Jump to content
Sign in to follow this  
Kimimathias

Come funziona una Formula 1?

Recommended Posts

Ma senza airscope come arriva l'aria al motore? lo teniamo all'aperto come negli anni 60? non ? che prende freddo? : )

Oltretutto l'airscope funge anche da protezione in caso di ribaltamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltretutto l'airscope funge anche da protezione in caso di ribaltamento.

Beh Hunaudieres, forse sei troppo ottimista sulla robustezza di questo particolare, che cmq ? costruito attorno al roll bar tongue.gif

 

Meno male che non solo il solo a vederla in un certo modo su tali questioni aerodinamiche e regolamentari.

Era questo il senso del mio invito, che forse non avete letto nippon5_15.gif :

 

io vi propongo un altro esercizio .

Provate a disegnare una F1 immaginando che la FIA abbia deciso di liberare i progettisti dal vincolo del fondo piatto. Per essere un pelo pi? realistici, proibiamo le "minigonne" e poniamo un limite nell'altezza da terra (ovviamente senza correttori di assetto ), diciamo sui 6 cm come venne imposto nel 1981.

Il resto dovrebbe corrispondere alle meccaniche attualmente utilizzate.

 

Mi piacerebbe magari che ci fossero limiti di ingombro che riducano notevolmente l'altezza degli alettoni. Infine non sarebbero male delle "carenature" di sicurezza dietro le ruote posteriori, su modello della "Sigma"

 

Pare incredibile ma ho trovato queste sole altre immagini:

http://www.slotcarillustrated.com/Cars/SCXsigma.html

Cmq dopo cerco meglio

 

Tornando al tema della sicurezza, mi pare che dopo 30 e passa anni si possa ben dire che gli alettoni si siano dimostrati molto pi? pericolosi delle stesse minigonne. Quando si decise di elimenarle non tutti erano d'accordo. Una volta proibite nel 1981 tutto pareva cmq funzionare per il meglio ma poi si aggir? il regolamento con i correttori di assetto. Le F1 cos? divennero davvero pericolose, x? rigidissime e precarie. una vera tortura per i piloti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma senza airscope come arriva l'aria al motore? lo teniamo all'aperto come negli anni 60? non ? che prende freddo? : )

L'AIR SCOOP nn ? un dispositvo atto a raffreddare il motore ma ad "alimentarlo"...un motore aspirato pu? benissimo funzionare anche senza airscoop,o air box o presa d'aria dinamica,come volete chiamarla..lo smaltimento del calore pu? avvenire cmq attraverso feritoie etc.nella carrozzeria...in pratica l'aria incanalata attraverso questo dispositivo viene accelerata e diretta verso le trombette d'aspirazione,avviene in pratica una sorta di sovralimentazione che aumenta la potenza del motore...riguardo il roll-bar,GIGI ha gi? spiegato chiaramente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Non per dire, ma facendo 30 sec di ricerca su internet si trovano siti

a bizzeffe per entrambe le grafie... ne consegue che sono ugualmente

corretti sia airscope che air scoop : )

 

Per la sua funzione, so benissimo che serve per alimentare il motore

ma il mio pensiero andava alla forma della futura (eventuale) monoposto

senza airscope: avrebbe la forma delle turbo di fine anni 80? con il cofano piatto sopra il propulsore?

 

Tutto qui...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non per dire, ma facendo 30 sec di ricerca su internet si trovano siti

a bizzeffe per entrambe le grafie... ne consegue che sono ugualmente

corretti sia airscope che air scoop : )

 

Per la sua funzione, so benissimo che serve per alimentare il motore

ma il mio pensiero andava alla forma della futura (eventuale) monoposto

senza airscope: avrebbe la forma delle turbo di fine anni 80? con il cofano piatto sopra il propulsore?

