Jump to content

luke36

Banned
  • Content Count

    6,490
  • Spam

    63 
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Posts posted by luke36


  1. Sono davvero contento della scelta fatta da McLaren. Hanno il coraggio di investire su un giovane di talento. Questo gli fa onore, come sempre ! Perez non poteva andare in Ferrari ? I soliti ostracismi all'italiana.

     

    Inoltre sono proprio curioso di vedere Perez maturare in McLaren. Far? bene ! Sicuro !


  2. s? per? Felipe ha fatto UNA GRAN COSA !!!!!

     

     

    Accidenti se ha fatto una gran cosa. Controllare quel pendolo ? stato a dir poco entusiasmante. Proprio per questo non capisco di cosa si lamenti. E' stato bravo a sfruttare la frescezza delle SS che infatti, dopo pochi giri non davano pi? performance. Ma sostenere che Bruno lo abbia ostacolato ce ne vuole.


  3. Nel dettaglio chiedo:

     

    a - perch? mettere le SS quando mancava mezza gara almeno ? Errore tattico. Se non era per la SC che ha salvato un errore tattico marchiano, saremmo qui a parlare di disastro.

    b - perch? quando Vergne ha anticipato il pit per mettere le soft, Bruno ? stato tenuto in pista per due o tre giri ? La gara era su Vergne che aveva ormai dietro. Altro errore tattico.

    c - se Bruno ? abile nella gestione della gara, perch? non assecondarlo meglio dai box ?

     

     

    Qualifiche: il rischio di pelare i muri vale per tutti. Nessuno escluso. Se commetti pi? volte lo stesso errore, sei diabolico. Partire dietro ? devastante per la gara che nonostante tutto, era riuscito a raddrizzare in qualche modo.


  4. Da inizio anno che dico che ? un ottimo ritorno e non potevo sperare di meglio ma le qualifiche sono a livello del 2008, ovvero di basso livello. Ma evidentemente con questo tipo di gomme non riesce ad andare oltre (a oltre 30 e passa anni ormai ? difficile migliorare).

     

    Onestamente non ci vedo nulla di sarcastico. Quando lo si difendeva contro le rotture della Mclaren, dove lui non c'entrava niente, erano dei libri di scuse. Ora che lo oso a criticare, ? sarcasmo. Devo evitare di commentare anche su di lui come faccio con Alonso :asd: almeno il livello del topic rimane elevato.

     

     

    Perdonami ma ? meglio che adotti la strategia del "silenzio". Non provare a giustificarti. Potremmo scrivere un libro sul tuo sarcasmo verso Kimi, spesso nauseante. Soprattutto "ripetitivo". Una vera e propria nenia. Il troppo stroppia.


  5. La gara di Maldonado di oggi dimostra una sola cosa: le rotture sono messe in conto sin dall'inizio della stagione. Quando si rompe la macchina amen. Ma gli incidenti, spesso causati, potrebbero essere evitati. Oggi ? uscita "problema idraulico". Peccato che era ben messo in gara.


  6. E allora dimmi dove sto facendo il sarcastico almeno. Sono proprio curioso. Per il fatto che lo critico per le sue qualifiche?

     

     

    E va beh, allora sta facendo delle grandissime qualifiche. Contenti voi :asd:

     

     

     

    sarcasm.jpg


  7. Non capisco dove sto facendo il sarcastico. Lo sto criticando per le sue qualifiche. In gara come l'ho scritto, sta facendo quasi alla Alonso. Senza errori e regolare, ottenendo sempre il massimo possibile (eccetto nella prima parte dove ha avuto qualche problema).

     

    Sono pi? che soddisfatto della sua stagione. Diversi podi, terzo nel campionato ad oltre met? stagione. Chi l'avrebbe mai detto? Lo critico per le solite qualifiche e mi sembra che non sia un'esagerazione.

     

    E segnala se qualcosa non ti sta bene. Una volta non va bene se si tirano fuori delle scuse e ora manco la critica. Boh, che si fa? Non si scrive pi??

     

     

    Per carit?. Io non segnalo nulla.


  8. Si ma io continuo a non ritenere Grosjean un fenomeno. Quindi c'? poco da stare allegri. E' abbastanza veloce ma ? falloso.

     

    Chiaramente R?ikk?nen non sta rubando niente, anzi. Sta facendo un campionato simile a quello di Alonso, ovviamente con quelle 2-3 posizioni indietro :asd: regolare, sbaglia poco e ottiene quasi sempre il massimo (a parte ad inizio stagione).

     

    Dimentichi sempre la Cina. Punti pesanti buttati nel secchio.

     

    Non comprendo perch? tu ti diverta cos? tanto a fare il sarcastico con Kimi e sparargli addosso, da sempre. Quanto ero moderatore ci passavo sempre sopra, pensando che fosse il tuo modo di essere spiritoso. Ma mi sbagliavo.

