Jump to content

ilguappo

Inactive
  • Content Count

    110
  • Spam

  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Posts posted by ilguappo


  1. Sono d'accordo sull'esagerazione montante nei confronti di Senna negli ultimi anni.

    Per chi non l'ha visto mai correre, appassionati e giornalisti, si tratta ormai di uno "scienziato e santo" che dominava in lungo e in largo con una mano legata dietro.

    Non è ovviamente così.

    Però, detto questo, parlando come chi invece l'ha visto debuttare ed esprimersi e non si basa solo sulle immaginette votive che circolano oggi, non si possono non piantare dei paletti: nell'88 Senna e Prost erano già considerati il "riferimento", altro che no.

    Il francese quale pilota completo e senza punti deboli, il brasiliano per velocità assoluta (incalzato da molto vicino da Mansell).

    Focalizzarsi solo sull'atipico (quanto il 2014) campionato '88 non ha nessun senso, visto che prima, e dopo, le qualità del nostro erano le stesse, intendendo lo spessore tecnico del pilota.

    E, torno a ripeterlo, i suoi incredibili numeri pre F.1 sono lì a dimostrarlo ( tanto per chiarire, in monoposto, su 68 gare disputate 45 vittorie e 33 pole. . .)

    Se poi si parla d'altro, antipatie, scazzi e ripicche verso questo o quello allora vale tutto eh.


  2. Va bè che il mondo è bello perchè è vario, ma accostare la parola "sopravvalutato" a Senna mi sembra oltre ogni possibile difesa.

    Aggiungo che per capire meglio l'esemplare di cui stiamo parlando è sempre illuminante vedere cosa ha fatto prima di arrivare in f.1.

    Nessuno, mai, ha espresso un dominio così annichilente sugli avversari con tale regolarità indipendentemente dalle difficoltà via via crescenti.

    E nei kart, pur non fregiandosi del Mondiale per pure circostanze, era unanimemente giudicato ancor più marziano che in monoposto.


  3. Nell'albo d'oro non c'è la Ferrari infatti, altrimenti nessuno si lamenterebbe

     

    Tu lo faresti suppongo, visto l'assunto di partenza: "peccato che...".

     


  4. Peccato che in quei due anni si siano giocati il titolo per mancanze degli avversari non perché avessero davvero fatto un bel lavoro

     

    Nell'albo d'oro, sotto l'anno, è riportato un vincitore e non sempre è chi ha fatto il lavoro migliore.

    Però nessuno se ne lamenta di solito.


  5. Sempre sociologicamente interessante vedere quale evoluzione l'era della Rete impone al linguaggio ed alla valutazione degli avvenimenti.

    Chi c'era negli anni '80 e '90 sa benissimo di una Ferrari fondamentalmente penosa, a parte sporadiche annate per cui bastano le dita di una mano, costantemnte fuori dalle possibilità iridate.

    E, nonostante ciò, i giudizi che sileggevano, pur duri, erano comunque meno sprezzanti di quelli delle attuali tigri da tastiera e maggiormente ponderati.

    Cioè, sarà che il mondo attuale è accelerato, che i film escono e vengono bruciati in una settimana e così la musica, la tv, le mode sostituite a ciclo continuo ecc. ecc., ma devo dire che vedere frasi tipo "la Ferrari è in crisi da anni" (una frase a caso tra le tante lette in giro) non venire minimamente confutate sul forum mi fa sentire irrimediabilmente "vecchio" ahimè.

    E appena il caso di notare che la Ferrari, appunto, dopo aver vinto nel 2007 il doppio titolo e nel 2008 ancora il Costruttori sfiorando letteralmente l'altro (con Domenicali al timone, pensa te...) si è ripresentata alle battute finali in grado di vincere anche nel 2010 e nel 2012 (3 punti da Vettel).

    Cioè come dire che su 14 titoli disponibili in sette stagioni ne sono stati vinti tre, mancati altrettanti per una serie di circostanze e, qualifiche a parte, con una Rossa sempre nei dintorni del podio.

