Jump to content
Sign in to follow this  
KimiSanton

2022.16 | Gran Premio d'Italia - Monza [Gara - Commenti]

Recommended Posts

Sulla questione pace car ci sarebbe parecchio da da dire. Ecco LA SAFETY VERITA':

 

1) Maylander: uscire in pista e non beccare il leader può capitare, soprattutto a Monza dove le macchine sfrecciano veloci, solo che il ragazzo gli è venuta nostalgia del passato e rammarico per le occasioni mancate e ha voluto dimostrare a tutti che riesce a tenere il passo delle F1 pure con una GT. Un sacco di volte abbiamo visto la pace car accostare poco dopo la pit lane in attesa dei primi. Qui invece si è messo a tirare come un matto e per quello i primi non riuscivano a beccarlo.

 

2) Regole: il regolamento sportivo in materia di safety car è pieno zeppo della parola "may" (che non è maggio nè il chitarrista dei Queen). Il fatto di scrivere "può" significa che Maylander può fare il record di Monza, Ppuò parcheggiare sull'erba, i doppiati possono sdoppiarsi, possono pure non sdoppiarsi, la gara può finire in gialla, può finire in verde, può uscire la rossa...questa cosa la dico dall'incidente di Button. In F1 al tempo si usava pochissimo la safety car, il minimo possibile, quindi le regole erano scritte alla cazzzzzzo di cane come in Indycar o NASCAR fino agli anni '80. Della serie, esce la pace car, si cerca il primo quando si può e arrangiatevi. Le categorie americane hanno sviluppato una serie di procedure dettagliate per evitare che ci siano delle storture, delle quali parleremo dopo. L'importante è che ci sia una procedura precisa e applicabile in tutti i casi.

 

3) Sicurezza: la pace car serve per raggruppare le macchie e così consentire a chi lavora in pista di avere alcuni minuti di lavoro assolutamente libero prima che ripassino le vetture (esattamente quello che ieri non è successo). Qualcuno propone di sdoppiare i doppiati nel lato opposto della pista, ma questo è pericolosissimo perchè proceduralmente apre la possibilità di errori. Se da una parte della pista ci si sdoppia e dall'altra si lavora per rimuovere una macchina, c'è il rischio che ci sia un malinteso e qualcuno decida di sdoppiarsi dove c'è l'incidente, per quello lo sdoppiaggio si fa dopo.

 

4) VSC: a differenza della safety car, la virtual safety car serve a lavorare a bordo pista per rimuovere una vettura o un detrito, in tempi più brevi senza innescare la lunga procedura della SC.

 

5) Bandiera rossa: la bandiera rossa serve a fermare la gara o la sessione quando le condizioni di sicurezza non sono garantite. A volte, come a Monza in F2, vediamo bandiere rosse per incidenti a 80 all'ora, ma il vero motivo sono le barriere rotte. Se una barriera si stacca, non è sicura anche in regime di safety car. La procedura è più lunga e per questo si cerca di evitarla in gara mentre in prova, dove la diretta televisiva non è importante, la si utilizza più spesso.

 

6) Aspetti sportivi: su questo, le squadre dovrebbero concordare una proposta, perchè si giocano mondiali e tanti soldi sul caso di un pilota qualsasiasi che parcheggia una macchina a caso (e poi con tutti i sospetti generati: se ad Abu Dahbi avesse sbattuto una Alpha Tauri? Se la ripartenza avesse favorito Hamilton?). La safety car, sportivamente, è un male necessario, perchè azzera i distacchi ma aiuta in termini di sicurezza. Quindi credo sia il caso di evitare di aggiungere altre penalizzazioni sportive a chi sta davanti. Secondo me dovrebbero essere vietati i pit stop in regime di bandiera gialla. Se uno è già ai box ed esce la SC, ok fortuna. Ma se Verstappen ha 25 s di vantaggio a Spa, passa sul traguardo a 6 giri dalla fine ed esce la pace car, cosa succede? Leclerc arriva dopo 25 s e fa in tempo a entrare ai box insieme a Russell. Ovviamente a Leclerc montano le dure e un dado gli fa perdere 15 secondi, ma Russell monta le morbide in 3 s. Poi la SC ricompatta il gruppo e Verstappen non si ferma perchè verrebbe superato da tutti. Inoltre Leclerc si fermerebbe ancora per montare le rosse e finirebbe ultimo. Poi ripartono, Verstappen viene superato da vari piloti e finisce quarto nonostante la gara dominata.

