Jump to content

Bigmeu

Premium
  • Content Count

    2,375
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Posts posted by Bigmeu


  1. 2 ore fa, Asturias ha scritto:

     

    Ti rispondo al volo, che la connessione qui è scarsina. Poi nel pomeriggio magari scendo in centro a Kingston, solo che poi non ci capisco più una fava con i fusi orari. 

     

    Non posso ovviamente dirti troppo per non bruciare le mie fonti, ma ti basti sapere che nel precontratto di Dicembre vi sono due clausole: il non aver come compagno di squadra Max (lato Seb) e il non avere Ricciardo in squadra (lato Leclerc-Vettel). 

     

    Il compagno di Vettel sarà al 90% Ocon (squadretta calda anche quella comunque). 


    Ocon non è più un pilota in orbita Mercedes (ufficialmente dal primo gennaio, ufficiosamente da quando è stato annunciato in Renault) e soprattutto ha un contratto di 2 anni con i Francesi, che non penso lo lascino andare senza problemi. 

    Senza contare che la casa madre Mercedes ha iniziato a pressare Toto per l'Academy. Hanno già lasciato andare  Wherlein e lo stesso Ocon, direi che Russel almeno un anno glielo faranno fare. Soprattutto se consideriamo che le due academy concorrenti stanno sfornando/hanno sfornato talentini mica da ridere. Vettel, Ricciardo, Verstappen e Leclerc in primis. Ma anche le prossime generazioni sembrano promettenti. 


  2. In ogni caso se non erro c’e anche la possibilità che la FIA analizzi una richiesta per una super licenza senza i punti necessari. 

     

    Alla fine se un pilota indycar vince un paio di campionati e poi per 3 anni ciccia, se arrivasse una chiamata dalla f1 non potrebbe essere schierato. 

    Se non erro per Kubica hanno fatto così. 

     

    La super licenza a punti è stata pensata per evitare che i vari Gelael o Ragunacoso si comprassero il sedile senza avere uno straccio di dignità. E infatti ci siamo evitati un Gelael sulla Toro Rosso quest’anno proprio per questo. 

     

    Se il buon Mick o FDA per lui, dovesse fare richiesta, non vedo perché non dovrebbero dargliela dato che comunque i punti li ha avuti  per un determinato periodo di tempo.


  3. Mick varrà più o meno quanto Giovinazzi. Anzi, forse forse l'italiano vale un pelo di più. 

    Con quel cognome non ha mai fatto fatica a trovare sponsor/pagarsi il sedile, mentre l'italiano ha sempre dovuto tirare fuori gli attributi. 
    Non è che abbia disatteso le aspettative, ma è anche stato il compagno di Gelael che meno lo ha fatto sembrare un brocco. 

    Chi ha seguito le sue gare ammetterà senza problemi che è bravino ma non un fenomeno. È uno dei tanti ma con un cognome pesante. 

     

    Ripeto, con il cognome che ha, un paio di stagioni di F1 gliele faranno fare anche solo per la maxi operazione di marketing che ci sta dietro. 
    Volete mettere Hamilton che vince l'ottavo titolo magari superando pure il figlio in pista all'ultima curva. Roba da farci un film/serie Netflix.

     


  4. Può anche essere vero in linea teorica, ma farlo uscire così ti espone ad inti lovvoiamenti multipli.

    Se i valori fossero gli stessi di quest'anno, Mercedes avrebbe tutto l'interesse nel gettare l'amo, far vincere Ferrari nelle prime gare per obbligarli a concentrarsi su questo progetto o almeno perdere un paio di mesi, e poi rifilare un filotto di doppiette per mettere in cassaforte il risultato. 
    Anzi per assurdo, se in Mercedes volessero dominare anche il prossimo ciclo, avrebbero quasi interesse nel trovare un pollo tra i competitor (Ferrari) da far vincere quest'anno, in modo da essere quasi sicuri di avere un avversario in meno l'anno successivo.

