Jump to content

jeremy.clarkson

Premium
  • Content Count

    2,725
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Everything posted by jeremy.clarkson

  1. quando mancano 25 min alla fine delle prime prove abbiamo: raikkonen 1'22.446 massa +0.144 hamilton +0.701 fisichella +1.225 topspeed kubika 346 raikkonen 346 heidfeld 346 massa 345 r. schumacher 345 hamilton 343
  2. [ot] certo che il metano ? la soluzione ideale...per ottenere del gasolio di altissima qualit? e con pochissimo zolfo tramite la tecnologia GTL (gas-to-liquid) [/ot] sapete che tempo c'? a monza oggi?
  3. visti i tempi, posso immaginare gli sfott? dell'ingegnere a Barrichello :lol: :lol:
  4. due giri dopo il secondo pit stop di hamilton stella bruno ha detto: "...alla Mclaren hanno detto che non possono far rientrare hamilton per cambiare l'alettone perch? altrimenti perde troppo tempo". e mazzoni le ha risposto: "ovviamente avrebbero dovuto cambiarlo prima, durante il pitstop"
  5. Guarda che non ? che perch? mangia meno, ha la vettura meno pesante, le auto devono pesare tutte uguali.. penso sia una delle solite cagate di mazzoni, non sono 100 gr di pasta che ti fanno prdere 1 decimo.. Discorso nullo se stavi scherzando (ed ? quello che spero) quei 100gr ? meglio averli nella zavorra che nel pilota
  6. chiss? perch? sto cercando affannosamente un pezzo di metallo :pensieroso: :pensieroso:
  7. www.kroll.com ? una societ? di investigazioni private con sedi in tutto il mondo
  8. www.tgcom.mediaset.it Ecco svelato il mistero: l'ormai celebre 'polverina' trovata in quantit? massicce il 17 maggio vicino al serbatoio della monoposto di Raikkonen altro non era che un integratore alimentare, sostanza che avrebbe danneggiato la Rossa del finlandese. Questo ? il risultato delle analisi compiute dai Ris di Parma che hanno precisato che si trattava della stessa sostanza rinvenuta nelle tasche dei pantaloni di Stepney. Ora ? tutto pi? chiaro, Nigel Stepney non ? dovuto ricorrere a strani elementi chimici per tentare di sabotare la Ferrari, molto pi? semplicemente ha utilizzato una sostanza che ha trovato comodamente in casa: un integratore alimentare. Sono stati i Ris di Parma a svelare il mistero dopo un'attenta analisi e a sottolineare come la stessa sostanza, oltre a essere stata rinvenuta nell'abitazione dell'ex capo meccanico, ? stata anche trovata nelle tasche dei pantaloni dell'inglese, posti sotto sequestro. Stepney continua a professarsi innocente, nonostante l'evidenza, ribadendo che non ? stato lui a mettere la 'polverina' nei pantaloni, ma qualche ignoto, avendo lasciato i pantaloni incustoditi negli spogliatoi mentre faceva la doccia. Resta il fatto che l'integratore alimentare era presente in casa sua, una sostanza che, sebbene all'apparenza possa sembrare innocua, se mischiata alla benzina poteva dare gravi danni alla monoposto di Raikkonen nel corso della gara. Sar? un esperto universitario che dovr? ora indagare sul genere di danno nel quale poteva incorrere la Rossa del finlandese se il sabotaggio fosse andato a buon fine. Prima per? bisogna capire quanto 'integratore' fosse presente nel fusto di benzina e nel serbatoio della F2007. Il lavoro della Procura di Modena ? solo all'inizio e Stepney, oltre che per il passaggio di informazioni riservate alla McLaren, dovr? difendersi anche da questa accusa. ----------- adesso qualcuno parler? di Ferrari dopata
  9. www.gazzetta.it MARANELLO (Mo), 27 luglio 2007 - "Voglio dire ai tifosi che stanno contattando la Ferrari da tutto il mondo, offesi per la decisione presa ieri a Parigi, che possono stare tranquilli perch? questa storia non finir? qui". Cos? Luca di Montezemolo lasciando la sede dell'azienda di Maranello per recarsi a Roma ha voluto rassicurare il popolo delle 'rosse' lasciando capire che la Ferrari ha intenzione di andare avanti nella difesa delle proprie ragioni. IPOTESI RICORSO - Dopo "l'incomprensibile e grave" sentenza di Parigi, in casa Ferrari ? il momento di pensare a come agire per tutelare i propri diritti. "Stiamo riflettendo su che cosa fare" si limitano a commentare a Maranello, mentre l' amministratore delegato Jean Todt ? rimasto a Parigi per altri impegni. Al momento non sono previste riunioni ufficiali per valutare se presentare o meno appello alla sentenza di Parigi. In ogni caso ieri Todt e Montezemolo si sono sentiti pi? volte. "? inutile dire che il fatto che la McLaren sia stata giudicata colpevole sia giusto, ma ? difficile capire che uno ritenuto colpevole poi non subisca una pena" ? stato il commento del manager francese. "? incomprensibile accettare che non ci sia sta una sanzione - ha aggiunto Todt - tutto ci? legittima comportamenti sleali in Formula 1 e tutto questa crea un precedente molto grave". FIA AMBIGUA - ? probabile che ai vertici della Fia abbiano pensato che una decisione punitiva ai danni della McLaren avrebbe sconvolto gli interessi del Circus e cos? ? arrivata l'ennesima decisione salomonica della Federazione internazionale che non cambia gli equilibri. Il campionato va avanti, non ? successo nulla per lo sport. Al contrario le inchieste della Procura di Modena e quella dell'Alta Corte di Londra non si fermano. La speranza della Ferrari ? di avere una decisione corretta su quello che ? successo. gasport
