Jump to content
Inaki Rueda

McLaren MCL38 veloce e perdente

Come performeranno nel 2024?  

16 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Come si piazzeranno nel campionato costruttori?

  2. 2. Vinceranno almeno una gara?



Recommended Posts

Posted (edited)
27 minuti fa, Emmeci ha scritto:

Continuo a pensare che sia l’auto migliore. Sembra non abbiano punti deboli , sono sempre competitivi. Chapeau. 

 

Concordo, lo vado dicendo da Miami. 

Ad oggi è il pacchetto tecnico più completo:

 

- Ottimi nei circuiti veloci così come nei cittadini

- Tanto carico ma anche tanta efficienza aerodinamica

- Ottima gestione gomme in gara ma capacità di mandarle subito in temperatura anche in qualifica 

- Competitivi anche sul bagnato

 

Gli manca solo il pilota top.

 

Comunque domani possono vincere. 

 

 

Edited by GroundEffect
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, GroundEffect ha scritto:

 

Concordo, lo vado dicendo da Miami. 

Ad oggi è il pacchetto tecnico più completo:

 

- Ottimi nei circuiti veloci così come nei cittadini

- Tanto carico ma anche tanta efficienza aerodinamica

- Ottima gestione gomme in gara ma capacità di mandarle subito in temperatura anche in qualifica 

- Competitivi anche sul bagnato

 

Gli manca solo il pilota top.

 

 

 

Concordo: arrivata (finalmente!) la vettura, sembra sempre mancare qualcosina per fare il colpaccio. Oggi, non considerati da nessuno fino alle qualifiche, si piazzano agevolmente a 21 millesimi dalla pole....ma in 3° e 4° posizione. Perché non hanno giocato di scia? 

 

Comunque credo che domani possiamo dare parecchio fastidio in gara ai due davanti, e qui non siamo a Monaco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Garviel Loken ha scritto:

 

Concordo: arrivata (finalmente!) la vettura, sembra sempre mancare qualcosina per fare il colpaccio. Oggi, non considerati da nessuno fino alle qualifiche, si piazzano agevolmente a 21 millesimi dalla pole....ma in 3° e 4° posizione. Perché non hanno giocato di scia? 

 

Comunque credo che domani possiamo dare parecchio fastidio in gara ai due davanti, e qui non siamo a Monaco.

 

I due piloti della McLaren sono molto bravi e veloci, ma il livello dei competitors è elevatissimo e a mio modesto parere nessuno dei due (per motivi diversi) vale al momento la top 3. 

Però la macchina è forte e domani i due piloti McL saranno della partita per la vittoria (salvo sorprese clamorose). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, GroundEffect ha scritto:

 

I due piloti della McLaren sono molto bravi e veloci, ma il livello dei competitors è elevatissimo e a mio modesto parere nessuno dei due (per motivi diversi) vale al momento la top 3. 

Però la macchina è forte e domani i due piloti McL saranno della partita per la vittoria (salvo sorprese clamorose). 

La tua top 3 quale è? Immagino Max primo... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

21 millesimi dalla pole dovrebbe voler dire prima fila, e invece gli gira male. Nel complesso però sono i più solidi in qualifica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con gli altri.

Da Miami è abbastanza chiaramente la vettura più completa, è competitiva in qualunque pista e condizione. Purtroppo per loro gli manca sempre quel millesimo.

Piloti molto bravi, Piastri in particolare sta crescendo benissimo, ma con Max sulla McLaren sarebbe arrivate diverse pole e vittorie ultimamente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
37 minuti fa, be_on_edge_84 ha scritto:

La tua top 3 quale è? Immagino Max primo... 

