Jump to content
L.Costigan

L'arcobaleno SebAston Vettel

Vettel  

53 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 2. Il 2021 di Seb

    • Tornerà a fare ottime prestazioni
    • Alternanza di buone gare con altre incolori
    • Continuerà la triste parabola discendente

  • Please sign in or register to vote in this poll.
  • Poll closed on 03/01/2021 at 09:46 AM

Recommended Posts

 

 

la ferrari, cadendo nel trappolone, fece la sua strategia.

 

 

Ancora con questa storia del trappolone? :asd: Dai non ci crede nessuno più ormai.

 

 

ahhah.. evidentemente sì!

Ma non si potrebbe postare l'intera gara così FORSE si sfaterebbe il mito "trappolone"?!

.. comunque riguarda alle rimonte di Vettel penso ci si riferisse ad abu dabhi 2012.

In Brasile per carità , è stato fortunato ad essere sfilato da praticamente tutto lo schieramento e finire la gara con la macchina in quelle condizioni.. però l'ho visto un pochino meno fortunato ad essere speronato da Senna in quel modo.. e se si vuol parlare di fortuna bisogna anche ricordarsi della s.c. uscita per qualche detrito in pista ma senza alcun incidente (cosa mai vista se non ricordo male, ma non ne sono sicuro) ...annullando un piccolo svantaggio di 40/50 sec. dai primi 3 e se non bastasse un incidente tra hamilton e hulkemberg (con annesso d.t.) che hanno permesso ad Alonso di arrivare secondo.. è vero che queste sono le gare..però se fosse arrivato 4, Seb poteva ritirarsi che sarebbe stato campione ugualmente.. quindi un pò di fortuna la stava avendo anche Alonso, solo che non è bastata..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono straconvinto che nel 2010 la RB avessi pensato di far vincere il mondiale a Webber fino la meta dell'ultima gara, pero l'andamento della gara e la scarsa vesione della Ferrari ha fatto si che Vettel vinca quell mondiale! nn c'è stata nessuna trappola per me e le cose sono andate in quell modo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono straconvinto che nel 2010 la RB avessi pensato di far vincere il mondiale a Webber fino la meta dell'ultima gara, pero l'andamento della gara e la scarsa vesione della Ferrari ha fatto si che Vettel vinca quell mondiale! nn c'è stata nessuna trappola per me e le cose sono andate in quell modo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono straconvinto che nel 2010 la RB avessi pensato di far vincere il mondiale a Webber fino la meta dell'ultima gara, pero l'andamento della gara e la scarsa vesione della Ferrari ha fatto si che Vettel vinca quell mondiale! nn c'è stata nessuna trappola per me e le cose sono andate in quell modo!

Quoto

Vettel ha avuto la fortuna di non avere pressioni e per certi aspetti di essere un pò sottovalutato dalla ferrari.. e poi è andata come è andata

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono straconvinto che nel 2010 la RB avessi pensato di far vincere il mondiale a Webber fino la meta dell'ultima gara, pero l'andamento della gara e la scarsa vesione della Ferrari ha fatto si che Vettel vinca quell mondiale! nn c'è stata nessuna trappola per me e le cose sono andate in quell modo!

 

Io penso che - se Webber non avesse fatto l'idiota in Corea - l'avrebbero sostenuto. Ad Abu Dhabi forse Alonso avrebbe potuto vincere il titolo, se avesse cercato di mantenere il 4° posto. Ma non lo sapremo mai. Trappola? Quale trappola? In quella gara Vettel ha puntato al titolo, senza "se" e senza "ma", non c'è stata altra strategia da parte della Red Bull. Webber si inguaiò da solo... e Alonso (col muretto) pure. Se sei veloce ogni strategia è semplice, se devi inseguire lo è di meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Webber perse il titolo già al sabato, qualificandosi due posti dietro Alonso quando l'unica cosa da fare era andare in pole, cosa che guardacaso fece il compagno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta per umiliare Senna come gran premi vinti, ormai è a un soffio e ci ha messo praticamente 8 anni in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il termine "umiliare", pur avendo capito il senso del suo utilizzo, mi sembra veramente il meno opportuno, in questo caso. Penso che pure Vettel sarebbe d'accordo con me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente Senna ha vinto 41 gare, lui è a 32

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente Senna ha vinto 41 gare, lui è a 32

 

Ooops! Non ricordavo il numero delle gare vinte. Non solo "umiliare" è il meno opportuno, ma è completamente fuori luogo. Vettel ha vinto circa l'80 % delle gare vinte da Senna (in meno tempo, è vero)... umiliare si potrebbe forse utilizzare nel caso fossero state un centinaio, le sue vittorie. Vabbè, non sempre siamo precisi. Capita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con questa macchina e con il suo piede 9 gare le vince tra fine anno e inizio 2014.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con questa macchina e con il suo piede 9 gare le vince tra fine anno e inizio 2014.

 

Questo è possibile, sono d'accordo. Io mi riferivo ai termini che hai usato, mi sembrano esagerati. Anche perchè ai tempi dei mondiali di Senna si correvano 16 gare, nei mondiali vinti da Vettel 19-19-20-(19). Sono in totale 13 GP in più in 4 anni.

 

Comunque puoi usare i termini che vuoi, sia chiaro, magari sono io che mi scandalizzo inutilmente per il termine "umiliare"... :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con questa macchina e con il suo piede 9 gare le vince tra fine anno e inizio 2014.

 

Speriamo che usi questa macchina anche nel 2014, così non lo fanno correre. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con questa macchina e con il suo piede 9 gare le vince tra fine anno e inizio 2014.