 

7) Sdoppiati: questa è una trovata televisiva per consentire al casual fan e a Mazzoni di non confondere chi lotta per la gara e chi è doppiato, ma io sono dell'idea che se il leader rinuncia a tutto il suo vantaggio, almeno che gli si conceda di avere un doppiato tappo in ripartenza.

 

8) Ripartenza: pure qui, sia con Button, che con Montoya a Monaco, Schumacher faceva stupudaggini. Successe pure al Mugello. Bisogna stabilire una velocità di ripartenza e una distanza tanto col GPS è facile.

 

9) Bandiera rossa: eventualmente, la rossa potrebbe uscire per consentire di avere un finale di gara in verde ma dobbiamo sapere che la pace car ci mette un giro a entrare e compattare e poi uno per la ripartenza. Quindi sappiamo che se mancano tre giri alla fine, la gara è chiusa. Se esce almeno a quattro giri dal termine, si può fare un giro lanciato ma credo sia da abolire la ripartenza da fermo perchè è un momento di pericolo (ne basta uno a gara, la SC è stata introdotta proprio per questo) e non è 100% sportiva nei confronti di chi la gara l'aveva in pugno.

 

Conclusione: mi piacciono i colpi di scena, ma non mi piacciono gare ormai vinte che vengono sorteggiate a fine gara. Inoltre, un elemento di sicurezza come la SC non deve creare altri pericoli come soste di gruppo ai box, ripartenze selvagge, ripartenze da fermo, sdoppiati che corrono come matti con le gialle esposte. Oggi l'andazzo è quello dello spettacolo fine a sè stesso ma prima o poi un commissario di percorso verrà preso sotto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, KimiSanton ha scritto:

Thread sulla situazione SC, sempre molto preciso il buon Gianluca

 

 

ha spiegato in dettaglio quello che da subito ho scritto negli altri topic, c'è stato un errore iniziale. tutto semplice, le altre storielle inventate da vanzini non hanno senso di esistere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, chatruc ha scritto:

Ma se Verstappen ha 25 s di vantaggio a Spa, passa sul traguardo a 6 giri dalla fine ed esce la pace car, cosa succede? Leclerc arriva dopo 25 s e fa in tempo a entrare ai box insieme a Russell. Ovviamente a Leclerc montano le dure e un dado gli fa perdere 15 secondi, ma Russell monta le morbide in 3 s. Poi la SC ricompatta il gruppo e Verstappen non si ferma perchè verrebbe superato da tutti. Inoltre Leclerc si fermerebbe ancora per montare le rosse e finirebbe ultimo. Poi ripartono, Verstappen viene superato da vari piloti e finisce quarto nonostante la gara dominata.

Verstappen può entrare al successivo passaggio perché la SC non l'ha ancora preso e compattato il gruppo, o no ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende. Se la sc esce quando lui frena al bus stop, ovviamente non rientra e la sc lo blocca e gli altri si fermano. Un regolamento SC deve essere concepito per studiare tutte le casistiche ed evitare di penalizzare chi sta davanti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

alla fine l'errore della sc è stato all'origine: la sc è stata messa in pista troppo tardi, quando ric era ormai troppi secondi fermo. dal momento che è uscita tardi, il leader era a metà pista e a quel punto ha dovuto aspettare che facesse tutto il giro (aggiungendo pure il pit) facendo perdere tanto tempo extra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, chatruc ha scritto:

Dipende. Se la sc esce quando lui frena al bus stop, ovviamente non rientra e la sc lo blocca e gli altri si fermano. Un regolamento SC deve essere concepito per studiare tutte le casistiche ed evitare di penalizzare chi sta davanti. 

giusto, ma non passa del tempo da quando esce il segnale di SC a quando la vettura va effettivamente in pista ? dici che se il segnale uscisse quando lui è alla Bus Stop, ora che arriva all'uscita della pitlane la SC lo avrebbe preso ? mi pareva comunque di ricordare che in questi casi curano il timing della chiamata per non creare situazioni di iniquità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di solito ci pensano un secondo. Pure ieri con Ricciardo la chiamata è stata tardiva perchè volevano capire cosa si potesse fare senza falsare il risultato. Se la McLaren non fosse stata bloccata, forse bastava la VSC.

