Jump to content
Sign in to follow this  
ForzaFerrari

Guerra Russia-Ucraina

Come si concluderà la crisi?  

17 members have voted

  1. 1. Come si concluderà la crisi?

    • Invasione dell'Ucraina
      10
    • Nulla di fatto in concreto
      7
  2. 2. Cosa dovrebbe fare la NATO se l'Ucraina venisse invasa

    • Reagire militarmente
      2
    • Reagire con sanzioni economiche.
      15


Recommended Posts

1 ora fa, Beyond ha scritto:

tema già uscito in passato, a me sembra difficile che i tagli possano andare alle tlc, sono troppo importanti rispetto ad altre cose

dipende a chi tagliano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Russia, domani la cerimonia di annessione delle regioni ucraine. Nord Stream, Nato: “Sabotaggio, pronti a rispondere agli attacchi”

 

  •  
  •  

Si terrà venerdì la cerimonia per l’annessione dei territori ucraini che hanno votato al referendum. La notizia era già circolata nei giorni scorsi, ma adesso arriva anche la conferma del Cremlino: la cerimonia si terrà domani alle 15 ora locale al Cremlino e vi prenderà parte il capo di stato Vladimir Putin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al primo petardino tattico, stavolta scoppia la guerra vera e allora saranno si ca**i.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma la russia può permettersi attacchi nucleari davvero? a due passi da casa (ora le regioni occupate saranno annesse) e con la nato che può contrattaccare subito anche senza uso di nucleare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Beyond ha scritto:

ma la russia può permettersi attacchi nucleari davvero? a due passi da casa (ora le regioni occupate saranno annesse) e con la nato che può contrattaccare subito anche senza uso di nucleare?

se attaccano con il nucleare ritengo che la nato possa rispondere e annientare 1/2 russia senza utilizzare loro stessi il nucleare.

penso che sarebbe l' ultima cosa che farà .

sa esattamente a cosa andrebbe in contro.

i tempi sono cambiati.

al gg d'oggi le notizie girano anche se tu fai di tutto per tenerle allo scuro.

questa è una guerra contro l' europa e per ora sta andando come loro speravano

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Beyond ha scritto:

ma la russia può permettersi attacchi nucleari davvero? a due passi da casa (ora le regioni occupate saranno annesse) e con la nato che può contrattaccare subito anche senza uso di nucleare?

 

Si parla di nucleare tattico, sono piccoli ordigni che possono creare danni entro un raggio molto piccolo, non pensiate a quegli ordigni che fanno crateri per km.

La questione è questa, se le usa davvero, questa volta credo che la nato possa intervenire e allora sarebbero dolori veri. Arriverà a questo punto? mi aspetto di tutto ormai.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque i voli di addestramento si sono intensificati nell'ultimo periodo, specialmente nelle ore serali. Questa sera ad esempio, rientrando da lavoro, un Eurofighter mi è passato sopra la testa in full afterburner, devo dire scenografico di sera, ma inusuale come assetto addestrativo. Forse era in scramble. 

Edited by Aviatore_Gilles
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sottovaluterei le minacce russe da una parte, né sopravvaluterei la potenza del contingente militare occidentale.

 

Vi dico solo una cosa: il giorno che dovesse capitare che vi accorgerete che vi salta la corrente a casa, o in ufficio, oppure in ditta o dovunque voi siate, e al tempo stesso il vostro cellulare avrà smesso di funzionare all'improvviso o non rileverà più alcun segnale di rete... beh, sarà un brutto segno: significherebbe quasi di sicuro che c'è stata un'emanazione di EMP (impulsi elettromagnetici) di grande potenza, il che è un indizio di esplosioni nucleari avvenute a qualche centinaia/migliaia di km da dove siete.

 

Gli impulsi EMP possono far saltare tutte le apparecchiature elettroniche, di qualsiasi genere siano, anche a parecchi km di distanza.

 

Auguriamoci che tutto funzioni sempre e che un eventuale blackout sia soltanto un calo di tensione o un guasto/intervento programmato temporaneo...

 

Edited by Rhobar_III

Share this post


Link to post
Share on other sites

ca**o, il cellulare si è spento!

 

ODDDIOOO!!!!

 

 

 

 

Ops si è scaricata la batteria... :asd:

  • Trottolino 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Rhobar_III ha scritto:

Non sottovaluterei le minacce russe da una parte, né sopravvaluterei la potenza del contingente militare occidentale.

 

Vi dico solo una cosa: il giorno che dovesse capitare che vi accorgerete che vi salta la corrente a casa, o in ufficio, oppure in ditta o dovunque voi siate, e al tempo stesso il vostro cellulare avrà smesso di funzionare all'improvviso o non rileverà più alcun segnale di rete... beh, sarà un brutto segno: significherebbe quasi di sicuro che c'è stata un'emanazione di EMP (impulsi elettromagnetici) di grande potenza, il che è un indizio di esplosioni nucleari avvenute a qualche centinaia/migliaia di km da dove siete.

