Jump to content
Sign in to follow this  
Osrevinu

2007.11 | Gran Premio d'Ungheria - Budapest [Gara]

Recommended Posts

Ferrari: vettura efficientissima, squadra un p? meno

Massa: ha fatto un bel casino evidenziando, al di la degli errori del team, i suoi limiti.

Raikkonen: non ha brillato, il solito errore che ha fatto anche stavolta non ha pregiudicato la gara ma quando all'ultimo rifornimento doveva fare la differenza alla Schumacher ha deluso. Come al solito a portato il compitino a casa.

 

McLaren: isteria e nevrosi sono all'ordine del giorno. Fortuna per loro che hanno due assi per piloti (oltre che i documenti Ferrari) ad aiutare la prestazione in pista.

Alonso: peccato per il podio, la rimonta comunque ? stata notevole considerando il circuito di cacca.

Hamilton: semplicemente superbo.

 

 

Mi spiegate come poteva fare la differenza Kimi se non ha mai avuto pista libera? Questa non l'ho capita tanto..

 

Siamo alle solite...Raikkonen ha fatto il compitino...quando finir? questa storia??

 

Raikkonen ha fatto una grande gara, il pi? veloce in pista (probabilmente con una vettura inferiore). In un altro tracciato avrebbe anche provato a passare Hamilton ma qui era impossibile! Che doveva fare oltre che arrivargli a 7 decimi all'arrivo?? Passarlo da sopra??

 

L'unica cosa che si poteva fare era passarlo ai box, ma con la strategia del primo pit stop ? stato impossibile.

Vedi ? quello che dicevo nel mio post nell'altro topic, c'? gente che ancora sta guardando i mondiali degli anni scorsi, il mondiale 2007 non interessa a nessuno... :hihi:

 

Ma negli anni scorsi Raikkonen...... era in Ferrari? :pensieroso: :pensieroso: :pensieroso:

 

Penso si riferisse ai continui (e inutili) riferimenti a Schumacher...

 

Beh! In Ungheria o sorpassi alla "Schumacher" o resti dietro, e Raikkonen decisamente non sa sorpassare alla "Schumacher".

Che poi MS fosse superiore a Massa e Raikkonen messi insieme lasciatemi almeno il sospetto e lasciatemi il rammarico di aver perso l'unico pilota all'altezza del duo Alonso-Hamilton (almeno nella sua forma migliore ovviamente).

In merito all'impossibilit? di sorpasso nei pit-stop direi due cose, primo, nessuno ha obbligato il team di Raikkonen ad imbarcare meno carburante, secondo, con meno carburante sarebbe dovuto restare nel giro precedente al rifornimento attaccato come un francobollo ad Hamilton e dopo il rifornimento seppur carico di carburante sfruttare, sin dal primo giro, al massimo i pneumatici morbidi e freschi, anche al costo di distruggerli ed arrivare al traquardo sulle tele ed Halmilton attaccato ma ....dietro. Ecco, questo mi sarei aspettato da Raikkonen, il fatto che non vi sia riuscito non vuol dire che sia scarso, probabilmente era impossibile anche per due MS insieme, ma il fatto ? che io da parte di Raikkonen non ho mai visto nulla di simile sopra descritto, vedo sempre i soliti "compitini" portati a termine e basta.

 

Se hai visto la gara bene ? inutile imputare a kimi di non aver attaccato, ha fatto ci? che ha potuto, non sarebbe mai e poi mai riuscito a passare hamilton, se hai notato ogni volta che il distacco andava sotto al secondo, l'inglese sparava il giro veloce e lo risportava a 1,3 1,4,era un continuo tira e molla, il giro veloce alla fine ? un classico di kimi, vedi silverstone 2005, infatti il gp seguente ruppe il motore dopo 10 giri...

Semplicemente hamilton aveva una vettura in grado di farlo girare anche sul 1.19, kimi in tutto il fine settimana, non ha mai abbattuto quel muro...inutile imputargli colpe he non ha, lui ha fatto una gara veramente perfetta.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh, povero Massa. La Ferrari lo sta facendo da paura.

