Jump to content
panoramix

Coronavirus

Recommended Posts

4 minuti fa, rimatt ha scritto:

Rimanendo all'aperto e parlandosi (senza mascherina) a 1 metro di distanza, contagiarsi è molto difficile.

 

non so in base a cosa lo dici. primo studio trovato a caso su internet dice che all'aperto il contatto ravvicinato offre una media probabilità.

https://www.bmj.com/content/370/bmj.m3223

Fig 3

 

in ogni caso è un fatto che i contagi sono stati tanti ovunque: in svezia dove non c'erano restrizioni come in italia. vogliamo parlare del brasile? non credo che in brasile la gente stia chiusa in casa, eppure...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Col tutti chiusi in casa i morti son passati dai 1.000 di fine marzo ai 23  di inizio luglio, e a un'estate quasi normale, il tutto in tre mesi e mezzo, ora la seconda botta è cominciata a fine ottobre e fine marzo saremo al quinto mese di lockdown light e per fasce colorate con ancora 500 morti giornalieri e trend in crescita.

A livello sanitario mi sembra abbastanza evidente quale sia la soluzione più consona poi che non si possa fare per questioni economiche ci può stare,  ma probabilmente visti i risultati le disposizioni di marzo non erano poi così insensate.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, rimatt ha scritto:

In Svizzera per esempio durante il lockdown la gente era libera di uscire, pur con qualche minima limitazione, e come sono andate le cose? Te lo dico io, molto meglio che da noi. Il rapporto fra casi accertati e decessi è molto più basso che in Italia. E questo accadeva in Svizzera, mica dall'altra parte del mondo...

@Froome

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche in Germania, durante il lockdown di marzo/aprile 2020 c'era totale libertà di muoversi e di incontrarsi in privato ed  anche le attività lavorative non sono state toccate (ovviamente chi poteva se n'è andato in home office, ma non tutti hanno avuto questa possibilità) eppure i contagi si sono contenuti. Non bisogna cadere nella convinzione che il lockdown sia l'unica misura efficace, perché c'è anche il tracciamento. Ovviamente tutto ciò va confrontato con la realtà, e quella italiana ci parla di un tracciamento praticamente mai messo in atto (se non per gli esempi felici di Crisanti e pochi altri volenterosi che si sono fatti il mazzo). Purtroppo, allo stato delle cose, in Italia non c'era alternativa, soprattutto nella primavera 2020.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lockdown purtroppo diventa inevitabile arrivati a una soglia elevata di contagi quando il tracciamento è ormai saltato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Leno ha scritto:

Il lockdown purtroppo diventa inevitabile arrivati a una soglia elevata di contagi quando il tracciamento è ormai saltato.

 

Chiaro. Infatti in Germania è successo proprio questo. In Italia non si è mai fatto un tracciamento decente, quindi non c'è mai stata alternativa. Volendosi lamentare, è su questo che la gente si dovrebbe incazzare e chiedere ai politici perchè non si è mai messo in atto un tracciamento serio. Per Immuni sono stati spesi milioni di euro, e che fine ha fatto?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tracciamento funziona se si è in 4 gatti, non certo in Italia, dove appena fai qualcosa la gente grida al complotto, alla dittatura sanitaria e si mette a frignare come checche isteriche. Da noi andrebbero usati i manganelli.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Il tracciamento funziona se si è in 4 gatti, non certo in Italia, dove appena fai qualcosa la gente grida al complotto, alla dittatura sanitaria e si mette a frignare come checche isteriche. Da noi andrebbero usati i manganelli.

 

No, abbiamo già parlato di questa cosa e ci sono esempi chiari di situazioni in cui ha funzionato anche su scala molto grande. Chiaramente serve una organizzazione impeccabile, quasi militare e la collaborazione dei cittadini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ferrarista ha scritto:

 

No, abbiamo già parlato di questa cosa e ci sono esempi chiari di situazioni in cui ha funzionato anche su scala molto grande. Chiaramente serve una organizzazione impeccabile, quasi militare e la collaborazione dei cittadini.

 

 

Anche la macchina tedesca ad un certo punto ha dovuto mettersi a 90.

Ma con tutto il bene che ti voglio, qua da noi non funziona niente al di fuori del manganello, l'unico strumento valido per l'italiano medio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbaglio o Moderna è molto meno citato degli altri 2 vaccini? Sta fornendo meno dosi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, è quello, ad oggi, con meno dosi consegnate 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viene utilizzato soprattutto negli USA, credo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Alex_Ferrari ha scritto:

Sbaglio o Moderna è molto meno citato degli altri 2 vaccini? Sta fornendo meno dosi?

image.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

durata molto la Sardegna in bianco, manco hanno fatto in tempo chiudere le frontiere che sono già tornati in arancione :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

durata molto la Sardegna in bianco, manco hanno fatto in tempo chiudere le frontiere che sono già tornati in arancione :rotfl:

 

Beh lasciavano entrare cani e porci, ovvio che sarebbe finita così

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ruberekus ha scritto:

image.png

ma che ca**o :asd:

motivo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse perché costa una fucilata :asd: 

Cattura-8-768x596.png

Roma avrebbe prenotato 40,38 milioni di dosi da Astrazeneca e Sanofi/Gsk per un riparto di spesa, rispettivamente, di 71 e 305 milioni di euro. Per Curevac la spesa è di 300 milioni di euro per 30 milioni di dosi e Pfizer/Biontech con 26 milioni di dosi raggiunge la cifra di 312 milioni di euro. Poi c’è Moderna che in Italia dispenserà una quota di soli 10 milioni di dosi per un totale di 147 milioni di euro di riparto di spesa. Infine Johnson&Johnson da cui l’Italia ha attinto la quota maggiore (53,84 milioni di dosi) per una relativa spesa di 373 milioni di euro. Il conto complessivo per le 202 milioni di dosi è di circa 1,4 miliardi di euro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Alex_Ferrari ha scritto:

ma che ca**o :asd:

motivo?

 

€, $, £, ¥, ₩, ₽

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

J&J con la sua dose unica e il minore verrà cercato da tutti nei prossimi mesi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci siamo scortati del Reithera, son già partite le sperimentazioni

 

https://roma.repubblica.it/cronaca/2021/03/19/news/vaccino_coronavirus_reithera_iniettato_ai_primi_5_volontari_a_latina-292968771/

 

speriamo di tenercelo stretto sto vaccino e di non andarlo a vendere a tutto il mondo, almeno finché non saremo autosufficienti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×