    Ferrari è la vittima perfetta. Pur vincendo un mondiale si troverebbero nuovamente con un ritardo strutturale di un annetto, buttando nel cesso le stagioni successive. 


  5. 21 ore fa, L.Costigan ha scritto:

    Pensate se invece vincesse il mondiale...


    é quello per cui è pagato. Direi che la coppia Leclerc-Vettel (in forma) sia una delle più forti viste negli ultimi anni se opportunamente gestiti. 

    Penso che Ferrari sia ben felice di continuare con Vettel se quest'ultimo si sveglia e torna ai suoi standard pre Germania 2018. Il miglior Vettel ha già dimostrato di poter essere a livello di Hamilton (almeno di quello del 2018). 

    È però altrettanto vero che non è possibile continuare come in questa stagione. Piloti che si fanno la guerra anche per le noccioline, riuscendo comunque a buttarle nel cesso. Ne deriva che tra il giovane di belle speranze e il veterano che sembra aver perso lo smalto, a dover levare le tende non sarà certo il giovane. 

    • Like 2

  6. Più che altro tutti i dirigenti ne parlano come se fosse già in partenza. Continuare a rimarcare che Seb è in scadenza non va sicuramente nella direzione del rinnovo.

    Si è visto in più occasioni che, in caso di volontà di continuare insieme, le dichiarazioni in caso di pilota in scadenza sono molto differenti.

    È palese che si voglia puntare su Leclerc e che Vettel non rientri più nei piani. 


  7. 11 minuti fa, White Star ha scritto:

     

    Dove lavoro io lo "straordinario ordinario" è colpa dei colleghi che non hanno una vita propria: nessuno glielo chiede (ma nemmeno glielo impedisce), loro si fanno spesso ore extra lavorando gratis... dalle statistiche di produttività (...) io sono lo stronzo che timbra sempre alle 5, se fossi in Italia probabilmente mi avrebbero già licenziato, qui per fortuna non siamo in una tale situazione di crisi, ma è comunque avvilente vedere gente che lavora gratis, perchè di fatto rubano il lavoro agli altri: un progetto quotato 8 ore finito in 12 con 4 di extra non pagati, la prossima volta sarà ancora quotato 8 ore; se lo faccio io posso finirlo in 10 ore, ma passo comunque per quello lento.


    In che parte del mondo ti trovi? Polli i tuoi colleghi però. A meno che non ci sia in ballo una promozione o simile. 

    Nello studio dove lavoro in UK ci è stato espressamente vietato di fare "straordinari ordinari", sono concessi solo quelli effettivi e solo ed esclusivamente su richiesta del project lead per casi particolari. Lavoriamo con orari flessibili, così per esempio se lunedì lavoro 10 ore al posto che 8, un altro giorno dovrò lavorarne 6 o comunque spalmare le 2 ore in più del lunedì su tutti gli altri giorni. 
    Ci è stata anche fornita una motivazione per questo. Lavorando più del dovuto effettivamente siamo in grado di evadere un lavoro più velocemente, ma questo può vuol dire che: 
    1) l'azienda non ha stimato correttamente le ore lavoro necessarie per gli elaborati necessari 

    2) l'azienda non fattura le ore effettive di lavoro ma solo quelle registrate. Visto che comunque noi non siamo pagati a ore ma abbiamo il nostro bel fisso mensile, il nostro costo resta invariato ma le entrate non sono commisurate alle ore spese. 
    3) in futuro non sarà possibile stimare correttamente l'ammontare di tempo necessario per un progetto, sballando quindi il valore dei preventivi e obbligando l'azienda a dirottare risorse appositamente per riuscire a consegnare il lavoro nei tempi previsti. 

    4) in ogni caso i dipendenti non hanno un corretto bilanciamento casa/lavoro e questo a lungo andare crea un calo di performance non indifferente o addirittura un eccessivo turnover di personale. (Provato sulla mia pelle) 


    Se fossi rimasto in Italia probabilmente mi sarei dovuto "piegare" ai giorni da 10-12h di lavoro, perché tanto se non lo faccio io lo farà qualcun altro. 

