Jump to content
Osrevinu

Menzogne cubitali!

Recommended Posts

? + facile condannare strumentalmente un sistema politico-economico che entrarci dentro con tutte le sue contraddizioni e regole spesso poco chiare

 

 

Infatti....purtroppo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salta la visita di Bush a Trastevere. Berlusconi: "Mi vergogno dell'Italietta"

Cdl: quello di Prodi ? un governo schizofrenico e ridicolo

 

ROMA - Scontro tra maggioranza e opposizione sulla visita di George W. Bush a Roma. Due gli aspetti che fanno gridare l'opposizione allo scandalo: il fatto che alcuni membri di partiti di governo potrebbero scendere in piazza per protestare contro la politica dell'inquilino della Casa Bianca e la mancata visita a Trastevere, considerata un segno di debolezza e di incapacit? di garantire la sicurezza. Su questo, Silvio Berlusconi ha commentato:"E' una cosa inaccettabile, torna l'Italietta. Mi vergogno".

 

"E' una cosa - ha continuato il leader della Casa delle Libert? - da mettere in relazione a questa sinistra antiamericana. Credo che dobbiamo dispiacerci tutti perch? questo avviene per la visita della pi? grande democrazia, che ci ha dato la libert? e la dignit?. Questo ? inaccettabile".

 

Politici in piazza - Il coordinatore di Forza Italia, Fabrizio Cicchitto, giudica "del tutto indecente, e tale da screditare il prestigio dell'Italia, che mentre il presidente Bush incontra il presidente del Consiglio italiano, una parte cospicua della sua maggioranza dimostra contro di lui, per di pi? con due distinte manifestazioni, una delle quali a rischio di incidenti".

 

E Pieferdinando Casini chiede le dimissioni del ministro della Solidariet? sociale Paolo Ferrero. "Dice che Bush ? un guerrafondaio mentre Prodi lo incontra. Se ha crisi di coscienza si dimetta", dice il leader dell'Udc. Rincara Gianfranco Fini:"E' paradossale e grave - ha spiegato il presidente di An - che soltanto in Italia possa accadere che mentre Bush viene ricevuto, chi sostiene la maggioranza vada in piazza a contestarlo duramente. E' uno dei tanti paradossi che rendono ridicolo il governo Prodi".

 

Un governo "schizofrenico", secondo Maurizio Gasparri (An), si prepara a ricevere il presidente statunitense "diviso fra chi accoglier? Bush a braccia aperte e chi invece ? pronto ai disordini di piazza". "Un atteggio ambiguo", lo definisce il segretario della Democrazia cristiana per le autonomie, Gianfranco Rotondi.

 

Il sottosegretario all'Economia cerca di calmare i toni definendo la possibilit? che sia presente in corteo (lui come altri membri del governo) "irrivelante". "E' un momento particolarmente delicato per il governo, questa ? la ragione della mia cautela rispetto alla partecipazione alla manifestazione di piazza del Popolo, anche per evitare che vi siano strumentalizzazioni contro il governo in un momento cos? delicato. Decider? domani in giornata, dipende da come evolve il dibattito politico. Comunque avr? un atteggiamento responsabile ma deciso a difendere il diritto di manifestare di tutti. Non ci dimentichiamo - conclude - che Mastella ? andato in piazza al Family Day contro la legge sui Dico, non ci pu? essere quindi alcun diktat da parte di nessuno, neanche dei moderati del centrosinistra".

 

Trastevere - La mancata visita a Trastevere e lo spostamento dell'incontro con la comunit? di Sant'Egidio all'ambasciata Usa, secondo Osvaldo Napoli (Forza italia), dimostra che Bush "non ha fiducia nei nostri servizi d'ordine e di sicurezza. Uno smacco pesante per il governo Prodi, ma soprattutto un danno di immagine irreparabile per l'Italia. Bush arriva domani nel nostro Paese come un tempo Nixon o Clinton arrivavano nella Cina di Mao".