    Pare chiaro che oggi l'automobilismo vada omologato all'andazzo della società attuale e quindi se non vinci sempre sei un pirla (o un parolaio, un buffone, e via discorrendo) o, meglio, in "crisi da anni"ma c'è da chiedersi allora come abbbiano fatto a Maranello ad evitare suicidi di massa tra il '79 (Scheckter) e il 2000 (Schumi 1).

    Forse forse perchè Facebook ancora non c'era, chissà.

     


  6. Certo che non ha senso ed è proprio questo il fatto che fu discusso in tribunale, altrimenti perchè avrebbero fatto tutto il can can con la storia della regia di Ecclestone reticente?

    Ribadisco quanto detto: le immagini ci saranno anche ma non si sono mai viste pubblicamente.

    Se vuoi una prova cerca il video in giro per la rete: troverai decine di contributi con la solita sequenza monca e nessun impatto.

    Immagino che oltre a te, nel mondo e in vent'anni, anche qualcun'altro le avrebbe registrate e postate da qualche parte se fossero state effettivamente disponibili, no?


  7. Anch'io registrai tutto il materiale trasmesso all'epoca del dopo incidente, ma ti posso assicurare che le immagini on board dell'impatto non sono mai circolate.

    Quelle disponibili, anche quelle che hanno stromabazzato un paio di settimane fa come super esclusive, sono le solite che si interrompono nell'attimo in cui lo sterzo cede e l'auto raddrizza la traiettoria mentre Senna piega la testa in senso opposto.

    Mancano giusto due secondi, quelli fatali.


  8. Mattiacci sì, no, forse.

    Briatore prima di vestire i golfini Benetton aveva dei locali notturni mi pare, e di sport non ci ha mai capito un'acca nemmeno dopo quindici anni.

    Però era un "figghiebbottana" che sapeva come gestire gli uomini evidentemente, e manovrare le segrete leve.

    Magari anche questo nuovo D.S.

    Vedremo.


  9. In otto giornate di test, l'unico che ha sbattuto perdendo la macchina in accelerazione è anche l'unico che ha corso nei rally.

    Capisco perchè sia ritornato di qua. :yes:


  10. Resta interessante: qui si confronta un giro di qualifica simulato oggi (1.34e 9) con uno poile ufficiale del Gp (1.32 e 3) con vetture non ottimizzate, più pesanti e con molto meno carico.

    Ergo queste power unit spingono e spingono anche molto se riescono comunque a portare a questi rilevamenti.


  11. vi ricordate quali erano i valori fatti in questa pista coi vecchi v8; per fare un paragone col tempo 1,34.910 di Magnussen adesso?

    avevo capito che era 1,36 secondi circa ma visto che dite che non stanno spingendo allora mi sto confondendo io.

     

    Adesso con 1.34 e rotti sono a due secondi dalla pole dell'anno scorso, quindi la frase "non stanno spingendo" possiamo archiviarla.


  12. Sì, chilometro più chilometro meno. Quindi i turbo hanno maggiore accelerazione come prevedibile vista l'enorme coppia rispetto ai v8, però poi non mi spiego i valori in fondo al rettilineo in discesa, quello più lungo verso la Dry Sac: ho letto di 320 come max l'anno passato e 307 negli ultimi test (ovviamente motore Mercedes, pare abbiano spinto più di tutti sul fronte propulsore).

    Perchè?

    Il carico dovrebbe essere lo stesso.

    Quanti secondi distano i due tratti?

    Non è che smetteva di spingere l'elettrico perché scarico e rimaneva solo il termico?

    Oppure toglievano il piede per non rischiare rotture?

    Boh.


  13. Bottas!

    Un casco da Formula 1 in mezzo a grafiche da Motogp o Superbike tutte uguali.

     

    Per me il migliore di sempre è quello di Ickx, figuratevi un po'... (o quello di Giunti).

     


  14. veramente i piloti che si sono già espressi hanno parlato di vetture più semplici da guidare.

     

     

    Alonso, che l'ha detto, si riferiva alle minori sollecitazioni che queste vetture trasmettono vista la riduzione di carico.

    Se dicesse che sono più semplici perché hanno meno downforce ed il doppio di coppia motrice lo manderei da un logopedista per verificare che ciò che dice sia esattamente ciò che pensa.