 

Spy apparte, la Ferrari non merita vincere questo mondiale soltanto per gli errori comessi. Errori imperdonabili in una scuadra che significa "Formula 1".

 

 

Da altra parte io aspettavo sinceramente al meno un tentativo serio di Kimi di mettere in pressione ad Hamilton. E chiaro che ungheria ? ungheria, ma io sono sicuro che alonso al meno una volta lo avresse rischiato pur avendo un rivale a 1,5 secondi, a 1,5 secondi del primo posto e giocanse il mondiale direttamente col primo candidato.

 

Beh, alla fine, anche alonso ha devuto aspettare al box per sorpassare Ralf...

Conoscendo Hamilton, nemmeno io ci avrei provato, tra l'altro con una Ferrari che in questa gare non ? riuscita a passare una Super Aguri ? gi? tanto che ? arrivato l? a pochi secondi.Poi Hamilton aveva ancora nel piede un paio di decimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti per? una staccatona Raikkonen la poteva provare, anche se andava nella via di fuga (in asfalto tra l'altro) aveva pi? di 30 secondi sul terzo.

Sar? pure scemo o finlandese, ma non fino a questo punto.Non capisco che gara avete visto, Hamilton ha controllato la gara dalla prima curva, non mi capacito di questa insoddisfazione riguardo la gara di Kimi.E' partito con una strategia che lo penalizzava nei confronti di Hamilton, ha fatto quello che ha potuto come quasi sempre.Poi immagino che Massa, avrebbe tentato ad ogni curva il sorpasso, un p? come ha fatto con Sato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti per? una staccatona Raikkonen la poteva provare, anche se andava nella via di fuga (in asfalto tra l'altro) aveva pi? di 30 secondi sul terzo.

Sar? pure scemo o finlandese, ma non fino a questo punto.Non capisco che gara avete visto, Hamilton ha controllato la gara dalla prima curva, non mi capacito di questa insoddisfazione riguardo la gara di Kimi.E' partito con una strategia che lo penalizzava nei confronti di Hamilton, ha fatto quello che ha potuto come quasi sempre.Poi immagino che Massa, avrebbe tentato ad ogni curva il sorpasso, un p? come ha fatto con Sato.

 

Kimi ha seguito Hamilton come un'ombra in attesa di un errore dell'inglese, perch? passarlo in pista chiaramente non era possibile. L'errore non ? arrivato e quindi non ? arrivato neanche il sorpasso. Ma la gara di Raikkonen rimane perfetta, pi? di quello purtroppo non si poteva fare, e se si poteva ci avrebbe provato di sicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti per? una staccatona Raikkonen la poteva provare, anche se andava nella via di fuga (in asfalto tra l'altro) aveva pi? di 30 secondi sul terzo.

Stile GP2. Quei ragazzi si fanno del male... :hihi:

Dai ci voleva un bel sorpasso alla nakajima.. XD

 

Se davvero arriva il prossimo anno, voglio vedere che combina, perch? ? veloce ma spericolato.. Il nuovo juancho.. XD

me lo vuoi fare odiare? :hihi:

 

Ma nooo... la differenza tra Montoya e un giapponese ? enorme: uno ti viene addosso perch? prova a superarti per vincere, l'altro ti viene addosso... punto! :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande errore, secondo me, della strategia Ferrari durante il GP, non hanno provato a vincere quando dovremo farlo a tutti i costi, al 1? pit Raikkonen doveva fermarsi pi? di Hamilton che gli era davanti, comunque il 2? posto era una certezza ma potevano avere qualche giro in pi? alla fine del 2? stint e provare a vincere...