    Allacciandomi invece al discorso dei ragazzi di oggi che non si vogliono sporcare le mani, penso che comunque sia anche un fattore sia sociale sia genitoriale. 
    In primo luogo i genitori vorrebbero per i figli sempre un lavoro migliore di quello che fanno loro, quindi finché è possibile li mantengono piuttosto che vederli andare a spalare m***a di vacca nelle fattorie. 
    Allo stesso tempo i ragazzi di oggi che vivono sempre connessi e devono pubblicare ogni respiro della loro giornata non si vogliono cimentare in qualcosa che ai loro occhi non è dignitoso. Anche se magari paga bene. 
    Un po' mi vergogno di fare parte di una generazione dove per molti è più importante il sabato sera o il calcetto della domenica piuttosto che la stabilità economica. Ottenere qualcosa comporta sacrifici e sono convinto che molti "millennials" questa opzione manco la considerano. 

    Incide a mio parere anche un effetto culturale generalizzato dell'italiano, il quale pensa che a risolvere i problemi e a trovargli un lavoro ci debba pensare lo stato. Muovere il culo e darsi da fare. Come diceva mia nonna, aiutati che Dio ti aiuta.


     


  8. 12 ore fa, Kimimathias ha scritto:

    Sì vocifera che oltre a Lewis Hamilton anche Toto Wolff potrebbe passare in Ferrari. Nessuno sa niente?


    Credo che abbia ragione Antonini. Queste voci iniziano a girare più per mettere paura alla dirigenza Mercedes e farle riconsiderare l'ipotesi di ritiro o, nel caso non ci stessero pensando, strappare più soldi al rinnovo di contratto, piuttosto che essere veramente fondate. 

    Mi pare ovvio che i tedeschi abbiano raggiunto la saturazione in termini di ritorno d'immagine. Ormai le vittorie e i mondiali  non fanno più notizia, al primo anno cannato faranno i piangina per un po' e alla fine venderanno tutto. Sapere che Hamilton e Toto potrebbero cambiare aria e legare il loro nome a quello che comunque è il marchio più prestigioso del circus e magari riuscire pure nell'impresa di vincerci, cancellerebbe in tempo zero 6 o 7 anni di dominio e probabilmente il rosso consacrerebbe Hamilton come miglior pilota della storia.

     

    Bel risultato buttare anni di sforzi e dominio solo per aver preso la "frettolosa" scelta di ritirarsi o aver lesinato su un paio di milioni. 
     


  9. 12 ore fa, sterla ha scritto:

    cosa ne dite di un 2021, coppia leclerc-giovinazzi

     

    Che per come stanno le cose adesso c’e un’alta probabilità che questo avvenga. 

    L’anno prossimo Ferrari sarà obbligata ad alzare sensibilmente l’ingaggio di Leclerc. Continuare a pagare Vettel così tanto invece non credo sia nei piani della squadra, ma non pensò che il tedesco resti in caso di pesante ridimensionamento sia economico sia di ufficiale declassamento alla pari di Leclerc. 

    Giovinazzi potrebbe garantire una buona stabilità in squadra, va d’accordo con Charles e conosce l’ambiente Ferrari. 

    Ha chiuso il 2019 in crescendo e alla fine, se si analizzano le sue gare sono più le volte che è stato messo in difficoltà dalla squadra che quelle in cui lui ha fatto veramente schifo.  Verrebbe in Ferrari per un pezzo di pane, senza la pressione di dover vincere ma solo di non fare schifo. 

     

    Anche perché la coppia Sauber 2021 mi gioco il mignolo del piede sarà Hulkenberg-Schumacher (superlicenza permettendo) 


  10. Grazie a dio non ha i punti necessari per ottenere la licenza.

    Continua a saltare nei team migliori, nella speranza di un anno fortunato senza competitor. Se dovesse imbroccare un anno, troverebbe ben più di una porta aperta, visti i soldi che porta. 
     