    Tra l'altro lui dice una cosa, Raikkonen il contrario, Sutil che il motore è potente e Button che sul veloce andranno meno delle Gp2... mi sa che le power unit generano campi magnetici nocivi al cervello di chi guida.


  15. Si prefigura una situazione simile al 2007? injteressante considerazione di f1pulse.com, azz sto sito l'ho scoperto oggi, vale darci un'occhiata è uno dei rari con tutte le statistiche di F1 fin dagli anni 50

     

    http://www.f1pulse.com/news/201402073/raikkonen-hamilton-and-alonso-to-repeat-2007-battle

     

     

    Miii, non ricordavo che Alonso nel 2007 avesse quella faccia paffuta e rilassata.

    Dopo quattro stagioni di Ferrari ha l'espressione sofferta dello scappato di casa... :blink:


  16. Mercedes engine chief admitted the turbo engines are able to deliver around 700 hp without ERS. AMuS ams.to/hS

     

    Questo è interessante, perché i 600 cv che tutti attribuivano alla parte endotermica erano un'ipotesi che nessuno ha mai motivato e dimostrato, nonostante le limitazioni regolamentari.

    Di più, leggendo sulla stampa, si butta là un dato di punta massima dei test che, in una sola occasione e stabilita da Hamilton, è stata pari a 290 orari... che diventa tantissimo se si ricorda che i v8 tiravano a malapena i 280 e pareva che tutte le PowerUnit a Jerez si attestassero sotto i 270.

    I cavalli ci sono eccome, solo che per ora il problema è metterli a terra, visto che negli articoli si parla anche di necessità di mescole più morbide perchè le monoposto parttinavano sino alla quarta marcia mettendo giù tutto (e con il doppio della coppia rispetto a prima c'è da crederlo).

    Infatti, durante i test,, si era detto più volte che, oltre a cambiare ben al di sotto dei 15.000 giri concessi, era sin troppo chiara la prudenza nell'uso dell'acceleratore dopo i cambi di marcia.

    In queste condizioni credo che la qualità dei piloti tornerà prepotentemente al centro, perché sarà delegato alla loro sensibilità personale gran parte del lavoro che l'elettronica non potrà fare.


  17.  

    Ogni volta che rivedo una clip con un v10 mi impressiona la netta sensazione di velocità in più rispetto alle successive V8 (non parliamo di queste powerUnit poi...).

    Passare in "scioltezza" a già più di 330 sul traguardo a Monza ( e sappiamo tutti che non è molto distante dall'uscita della Parabolica) è qualcosa di impressionante.

    Chissà se rivedremo più certi mostri in azione.

     

    meno male allora che non hai visto cosa poteva fare un 1.5 4L sovralimentato...

     

    "Purtroppo" ho visto anche quello e molto bene.

    E, ti dirò, a parte la nostalgia canaglia, quei turbo andavano solo sul dritto, i v10 andavano dappertutto... ( e comunque a Monza più forte dei vecchi turboni).


  18. Ogni volta che rivedo una clip con un v10 mi impressiona la netta sensazione di velocità in più rispetto alle successive V8 (non parliamo di queste powerUnit poi...).

    Passare in "scioltezza" a già più di 330 sul traguardo a Monza ( e sappiamo tutti che non è molto distante dall'uscita della Parabolica) è qualcosa di impressionante.

    Chissà se rivedremo più certi mostri in azione.


  19. Io invece butto là un dato letto in rete che influenzerà pesantemente la gestione delle gomme (e la guida per come verrà intepretata dai singoli piloti): la coppia erogata dalle paueriunit è DOPPIA rispetto ai vecchi aspirati.

    Ciò vorrebbe anche dire accelerazioni molto più rapide a fronte di velocità di punta inferiori rispetto alle F.1 2013 anche, se, curiosamente,nessun pilota si è espresso schiettamente su "quanto" spingano 'sti motori rispetto ai vecchi: di più, di meno?

    Boh, tutti muti....

    Anyway, un parametro così diverso stravolge tutte le esperienze in merito alla gestione della trasmissione, delle coperture ecc.ecc.

    Son curioso.

    Sarà anche per questo che, da tutti i filmati visti fin'ora, non si sentono né scalate a mitraglia né cambiate in salita meno che conservative?

     

×