 

In linea il pensiero del senatore di FI Giorgio Stracquadanio: "L'incontro di Bush con la comunit? di

Sant'Egidio presso l'ambasciata Americana e non pi? presso la sede di Trastevere ? una ulteriore ed evidente sconfitta di questo governo, met? del quale vuole accogliere il presidente degli Stati Uniti e met? vuole cacciarlo. Un governo inetto e pericoloso che non riesce a garantire la sicurezza del presidente Bush".

 

Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio, ha invece definito una "cautela e precauzione giusta" l'aver spostato l'incontro da piazza Sant'Egidio.

Per il capogrupo del Prc al senato, Giovanni Russo Spena, "le proteste e le critiche rivolte al governo italiano in seguito alla decisione dell'amministrazione Usa di cancellare, per ovvi motivi di sicurezza, la visita di Bush a Trastevere lasciano stupefatti per la loro assurdit?. N? si vede perch? esponenti dei partiti di maggioranza non dovrebbero manifestare, pacificamente e pacatamente, non contro gli Usa ma contro la politica fallimentare del presidente Bush, che di pacifico e di pacato, invece, non ha proprio nulla".

 

(8 giugno 2007)

La Repubblica

Share this post


Link to post
Share on other sites

intanto dal G8 pare che bush non abbia molta intenzuione di interprendere un programma anti-inquinamento ,persino la cina ha intrapreso un programma di riduzione delle emissioni di CO2.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Cosa dir? Prodi al presidente degli Stati Uniti mentre partiti della sua maggioranza organizzano per le vie di Roma manifestazioni antiamericane accanto a quelle no global ed estremisti? Come potr? essere credibile se non sar? in grado di parlare a nome di tutto il governo?"

Antonio Tajani, FI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Mai cos? fredde le relazioni tra Italia e Usa"

 

Heiligendamm - Si sono salutati, si sono detti arrivederci, si sono scambiati ringraziamenti e anche qualche regalino. Forse quello di Putin a Bush sullo scudo antimissili, certo quello di Bush a Blair sul global warming, l?ostentata cordialit? di Sarkozy per Putin. Fra Romano Prodi e George Bush niente, e forse soltanto perch? debbono rivedersi fra poche ore a Roma. Ma cos? evidentemente non ?. I rapporti fra Italia e Usa si stanno avvicinando al loro punto pi? basso, o forse l?hanno gi? oltrepassato. Non ? un?opinione ufficiale e neppure ufficiosa, attribuibile agli ultr? ideologici della Amministrazione americana, lo scrive, fra l?altro, il Washington Post, un quotidiano autorevole e non certo sospetto di eccessivo entusiasmo ?bushista?. Anzi, un giornale di ?sinistra? vicino da sempre al Partito democratico di opposizione, la voce che costrinse Richard Nixon alle dimissioni e strill? duramente contro Ronald Reagan.

 

Ma nel 2007 il Washington Post racconta la storia come la vede la maggioranza degli americani. Parla di ?relazioni fredde?, ?brutto momento?. Ed enumera alcuni dei perch?. ?Bush arriva oggi a Roma per reincontrarsi con un presidente del Consiglio che ha dovuto pregare ministri del suo governo di evitare di partecipare alle proteste pubbliche contro l?uomo della Casa Bianca?. ?Arriva poche ore dopo che si ? aperto a Milano un processo contro la Cia, in una forma senza precedenti, con ventisei agenti Usa imputati (anche se latitanti) sotto l?accusa di aver violato le leggi italiane in occasione del rapimento di Abu Omar, un sospetto terrorista. Un soldato americano ? sotto processo a Roma per l?uccisione in Irak di Nicola Calipari?. Arriva poco dopo che la sua amministrazione ha espresso pubblicamente il proprio disappunto per il rifiuto dell?Italia di aumentare il proprio contingente in Afghanistan e di aggiornare le ?regole di impegno? che ne limitano grandemente l?efficacia militare.