Quello che hanno fatto ? stato "puntare" al sorpasso in pista in quel circuito avvicinando Kimi a Lewis con una sosta pi? veloce, sapevano che sarebbe stato impossibile quindi lo hanno fatto solo per "accontentarsi" della posizione a meno che, noi non lo sappiamo, magari hanno fatto un errore di valutazione ai box oppure sapevano che le gomme pi? di un tot di giri non le potevano supportare come la McLaren...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come faceva Kimi a tentare il sorpasso se l'unico punto in cui ci sono piccolissime possibilit? di sorpasso in Ungheria ? la staccata alla fine del rettilineo dei box e li non riusciva mai ad avvicinarsi nella curva che precede il traguardo per essere abbastanza vicino per fare una manovra del genere? Sul rettilineo c'erano troppi metri di distacco tra Hamilton e Kimi, neanche Alonso ha potuto sorpassare Ralf e Heidfeld per gli stessi motivi. Alonso ? stato bravo a sfruttare due indecisioni di Webber e Kubica, da campione quale lo spagnolo ?. Hamilton, invece, non ha mai commesso un errore e senza di quello sorpassare in Ungheria ? fuori le leggi della fisica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto, in Ferrari hanno praticamente puntato a conservare la posizione come se ci potesse bastare una posizione a ridosso delle McLaren, dovevamo giocarci tutte le carte ai box e non lo abbiamo fatto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vi passa per la testa che la Mclaren era superiore alla Ferrari in questo week-end?Era evidente dalle prime libere e da come si erano comportate sulla pista di Montecarlo che in Ungheria la Mclaren sarebbe stata superiore.Un secondo posto, secondo me, non era nemmeno sperato dalla Ferrari prima e subito dopo le qualifiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non vi passa per la testa che la Mclaren era superiore alla Ferrari in questo week-end?Era evidente dalle prime libere e da come si erano comportate sulla pista di Montecarlo che in Ungheria la Mclaren sarebbe stata superiore.Un secondo posto, secondo me, non era nemmeno sperato dalla Ferrari prima e subito dopo le qualifiche.

 

Questo non ? un buon motivo per tirare i remi in barca e non provarci a rischio praticamente nullo...non dimentichiamoci che il giro pi? veloce ? di Kimi a gomme pi? consumate di Hamilton e che almeno da met? di ogni stint il finlandese era sempre pi? veloce dell'inglese...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Appunto, in Ferrari hanno praticamente puntato a conservare la posizione come se ci potesse bastare una posizione a ridosso delle McLaren, dovevamo giocarci tutte le carte ai box e non lo abbiamo fatto...

 

si, per?, a onor del vero, Kimi e Hamilton il primo stint avevano la stessa benzina (e nelle qualifiche la Mclaren ha reso di piu grazie al fatto di saper essere performante con gomme morbide anche in condizioni di pista non gommata). Nel pit-stop la Ferrari non poteva certo conoscere la benzina imbarcata ad Hamilton, visto che il pit-stop ? stato in contemporanea. Io resto dell'idea che la Mclaren, giustamente, ha allargato ai limiti massimi la lunghezza dello stint per essere sicura della vittoria, certo, per?, che non ci stavano 4 giri di differneza, li la Ferrari ha esagerato. Io ho un unico rammarico vero, se Kimi nel primo stint non commetteva quella imprecione al T3 e non perdeva 1.5 secondi in un giro e un altro mezzo secondo in quello successivo per lo sporco preso dalle gomme, poteva arrivare molto vicino ad Hamilton al pit-stop. A quel punto alla Mclaren non avevano tanta libert? a fare un pit lungo, poich? rischiavano seriamente di essere sopravanzati ai box e dovevano anche loro alleggerire il carico di benzina di Hamilton, forse, a quel punto si apriva un'altra gara. Se devo riconoscere un errore a Kimi ? solo quello, ma, probabilmente, a onor del vero, non sarebbe cambiato il risultato finale. Per il resto trovo fuori luogo le critiche a Kimi per non aver tentato un sorpasso che era impossibile. Allo stesso tempo va riconosciuta al finalndese l'essere riuscito a tenere il ritmo di una macchina che sembrava molto piu a suo agio su questo tracciato, inoltre, per i disturbi che riceveva avete visto dai camera-car di Kimi quante volte ha dovuto controllare la macchina in contro-sterzo? La vettura era sempre al limite, pareva poter uscire di strada in ogni momento, specialmente nel T2, invece Kimi ? stato competitivo, questo ? un merito del finalandese a mio modesto parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Appunto, in Ferrari hanno praticamente puntato a conservare la posizione come se ci potesse bastare una posizione a ridosso delle McLaren, dovevamo giocarci tutte le carte ai box e non lo abbiamo fatto...