 

La mia preferenza va sempre in base al manico e alla velocità naturale del pilota ed è la seguente:

 

Max

Leclerc

Russell

 

Lo so che molti non saranno d'accordo su Russell, ma credo che George abbia patito una condizione psico-tecnica in questi anni non facile:

 

- Appena arriva in MB, il team va allo scatafascio

- Si trova un campione dall'altro lato del box, mediaticamente 10 volte più impattante di lui. Se non lo batte, 'Eh beh non riesce a battere un pilota in declino', se lo batte 'Eh beh batte un pilota che ormai è finito'

- La MB, abituata a vincere, all'improvviso non vince più. Se per Hamilton non cambia niente perché la sua carriera l'ha fatta, Russell invece ne subisce le conseguenze e oltretutto viene additato come non adeguato al ruolo di futuro primo pilota Mercedes

- Russell, che è un tipo certamente dall'ego (fin troppo) smisurato, a mio avviso subisce questa condizione e cerca spesso di strafare, perdendo spesso logica e razionalità e commettendo errori anche grossolani e gratuiti

 

Nel complesso, ritengo che il suo percorso di maturazione sia stato pesantemente inficiato da tutti questi fattori e che il pilota si sia un po' "plafonato", anche e soprattutto agli occhi dei fan. 

Infatti, penso che oggi 9 persone su 10 gli preferirebbero Norris.

Ma io cerco di valutare e pesare il contesto e credo che Norris abbia subito infinitamente meno pressioni psicologiche in questi anni nell'ambiente McLaren e che, di conseguenza, abbia potuto maturare e sviluppare meglio le sue qualità rispetto a George. 

Eppure, secondo me Russell a livello di puro manico per me è un'altra cosa e ho pochi dubbi che, se fosse stato lui in McLaren in questi anni invece di Norris, oggi - 2024 - con questa McLaren farebbe tranquillamente pole e vincerebbe gare. 

 

Per Leclerc vale molto del discorso che è stato fatto per Russell: ritengo che il suo sviluppo come pilota sia stato ridotto da fattori esterni su cui non vorrei esprimermi, ma Leclerc è talmente talentuoso e resiliente (al contrario di coloro che incredibilmente dicono che sia debole mentalmente...) che ne è uscito lo stesso. Ma la sua carriera (per lo meno come meri numeri) ha sicuramente subito un rallentamento. 

 

Verstappen invece è quello che è oggi semplicemente per due motivi: è un fenomeno al volante, una specie di cyborg a cui il padre ha inculcato il concetto di vincere a tutti costi (con modi leciti e non) fin da piccolo e in più (a differenza degli altri due e specialmente Leclerc) ha goduto dell'ambiente Red Bull che lo ha messo al centro del progetto fin da subito, massimizzandone lo sviluppo e il potenziale e traendone giustamente i frutti a suon di titoli mondiali.

 

Questa è la mia modestissima opinione comunque, non pretendo di avere la verità in tasca né di convincere nessuno a riguardo. 

 

PS: piloti come Hamilton e Alonso non li cito, perché il discorso si farebbe troppo complesso, per vari motivi..

Edited by GroundEffect
  • Like 3
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Garviel Loken ha scritto:

 

 

Comunque credo che domani possiamo dare parecchio fastidio in gara ai due davanti, e qui non siamo a Monaco.

Io credo anche più di parecchio, come hai scritto tu, qui non è Monaco. 

7 ore fa, GroundEffect ha scritto:

 

La mia preferenza va sempre in base al manico e alla velocità naturale del pilota ed è la seguente:

 

Max

Leclerc

Russell

 

Lo so che molti non saranno d'accordo su Russell, ma credo che George abbia patito una condizione psico-tecnica in questi anni non facile:

 

- Appena arriva in MB, il team va allo scatafascio

- Si trova un campione dall'altro lato del box, mediaticamente 10 volte più impattante di lui. Se non lo batte, 'Eh beh non riesce a battere un pilota in declino', se lo batte 'Eh beh batte un pilota che ormai è finito'

- La MB, abituata a vincere, all'improvviso non vince più. Se per Hamilton non cambia niente perché la sua carriera l'ha fatta, Russell invece ne subisce le conseguenze e oltretutto viene additato come non adeguato al ruolo di futuro primo pilota Mercedes

- Russell, che è un tipo certamente dall'ego (fin troppo) smisurato, a mio avviso subisce questa condizione e cerca spesso di strafare, perdendo spesso logica e razionalità e commettendo errori anche grossolani e gratuiti

 

Nel complesso, ritengo che il suo percorso di maturazione sia stato pesantemente inficiato da tutti questi fattori e che il pilota si sia un po' "plafonato", anche e soprattutto agli occhi dei fan. 