 

Sono solo alcuni esempi che il quotidiano fa e da cui estrae un giudizio ancor pi? preoccupato che severo. Constata che da quando ? insediato ?il governo di centrosinistra ha criticato tutte le principali iniziative politiche americane? e non pu? fare a meno di notare che si ? addirittura capovolto il tono delle relazioni rispetto ai cinque anni in cui ? stato presidente del Consiglio Silvio Berlusconi alla guida di una coalizione di centrodestra. L?aneddotica diplomatica rivela e conferma il progressivo allontanamento di sostanza. ?Berlusconi - scrive la Washington Post - comp? il suo primo viaggio alla Casa Bianca nel 2001, cinque mesi dopo aver assunto l?incarico di premier. Prodi invece deve ancora arrivare in America, nonostante abbia incontrato Bush in un paio di occasioni a margine di incontri internazionali?. Berlusconi ?? stato un forte alleato degli Stati Uniti nella guerra in Irak, Prodi ha ritirato l?Italia dal conflitto non appena si ? insediato?.

 

Sono venute alla luce, in questi mesi, divergenze di fondo, di metodo, ?ha creato fratture la strategia italiana di negoziare con i rapitori in presenza della cattura di ostaggi?. Ha confermato una difformit? globale di impostazione di giudizi: Washington ?ha lasciato cadere la proposta del ministro degli Esteri Massimo D?Alema per una conferenza internazionale sull?Afghanistan, D?Alema ha disapprovato la scelta di Washington di non mettere in discussione il sistema di difesa antimissile all?interno del Consiglio Nato-Russia?.

 

La conclusione: Bush arriva a Roma nel peggior momento possibile. Non ? mai successo nei rapporti fra Stati Uniti e Italia che la visita dell?uomo della Casa Bianca coincidesse con tanti ostacoli, incomprensioni, equivoci, contrasti di strategie e di interessi fra i governi di due vecchi alleati. La constatazione non equivale a una sorpresa: il mondo politico americano non si ? mai consentito illusioni sulle difficolt? di mantenere con la nuova dirigenza di Roma il livello di cordialit? e di fiducia del quinquennio precedente, ma anche dei rapporti con la maggior parte dei governi italiani in mezzo secolo abbondante di alleanza salda e proficua.

 

Alberto Pasolini Zanelli

Il Giornale

 

Insomma questa sinistra (quella estrema e massimalista) antiamericana e filoterrorista ci sta allontanando da un asse da sempre strategico per il nostro paese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cambia disco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimmi prima se ? normale ke oggi mezzo governo sta da Bush e l'altra met? ? in piazza ad insultare e bruciare bandiere come al solito........

Poi nn capisco cose te ne freghi Nicola? Tu per fortuna tua vivi in un paese civile dove le pagliacciate che succedono qui l? nn se le sognano nemmeno. Tu sei molto fortunato e sembra che nn te ne accorga.

Share this post


Link to post
Share on other sites

15:22 "Siamo con i talebani", tensione a Piazza del Popolo

Qualche momento di tensione a piazza del Popolo, dove ? tutto pronto per la manifestazione anti-Bush. Un gruppetto di circa 30 manifestanti, con bandiere dell'Italia e uno striscione con scritto "noi stiamo coi talebani per l'autodeterminazione dei popoli", ? stato disperso dalla polizia. quando ha tentato di unirsi agli altri dimostranti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto bello il dibattito su La7 con Capezzone che sta dicendo cose giustissime. La sinistra rifletta.

 

Mi fanno ridere quelli ke stanno a Piazza del Popolo ke parlano di "altra America", ma quale altra America? Mai programmi di Obama, della Clinton se li sono letti? Mi sa di no! La Clinton ha detto ke nn ha niente a ke spartire con la Royale, e ke l'America deve continuare sulla strada della lotta al terrorismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dimmi prima se ? normale ke oggi mezzo governo sta da Bush e l'altra met? ? in piazza ad insultare e bruciare bandiere come al solito........

Poi nn capisco cose te ne freghi Nicola? Tu per fortuna tua vivi in un paese civile dove le pagliacciate che succedono qui l? nn se le sognano nemmeno. Tu sei molto fortunato e sembra che nn te ne accorga.