 

si, per?, a onor del vero, Kimi e Hamilton il primo stint avevano la stessa benzina (e nelle qualifiche la Mclaren ha reso di piu grazie al fatto di saper essere performante con gomme morbide anche in condizioni di pista non gommata). Nel pit-stop la Ferrari non poteva certo conoscere la benzina imbarcata ad Hamilton, visto che il pit-stop ? stato in contemporanea. Io resto dell'idea che la Mclaren, giustamente, ha allargato ai limiti massimi la lunghezza dello stint per essere sicura della vittoria, certo, per?, che non ci stavano 4 giri di differneza, li la Ferrari ha esagerato. Io ho un unico rammarico vero, se Kimi nel primo stint non commetteva quella imprecione al T3 e non perdeva 1.5 secondi in un giro e un altro mezzo secondo in quello successivo per lo sporco preso dalle gomme, poteva arrivare molto vicino ad Hamilton al pit-stop. A quel punto alla Mclaren non avevano tanta libert? a fare un pit lungo, poich? rischiavano seriamente di essere sopravanzati ai box e dovevano anche loro alleggerire il carico di benzina di Hamilton, forse, a quel punto si apriva un'altra gara. Se devo riconoscere un errore a Kimi ? solo quello, ma, probabilmente, a onor del vero, non sarebbe cambiato il risultato finale. Per il resto trovo fuori luogo le critiche a Kimi per non aver tentato un sorpasso che era impossibile. Allo stesso tempo va riconosciuta al finalndese l'essere riuscito a tenere il ritmo di una macchina che sembrava molto piu a suo agio su questo tracciato, inoltre, per i disturbi che riceveva avete visto dai camera-car di Kimi quante volte ha dovuto controllare la macchina in contro-sterzo? La vettura era sempre al limite, pareva poter uscire di strada in ogni momento, specialmente nel T2, invece Kimi ? stato competitivo, questo ? un merito del finalandese a mio modesto parere.

Faccio notare, che Boutsen (con una scarsissima Williams-Renault) chiuse la porta in faccia a Senna per ben 42 giri, su quel tracciato......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Appunto, in Ferrari hanno praticamente puntato a conservare la posizione come se ci potesse bastare una posizione a ridosso delle McLaren, dovevamo giocarci tutte le carte ai box e non lo abbiamo fatto...

 

si, per?, a onor del vero, Kimi e Hamilton il primo stint avevano la stessa benzina (e nelle qualifiche la Mclaren ha reso di piu grazie al fatto di saper essere performante con gomme morbide anche in condizioni di pista non gommata). Nel pit-stop la Ferrari non poteva certo conoscere la benzina imbarcata ad Hamilton, visto che il pit-stop ? stato in contemporanea. Io resto dell'idea che la Mclaren, giustamente, ha allargato ai limiti massimi la lunghezza dello stint per essere sicura della vittoria, certo, per?, che non ci stavano 4 giri di differneza, li la Ferrari ha esagerato. Io ho un unico rammarico vero, se Kimi nel primo stint non commetteva quella imprecione al T3 e non perdeva 1.5 secondi in un giro e un altro mezzo secondo in quello successivo per lo sporco preso dalle gomme, poteva arrivare molto vicino ad Hamilton al pit-stop. A quel punto alla Mclaren non avevano tanta libert? a fare un pit lungo, poich? rischiavano seriamente di essere sopravanzati ai box e dovevano anche loro alleggerire il carico di benzina di Hamilton, forse, a quel punto si apriva un'altra gara. Se devo riconoscere un errore a Kimi ? solo quello, ma, probabilmente, a onor del vero, non sarebbe cambiato il risultato finale. Per il resto trovo fuori luogo le critiche a Kimi per non aver tentato un sorpasso che era impossibile. Allo stesso tempo va riconosciuta al finalndese l'essere riuscito a tenere il ritmo di una macchina che sembrava molto piu a suo agio su questo tracciato, inoltre, per i disturbi che riceveva avete visto dai camera-car di Kimi quante volte ha dovuto controllare la macchina in contro-sterzo? La vettura era sempre al limite, pareva poter uscire di strada in ogni momento, specialmente nel T2, invece Kimi ? stato competitivo, questo ? un merito del finalandese a mio modesto parere.