 

Tutto qui...

si,piatta dietro...tipo la foto del modellino che allego..

post-17-1091785367.jpg

post-17-1091785367.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bozzetti!!!

user posted image

Pance larghe quanto la carreggiata e con la stessa altezza da terra della scocca. (molto '80s)

Ala anteriore incastonata dentro il muso, come in IRL.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Approfittando del particolare momento di ispirazione, ieri sera mi sono messo a lavorare anche su altro.

user posted image

due Sport, una a motore posteriore (sopra) e una a motore anteriore (sotto)

 

Quieste invece le ho fatte stamattina

user posted image

Due Berline stradali, due versioni di uno stesso modello.

Quello di sopra doveva essere un Coup?, poi mi ? uscita una 4 porte dalla vocazione molto sportiva.

Quella di sotto ? lo stesso modello, ma a 5 porte, pi? elegante, pi? spaziosa.

 

Previste anche in versioni Cabrio e SW biggrin.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe possibile, con i regolamenti attuali, togliere le ali? Io credo di si, non penso che ci sia una regola che obbliga le squadre ad avere gli alettoni; ma poi come dovrebbe essere fatta la monoposto, ormai dipendono tutte dall'ala posteriore (se si rompe quella anteriore come minimo non riesci a fare le curve veloci, ma senza quella posteriore abbiamo visto quello che succede), che soluzioni usare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe possibile, con i regolamenti attuali, togliere le ali? Io credo di si, non penso che ci sia una regola che obbliga le squadre ad avere gli alettoni; ma poi come dovrebbe essere fatta la monoposto, ormai dipendono tutte dall'ala posteriore (se si rompe quella anteriore come minimo non riesci a fare le curve veloci, ma senza quella posteriore abbiamo visto quello che succede), che soluzioni usare.

non penso esista una regola che imponga l'uso delle ali...cmq sia anche se togliessimo le ali ora,queste monoposto potrebbero funzionare lo stesso e tutte le storie che ne deriverebbero sarebbero solo delle emerite scuse...l'unico problema deriverebbe dai piloti che abituati a percorrere le curve a velocit? folli,si ritroverebbero ora a percorrere le medesime senza "appoggio" aerodinamico delle ali ma solo dal carico prodotto dalle carrozzerie e dal fondo scalinato e relativo diffusore posteriore,e qu? i pi? abili e coraggiosi in breve salterebbero fuori...di certo la formula uno sarebbe ben altra cosa gi? dal prossimo gran premio...ma purtroppo questo discorso ? e rimarr? pura...utopia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi riflettevo sugli incidenti provocati dai cedimenti degli alettoni.

 

Di alettoni anteriori ne sono ceduti pochissimi, io ricordo solo l'incidente fatale a Ratzenberger e quello di Fisichella a Magny-Course nel curvone.

 

Invece di alettoni posteriori ne sono ceduti eccome ma ho notato che, tranne del caso di Raikkonen, i cedimenti sono tutti avvenuti nella parte del supporto; molto probabilmente con supporti diversi, si romperebbero di meno, o meglio, non si romperebbero affatto, purtroppo oggi su una striscia larga 10cm di carbonio gravano 1500-2000 Kg (cos? ho sentito) di carico aerodinamico, oltre che i roventi gas di scarico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'altra cosa: quando Gigi57 ha scritto di "liberare i progettisti dal vincolo del fondo piatto", intendeva dire di eliminare il fondo scalinato, dando la possibilit? di fare anche un unico fondo piatto su tutta la vettura?

Ma non ? pericoloso? Non c'? il rischio che prendendo un sobbalzo pi? accentuato la vettura voli come un Off-Shore, o come le Mercedes a Le Mans?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sarebbe possibile, con i regolamenti attuali, togliere le ali? Io credo di si, non penso che ci sia una regola che obbliga le squadre ad avere gli alettoni; ma poi come dovrebbe essere fatta la monoposto, ormai dipendono tutte dall'ala posteriore (se si rompe quella anteriore come minimo non riesci a fare le curve veloci, ma senza quella posteriore abbiamo visto quello che succede), che soluzioni usare.

le ali sono indispensabili...

come le ruote per dire...