 

si chiama DEMOCRAZIA.. in italia nn ci sono 2 schieramenti ma diversi partiti.. se il partito ke ho votato nn fosse l? in piazza sarei OFFESO.. se poi vai a guardare episodi di scalmanati sono appunto EPISODI ke con la maggioranza della gente in piazza nn centra nulla.. perch? la maggioranza della gente ke ? presente ? PACIFISTA e l'unica cosa ke chiede ? la fine dell'?mperialismo americano.. stiamo sempre a credere ai pagliacci senza andare a vedere di persona le cose

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Molto bello il dibattito su La7 con Capezzone che sta dicendo cose giustissime. La sinistra rifletta.

 

Mi fanno ridere quelli ke stanno a Piazza del Popolo ke parlano di "altra America", ma quale altra America? Mai programmi di Obama, della Clinton se li sono letti? Mi sa di no! La Clinton ha detto ke nn ha niente a ke spartire con la Royale, e ke l'America deve continuare sulla strada della lotta al terrorismo.

 

la lotta al terrorismo intrapresa da Bush ? stata sbagliata e fallimentare.. ritirarsi dall'Iraq ? d'obbligo.. la lotta al terrorismo si fa in modo totalmente diverso da questo.. chiedendosi per esempio "perch? c'? il terrorismo?"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dimmi prima se ? normale ke oggi mezzo governo sta da Bush e l'altra met? ? in piazza ad insultare e bruciare bandiere come al solito........

Poi nn capisco cose te ne freghi Nicola? Tu per fortuna tua vivi in un paese civile dove le pagliacciate che succedono qui l? nn se le sognano nemmeno. Tu sei molto fortunato e sembra che nn te ne accorga.

si chiama DEMOCRAZIA.. in italia nn ci sono 2 schieramenti ma diversi partiti.. se il partito ke ho votato nn fosse l? in piazza sarei OFFESO.. se poi vai a guardare episodi di scalmanati sono appunto EPISODI ke con la maggioranza della gente in piazza nn centra nulla.. perch? la maggioranza della gente ke ? presente ? PACIFISTA e l'unica cosa ke chiede ? la fine dell'?mperialismo americano.. stiamo sempre a credere ai pagliacci senza andare a vedere di persona le cose

Ma andiamo, quei partiti che stanno l? identificano Bush come satana, e quindi di riflesso oggi il loro capo Prodi ha abbracciato satana? Per questo mi fanno ridere che dicono: contro Bush, ma nn contro il governo. A questo punto molto meglio la manifestazione dei filoterroristi che stanno nell'altra piazza, sicuramente meno ipocrita.

 

Molto bello il dibattito su La7 con Capezzone che sta dicendo cose giustissime. La sinistra rifletta.

 

Mi fanno ridere quelli ke stanno a Piazza del Popolo ke parlano di "altra America", ma quale altra America? Mai programmi di Obama, della Clinton se li sono letti? Mi sa di no! La Clinton ha detto ke nn ha niente a ke spartire con la Royale, e ke l'America deve continuare sulla strada della lotta al terrorismo.

a lotta al terrorismo intrapresa da Bush ? stata sbagliata e fallimentare.. ritirarsi dall'Iraq ? d'obbligo.. la lotta al terrorismo si fa in modo totalmente diverso da questo.. chiedendosi per esempio "perch? c'? il terrorismo?"

Ah si? E come si fa la lotta al terrorismo? Dialogando con pazzi assassini magari calandosi i pantaloni? Da parte vostra nn ho mai visto una manifestazione contro Castro a Cuba, dove se sei gay, se sei un prete, se sei un oppositore hai tre alternative: la galera, l'esilio, l'abiura.

