Jump to content
tigre

Andrea de Cesaris - remember

Recommended Posts

Interessanti aneddoti su Motorsport Magazine del 2012 su Schumacher, Dennis, Jordan ecc

 

Sulla Brabham e Ecclestone (col motore BMW)

 

Un anno pazzesco nell'87, un minuto non avevi niente un altro 1000 cavalli. Bernie era arrabbiato perchè sovraccaricai di giri il motore in qualifica, era facile perchè andava su di giri in maniera velocissima" cosi mi disse "Si ma Patrese non fa così". Dopo tre giuri arrivò Patrese col motore rotto spompato dopo essere andato su coi giri. Bernie rimase zitto

 

Su Eddie Jordan

 

Aveva una grande stima di me perchè quando era pilota in F3 l'avevo battuto. Quell'anno fu molto bello perchè ero senza pressioni (9° in classifica generale). A Silverstone la sospensione si ruppi ed ebbi un grosso incidente. A spa non potevo credere su che sucesse. Ero 2° a pochi giri dalla fine, ma la Ford stava provando un pistone nuovo che necessitava di maggiore olio ma senza dircelo....

 

Su Schumacher

 

Ero sempre stato più veloce di gachot ma quando arrivo in practice 1 era più veloce di 4 decimi di me. Mio Dio dissi sembro un idiota accanto a questo. Sull'eu rouge era più veloce di me di 3 o 4 decimi cosi andai a tutta birra su quella curva e poi provai diverse linee alla Source ma riusci comunque a qualificarsi davanti a me.

 

Su la RIAL

Lo staff era formato da 8 persone compreso Gustav Brunner, la macchina era una copia esterna della Ferrari ma c'era un piccolo problema.. era tropp piccola

Brunner chiese ad Hart quale fosse la cubatura del serbatoio. 190 litri disse ma non era sufficiente cosi a ogni gara dovevo lottare per non finire senza benzina. Alla fine Brunner venne licenziato ma io riuscii ad arrivare quarto a Detroit. Non c'erano soldi e a Monza addirittura finii col volante in mano

 

Su Piquet

Mi tenne due giri rudemente dietro a Monaco. Oggi sarebbe stato squalificato ed ero arrabbiato nero con lui. C0erano bandiere blu esposte in ogni curva e al Loews tentai di entrare all'interno e lui chiuse ugualmente la traiettoria, era l'unico punto buono per la Dallara che aveva poca potenza. Dopo la gara gli chiesi perchè lo aveva fatto e lui "Mi spiace ma ero arrabbiato per la mia fottuta gara", era un ex campione del mondo era un periodo nero per lui e non gli importava semplicemente di niente. Avrei preso il podio di sicuro

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Begli aneddoti, grazie di averli postati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho aggiunto anche un altro. Tempo fa avevo visto della collisione tra lui e Piquet su Youtube, era veramente incazzato nero

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

è quella che dall'abitacolo si sono messi a smadonnare come 2 ad un semaforo? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si dice "smadonnare"

 

 

 

Senza regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

"Che è successo?" "Me so' girato."

Grande Mandingo. :yes:

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

è quella che dall'abitacolo si sono messi a smadonnare come 2 ad un semaforo? :asd:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In un'intervista anni 90 ricordo con molto piacere gli anni alla Rial un team piccolissimo in cui fece cose veramente egregie, disse un piccolo team che fece cose straordinarie. Peccato che un grande talento Italiano anni 90 abbia perso gli anni migliori in team di terzo-quarto livello

 

83-84 doveva firmare con Ferrari ma Arnoux si decise poi a restare(voleva andarsene)

84-85-86 guidò la Ligier ma Ecclestone lo voleva valla Brabham, ruppe il contratto per andarci ma questp'ultimo dovette tenere Surer per tenersi anche il motore

Nell'84 anche scelsero Alboreto invece di lui.

 

Nell'86 guidò il poco potente Motori Moderni progettato da Chiti alla Minardi visto che era senza un sedile, non so dove abbiano trovato i fondi, fatto sta che fece cose egregie anche li; Minardi pianse di goia per un suo undicesimo posto in griglia

 

Il suo miglior anno il 1982 con l'Alfone e anche il 91 col suo amico Eddie Jordan. Tra l'altro questi due erano tra i protagonisti del grave incidente che fratturò la schiena a Mansell in F3 per un sorpasso azzardato proprio di de Cesaris Eddie Jordan era proprio davanti a loro penso

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

A corollario di tutti gli anneddoti, io non credo ai guasti da 1000 lire, come il reticente pistone Ford che ciucciava più olio, il famoso meccanico della Lamborghini che non fece abbastanza benzina a Larini a Imola nel 1991...classici racconti dei piloti che non hanno vinto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo. Ma sulla Ligier mi pare dica giusto; infatti la lascio dopo il GP successivo non dopo l'incidente in Austria come riportato da molti siti inglesi. E fatto sta che a spa andava davvero forte, nell'082 e nel 91 poteva realmente vincere tenuto conto dei problemi di Senna negli ultimi giri

Share this post


Link to post
Share on other sites

A corollario di tutti gli anneddoti, io non credo ai guasti da 1000 lire, come il reticente pistone Ford che ciucciava più olio, il famoso meccanico della Lamborghini che non fece abbastanza benzina a Larini a Imola nel 1991...classici racconti dei piloti che non hanno vinto.

 

Si come quella volta raccontata da Ecclestone (non mi ricordo se disse anche a chi) quando misero meno benzina al loro pilota che non dava certezze nell'ottemperare agli ordini di scuderia per la gara...

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'altro giorno ho recuperato casualmente sul web la puntata di "Reparto Corse" andata in onda su RaiSport2 il 3 maggio di quest'anno in cui si raccontava quanto successo a Imola.

Ebbene mi ha fatto specie vedere De Cesaris insieme con gli altri piloti alla curva del tamburello emozionato nel ricordo di Senna, ma adesso, a distanza di solo 1 mese, nessuno si emoziona più per lui.

Alla fine muoiamo tutti e bisogna ammettere che Senna fu fortunato a trovare la morte in un modo che gli permetterà di restare nei cuori di tutti, anche di chi non era ancora nato, per sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites

I piloti sono amati spesso per i trionfi che ottengono. Senna è stato uno dei principali protagonisti della F1 per dieci anni, quindi è logico che venga tanto ricordato. De Cesaris, come anche Alboreto e altri, era meno famoso quindi meno ricordato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×