Jump to content
Sign in to follow this  
Lotus

Ufficiale. Toyota adieu

Recommended Posts

Domanda: si era parlato molto dell'ipotesi di un ritorno Toyota tra i prototipi (immagino solo per la 24h di Le Mans).

Con quest'abbandono, l'ipotesi diventa pi? verosimile, oppure tale mossa prelude ad un totale disimpegno di Toyota dal mondo del Motorsport?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che ultimamente si sia lasciato troppo andare a lotte di potere ? indubbio, ma non si pu? certo dire che non aveva compreso prima d'altri che il giocattolo f1 doveva darsi una ridimensionata.

 

ma una ridimensionata de ch??

 

sono case che investono pesantemente per correre nella loro categoria di m***a e i soldi non chiedono mica a mosley o a ecclestone. non deve esistere che qualcuno si permetta di imporre limiti o porcate regolamentari che tendono a livellare artificialmente le carte in tavola. LA F1 NON E' UN OBBLIGO! se non te la puoi permettere stai a casa e la lasci fare a chi pu?.

 

ma ormai ? andato tutto a puttane. e questo ? il risultato. gioite per la dipartita dei costruttori e l'arrivo di questi figuranti messi li apposta. contenti voi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi spiace per Kobayashi che adesso potr? trovare solo uno dei nuovi sedili, che essendo potenzialmente scarsi lo porteranno a commettere cavolate e finir? con l'essere bollato come l'ennesimo giappo_mina_vagante

Share this post


Link to post
Share on other sites

m? avete scassato la min**ia con sto kobayashi :hihi:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11kob.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kobayashi Formula 1 World Champion!!!

 

 

nel giorno di poi dell'anno di mai :hihi:

Edited by Hunaudi?res

Share this post


Link to post
Share on other sites

Koba? un grande, senza dubbio

 

 

Basta vedere che cosa ha combinato Badoer con una Ferrari (XD)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma una ridimensionata de ch??

 

sono case che investono pesantemente per correre nella loro categoria di m***a e i soldi non chiedono mica a mosley o a ecclestone. non deve esistere che qualcuno si permetta di imporre limiti o porcate regolamentari che tendono a livellare artificialmente le carte in tavola. LA F1 NON E' UN OBBLIGO! se non te la puoi permettere stai a casa e la lasci fare a chi pu?.

 

ma ormai ? andato tutto a puttane. e questo ? il risultato. gioite per la dipartita dei costruttori e l'arrivo di questi figuranti messi li apposta. contenti voi.

ma la f1 odierna ? fatta dai costruttori, con un consiglio di amministrazione, che tengono molto alla vendita dei loro marchi, se i risultati non vengono e soprattutto se per competere devono spendere cifre abnormi, beh, prima o poi mollano tutto. Non ? pi? l'epoca dei vari Minardi e co. La F1 non ? obbligatoria, ma i regolamenti possono fare molto per limitare i costi senza limitare gli ingegneri, evitando defezioni pi? o meno improvvise.

La F1 si ? retta per anni con i soldi dei marchi tabaccai che erano una manna dal cielo per gli ingegneri, che molto spesso hanno strafatto, aperto la ricerca su mille settori. Ora che non c'? la pubblicit? sulle sigarette, e la crisi economica. Le squadre avrebbero dovuto ridimensionarsi, ma farlo autonomamente ? difficile, e quindi credo che sia necessario limitarli.

Le limitazioni possono essere varie, il tetto di budget forse la meno praticabile, ma qualcosa va fatto secondo il mio modesto parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

kobayashi con due gare ? gi? pi? amato di schumacher ai tempi d'oro :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

non si vedr? la differenza :hihi: con o senza Toyota

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma la f1 odierna ? fatta dai costruttori, con un consiglio di amministrazione, che tengono molto alla vendita dei loro marchi, se i risultati non vengono e soprattutto se per competere devono spendere cifre abnormi, beh, prima o poi mollano tutto. Non ? pi? l'epoca dei vari Minardi e co. La F1 non ? obbligatoria, ma i regolamenti possono fare molto per limitare i costi senza limitare gli ingegneri, evitando defezioni pi? o meno improvvise.