Share this post


Link to post
Share on other sites

nn ? per contraddirti KIMI ma gli alettoni nn sono assolutamente indispensabili per una formula 1...per quel che ne so io,e non dico questo per mettere in piazza il mio lavoro di ingegnere aerospaziale,le ali sono indispensabili solo sugli aerei...poi ti scriver? qualcosa di pi? approfondito,ora vado a mangiarmi qualcosa.. tounge_smile.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli alettoni sono un "ripiego" un artificio cui sarebbe meglio potere fare a meno. Non ? forse un caso che in F1 vi abbia ricorso per prima la Ferrari, cronicamente in ritardo rispetto agli inglesi sul piano telaistico. Certo poi i vantaggi che offrono hanno indotto tutti ad usarli ma originariamente apparivano, anche visivamente, come dei corpi estranei.

 

Vorrei anche ricordare che i grossi alettoni posteriori, contribuiscono non poco (quanto ce lo dir? Ken) alle furibonde turbolenze che rendono impossibile la guida in scia a queste F1 dall'aerodinamica anteriore estremamente curata e precaria. Si assite al paradosso che spesso i vantaggi della scia sono quasi pari per la vettura che precede, la quale si vede ripulita il flusso senza subire le conseguenze della maggiore velocit? di quella che insegue, che dovr? inevitabilmente anticipare la frenata e rallenatare maggiormente in curva se non vorr? fuggire per la tangente.

 

 

intendeva dire di eliminare il fondo scalinato, dando la possibilit? di fare anche un unico fondo piatto su tutta la vettura?

No, il contrario, o meglio: assoluta libert? per i progettisti di sagomare la scocca ecc... come meglio credono. rispettando un limite minimo di altezza da terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, il contrario, o meglio: assoluta libert? per i progettisti di sagomare la scocca ecc... come meglio credono. rispettando un limite minimo di altezza da terra.

Ma se si d? mano libera per il fondo della monoposto, finiranno tutti col fare vetture completamente piatte, si dovrebbe imporre, oltre all'altezza, una superfice massima per il fondo, poi i progettisti sono liberi di sagomarlo come vogliono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli alettoni sono un "ripiego" un artificio cui sarebbe meglio potere fare a meno. Non ? forse un caso che in F1 vi abbia ricorso per prima la Ferrari, cronicamente in ritardo rispetto agli inglesi sul piano telaistico. Certo poi i vantaggi che offrono hanno indotto tutti ad usarli ma originariamente apparivano, anche visivamente, come dei corpi estranei.

 

Vorrei anche ricordare che i grossi alettoni posteriori, contribuiscono non poco (quanto ce lo dir? Ken) alle furibonde turbolenze che rendono impossibile la guida in scia a queste F1 dall'aerodinamica anteriore estremamente curata e precaria. Si assite al paradosso che spesso i vantaggi della scia sono quasi pari per la vettura che precede, la quale si vede ripulita il flusso senza subire le conseguenze della maggiore velocit? di quella che insegue, che dovr? inevitabilmente anticipare la frenata e rallenatare maggiormente in curva se non vorr? fuggire per la tangente.

 

 

intendeva dire di eliminare il fondo scalinato, dando la possibilit? di fare anche un unico fondo piatto su tutta la vettura?

No, il contrario, o meglio: assoluta libert? per i progettisti di sagomare la scocca ecc... come meglio credono. rispettando un limite minimo di altezza da terra.