Faccio notare, che Boutsen (con una scarsissima Williams-Renault) chiuse la porta in faccia a Senna per ben 42 giri, su quel tracciato......

Appunto, questo tracciato ? bastardo gi? di suo, poi con queste macchine...

Secondo me il secondo e mezzo perso da Kimi non avrebbe cambiato niente, sarebbero comunque rientrati con quasi 3 secondi di differenza e la Ferrari aveva gi? in mente quel quantitativo di benzina, altrimenti l'avrebbero cambiato al volo al pit.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Appunto, in Ferrari hanno praticamente puntato a conservare la posizione come se ci potesse bastare una posizione a ridosso delle McLaren, dovevamo giocarci tutte le carte ai box e non lo abbiamo fatto...

 

si, per?, a onor del vero, Kimi e Hamilton il primo stint avevano la stessa benzina (e nelle qualifiche la Mclaren ha reso di piu grazie al fatto di saper essere performante con gomme morbide anche in condizioni di pista non gommata). Nel pit-stop la Ferrari non poteva certo conoscere la benzina imbarcata ad Hamilton, visto che il pit-stop ? stato in contemporanea. Io resto dell'idea che la Mclaren, giustamente, ha allargato ai limiti massimi la lunghezza dello stint per essere sicura della vittoria, certo, per?, che non ci stavano 4 giri di differneza, li la Ferrari ha esagerato. Io ho un unico rammarico vero, se Kimi nel primo stint non commetteva quella imprecione al T3 e non perdeva 1.5 secondi in un giro e un altro mezzo secondo in quello successivo per lo sporco preso dalle gomme, poteva arrivare molto vicino ad Hamilton al pit-stop. A quel punto alla Mclaren non avevano tanta libert? a fare un pit lungo, poich? rischiavano seriamente di essere sopravanzati ai box e dovevano anche loro alleggerire il carico di benzina di Hamilton, forse, a quel punto si apriva un'altra gara. Se devo riconoscere un errore a Kimi ? solo quello, ma, probabilmente, a onor del vero, non sarebbe cambiato il risultato finale. Per il resto trovo fuori luogo le critiche a Kimi per non aver tentato un sorpasso che era impossibile. Allo stesso tempo va riconosciuta al finalndese l'essere riuscito a tenere il ritmo di una macchina che sembrava molto piu a suo agio su questo tracciato, inoltre, per i disturbi che riceveva avete visto dai camera-car di Kimi quante volte ha dovuto controllare la macchina in contro-sterzo? La vettura era sempre al limite, pareva poter uscire di strada in ogni momento, specialmente nel T2, invece Kimi ? stato competitivo, questo ? un merito del finalandese a mio modesto parere.

Faccio notare, che Boutsen (con una scarsissima Williams-Renault) chiuse la porta in faccia a Senna per ben 42 giri, su quel tracciato......

Appunto, questo tracciato ? bastardo gi? di suo, poi con queste macchine...

Secondo me il secondo e mezzo perso da Kimi non avrebbe cambiato niente, sarebbero comunque rientrati con quasi 3 secondi di differenza e la Ferrari aveva gi? in mente quel quantitativo di benzina, altrimenti l'avrebbero cambiato al volo al pit.