     

    Ora, dare dei demeriti a Kimi in questa stagione, mi pare esilarante ! Se non ci fosse lui, la Lotus avrebbe Grosjean che, a parte la freschezza della giovent?, non ha niente di tattico nel cervello. Non a caso ha commesso cappellate a iosa quest'anno. La Lotus dovrebbe stendere il tappeto rosso a Kimi ! E' lui che porta i "PUNTI" ! Non certo Grosjean.

     

    Il pilota si giudica per la consistenza. Alonso ? consistente ! E porta punti. Kimi uguale. Prova ad indovinare dove sono classificati quest'oggi. Grosjean ?


  9. Ma. Mi pare molto chiaro che il problema ? la Lotus e non il pilota. In gara Kimi ? stato sostanzialmente pi? efficace di Grosjean. In qualifica Kimi pi? falloso. Come sempre le caramelle si danno a fine gara. Mi pare che Kimi abbia consolidato il 3? in classifica. Considerando che questa pista non era per la Lotus, molto bene.


  10. Ma un caccolino di c*lo proprio mai-mai-mai?

     

     

    Evidentemente cos? vogliono gli Dei.

     

    La prima parte di gara mi ? molto piaciuta. Finalmente un cambio gomme "tattico" e al momento "giusto" che gli ha fatto guadagnare molte posizioni. Finalmente ! Poi il cambio gomme con le SS :bad: Fortuna ha voluto che ? entrata la SC si da rimettere le soft, ovviamente hanno dormito o forse hanno favorito Pastor che in quel momento era in lotta, facendo rientrare lui per il cambio e costringendo Bruno ad un altro giro. Certo, era 10? alla fine ...... ma il motore (?) ha ceduto. Insomma si dice che chi parte con il piede giusto ? a met? dell'opera. Qui Bruno deve solo darsi le bastonate sui denti !


  11. Partire 22? ? un suicidio. Passare le Catheram sar? gi? un problema. Poi avremo Kobayashi e li saranno guai. A meno di situazioni sconvolgenti, Bruno non andr? oltre la 14?.

    Il solo modo che ha di recuperare ? cercare di sfruttare al massimo le sue gomme SS, cercare di guadagnare sempre sui diretti avversari quando questi pittano, rimanendo anche due giri in pi? in pista ma spingendo alla morte per guadagnare posizioni, dal momento che qui non si sorpassa facilmente. Detto questo, il limite lo cercano tutti i piloti. Se si sbatte amen ma ...... perseverare ? diabolico !


  12. Forse Scheckter, suo grande amico, riassume la filosofia di Gilles alle corse. C'? da chiedersi se fosse la migliore ai fini di un campionato o di una singola gara. Proprio questo il topic vuole sviscerare.

     

    "Motor racing was a romantic thing for him, you see." Scheckter went on. "We were close friends, doing the same job for the same team, but we had completely opposite attitudes to it. My preoccupation was keeping myself alive, but Gilles had to be the fastest on every lap - even in testing. He was the fastest racing driver the world has ever seen. If he could come back and live his life again, I think he would do exactly the same - and with the same love."


  13. Forse lo stile di guida nasce non solo da un istinto ma anche dall'indole. Leggendo questo pensiero di Gilles sembra come se il pilota volesse per prima cosa dare "soddisfazione" al pubblico che assisteva alla gara, indipendentemente da calcoli o tattiche per la gara o il campionato.

     

    "I love motor racing. To me it's a sport, not a technical exercise. My ideal Formula One car would be something like a McLaren M23 with a big normally aspirated engine, 800 hp, 21 inch rear tyres. A lot of people say we should have narrower tires, but I don't agree because you need big tyres to slow you down when you spin. And you need a lot of horsepower to unstick big tyres, to make the cars slide. That would be a bloody fantastic spectacle, I can tell you. We would take corners one gear lower than we do now, and get the cars sideways. You know, people still rave about Ronnie Peterson in a Lotus 72, and I understand that. I agree with them. That's the kind of entertainment I want to

    give the crowds. Smoke the tyres ! Yeah ! I [care about the fans], because I used to be one of them ! I believe the crowd is really losing out at the moment, and that's bad."


  14. Si. In fondo il topic dovrebbe far chiarezza sulle personalit? dei piloti del passato, sulle loro tattiche e modi di interpretare le gare o di affrontare il rischio. Ma vedo che il "decollo" ? difficoltoso :unsure:

     

    Certo, il ragionamento di Niki Lauda non si addice pi? alla formula 1 di oggi, ove la rottura meccanica ? diventata una rarit? e quindi la gestione del mezzo meccanico (come diceva il buon Poltronieri) era una dote fondamentale per portare a termine le gare, possibilmente vincendole.