La F1 si ? retta per anni con i soldi dei marchi tabaccai che erano una manna dal cielo per gli ingegneri, che molto spesso hanno strafatto, aperto la ricerca su mille settori. Ora che non c'? la pubblicit? sulle sigarette, e la crisi economica. Le squadre avrebbero dovuto ridimensionarsi, ma farlo autonomamente ? difficile, e quindi credo che sia necessario limitarli.

Le limitazioni possono essere varie, il tetto di budget forse la meno praticabile, ma qualcosa va fatto secondo il mio modesto parere.

 

la f1 ? sempre stata fatta dai costruttori checch? se ne dica, non solo quella odierna. qui si pone come per dimostrato che i grandi costruttori stiano lasciando per problemi di soldi.

 

imho, sono sciocchezze. lasciano perch? questa f1 per loro non rappresenta pi? una categoria stimolante e interessante che possa portare introiti. non sono dei santi, il loro interesse nel competere e partecipare ? dato in gran parte dal ritorno mediatico che ne possono trarre, ma per fare ci? hanno bisogno di correre in una categoria che esalti il motorsport. per ragioni diverse quindi, hanno il nostro stesso interesse.

ma questa f1 l'unica cosa che esalta sono le riprese dall'alto per fare vedere quanto ? carino singapore on tutte le lucine o il parco giochi ferrari. perch? per il resto, fra motori congelati, mescole imposte, penalizzazioni assurde date ad cazzum, circuiti vuoti e insulsi, squadrine che vengono avvantaggiate da regole aurtificiali e guidate, i contenuti sono nulli.

 

i costruttori sono l'anima di questo sport, per quanto anche loro abbiano gravissime colpe nell'aver lasciato correre le porcate di mosley ed ecclestone. ora si sono resi conto dello schifo a cui hanno portato la f1 e abbandonano questa categoria morente. troppo tardi.

Edited by mp4/18

Share this post


Link to post
Share on other sites

in una F1 dove tutto ? congelato e le regole sono restrittive oltremisura, in effetti c'? poco di stimolante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera guardando BBC World News nella striscia delle news scorrevoli c'era scritto che la Renault stava per riunirsi a Parigi per discutere l'abbandono della Formula 1! Ora sto cercando su altri siti ma nn sto trovando niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'? anche sul forum di autosport. Un pezzo grosso della renault ha detto che ci saranno e che il loro obiettivo ? il terzo. Insomma non si aspettano nulla neanche loro. In ogni caso ? una dichiarazione precedente a questa riunione straordinaria. Cmq per oggi non ? previsto alcun commento, goshn ? impegnato altrove. 3 cmq le possibilit?: restare come team, come motorista o mollare tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
C'? anche sul forum di autosport. Un pezzo grosso della renault ha detto che ci saranno e che il loro obiettivo ? il terzo. Insomma non si aspettano nulla neanche loro. In ogni caso ? una dichiarazione precedente a questa riunione straordinaria. Cmq per oggi non ? previsto alcun commento, goshn ? impegnato altrove. 3 cmq le possibilit?: restare come team, come motorista o mollare tutto.

 

restare come motoristi ? ancora pi? assurdo e alivello mediatico il ritorno ? pari a 0 vista la situazione morta che c'? attualmente per quanto riguarda i motori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
I soldi in pi? alla Ferrari glieli ha sempre garantiti Ecclestone, nn certo Mosley. Poi diciamo sempre che la Ferrari nn ? un costruttore, quindi...

 

luomochesussurravaaicav.jpg

 

XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che ultimamente si sia lasciato troppo andare a lotte di potere ? indubbio, ma non si pu? certo dire che non aveva compreso prima d'altri che il giocattolo f1 doveva darsi una ridimensionata.

Mosley ha portato la formula 1 a questo altissimo livello di bassezza, il gioco di potere avviene nel momento in cui tu dai dei privilegi e poi li togli in modo dittatoriale...e chiaro che chi fino a ieri aveva dei privilegi si offenda e rosichi se da un giorno all'altro glieli togli , ma ? stato lui a darglieli e quindi ? stato Mosley a rovinare il gioco.