 

non sono daccordo Matteo, sarebbero rientrati con massimo un secondo e mezzo di distacco e a quel punto, se la Ferrari aveva gi? deciso il suo quantitativo di benzina, voglio vedere se la Mclaren faceva una sosta cosi lunga di piu di un secondo, mettendo a rischio seriamente la leadership di Hamilton in gara, qualcosa poteva cambiare li. Ma ripeto, sono questioni lana caprina queste, Kimi ha fatto un'ottima gara domenica. ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sono daccordo Matteo, sarebbero rientrati con massimo un secondo e mezzo di distacco e a quel punto, se la Ferrari aveva gi? deciso il suo quantitativo di benzina, voglio vedere se la Mclaren faceva una sosta cosi lunga di piu di un secondo, mettendo a rischio seriamente la leadership di Hamilton in gara, qualcosa poteva cambiare li. Ma ripeto, sono questioni lana caprina queste, Kimi ha fatto un'ottima gara domenica. ;)

La McLaren qualche dubbio ce l'aveva comunque perch? era la prima a rifornire. Il problema l? ? che la Ferrari avrebbe dovuto provare a fare il miracolo e nonostante la sosta "differita" di pochi secondi, riuscire a mettere almeno la stessa benzina visto che comunque dietro c'era il vuoto. Quando parlo della mancanza di Brawn mi riferisco a queste cose, lo staff attuale di coordinatori al muretto non mi pare in grado di fare una cosa tanto difficile quanto importante. Alla fine sarebbe bastato uno che cronometrava la McLaren e che dava immediatamente il tempo ad un altro che gestiva il pit Ferrari: insomma ci potevano anche provare ma tanto non sarebbe cambiato niente lo stesso, con le dure la McLaren andava troppo bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarebbe stato troppo complicato... quando il pilota entra ai box ? gi? tutto deciso... e cmq non penso che sia brawn la causa di tutto... cio? alla fine lo stesso ragionamento nostro l'avr? fatto tutta la ferrari... ? probabile che il secondo posto di kimi gli stava bene in una gara cos?, o semplicemente credevano che la mclaren avesse fatto una sosta lampo per poi ripartire... boh :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

08/08/2007 22.19.49

 

Irvine critica Hamilton per gli insulti a Dennis

L'ex pilota della Ferrari, Eddie Irvine, ha dichiarato che a suo parere Lewis Hamilton ha dimostrato "una mancanza di rispetto incredibile" con il famoso scambio di insulti via radio durante le qualifiche del GP Ungheria.

 

L'inglese ha mandato piu' volte il suo team boss a quel paese mentre, negli ultimi minuti della sessione, subiva l'ostruzionismo di Fernando Alonso, a sua volta furioso con Dennis, reo di averlo trattenuto troppo ai box in occasione del primo pit.

Il leader del mondiale si e' poi scusato con il team, anche per non aver seguito l'ordine iniziale del team che prevedeva uno scambio di posizioni in testa al gruppo, all'inizio della Q3.

 

"E' stato piuttosto incredibile. Lewis appare sempre gentile e pulito con i media ma la sua arroganza sta iniziando ad emergere" ha dichiarato Irvine a Virgin Media. "Il successo sta iniziando a dargli alla testa e, sebbene sfidi ogni uomo su questa Terra nella sua posizione ad evitarlo, il modo in cui lui e Alonso si stanno comportando e' da immaturi e il modo in cui si e' comportato in Ungheria va oltre ogni immaginazione. Non ho rispetto per le persone che non rispettano i propri team manager e Lewis sta rapidamente perdendo il mio rispetto. Ho avuto alcune divergenze con l'autorita' e con personaggi come Eddie Jordan, Niki Lauda e Bobby Rahal, ma non ho mai mancato di rispetto a nessuno e certamente non ho mai insultato nessuno vai radio".