     

    Forse si potrebbe iniziare con lo sviscerare la personalit? di guida di .......

     

    Gilles Villeneuve

     

    Esempio di come la gestione del mezzo fosse quasi una bestemmia, ove il concetto del tutto o niente prevaleva sempre.

     

    Questa sua frase, riassume un p? il suo approccio alle corse, la sua filosofia di pilota. Si potrebbe partire da qui.

     

    "I don't have any fear of a crash. No fear of that. Of course, on a fifth gear corner with a fence outside, I don't want to crash. I'm not crazy. But if its near the end of practice, and your trying for pole position maybe, I guess you can squeeze the fear ..."


  15. Prof Sid Watkins was the head of the F1 medical team for 26 years and is a hugely revered figure in motor racing. The deepest personal relationship he had with any driver, he says, was with Senna. They became close when Senna was driving for Toleman and he treated him for spasms in his neck muscles. After that Senna would seek him out for a chat at every race weekend. Senna visited Watkins?s house in Scotland, and Watkins went to Senna?s farm in Brazil and they would fish together.

     

    Over lunch in the Langham hotel in London, the twinkly 82-year-old doctor, known as Prof, tells me about Senna. About the time when Senna offered him $25,000 to eat a whole chilli but Prof was having none of it because he knew that the last person Senna had made that bet with had to have a colonoscopy as a result.

     

    'Senna was a bit of a devil. He was a devil on the track and he was a devil in a road car. He drove me once from Bologna airport. My wife was in the car too and Senna?s mother and his sister ? they were both reading the Bible at the time, and I soon understood why: we came to a red light with two lines of cars ? probably 20 cars in each line and a gap down the middle ? and what did Senna do? He went for the gap in the middle. My wife could see my jaw clenching in the rear-view mirror.?

     

    When Senna went to Scotland (this time Watkins drove; when they reached his house, Senna said to him, 'Professor, I want you to know that you?re a very good, very safe driver. But painfully slow?) he gave a talk at Watkins?s sons? school, Loretto, about the life of a grand prix driver. He prepared slides, talked for 30 minutes and then took questions. One boy asked, 'How is it that you can drive for a tobacco company when you know smoking kills people?? Senna took a long time to answer, then he said, 'Look at it like this: the tobacco company pays me a great deal of money that I can use to help a large number of children in Brazil, hospitals and clinics. I?m able to help a lot of people who otherwise wouldn?t get help.?

     

    'There was no bullshit about him. Zero,? Watkins says. 'The year he was killed I got a project going whereby if I could raise $1 million from a private source, I would get funding from the European Union and these two sums would go towards a scheme for educating medical assistants in the upper Amazon in Brazil. I said to Ayrton, I need a million, and he said OK, just like that. He put the money up and we set up the training school at the beginning of 1994 ? at the end of that year he and I were going up the Amazon to inspect how the scheme was going, but of course he got killed.?

     

    Watkins thinks that had he not died Senna would one day have been president of Brazil. 'He had that quality ? well actually much better quality than your average politician ? he was so intent on helping the people of Brazil.?


  16. Per me Sir Sid Watkins ? stata una personalit? di grande esempio. Ha letteralmente "inventato" il concetto di primo soccorso in pista. Ha messo a disposizione le sue conoscenze in un ambiente non consono al suo, essendo di fatto un neurochirurgo. Eppure ha ottenuto risultati brillantissimi.

     

    Qualche "quotes":

     

    What else do you need to do? You have been world champion three times, you are obviously the quickest driver. Give it up and let?s go fishing

     

    As a neurosurgeon I shouldn?t be needed at a motor race, the drivers can?t have any brains or they wouldn?t be racing in the first place

     

    Bernie Ecclestone su Sid Watkins

     

    ?What Sid Watkins did in the way of safety in Formula One was incredible. He gave his whole life to that cause, to make sure that it could be as safe as it possibly could be. We all owe him a debt of gratitude for his caring and commitment.

     

    ?When I invited him to join Formula One as its official doctor partway through the 1978 season, we discussed many aspects of safety and medical issues. We agreed that we needed a proper hospital at the track in the form of a fully equipped medical centre to stabilise injured drivers with immediate treatment, and a helicopter to transport them subsequently to specialist facilities, and that the helicopter pad had to be as close to that trackside hospital as possible.

     

    ?Sid carried all of those things through, and many more. After the accidents to Jochen Rindt and then Ronnie Peterson, I suggested that he should have a medical intervention car and that he should take responsibility for taking drivers into medical care.

     

    ?We always talked things through and worked together, and he then took care of all the medical things which I knew nothing about.

     

    ?I am pretty sure that he is irreplaceable. You only meet somebody of his calibre once in your lifetime.?

×