil Hill vinceva per l'ultima volta in carriera una gara di Formula Uno.

Al secondo posto Gurney con la Porsche, terzo McLaren con una Cooper Climax.

  1961-italian-gp-phil-hill-ferrari-enters

Tra l'altro quel giorno Hill vinse il suo primo e unico mondiale di F1 ma non ci fu festa per la Ferrari infatti al secondo giro del GP un contatto tra Clark e Von Trips porto alla morte del tedesco, leader del mondiale quindi diretto avversario di Hill nella corsa al titolo, e di una decina di spettatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×