 

Poi un commento sulla "vendetta" di Fernando Alonso, che ha impedito al suo compagno di squadra di completare l'ultimo assalto alla pole: "Alonso e' un due volte campione del mondo, dovrebbe avere piu' cervello. Ostacolare Lewis in qualifica e' stata una delle cose piu' stupide che abbia mai visto, mi ha ricordato la manovra di Michael Schumacher su Jacques Villeneuve a Jerez nel 1997. Non sopporto chi bara, ma se devi farlo, allora fallo in maniera piu' subdola!".

Ah ah ah...caro Eddie...e che fai? Ora sputi nel piatto in cui hai mangiato...non va per niente bene....

Share this post


Link to post
Share on other sites

08/08/2007 22.19.49

 

Irvine critica Hamilton per gli insulti a Dennis

L'ex pilota della Ferrari, Eddie Irvine, ha dichiarato che a suo parere Lewis Hamilton ha dimostrato "una mancanza di rispetto incredibile" con il famoso scambio di insulti via radio durante le qualifiche del GP Ungheria.

 

L'inglese ha mandato piu' volte il suo team boss a quel paese mentre, negli ultimi minuti della sessione, subiva l'ostruzionismo di Fernando Alonso, a sua volta furioso con Dennis, reo di averlo trattenuto troppo ai box in occasione del primo pit.

Il leader del mondiale si e' poi scusato con il team, anche per non aver seguito l'ordine iniziale del team che prevedeva uno scambio di posizioni in testa al gruppo, all'inizio della Q3.

 

"E' stato piuttosto incredibile. Lewis appare sempre gentile e pulito con i media ma la sua arroganza sta iniziando ad emergere" ha dichiarato Irvine a Virgin Media. "Il successo sta iniziando a dargli alla testa e, sebbene sfidi ogni uomo su questa Terra nella sua posizione ad evitarlo, il modo in cui lui e Alonso si stanno comportando e' da immaturi e il modo in cui si e' comportato in Ungheria va oltre ogni immaginazione. Non ho rispetto per le persone che non rispettano i propri team manager e Lewis sta rapidamente perdendo il mio rispetto. Ho avuto alcune divergenze con l'autorita' e con personaggi come Eddie Jordan, Niki Lauda e Bobby Rahal, ma non ho mai mancato di rispetto a nessuno e certamente non ho mai insultato nessuno vai radio".

 

Poi un commento sulla "vendetta" di Fernando Alonso, che ha impedito al suo compagno di squadra di completare l'ultimo assalto alla pole: "Alonso e' un due volte campione del mondo, dovrebbe avere piu' cervello. Ostacolare Lewis in qualifica e' stata una delle cose piu' stupide che abbia mai visto, mi ha ricordato la manovra di Michael Schumacher su Jacques Villeneuve a Jerez nel 1997. Non sopporto chi bara, ma se devi farlo, allora fallo in maniera piu' subdola!".

Ah ah ah...caro Eddie...e che fai? Ora sputi nel piatto in cui hai mangiato...non va per niente bene....

 

giusto.

chiama jean di di assoldare qualcuno che si assicuri che terra la bocca tappata per sempre.

un lavoro fatto bene

 

XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

08/08/2007 22.19.49

 

Irvine critica Hamilton per gli insulti a Dennis

L'ex pilota della Ferrari, Eddie Irvine, ha dichiarato che a suo parere Lewis Hamilton ha dimostrato "una mancanza di rispetto incredibile" con il famoso scambio di insulti via radio durante le qualifiche del GP Ungheria.

 

L'inglese ha mandato piu' volte il suo team boss a quel paese mentre, negli ultimi minuti della sessione, subiva l'ostruzionismo di Fernando Alonso, a sua volta furioso con Dennis, reo di averlo trattenuto troppo ai box in occasione del primo pit.

Il leader del mondiale si e' poi scusato con il team, anche per non aver seguito l'ordine iniziale del team che prevedeva uno scambio di posizioni in testa al gruppo, all'inizio della Q3.