Quando si ha a che fare con pazzi del genere l'unica alternativa ? spazzarli via. A volte mi immagino se durante la Seconda Guerra mondiale negli USA ci fossero stati i pacifisti filoterroristi ke ci sono in Italia, il risultato sarebbe stato ke a quest'ora Hitler era il capo del mondo. In quelle manifestazioni pacifiste l? si urla sempre contro l'America, ma mai contro Bin Laden, Saddam, il capo dell'Iran che professa la distruzione di Israele, ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Genova non dimentica

 

Il ministro degli Esteri Massimo D'Alema pu? anche definire "incivili" gli insulti ("buffone") e i lanci di uova rivolti verso il leader dell'opposizione. D'altra parte, soltanto poche ore prima Silvio Berlusconi si era mostrato (come sempre nei confronti del capo della Quercia) un vero Cavaliere, bollando come falsit? le insinuazioni su un fantomatico conto dalemiano in Brasile. Ma i cittadini italiani che si sono sentiti in dovere di contestare Berlusconi sono cittadini di Genova, una citt? che in tempi di G8 porta alla mente una delle pagine pi? clamorose di sospensione dei diritti umani mai avvenuta nel nostro paese. Genova non dimentica. Non dimentica che nel luglio del 2001 l'allora neo-eletto presidente del Consiglio diede il via libera alle scorribande delle forze dell'ordine (in divisa o no faceva poca differenza), reprimendo nel sangue il movimento della pace, lasciando sull'asfalto di piazza Alimonda il corpo senza vita di Carlo Giuliani.

 

Paradossalmente, a quasi sei anni di distanza, ? proprio Rostock la dimostrazione che "la mattanza di Genova" fu un'azione premeditata da parte del governo di centrodestra italiano: malgrado gli scontri di sabato scorso, o i tentativi di incursione di Green Peace, ? soprattutto la folla di famiglie che continuano a far giocare i loro bambini intorno alla nuova zona rossa, spostata stavolta in terra tedesca, a dirci che i manganelli "tonfa", i gas lacrimogeni, i black-block fotografati davanti la porta di alcune caserme (da dove il generale-senatore Filippo Ascierto e il vice-presidente del Consiglio Gianfranco Fini seguivano con partecipazione gli eventi), non potevano che trovare come epilogo gli orrori di Bolzaneto ("Uno-due-tre, viva Pinochet", per chi non ricorda), e la tragicommedia legata al povero Mario Placlanica, costretto in ospedale a ricevere la visita del leader di Forza Italia, e negli anni protagonista di imbrazzanti gratificazioni e attenzioni particolari per le sue vicende giudiziarie e la sua salute psico-fisica.

 

Genova non dimentica, non pu? dimenticare. E incivile forse ? chi invece vorrebbe veder rimuovere una memoria condivisa di nuovo secolo, non connotata ideologicamente in base alle categorie politiche del "secolo breve", e che non accetta i soliti giochini partitocratici della peggiore tradizione italica .

 

"Ritirare i panni stesi dalle finestre", ordinava il Cavaliere nel 2001 ai cittadini del capoluogo ligure: arrivava l'amico Bush, colui il quale si apprestava a sua volta a seminare sangue e morte in giro per il mondo, giustificato ad libitum dalla tragedia dell'undici settembre.

 

Oggi Bush, a Rostock, ancora non si piega a ridurre l'emissione delle sostanze inquinanti del suo paese, che rappresenatano quasi la met? di quelle prodotte dall'interno pianeta.

 

Nei giorni del G8 di Genova, Silvio Berlusconi si preparava a sciorinare quel suo repertorio goliardico destinato a girare il mondo, fatto di inchini e barzellette, bandane e giochi pirotecnici, promesse non mantenute e corna immortalate. Un repertorio talmente goliardico, da risultare molto simile a qualcuno di quegli epiteti "incivili" riservatigli dai cittadini italiani di Genova.

 

Emiliano Sbaraglia - aprileonline

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dimmi prima se ? normale ke oggi mezzo governo sta da Bush e l'altra met? ? in piazza ad insultare e bruciare bandiere come al solito........