 

Gli impulsi EMP possono far saltare tutte le apparecchiature elettroniche, di qualsiasi genere siano, anche a parecchi km di distanza.

 

Auguriamoci che tutto funzioni sempre e che un eventuale blackout sia soltanto un calo di tensione o un guasto/intervento programmato temporaneo...

 

 

 

Ci-Stiamo-Cagando-Sotto-MEME-di-Giacomo-

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Rhobar_III ha scritto:

Gli impulsi EMP possono far saltare tutte le apparecchiature elettroniche, di qualsiasi genere siano, anche a parecchi km di distanza.

Non credo proprio che una bomba atomica esplosa in Ucraina possa avere effetti elettromagnetici così rilevanti in Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Rhobar_III ha scritto:

Non sottovaluterei le minacce russe da una parte, né sopravvaluterei la potenza del contingente militare occidentale.....

 

 

 

Tutto molto interessante, ma ricordati che da una parte abbiamo la Russia, che non va assolutamente sottovalutata, ma dall'altra abbiamo l'interno blocco nato, che può contare su quasi 2 milioni di soldati addestrati, una quantità di carri, mezzi corazzati, contraerea, navi, aerei, missili da crociera, droni e senza dimenticare che gli ordigni nucleari li abbiamo anche noi.

Dobbiamo assolutamente evitare un'escalation, soprattutto per la destabilizzazione che questa crea a livello globale.

Edited by Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

.

Dobbiamo assolutamente evitare un'escalation, soprattutto per la destabilizzazione che questa crea a livello globale.

A me sembra che qua le cose vadano di male in peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Ancient Mariner ha scritto:

A me sembra che qua le cose vadano di male in peggio.

 

Con la finta annessione ci vedo solo la sconfitta di Mosca, si sono infilati in una guerra che stavano perdendo malamente, facendo una pessima figura a livello mondiale e mandando a tracollo la loro economia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zelensky firma la richiesta di adesione alla nato.

Tra un’ora parla Stoltenberg.

 

verso cosa stiamo andando?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me non la tirano dentro, almeno non adesso. Destabilizzerebbe ancora di più la situazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta parlando ora, vediamo che dice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla questione nord stream incollo questo post,  su cui mi trovo totalmente d'accordo 

 

CHI HA SABOTATO IL NORD STREAM?
Sulle prime pagine di tutto il mondo campeggia l’immagine del Mar Baltico che ribolle, a causa di una fuga di gas dal gasdotto sottomarino Nord Stream. Come tutti sanno, questo gasdotto parte dalla Russia e raggiunge la Germania, portando il gas in tutta Europa.
Subito dopo la notizia della fuga di gas, si è diffusa anche la notizia che i punti danneggiati sono tre, e che i sismografi di Svezia e Danimarca hanno registrato forti esplosioni sottomarine, proprio nelle vicinanze dei punti danneggiati.
A questo punto nessuno più dubita che si sia trattato di sabotaggio. La domanda che ne consegue è: chi è stato?
Tutti i media occidentali sono stati pronti ad additare la stessa Russia come responsabile. La von der Leyen ha dichiarato: “E' fondamentale ora indagare sugli incidenti, ottenere piena chiarezza sugli eventi e sul perché. Qualsiasi interruzione deliberata delle infrastrutture energetiche europee attive è inaccettabile e porterà alla risposta più forte possibile". Parlando di una “forte risposta”, la von der Leyen ha sottinteso che i responsabili fossero i russi.
Più espliciti ancora gli ucraini, per bocca di Mykhailo Podolyak, consigliere di Zelensky: "La 'fuga di gas' dal Nord Stream 1 non è altro che un attacco terroristico pianificato dalla Russia e un atto di aggressione nei confronti dell'Ue. La Russia vuole destabilizzare la situazione economica in Europa e provocare il panico pre-inverno".
Ieri sera su LA7 Lilly Gruber ha intervistato il direttore di Die Zeit, Giovanni di Lorenzo. Non appena Di Lorenzo ha pronunciato la parola “sabotaggio”, immediatamente la Gruber ha aggiunto: “sabotaggio russo, ovviamente”.
Resterebbe da spiegare solo un piccolo particolare: perchè mai i russi, che hanno in mano il rubinetto del gas, dovrebbero mettere in atto una operazione così complessa e delicata, quando gli basterebbe dare una stretta definitiva a quel rubinetto per ottenere lo stesso identico risultato? Tanto, nessuno ormai dubita che la loro strategia primaria sia quella di ricattare l’Europa con il gas. Quindi, perchè farlo in modo così complicato e teatrale, quando gli basta chiudere il rubinetto alla fonte?
In tutto questo, nessuno ha solo minimamente osato suggerire che i colpevoli – o perlomeno i mandanti – siano invece gli americani, che hanno TUTTO l’interesse a vedere il doppio gasdotto Nord Stream morto e sepolto una volta per tutte..
E’ bello vivere in questa parte del mondo, abitato esclusivamente dai buoni “che non farebbero mai una cosa del genere”, mentre i cattivi stanno tutti dall’altra parte.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   1 member

×