Vai al contenuto
Alesi27

Nelson Piquet

Nelson Piquet  

83 utenti hanno votato

  1. 1. Voto carriera

    • 9-10
      39
    • 7-8
      44
    • 5-6
      0
    • 1-4
      1
  2. 2. In quale categoria lo collocate?

    • Leggenda della F1
      11
    • Mito della F1
      36
    • Grande Campione di F1
      35
    • Buon Pilota
      2


Messaggi raccomandati

ci sono su google, se cerchi su immagini le trovi

 

 

Ho trovato solo degli sfocati fotogrammi tratti dalle riprese, il migliore dei quali ? questo:

 

46093351hungary1986shor.th.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1987 la rivista mensile inglese "MotorSport" dedic? la copertina a Nelson nel numero di settembre:

 

09september1987000.th.jpg

 

In quel numero vi era la notizia, risalente ai giorni precedenti al GP d'Ungheria, che Piquet avrebbe abbandonato la Williams per approdare nel 1988 alla Lotus (ancora non si sapeva che la Honda avrebbe abbandonato la stessa Williams):

09september1987003.th.jpg

 

Ecco i servizi sulle due vittorie di Piquet (invero abbastanza fortunose) in Germania e Ungheria, dove Nelson fu in testa solo negli ultimissimi giri, dopo i ritiri di Mansell e Prost a Hockenheim, e un nuovo ritiro di Mansell all'Hungaroring (bullone-ruota volato via a 5 giri dalla fine):

 

Germania

09september1987004.th.jpg

 

09september1987005.th.jpg

 

09september1987006.th.jpg

 

Ungheria

09september1987027.th.jpg

 

09september1987028.th.jpg

 

Infine ecco il servizio sull'Austria, centesimo GP in carriera per Mansell:

09september1987029.th.jpg

 

09september1987030.th.jpg

 

09september1987031.th.jpg

Modificato da sundance76

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco un' altra foto di "Piket" Piquet anche se non si legge bene il nome.

 

Si tratta del 1974, il campionato nazionale carioca Super-Vee. Arriv? quarto a fine stagione dietro a Ingo Hoffmann. Altri nomi illustri non ve ne erano in quella stagione.

 

Scuderia "Brasal" - Telaio "Polar"

Super_Ve_N_Piquet.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grande pilota, poco ricordato rispetto a tutto quello che ha vinto... e con avvaesari tenaci e per nulla arrendevoli!

 

da non tralasciare la sua immensa simpatia! ve li ricordate i siparietti con zermiani? ahahahah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie :up: Spero che il livello sia rimasto tale :D

 

Il fatto ? che MotorSport ha cambiato alcune volte la linea editoriale.

 

Dalle origini (1924) fino ai primi anni '90 ? stato un mensile che si occupava permanentemente dell'attualit? sportiva, cos? come si vede dalle pagine che ho postato, ma comunque si occupava anche di storia.

 

Dopo i primi anni '90, essa assunse invece un forte taglio dedicato al passato, cio? si occupava soprattutto di storia, era comunque bellissima, anzi per gli appassionati di storia era uno spettacolo.

 

Recentemente ha invece ricominciato ad avere una rilevante attenzione per le cose del presente (Hamilton, Massa e praticamente le cose della F1 di oggi), anche perch? le vendite stavano andando male, e visto che la maggior parte dei giovani se ne stra-fregano della storia, hanno ripreso a seguire le vicende del presente, ma mantiene una grandissima inclinazione per i temi storici.

 

Da notare che dal 2004 a oggi ha cambiato un paio di volte propriet?.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il fatto ? che MotorSport ha cambiato alcune volte la linea editoriale.

 

Dalle origini (1924) fino ai primi anni '90 ? stato un mensile che si occupava permanentemente dell'attualit? sportiva, cos? come si vede dalle pagine che ho postato, ma comunque si occupava anche di storia.

 

Dopo i primi anni '90, essa assunse invece un forte taglio dedicato al passato, cio? si occupava soprattutto di storia, era comunque bellissima, anzi per gli appassionati di storia era uno spettacolo.

 

Recentemente ha invece ricominciato ad avere una rilevante attenzione per le cose del presente (Hamilton, Massa e praticamente le cose della F1 di oggi), anche perch? le vendite stavano andando male, e visto che la maggior parte dei giovani se ne stra-fregano della storia, hanno ripreso a seguire le vicende del presente, ma mantiene una grandissima inclinazione per i temi storici.

 

Da notare che dal 2004 a oggi ha cambiato un paio di volte propriet?.

 

Io comprai un numero di quella rivista, in una libreria sportiva di Milano, l'anno scorso. Era il numero di ottobre, dedicato a Peterson. Con un inserto su Stewart. Tantissima storia. Fantastica rivista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io comprai un numero di quella rivista, in una libreria sportiva di Milano, l'anno scorso. Era il numero di ottobre, dedicato a Peterson. Con un inserto su Stewart. Tantissima storia. Fantastica rivista.