  10. E si vincono pure senza averci la roba degli altri ma che dici?! loro mica l'hanno letta la usavano da mettere sotto ai tavoli che traballano ----- intanto sul sito formula1.com il sondaggio sulla sentenza dice 39.85% concordi con la decisione di non punire la McLaren 54.29% contrari 5.86% non sanno cavoli il mondo deve essere pieno di tifosi ferrari
  11. www.gazzetta.it Luigi Macaluso (Membro Consiglio Fia): "Non c'erano le prove per un vantaggio da parte della McLaren". ? il commento di Luigi Macaluso, neo presidente della Csai, all'uscita del Consiglio mondiale della Fia a cui ha partecipato come membro effettivo. "? stata una riunione molto tecnica - ha precisato - molto professionale. Il fatto ? che non c'erano delle prove evidenti a carico della McLaren. Dei singoli si occuper? la giustizia oridinaria". Macaluso ha poi sottolineato di non credere che dalla decisione di oggi "scaturisca una mancanza di credibilit? della Formula 1". "In effetti - ha concluso - le prove non ci sono. Detto questo c'? stato un trasferimento evidente di informazioni. Non c'? nessun dubbio. Questo trasferimento di informazioni ? per me molto grave. Decisione appellabile ? ? tutto appellabile". Felipe Massa (pilota Ferrari): "Non sono io che devo dare dei giudizi, io sono qui solo per guidare la macchina e per lavorare": cos? Felipe Massa ha commentato la sentenza della Fia che non punisce la McLaren per l'accusa di spionaggio nei confronti della Ferrari. ? questa l'unica frase pronunciata dal pilota brasiliano sul caso. Nessun commento da parte degli altri uomini Ferrari presenti all'autodromo del Mugello per l'ultima giornata di test. Giancarlo Bertacchini (presidente Ferrari Club): "C'? molta amarezza". ? il commento di Giancarlo Bertacchini presidente della Scuderia Ferrari Club alla sentenza che ha assolto, per mancanza di prove, la McLaren dall'accusa di spionaggio industriale nei confronti dell'azienda di Maranello. Le indagini continuano, ma l'amarezza dei tifosi resta. "Hanno deciso di non decidere - spiega Bertacchini - non sono un colpevolista, e dico che una cosa ? la questione sportiva, una cosa la questione penale, che si vedr? in seguito. Se una squadra ? in possesso dei progetti e dei dati tecnici di un'altra squadra, certo lo spirito sportivo viene meno... la cosa poteva essere impostata in modo diverso. Per questo c'? molta amarezza: non siamo di fronte a una questione del mondo dello sport, ma a qualcosa di diverso...". Norbert Haug (direttore sportivo McLaren Mercedes): "La Fia ha confermato ci? che abbiamo detto fin dall'inizio di questa vicenda. Il nostro team non ha tratto alcun profitto dalle idee o dai disegni di un team rivale". ? quanto afferma Norbert Haug, direttore sportivo della McLaren-Mercedes, commentando la decisione del Consiglio Mondiale della Fia di assolvere il team anglotedesco in merito al caso di spionaggio che ha visto come vittima la Ferrari. Avv. Roberto Causo (esperto diritto sportivo): "? una sorpresa per tutti aver visto che un procedimento cos? complesso ed atteso come questo sia stato evidentemente preparato non sufficientemente bene visto il provvedimento di 'no contes' odierno. "Pur non conoscendo le carte sorprende la sospensione condizionale del giudizio pi? che della pena - prosegue -. Il fondo piatto usato dalla Ferrari in Australia e per rispetto alla Fia eliminato ? di una tale evidenza che la 'notizia criminis' sia stata passata ai commissari da persone che conoscevano bene i fatti riguardanti la Ferrari ? cos? lampante e dimostra che la riunione di oggi sia stata poco istruita o non sufficientemente provata" conclude l'avvocato Causo.
  12. le carenature della ferrari sono regolari visto che prima di montarle ha chiesto il parere della federazione
  13. ahahahahah ma che bella sentenza ? un po' come se in un processo penale il giudice leggendo la sentenza dicesse: "Sig. Pincopallino questa corte ti ritiene colpevole di omicidio... ...ma puoi andare tranquillo a casa perch? non abbiamo le prove che il morto sia sufficientemente morto"
  14. di certo portare una gru sul bordo della pista per rimettere in corsa una macchina non ? pi? sicuro
  15. possiamo confermare che massa gli ha detto di andare a riflettere in bagno :lol: :lol:
  16. Hai ragione ! 1. Alonso McLaren-Mercedes 2h06:26.358 Come si spiega ? Un'altra NUOVA REGOLA ? 5.3 The distance of all races, from the start signal referred to in Article 38.11 to the chequered flag, shall be equal to the least number of complete laps which exceed a distance of 305 km (Monaco 260km). However, should two hours elapse before the scheduled race distance is completed, the leader will be shown the chequered flag when he crosses the control line (the Line) at the end of the lap during which the two hour period ended. However, should the race be suspended (see Article 41) the length of the suspension will be added to this period.
  17. sono 2 ore di gara non si tiene conto dell'interruzione per la bandiera rossa
×