Dai che parte il countdown, poi ci saremo tutti dimenticati di Senna e delle sue 4 vittorie in croce e adoreremo Vettel.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta per umiliare Senna come gran premi vinti, ormai è a un soffio e ci ha messo praticamente 8 anni in meno.

 

Peccato che si corrano mediamente 4 o 5 gare in più all'anno rispetto all'epoca di Senna.

 

Guardando alla percentuale di gare vinte, Senna è al 25% mentre lui è al 28%...penso proprio che non si possa lontanamente parlare di umiliazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attenzione! Senna è assolutamente di un altro pianeta... Non si possono assolutamente fare paragoni, sappiamo quali macchine ha guidato Senna e quali Vettel...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora non esageriamo nel senso opposto però. Sono due grandissimi campioni di due epoche diverse...e come è noto i confronti non hanno molto senso. Sbilanciarsi in favore dell'uno o dell'altro non ha molto senso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo al 100%

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Semmai, si potrebbe dire che siccome anche sull'altro fronte abbiamo un Alonso che lotta per il mondiale e un Massa quasi costantemente nelle retrovie, anche lì c'è un pilota che sfrutta la propria macchina al meglio e l'altro che non lo fa. Solo che siccome il tedesco vince e lo spagnolo no, due sono le cose: o hanno macchine equivalenti ed il tedesco è nettamente più forte, o la RB è una macchina migliore della Ferrari. Hai una statistica che lo chiarisca con certezza? Non credo, ma penso che per tanti motivi appaia evidente che la risposta più probabile sia la seconda. Le pole, le vittorie, la facilità (relativa) con cui il tedesco domina gare e mondiali, lascia pensare che, al netto delle sue doti di velocità e costanza, abbia sotto il sedere una vettura formidabile che lui sa sfruttare a meraviglia. Con questo lo sto sminuendo? Boh, ditemelo voi, per me è un puro e semplice dato di fatto, peraltro avallato da tantissimi addetti ai lavori.

 

P.s. E torno su un esempio che avevo già fatto qualche tempo fa: stando alle statistiche, il mondiale '93 si chiuse con Senna al secondo posto e Hill al terzo. Domanda: il brasiliano guidava una vettura più competitiva della FW15C a sospensioni attive dell'inglese, oppure la sua superiore caratura come pilota gli consentì di chiudere il mondiale davanti all'inglese pur con un mezzo nettamente inferiore? La risposta penso (e spero) la conosciate tutti. A dimostrazione che di tanto in tanto è meglio guardare cosa accade in pista, più che leggere i numeri sugli almanacchi.

 

Questa volta potrei quasi essere d'accordo con quanto hai scritto.

 

Però su due punti non lo sono del tutto, e sarebbero questi:

 

1) La facilità con cui Vettel fa le pole position ricorda molto quella con cui Mansell faceva le pole position nel 1992 con la Williams, o quella con cui le faceva Schumacher con le migliori Ferrari.

Questo è sicuramente vero.

Però, dal momento che come dici non si possono avere certezze senza le controprove, possiamo solo "ipotizzare" (seppur con un livello di confidenza non certo basso) che la sua macchina sia la più veloce delle altre.

Non possiamo averne la certezza assoluta perché:

A) Non sappiamo se altre macchine vengono realmente portate al limite dai loro piloti

B) Visti i numeri di Webber, non è detto che tutte queste pole position siano solo merito della macchina.

 

Capisco cosa ne pensi di Webber, e sull'ultimo punto dei 3 che hai scritto potrei anche concordare.

Ma ad ogni modo, fino a prova contraria, non sappiamo ancora al momento cosa farebbero altri piloti al posto di Webber.

Intanto vediamo cosa farà Ricciardo l'anno prossimo: non vorrei che alla fine si rivalutasse Webber come si è rivalutato il "vecchio" Schumacher quando si è capito che Rosberg, che reggeva Hamilton, dopo tutto allora era un gran manico.

 

2) Per quanto riguarda l'esempio di Senna-Hill, lo avevi già fatto.

E io già ti risposi all'epoca che Damon Hill era poco più che un debuttante.

Aveva corso due gare l'anno prima, ma nel 1993 era praticamente come se fosse partito da zero.

E obiettivamente, quelle macchine (seppure avessero le sospensioni attive) penso fossero più complicate da portare al limite rispetto a quelle moderne.

L'esperienza pluriennale di Senna giocò naturalmente a suo favore per terminargli davanti in campionato.

Penso che un Damon Hill che avesse avuto 3/4 anni di esperienza alle spalle non sarebbe terminato alle spalle di Senna in quel 1993, ma come ti ho detto, tutti questi "penso", "ritengo", valgono poco perchè non abbiamo le controprove.

 

Però, per quanto riguarda l'esempio specifico di Hill, mi sembrava giusto farti notare che devi cercare di dare anche il giusto peso alle osservazioni.

Edited by Rhobar_III

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè non so che dirti, guardati anche le libere di oggi e dimmi se ancora non si può affermare con certezza che la Red Bull sia un fulmine. Penso non serva una doppietta a ogni gara per stabilire qual è la macchina migliore, credo basti la facilità con cui si issa davanti a tutti sin dalla prima sessione di libere, e anche oggi abbiamo avuto sia Vettel che nonno Webber che con 'sta macchina fanno quello che vogliono. Poi magari Webber pasticcerà di nuovo e non arriverà manco a podio, cambia poco: 'sta macchina è un missile terra-aria e negarlo significa davvero voler mettere la testa sotto mezzo metro di sabbia.

 

P.s. Vettel è un grande campione, maturo eccetera.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×