Poi nn capisco cose te ne freghi Nicola? Tu per fortuna tua vivi in un paese civile dove le pagliacciate che succedono qui l? nn se le sognano nemmeno. Tu sei molto fortunato e sembra che nn te ne accorga.

si chiama DEMOCRAZIA.. in italia nn ci sono 2 schieramenti ma diversi partiti.. se il partito ke ho votato nn fosse l? in piazza sarei OFFESO.. se poi vai a guardare episodi di scalmanati sono appunto EPISODI ke con la maggioranza della gente in piazza nn centra nulla.. perch? la maggioranza della gente ke ? presente ? PACIFISTA e l'unica cosa ke chiede ? la fine dell'?mperialismo americano.. stiamo sempre a credere ai pagliacci senza andare a vedere di persona le cose

Ma andiamo, quei partiti che stanno l? identificano Bush come satana, e quindi di riflesso oggi il loro capo Prodi ha abbracciato satana? Per questo mi fanno ridere che dicono: contro Bush, ma nn contro il governo. A questo punto molto meglio la manifestazione dei filoterroristi che stanno nell'altra piazza, sicuramente meno ipocrita.

 

Molto bello il dibattito su La7 con Capezzone che sta dicendo cose giustissime. La sinistra rifletta.

 

Mi fanno ridere quelli ke stanno a Piazza del Popolo ke parlano di "altra America", ma quale altra America? Mai programmi di Obama, della Clinton se li sono letti? Mi sa di no! La Clinton ha detto ke nn ha niente a ke spartire con la Royale, e ke l'America deve continuare sulla strada della lotta al terrorismo.

a lotta al terrorismo intrapresa da Bush ? stata sbagliata e fallimentare.. ritirarsi dall'Iraq ? d'obbligo.. la lotta al terrorismo si fa in modo totalmente diverso da questo.. chiedendosi per esempio "perch? c'? il terrorismo?"

Ah si? E come si fa la lotta al terrorismo? Dialogando con pazzi assassini magari calandosi i pantaloni? Da parte vostra nn ho mai visto una manifestazione contro Castro a Cuba, dove se sei gay, se sei un prete, se sei un oppositore hai tre alternative: la galera, l'esilio, l'abiura.

Quando si ha a che fare con pazzi del genere l'unica alternativa ? spazzarli via. A volte mi immagino se durante la Seconda Guerra mondiale negli USA ci fossero stati i pacifisti filoterroristi ke ci sono in Italia, il risultato sarebbe stato ke a quest'ora Hitler era il capo del mondo. In quelle manifestazioni pacifiste l? si urla sempre contro l'America, ma mai contro Bin Laden, Saddam, il capo dell'Iran che professa la distruzione di Israele, ecc...

 

spazzarli via? ma tu sei pazzo.. stanno massacrando un sacco di gente innocente!!.. ci sono i terroristi perch? gli americani stanno RUBANDO le loro ricchezze.. secondo te perch? hanno il petrolio e vivono in miseria? per un dittatore? si.. ki ha messo il dittatore e ha dato armi al dittatore? USA.. poi ki ha venduto le armi a Hitler? USA.. questi ingrassano i dittatori e quando iniziano a rompere le palle.. track li eliminano

Share this post


Link to post
Share on other sites

PS TANTO PER CHIARIRE L'ARTICOLO DI PRIMA VISTO CHE I SUOI TG NON NE PARLANO E NEMMENO GIORNALI COME "IL GIORNALE" FANNO FINTA DI NIENTE

 

?Buffone, buffone. Vai a casa?. La passeggiata di Silvio Berlusconi, attraverso la strada principale di Sestri Ponente, da piazza Baracca a piazza Poch, ? tutta qui. Il leader dell?opposizione ha concluso cos? la sua tourn?e elettorale. Un uovo e alcuni oggetti gli sono stati lanciati contro, ma non l?hanno colpito. Solo un agente della scorta ? stato centrato. Poi dopo alcune centinaia di metri, il presidente di Forza Italia, stretto stretto all'ex ministro dell'Interno Claudio Scajola, si ? consultato per sapere se doveva proseguire. E Scajola lo ha incitato ad andare avanti dicendogli: ?La maggior parte della gente ? con noi?. ?Va bene - ha risposto l'ex premier - allora andiamo?.