  11. Mah, il lavoro in realtà ci sarebbe anche secondo me. La verità è che il costo del lavoro non è sostenibile e quindi fare impresa è impossibile. Sopravvivono le imprese strutturate che riescono a bilanciare con ricavi in altri settori, le piccole e medie galleggiano finché qualcosa non va secondo previsione e poi saltano a gambe all’aria. 

     

    Anche l’incapa cronica di non essere in grado di fare massa critica pesa sulla situazione italiana. Ci sono una marea di micro imprese che se raggruppate avrebbero la potenza di una medio-grande. Esempio tipico sono le società dei genitori, smembrate dai fratelli perché incapaci di andare d’accordo, che si mettono a produrre la stessa cosa (abbastanza di nicchia) a 600 metri di distanza.

     

    Io ad esempio sono fuggito dall’Italia non per mancanza di lavoro, perché nell’architettura si lavora ancora se non sei il piccolo studio di paese. Solo che lo stipendio che prendo in Uk al primo impiego post laurea è paragonabile ad un architetto italiano con 20 anni di esperienza. 

    Qui ho l’indeterminato a 37.5 ore a settimana (reali) orari flessibili, ferie pagate che non mi costringono a cambiare all’ultimo momento per via di consegne improvvise. Posso permettermi di convivere con la mia ragazza in un appartamento che sta sopra i soliti standard londinesi e togliermi qualche sfizio. Nonostante i £300 che spendo di trasporti al mese.


  12. Io mi sarei tenuto stretto la biondina. Tanto il mondiale non lo vincerà mai e nel 2021 si troverà probabilmente a piedi.  
    Sarà che forse Emilia si aspettava una vita  di sfarzi e il boscaiolo ha programmato una vita nei boschi...

    O magari Lewisito ha approfittato di un attimo di distrazione di Valtteri e gli ha bombato la moglie  :lewnude:


  13. 4 minuti fa, Beyond ha scritto:

    a parte le frittelle e frottole varie, questa storia sta diventando un po' strana. onestamente è la prima volta nell'era recente che si vede una situazione del genere. quando la rb volava in curva col diffusore o la mercedes aveva un motore dominante nei primi anni dell'ibrido, mica c'erano queste polemiche quotidiane!

     

    quindi le cose sono due, o gli altri (soprattutto rb) sono impazziti, oppure hanno davvero in mano qualcosa sull'illegalità della ferrari (a che pro parlare continuamente di trucchi se sapessero che è tutto legale?)

     

    mah


    Oppure il loro ragionamento è più semplice. 

    Io faccio questa prestazione con qualche pezzo illegale

    Loro fanno meglio di me 

    Loro saranno sicuramente illegali come me o più di me

    Se vinci rubando, quando qualcuno ti batte l'unica cosa che pensi è che abbia rubato più di te. 


  14. Io ho appena un messaggio privato sospetto da un sedicente magnate nigeriano Beyondu Barwua che mi informava della mia vincita del premio bannato. 

    Per ritirare il premio, dell'inestimabile valore di oltre 1000 Lewisiti, chiede di versare sul suo conto 100€ per poter espletare velocemente il processo di premiazione e inviarmi la vincita, compresa del rimborso del mio contributo. 

    Che dite, mi fido? :shock:

    • Like 1
    • Lewisito 1

  15. 36 minuti fa, _Fred_ ha scritto:

    L'unica cosa buona dell'operazione sarebbe non vedere quella faccia da schiaffi di Ocon nel paddock. 

     

    Edit. Perché personalmente io terrei Ricciardo. 


    Ocon un metro di paragone troppo scomodo per il buon Nikita, Ricciardo troppo costoso per le ambizioni del team.

    Entrambi a casa con Hulkenberg che rientra con stile dalla finestra. 