 

Il mio scenario è un caso limite ma potrebbe capitare. Il caso Hamilton è successo. Non solo ha perso il vantaggio in pista e i doppiati di mezzo, ma chi lo seguiva ha potuto fermarsi (se lui si fosse fermato, molto dietro sarebbero rimasti fuori). In quel caso, bastava dare la gialla, chiudere i box e poi ripartire.

 

In F1 ai tempi avevano provato la regola dei box chiusi proprio per non favorire chi inseguiva ma la regola venne capita col il buco del c...I team manager piangevano dicendo che la SC era uscita quando ormai non avevano benzina e dovevano fermarsi lo stesso e prendere la penalità. La logica della regola è che ogni macchina deve sapere che può uscire la SC e tenersi una piccola riserva di benza per fare 2 o 3 giri di SC prima di rientrare. Se non fai così, ti prendi il vantaggio ma pure il rischio. Invece in F1 si prendono il rischio ma poi piangono per le conseguenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vettura di Ricciardo era effettivamente bloccata in marcia, non poteva essere spostata dai commissari. Una volta necessario l'intervento della gru in pista, SC.

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, chatruc ha scritto:

Di solito ci pensano un secondo. Pure ieri con Ricciardo la chiamata è stata tardiva perchè volevano capire cosa si potesse fare senza falsare il risultato. Se la McLaren non fosse stata bloccata, forse bastava la VSC.

 

Il mio scenario è un caso limite ma potrebbe capitare. Il caso Hamilton è successo. Non solo ha perso il vantaggio in pista e i doppiati di mezzo, ma chi lo seguiva ha potuto fermarsi (se lui si fosse fermato, molto dietro sarebbero rimasti fuori). In quel caso, bastava dare la gialla, chiudere i box e poi ripartire.

 

In F1 ai tempi avevano provato la regola dei box chiusi proprio per non favorire chi inseguiva ma la regola venne capita col il buco del c...I team manager piangevano dicendo che la SC era uscita quando ormai non avevano benzina e dovevano fermarsi lo stesso e prendere la penalità. La logica della regola è che ogni macchina deve sapere che può uscire la SC e tenersi una piccola riserva di benza per fare 2 o 3 giri di SC prima di rientrare. Se non fai così, ti prendi il vantaggio ma pure il rischio. Invece in F1 si prendono il rischio ma poi piangono per le conseguenze.

Adesso che le auto devono fare tutto il GP senza rifornirsi forse avrebbe senso riportare la regola della chiusura della pit lane 

Una cosa però è certa però: malgrado tutto ogni qual volta si genera una situazione da sc si fa casino e si dice:"la prossima volta andrà meglio". 

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

3) Sicurezza: la pace car serve per raggruppare le macchie e così consentire a chi lavora in pista di avere alcuni minuti di lavoro assolutamente libero prima che ripassino le vetture (esattamente quello che ieri non è successo). Qualcuno propone di sdoppiare i doppiati nel lato opposto della pista, ma questo è pericolosissimo perchè proceduralmente apre la possibilità di errori. Se da una parte della pista ci si sdoppia e dall'altra si lavora per rimuovere una macchina, c'è il rischio che ci sia un malinteso e qualcuno decida di sdoppiarsi dove c'è l'incidente, per quello lo sdoppiaggio si fa dopo.

 

 

 

Non sono assolutamente d'accordo.

In un epoca di tecnologia dove il gps la fa da padrone, basta che la SC esce davanti al leader facendo sfilare subito tutti, doppiati compresi. Anche perché già con l'uscita del cartello SC e già con i team radio, i piloti sanno che c'è un incidente ed a che punto del circuito.

 

Ripeto, non ci vuole uno scienziato. 

Qua per forza vogliono vedere le cose con i paraocchi.

Non ci vuole nulla per velocizzare la SC.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La FIA con al TD39 si è data la zappa sui piedi, ci sta poco da fare.
Sta cosa Max parte 4°, no 7° è stata una farsa per ravvivare la gara.
Sulla SC velo pietoso, ci hanno messo di meno a chiamare la virtual con la AM che non dava alcun fastidio, che la safety con una vettura ferma ad un metro dall'asfalto. e poi vabbé, su come è stata gestita....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo che ci hanno messo parecchio a ritirare la macchina. Fosse successo a Jeddah, tutti urlerebbero contro le gare esotiche. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio presente che la Sc non deve necessariamente entrare in pista davanti al leader come comunemente ritenuto.