Infatti, penso che oggi 9 persone su 10 gli preferirebbero Norris.

Ma io cerco di valutare e pesare il contesto e credo che Norris abbia subito infinitamente meno pressioni psicologiche in questi anni nell'ambiente McLaren e che, di conseguenza, abbia potuto maturare e sviluppare meglio le sue qualità rispetto a George. 

Eppure, secondo me Russell a livello di puro manico per me è un'altra cosa e ho pochi dubbi che, se fosse stato lui in McLaren in questi anni invece di Norris, oggi - 2024 - con questa McLaren farebbe tranquillamente pole e vincerebbe gare. 

 

Per Leclerc vale molto del discorso che è stato fatto per Russell: ritengo che il suo sviluppo come pilota sia stato ridotto da fattori esterni su cui non vorrei esprimermi, ma Leclerc è talmente talentuoso e resiliente (al contrario di coloro che incredibilmente dicono che sia debole mentalmente...) che ne è uscito lo stesso. Ma la sua carriera (per lo meno come meri numeri) ha sicuramente subito un rallentamento. 

 

Verstappen invece è quello che è oggi semplicemente per due motivi: è un fenomeno al volante, una specie di cyborg a cui il padre ha inculcato il concetto di vincere a tutti costi (con modi leciti e non) fin da piccolo e in più (a differenza degli altri due e specialmente Leclerc) ha goduto dell'ambiente Red Bull che lo ha messo al centro del progetto fin da subito, massimizzandone lo sviluppo e il potenziale e traendone giustamente i frutti a suon di titoli mondiali.

 

Questa è la mia modestissima opinione comunque, non pretendo di avere la verità in tasca né di convincere nessuno a riguardo. 

 

PS: piloti come Hamilton e Alonso non li cito, perché il discorso si farebbe troppo complesso, per vari motivi..

Analisi molto, molto, interessante e ben motivata 👍🏻

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strategia un po' bizzarra, hanno fatto i tempi con due giri di benzina in più. Altrimenti avrebbero potuto essere in pole. 

Certo non avevano il passo della Mercedes e della RB, però alla fine hanno indovinato il momento migliore per fare i tempi visto che pare alla fine ci fosse molto vento 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che il costruttori se lo possono giocare solo loro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incredibile come siano riusciti a perdere il GP. 

 

La macchina è tecnicamente la migliore, ma piloti e team devono ancora migliorare parecchio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hanno buttato la gara per due volte 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se sistemano qualcosina rischiano seriamente di vincere il costruttori 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo non sono abituati a stare davanti, e si vede nelle strategie. Con pista umida e intermedia usata volavano. Poi plafonati.

 

Cmq si portano a casa piú punti di tutti nel costruttori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soliti perdenti.

Non "sentono" la tattica  e Norris concretizza niente malgrado il suo passo gara.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Team e piloti non sono ancora all'altezza di Max e RB, oggi è l'ennesima occasione sciupata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma cosa hanno sbagliato esattamente? 

Da quello che dicono gli inglesi non poteva pittare appena uscita la SC

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Inaki Rueda ha scritto:

Ma cosa hanno sbagliato esattamente? 

Da quello che dicono gli inglesi non poteva pittare appena uscita la SC

 

Secondo me hanno tenuto fuori Norris un giro di troppo. Poi magari veniva superato lo stesso ma con quel giro in più era senza speranze 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Inaki Rueda ha scritto:

Ma cosa hanno sbagliato esattamente? 

Da quello che dicono gli inglesi non poteva pittare appena uscita la SC

Come non potevano pittare? Perché?

Comunque veramente una occasione persa, al momento della SC Norris era volato via, aveva più di 5 secondi di vantaggio.

 

Comunque si confermano, se ce n'era ancora bisogno, velocissimi ovunque.

A Barcellona si giocano di nuovo la vittoria.

Ma team e piloti devono crescere ancora uno step.

Il costruttori è aperto anche per loro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'auto leggermente meglio di tutti oggi secondo me, facendo tutto giusto potevano vincere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×