Edited by spadrillas

Share this post


Link to post
Share on other sites
la f1 ? sempre stata fatta dai costruttori checch? se ne dica, non solo quella odierna. qui si pone come per dimostrato che i grandi costruttori stiano lasciando per problemi di soldi.

 

imho, sono sciocchezze. lasciano perch? questa f1 per loro non rappresenta pi? una categoria stimolante e interessante che possa portare introiti. non sono dei santi, il loro interesse nel competere e partecipare ? dato in gran parte dal ritorno mediatico che ne possono trarre, ma per fare ci? hanno bisogno di correre in una categoria che esalti il motorsport. per ragioni diverse quindi, hanno il nostro stesso interesse.

ma questa f1 l'unica cosa che esalta sono le riprese dall'alto per fare vedere quanto ? carino singapore on tutte le lucine o il parco giochi ferrari. perch? per il resto, fra motori congelati, mescole imposte, penalizzazioni assurde date ad cazzum, circuiti vuoti e insulsi, squadrine che vengono avvantaggiate da regole aurtificiali e guidate, i contenuti sono nulli.

 

i costruttori sono l'anima di questo sport, per quanto anche loro abbiano gravissime colpe nell'aver lasciato correre le porcate di mosley ed ecclestone. ora si sono resi conto dello schifo a cui hanno portato la f1 e abbandonano questa categoria morente. troppo tardi.

se la metti cos? sto con te, come ho detto i grandi costruttori hanno consigli di amministrazione che scelgono le strategie sportive e commerciali.

Anche io perso che tutte queste limitazioni mortifichino quella che ? l'essenza del motorsport e non permettano ai costruttori di utilizzare la f1 come una vetrina tecnologica, avendo un ritorno d'immagine non solo dalle imprese sportive ma anche da quello che ? il loro know how.

Se i motori non ritorneranno ad avere un costante aggiornamento, e utilizzare tecnologie pi? aderenti al mercato come i sistemi ibridi, e altri sistemi come il multi air fiat. etc.

I costruttori saranno sempre meno invogliati a investire in F1. Si ? imboccata una strada che porter? tra non molti anni a un motore unico e a un mezzo monomarca dove i costruttori/motoristi saranno tutt'altro che indispensabili. Questa non ? F1. Ma la F1 non ? solo dei costruttori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma la f1 odierna ? fatta dai costruttori, con un consiglio di amministrazione, che tengono molto alla vendita dei loro marchi, se i risultati non vengono e soprattutto se per competere devono spendere cifre abnormi, beh, prima o poi mollano tutto. Non ? pi? l'epoca dei vari Minardi e co. La F1 non ? obbligatoria, ma i regolamenti possono fare molto per limitare i costi senza limitare gli ingegneri, evitando defezioni pi? o meno improvvise.

La F1 si ? retta per anni con i soldi dei marchi tabaccai che erano una manna dal cielo per gli ingegneri, che molto spesso hanno strafatto, aperto la ricerca su mille settori. Ora che non c'? la pubblicit? sulle sigarette, e la crisi economica. Le squadre avrebbero dovuto ridimensionarsi, ma farlo autonomamente ? difficile, e quindi credo che sia necessario limitarli.

Le limitazioni possono essere varie, il tetto di budget forse la meno praticabile, ma qualcosa va fatto secondo il mio modesto parere.

 

Le limitazioni ci sono gi? imporne delle altre non sortirebbe alcun effetto, basta pensare ai motori il cui sviluppo rimane congelato; Toyota ha smesso perch? non ha raggiunto ha gli obiettivi prefissi nei tempi che si era posta; oramai le strategie aziendali di medio-lungo periodo sono di 5-6-7 anni non di piu', in ogni caso i nuovi attori che prenderanno il poisto dei costruittori hanno la possibilit? di ben figurare dal momento che vigono queste regole; mio padre che lavorarava al settore prototipi Piaggio mi ha detto che nel momento in cui lavorarava por il motomondiale per Gilera non c'? mai stato un ampliamento del loro settore, in sede i costi rimangono praticamente gli stessi, i costi sono quelli di sviluppo della meccanica e dell'aerodinamica

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

yoong ha ragione cmq, i tabacchi portavano davvero un sacco di soldi...

hanno fatto male a togliere la pubblicit

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×