 

Dubito che lo trover? mai (se non su Internet)...ma mi sai dire quanto costava?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io che sono di Ischia lo trovo tranquillamente a un'edicola situata sul Porto di Napoli.

 

A Milano la si trova sempre a Corso Venezia alla Libreria dell'Automobile.

 

L'abbonamento pu? essere vantaggioso, per? attento: un giornalista di Milano mi disse che il delivery postale era piuttosto erratico, cos? un paio di copie all'anno andavano perse. Lui ? stato abbonato per anni, ma ora ha rinunciato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1982 Piquet "scriveva" su Autosprint, rivista sulla quale dopo ogni Gran Premio vi era una pagina dedicata alle sue impressioni.

 

Ecco i due articoli di Nelson Piquet su AutoSprint relativi a Hockenheim '82.

 

Nel primo c'? la famosa polemica contro la Ferrari dopo l'incidente di Pironi, nel secondo il commento verte sulla sua gara e la nota "scazzottata" con Salazar.

 

piq9uk8qj.th.jpg

 

piq29hw3an.th.jpg

Modificato da sundance76

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me un campione del suo tempo ma non di livello assoluto come Prost e Senna.

---

Dubito che lo trover? mai (se non su Internet)...ma mi sai dire quanto costava?

 

Non ricordo di preciso, mi pare che spesi pi? di 10 euro, per? col fatto che c'era dentro l'inserto, forse il prezzo ? maggiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo me un campione del suo tempo ma non di livello assoluto come Prost e Senna.

---

 

 

Non ricordo di preciso, mi pare che spesi pi? di 10 euro, per? col fatto che c'era dentro l'inserto, forse il prezzo ? maggiore.

 

Io lo pago 11,95.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel corso della stagione 1985, Nelson Piquet con la Brabham-Bmw vinse soltanto il Gran Premio di Francia, sul circuito del Castellet.

 

nelsonpiquet193.th.jpg

 

Fu una vittoria dai molti significati.

 

Innanzitutto fu l'ultima vittoria di Piquet con la Brabham, visto che nel 1986 Nelson and? poi alla Williams.

Con la Brabham Piquet ha ottenuto 13 vittorie (e 2 titoli mondiali, 1981 e 1983).

 

Fu anche la prima vittoria dei pneumatici Pirelli dal 1957.

 

Infine, fu anche l'ultima vittoria per la scuderia Brabham, che due anni dopo sar? abbandonata anche dal patron Ecclestone, e chiuder? i battenti definitivamente nel 1992.

 

Forse Nelson aveva capito che la Brabham aveva imboccato la strada di un declino ormai difficilmente arrestabile.

 

Inoltre per il 1986 aveva avuto una bella offerta da Frank Williams, si dice 3 milioni e duecentomila dollari all'anno per un biennio.

 

La Honda, che forniva i motori a Frank, voleva un campione del mondo, e Rosberg (iridato '82 con la Williams) aveva gi? deciso che nel 1986 sarebbe andato alla McLaren-Porsche.

 

Piquet era un'ottima alternativa e piaceva alla Honda.

 

La Williams-Honda, dopo aver vinto a Detroit con Rosberg nell'estate, aveva chiuso in crescendo il mondiale '85 con altre tre vittorie consecutive negli ultimi tre Gran Premi, due con Mansell e una con Rosberg (che lasci? la scuderia con una bella vittoria nell'ultima corsa disputata con Frank).

 

Piquet quindi fece la scelta contrattualmente e tecnicamente migliore, visto che nel 1986 la Williams-Honda sarebbe davvero stata la migliore monoposto.

 

Il suo compagno, Mansell, non era ancora considerato un top driver, ma soltanto un buon gregario, non in grado di dar fastidio a un bi-campione mondiale come Nelson...

Modificato da sundance76

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nelson Piquet ? stato un gran pilota, un personaggio unico nel suo genere per via delle sue stravaganze e per come riusciva a dare al Circus dell'epoca un tocco di originalit?.

Peraltro, non credo sia davvero entrato nel cuore degli appassionati come altri suoi illustri colleghi campioni del mondo .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nelson Piquet ? stato un gran pilota, un personaggio unico nel suo genere per via delle sue stravaganze e per come riusciva a dare al Circus dell'epoca un tocco di originalit?.

Peraltro, non credo sia davvero entrato nel cuore degli appassionati come altri suoi illustri colleghi campioni del mondo .

 

si non e' stato amatissimo dai tifosi,come lo erano senna e mansell ad esempio.ce' sempre stata un po' di reticenza nel confronto del personaggio,almeno questa e' l'impressione che ho avuto io.un po' come lauda forse,che pero' ha guidato la ferrari e questo lo ha aiutato molto in termini di popolarita'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×