l'effetto scia ? diventato un effetto"negativo"pi? per colpa dei musi rialzati che per le turbolenze create dall'ala posteriore,che cmq a grandi linee restano sempre le stesse,e di fatti sono notevolissime...inoltre l'ala posteriore ? penalizzante a livello aerodinamico nn solo per la resistenza che oppone all'avanzamento ma anche per la zona di bassa pressione che crea dietro di se e che "trattiene" la monoposto,ma almeno per quanto riguarda gli effetti nefasti che possono avere sulle attuali auto inseguitrici ebbene,nn ne hanno colpa...le monoposto attuali dipendono per il buon funzionamento di tutta l'aerodinamica dal flusso incanalato dall'anteriore,? davanti che nasce tutta l'efficienza aerodinamica delle formula 1 d'oggi,grazie ad una configurazione esasperata che si traduce appunto in un gioco di flussi che se solo minimamente influenzato pu? penalizzare completamente la guidabilit? di una monoposto...figuriamoci stare in scia!questo ? uno dei motivi per cui difficilmente un aerodinamico convinto opterebbe per un muso alto..succede infatti che in scia una macchina a muso alto perde tutti i vantaggi che questa soluzione offre e cio? incanalare aria pulita da distribuire attraverso tutte le varie appendici intorno e sotto la monoposto,perdendo di stabilit? e guidabilit?,venendo appunto a mancare l'elemento determinante creato da questa soluzione e cio? la deportanza(avete notato la ferrari che adotta un muso alto quanto diviene difficile da guidare quando si trova in gruppo?che sia schumacher o barrichello che la guidi?e quanto ? veloce invece quando ? sola al comando.)...al contrario una monoposto a muso basso ne ? meno penalizzata avendo la propriet? di incanalare meno aria sotto al muso preferendo affidare la ricerca della deportanza sull'anteriore alla forma del musetto,magari ricurvo verso il basso,o alle dimensioni degli alettoni anteriori...questo per dire che se anche eliminassimo le ali,il problema della scia,con le attuali monoposto persisterebbe...eliminiamo anche il muso rialzato allora? unsure.gif io cmq rimango d'accordo per l'eliminazione degli alettoni,solo perch? ,come scrivevo su un post precedente,rimescolerebbe in un attimo le carte in tavola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era proprio questo che intendevo quando scrivevo che gli alettoni:

 

"..rendono impossibile la guida in scia a queste F1 dall'aerodinamica anteriore estremamente curata e precaria.

 

Infatti problemi simili un tempo erano molto meno sentiti, pur con alettoni posteriori pi? voluminosi e gomme pi? larghe. Per? in queste ultime stagioni anche vetture con muso ribassato stentavano non poco a tenere la scia.

 

Peraltro ? anche possibile che riaprendo le porte al''effetto suolo, esigenze ed equilibri aerodinamici cambino.

Le Wing-Car, come osservato in precedenza, non necessitavano di grandi carichi anteriori anche se, per la verit?, voluminosi alettoni riapparvero subito sui musetti quando vennero proibite le minigonne ma nessuno pu? dire come si sarebbero sviluppate tali vetture, visto che dopo pochi mesi i correttori di assetto rimescolarono le carte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra di notare, nei discorsi sulle turbolenze, che ci sia un p? di confusione tra musi bassi e alti (vedi domanda da me posta in altra sezione). Quel che ? certo ? che in F.1 non si vedono attualmente musi bassi ma "abbassati".

Mi spiego: un muso ? basso se non permette il passaggio dell'aria tra l'attaccatura all'alettone e l'alettone medesimo. In questa ottica il musetto della mp4/19 ? anch'esso alto pur essendo molto abbassato (e infatti il muso semibasso fu l'ennesima genialata di Newey alla McLaren nel 1997)! Ergo, tutte le vetture di F.1 soffrono per le turbolenze fastidiose in fase di "inserimento scia" in maniera molto pi? vistosa degli anni '80 - primi anni '90. E' ovvio, come ? gi? stato giustamente fatto notare, che pi? il muso ? alto e pi? soffre le turbolenze...

Ciao da Marcello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Musetti pi? o meno alti proliferarono fin dai prmi anni 90 ma queste vetture non soffrivano le scie come quelle di oggi.

Ritorna quindi il discorso sullo sviluppo aerodinamico (e non solo) generale, che ha portato anche alla ricerca di nuovi equilibri nelle F1. In particolare il carico generato anteriormente ? diventato fondamentale e sviluppato in modo raffinato ed estremo, cos? che basta poco per minare tale equilibrio e rendere la macchina inguidabile. A questo aggiungiamo anche il diminuito grip meccanico dovuto ai nuovi regolamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×