    • Like 1

  16. Il 5/11/2019 Alle 08:04, chatruc ha scritto:

    Tanto la macchina resta arancione come il camion della Fanta.

     

    Mi chiedo una cosa dopo l'esperienza Haas.

     

    Gli sponsor non pensano che con il giusto investimente potrebbero avere buona visibilità?

     

    Penso Microsoft (che pure in F1 ha investito ma mai come main sponsor), Apple, Coca Cola...potrebbero investire e ottenere buoni risultati.

     

    Come costruttori, credo che Tata, KIA e Kawazaki possano entrare in F1 senza rischiare nulla. Diverso il caso di Audi, che avendo una certa immagine, fare le figuracce della Honda sarebbe controproducente.

     

    Come ho già spiegato nella pagina precedente, non è tanto avere le possibilità di investire, ma quanto effettivamente da quell'investimento ritorna. Per le aziende da te citate, già super conosciute, sponsorizzare un team non produrrebbe alcun beneficio. 
    Non sceglierei il mio prossimo tablet/pc/smartphone in base alla sponsorizzazione, si hanno già altri parametri, ormai radicati nella cultura di massa a fare da discriminante. 

     

    Microsoft sponsorizza con una partnerchip Renault, ma usa la sponsorizzazione per vendere servizi di analisi dati alle aziende, non sistemi operativi alle masse. 

     

    Apple ha un posizionamento completamente differente, ha fatto "dell'esclusività" il suo brand. Se hai un iphone hai uno status, motivo per cui tutti si mettono in coda come deficienti la sera prima delle commercializzazioni. 

     

    Redbull, a differenza di Coca cola, investe perchè ha un posizionamento di nicchia (principalmente sportivi), un gusto che può non piacere e soprattutto se smette di essere sulla bocca di tutti è facile che perda quote di mercato. Già solo se al tg parlano del "pilota della Redbull" o sui giornali pubblicano una foto con la macchina a fianco della notizia, hanno risparmiato milioni per avere lo stesso posizionamento in pubblicità tradizionale e hanno una copertura mondiale al "solo costo" di un team di F1. Coca Cola è la bevanda per eccellenza, ha già fatto in passato questo tipo di marketing, ora è diventato un prodotto standard. Al supermercato la famiglia tipo non si pone la domanda "che bibita gassata prendiamo" ma più probabilmente "la prendiamo la Coca cola" 

    Chi ha veramente interesse a investire in pubblicità in F1 sono le aziende grandi che non hanno però una notorietà diffusa. BWT, Singha, Husky Chocolate, Rokit e via così. Aziende che hanno una distribuzione almeno internazionale, che però offrono prodotti o servizi di nicchia. 
     

    • Like 1

  17. 26 minuti fa, Trailblazer ha scritto:

    com'è che un distributore automatico di bevande abbia patacche più in vista di multinazionali piene di danaro rimane un'altro mistero.


    Non è tanto il prezzo in se della sponsorizzazioni. Ma il valore delle patacche in termini di ritorno sul mercato. 

    Con una quindicina di milioni in Williams ti danno tutta la livrea e ci mettono in omaggio una notte di sesso con Claire.Se non erro Rokit paga 10. Per Amazon ad esempio, sponsorizzare la casa inglese sarebbe meno di una macchia sul bilancio. Ma alla fine cosa ottiene? 

    Al contrario Huski chocolate o la stessa Rokit con la stessa cifra ottengono molta visibilità, pur magari influendo di più sulle loro casse. 

    Scommetto che prima di quest'anno non sapessi dell'esistenza di questi brand. Se per caso in un supermercato ti trovassi davanti una bottiglia si Huski ora potresti essere tentato di provarla, solo perché " questi sponsorizzavano l'alfa, vediamo com'è" 

    È tutta una questione di costi benefici. Huski spende 10 ma gli rientra 11, Amazon spenderebbe 0,1 ma gli rientrerebbe 0,001. 

    • Like 3
×