 

Article 55.6: “The safety car will join the track with its orange lights illuminated and will do so regardless of where the leader is.”

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, 4-27 ha scritto:

Faccio presente che la Sc non deve necessariamente entrare in pista davanti al leader come comunemente ritenuto.

 

Article 55.6: “The safety car will join the track with its orange lights illuminated and will do so regardless of where the leader is.”

 

Può rientrare dove vuole ma poi deve aspettare il leader della gara, immagino, altrimenti è un bel caos.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sì è stato detto anche da Bobbi, è consuetudine che entri prendendo il leader perché così si riducono i tempi (come puntualmente (non) abbiamo visto domenica) ma non è strettamente regolamentato

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, rimatt ha scritto:

 

Può rientrare dove vuole ma poi deve aspettare il leader della gara, immagino, altrimenti è un bel caos.

Se entra direttamente in pista e tiene le luci orange accese, il primo che arriva rimane dietro, leader o non leader. (vedi domenica scorsa). Di solito aspetta il leader ma non e` scritto da nessuna parte. Poi deve  far passare chi si trova tra la safety e il leader. Poi, se eventualmente la direzione autorizza, anche i doppiati dietro il leader passano (da quest`anno tutti perche` la frase"any car" non era inglese chiaro secondo la redbull).

Senza dimenticare il famoso giro "after", che ad Abu Dhabi e` stato tranquillamente ignorato per rendere lo show piu` bello.

Edited by 4-27

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, 4-27 ha scritto:

Se entra direttamente in pista e tiene le luci orange accese, il primo che arriva rimane dietro, leader o non leader. (vedi domenica scorsa). Di solito aspetta il leader ma non e` scritto da nessuna parte. Poi deve  far passare chi si trova tra la safety e il leader. Poi, se eventualmente la direzione autorizza, anche i doppiati dietro il leader passano (da quest`anno tutti perche` la frase"any car" non era inglese chiaro secondo la redbull).

Senza dimenticare il famoso giro "after", che ad Abu Dhabi e` stato tranquillamente ignorato per rendere lo show piu` bello.

 

Okay, in effetti è giusto che la procedura sia questa, perché così facendo si riduce il tempo d'attesa fra l'ingresso della SC in pista e il compattamento del gruppo (con conseguente inizio tempestivo dei lavori di sistemazione della pista). Però quando è in pista la SC deve rallentare, non andare veloce come ha fatto domenica. A Monza la gestione della SC è stata pasticciata, mi sembra difficile da negare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, rimatt ha scritto:

 

Okay, in effetti è giusto che la procedura sia questa, perché così facendo si riduce il tempo d'attesa fra l'ingresso della SC in pista e il compattamento del gruppo (con conseguente inizio tempestivo dei lavori di sistemazione della pista). Però quando è in pista la SC deve rallentare, non andare veloce come ha fatto domenica. A Monza la gestione della SC è stata pasticciata, mi sembra difficile da negare.

Si certo. Era solo per dire che queste situazioni possono anche capitare vista la dinamicita' degli eventi e le contingenze. Per evitare di arrivare al traguardo sotto Sc, possono solo cambiare il regolamento, altrimenti situazioni del genere  accadranno  di nuovo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 11/9/2022 Alle 23:29, Rio Nero ha scritto:

L'ho sempre detto e ritorno a ripeterlo per l'ennesima volta:

Quando esce la SC, quest'ultima deve posizionarsi davanti al leader permettendo ai doppiati di sdoppiarsi subito mantenendo, quest'ultimi, una velocità di VSC fino al ricongiungimento del gruppo dei leader venendo informati della zona in cui i commissari di pista sono al lavoro, prestando quindi massima attenzione.

Così facendo una volta che i commissari hanno finito il loro lavoro di pulitura pista, la SC sarà pronta a farsi da parte con tutti i piloti dietro di essa ed a pieni giri.

 

Non ci vuole uno scienziato!!!

 

Mi sembra una proposta sensata. La SC deve mantenere alta la sicurezza durante un episodio che impedisce il normale svolgimento della corsa. Ma sarebbe anche giusto prepararsi il prima possibile a rilanciare la corsa, non aspettando quando tutto è a posto per poi perdere ancora due/tre giri per sistemare la griglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×