 

Nel percorso molti gli spintoni, un paio di sputi da un terrazzo e in pi? di un caso si ? sfiorata la rissa tra le forze dell'ordine e i manifestanti, ma il Cavaliere non si ? scomposto, ha continuato a concedersi a chi lo acclamava. Qualcuno tra i suoi ammiratori ha anche perso le staffe, come il senatore azzurro Alfredo Biondi che, rispondendo a una donna che gridava ?andate a casa?, le ha urlato di rimando: ?A casa vacci tu brutta tro...?.

 

Berlusconi allora si ? rifugiato in una pasticceria. Qui, rivolgendosi a un bambino ha commentato: ?Mi contestano perch? non sono dei veri liberali. Io che sono un vero liberale una cosa del genere non mi sognerei mai di farla?. Intanto, a chi gli chiedeva se si sentisse un po? come Bush, il Cavaliere ha risposto: ?No, no per carit??. L'atmosfera nel quartiere si era gi? riscaldata nell'attesa dell'arrivo del leader di Forza Italia, quando una sessantina di manifestanti, poi isolati dalle forze dell'ordine, avevano scambiato sfott? e cori con i supporter del Cavaliere: ?Bella ciao? contro ?chi non salta comunista ??. E poi ancora, giovani che esponevano cartelli con la scritta: ?Sono un co****e? e una freccia che li indicava, in riferimento alla frase di Berlusconi che scaten? tante polemiche nella campagna elettorale per le passate elezioni politiche. Canzoni in dialetto come ?O baciccin vattene a ca?? e ?A figgi de bagasce? e ancora ?Genova libera? e ?Pezzo di m...?.

 

Raggiunta finalmente piazza Poch, ad attendere il Cavaliere c'erano una squadraccia di sostenitori di Fi con bandiere ed il coro ?elezioni, elezioni?. Ma anche qui ? arrivata la voce della protesta che ha proseguito nel coprirlo di fischi e altri insulti. L'ultima immagine della presenza di Berlusconi a Sestri Ponente ? quella di lui che salta sulla pedana della sua auto blindata al ritmo di ?chi non salta comunista ??, stringendo in una mano una rosa azzurra.

 

E a chi cerca di capire chi fossero i protagonisti della protesta in questa delegazione da 60mila abitanti, dove al primo turno delle amministrative il tasso di astensionismo ? stato tra i pi? alti d'Italia e dove insistono numerose industrie, gli stessi contestatori rispondono: ?Sestri Ponente ? un luogo che ha una sua storia, 87 morti nella Resistenza, quattro fucilati in piazza Baracca, proprio dove Berlusconi ? venuto oggi. Qui non hanno reagito i partiti, ma la cittadinanza. Con la nostra astensione alle amministrative abbiamo dato una ?sveglia? al centrosinistra, ma consegnare la delegazione a Berlusconi, questo no?.

 

l'unit? 08/06/2007

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma mi pare normale ke Berlusconi le contestazioni se le sia cercate: ? andato a Sestri Ponente! ? come se Prodi si fosse fatto una passeggiata per la Latina...

 

Sul G8 del 2001 io sono incazzato! Ma ci siamo dimenticati che quel pazzo teppista, delinquente di Giuliani stava buttando un estintore contro una camionetta dei carabinieri??? Solo voi di sinistra tirare le sassate ai poliziotti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma mi pare normale ke Berlusconi le contestazioni se le sia cercate: ? andato a Sestri Ponente! ? come se Prodi si fosse fatto una passeggiata per la Latina...

 

Sul G8 del 2001 io sono incazzato! Ma ci siamo dimenticati che quel pazzo teppista, delinquente di Giuliani stava buttando un estintore contro una camionetta dei carabinieri??? Solo voi di sinistra tirare le sassate ai poliziotti.

 

chi NON c'era al G8 2001 deve stare zitto perch? non sa NULLA.. le cose sono molto ben diverse da quelle dette.. si ? cercato in tutti i modi di arrivare a quel punto e io so come e perch? essendo l? a Genova in quei giorni.. punto e basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma per favore... i soliti teppisti estremisti di sinistra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×