 

"E' stato piuttosto incredibile. Lewis appare sempre gentile e pulito con i media ma la sua arroganza sta iniziando ad emergere" ha dichiarato Irvine a Virgin Media. "Il successo sta iniziando a dargli alla testa e, sebbene sfidi ogni uomo su questa Terra nella sua posizione ad evitarlo, il modo in cui lui e Alonso si stanno comportando e' da immaturi e il modo in cui si e' comportato in Ungheria va oltre ogni immaginazione. Non ho rispetto per le persone che non rispettano i propri team manager e Lewis sta rapidamente perdendo il mio rispetto. Ho avuto alcune divergenze con l'autorita' e con personaggi come Eddie Jordan, Niki Lauda e Bobby Rahal, ma non ho mai mancato di rispetto a nessuno e certamente non ho mai insultato nessuno vai radio".

 

Poi un commento sulla "vendetta" di Fernando Alonso, che ha impedito al suo compagno di squadra di completare l'ultimo assalto alla pole: "Alonso e' un due volte campione del mondo, dovrebbe avere piu' cervello. Ostacolare Lewis in qualifica e' stata una delle cose piu' stupide che abbia mai visto, mi ha ricordato la manovra di Michael Schumacher su Jacques Villeneuve a Jerez nel 1997. Non sopporto chi bara, ma se devi farlo, allora fallo in maniera piu' subdola!".

Ah ah ah...caro Eddie...e che fai? Ora sputi nel piatto in cui hai mangiato...non va per niente bene....

 

 

Leggendo l'ultima parte si capisce benissimo che lui intende dire che la manovra di schumacher ? stata fatta istintivamente...altrimenti col cavolo che se ne accorgevano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

08/08/2007 22.19.49

 

Irvine critica Hamilton per gli insulti a Dennis

L'ex pilota della Ferrari, Eddie Irvine, ha dichiarato che a suo parere Lewis Hamilton ha dimostrato "una mancanza di rispetto incredibile" con il famoso scambio di insulti via radio durante le qualifiche del GP Ungheria.

 

L'inglese ha mandato piu' volte il suo team boss a quel paese mentre, negli ultimi minuti della sessione, subiva l'ostruzionismo di Fernando Alonso, a sua volta furioso con Dennis, reo di averlo trattenuto troppo ai box in occasione del primo pit.

Il leader del mondiale si e' poi scusato con il team, anche per non aver seguito l'ordine iniziale del team che prevedeva uno scambio di posizioni in testa al gruppo, all'inizio della Q3.

 

"E' stato piuttosto incredibile. Lewis appare sempre gentile e pulito con i media ma la sua arroganza sta iniziando ad emergere" ha dichiarato Irvine a Virgin Media. "Il successo sta iniziando a dargli alla testa e, sebbene sfidi ogni uomo su questa Terra nella sua posizione ad evitarlo, il modo in cui lui e Alonso si stanno comportando e' da immaturi e il modo in cui si e' comportato in Ungheria va oltre ogni immaginazione. Non ho rispetto per le persone che non rispettano i propri team manager e Lewis sta rapidamente perdendo il mio rispetto. Ho avuto alcune divergenze con l'autorita' e con personaggi come Eddie Jordan, Niki Lauda e Bobby Rahal, ma non ho mai mancato di rispetto a nessuno e certamente non ho mai insultato nessuno vai radio".

 

Poi un commento sulla "vendetta" di Fernando Alonso, che ha impedito al suo compagno di squadra di completare l'ultimo assalto alla pole: "Alonso e' un due volte campione del mondo, dovrebbe avere piu' cervello. Ostacolare Lewis in qualifica e' stata una delle cose piu' stupide che abbia mai visto, mi ha ricordato la manovra di Michael Schumacher su Jacques Villeneuve a Jerez nel 1997. Non sopporto chi bara, ma se devi farlo, allora fallo in maniera piu' subdola!".

Ah ah ah...caro Eddie...e che fai? Ora sputi nel piatto in cui hai mangiato...non va per niente bene....

 

giusto.

chiama jean di di assoldare qualcuno che si assicuri che terra la bocca tappata per sempre.

un lavoro fatto bene

 

XD

 

dio mio che tristezza di reply...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×