Jump to content
Osrevinu

Menzogne cubitali!

Recommended Posts

Non ? il fatto di essere ridicoli.. questi sono scandali su cui la commissione europea si ? LETTERALMENTE SCANDALIZZATA! sono cose da dittatura vera e propria.. mi sembra ke c'? ben poco da skerzare! la gente dimentica troppo in fretta queste cose.. allora questo paese merita di pagare i debiti delle societ? di calcio.. delle furbate degl'imprenditori.. dei bisogni del Silviuccio di turno.. a questo punto W LA MAFIA

non che prodi sia meglio,sicuramente ? meno peggio e fortunatamente non possede televisioni e aziende in ogni settore possibile immaginabile.questa dovrebbe essere la base,il perno sel quale dovrebbe basarsi chiunque faccia di professione il politico(che professione ? poi non l'ho ancora capito),ovvero rappresentanti del popolo che non hanno nessun interesse se non quello di portare avanti e difendere le idee del gruppo di persone che aderiscono a un determinato al partito per cui lavora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io nn so se qualcuno si rende conto che siamo davanti a un vero e proprio colpo di stato. Il governo ha rimosso Speciale senza che questi avesse fatto nulla di sbagliato. Quale ? la sua colpa? Di nn essersi inchinato al volere di Visco? In questo paese nn c'? democrazia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io nn so se qualcuno si rende conto che siamo davanti a un vero e proprio colpo di stato. Il governo ha rimosso Speciale senza che questi avesse fatto nulla di sbagliato. Quale ? la sua colpa? Di nn essersi inchinato al volere di Visco? In questo paese nn c'? democrazia.

 

e quando mai c'? stata la democrazia? ? da quando sono nato ke nn l'ho vista <_<

fink? al governo ci saranno persone ke usano la politica per loro uso e costume (tutti) la democrazia nn ci sar? mai

gli intelligenti nn abitano in parlamento.. anzi danno fastidio e vengono eliminati.. e purtroppo queste m***e nn si possono eliminare.. solo loro possono autoeliminarsi.. e quando mai? ci vorrebbe una rivoluzione del popolo.. e quando mai? sono tutti immersi nei loro pensieri tipo: voglio il vestito firmato.. il telefonino di ultima generazione.. la macchina figa.. la colpa ? di tutta questa gente (90% degli italiani) ke crede ancora all'omino di Arcore o al mortadella senza capire ke uno o l'altro ci inculer? sempre.. MA va*******

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prodi duramente contestato a Trento. Fischi e urla per il premier, contestato da un gruppo contrario all'allargamento della base di Vicenza.

 

Va sempre peggio per il mortadella, ora lo contestano stesso i suoi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

visto che quelli che contestavano berlusconi erano de comunisti questi saranno fascistoni :hihi:

comunque quel gruppetto ha tutto il mio appoggio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever
Va sempre peggio per il mortadella, ora lo contestano stesso i suoi.

 

... quello che non offende ("perch? voi comunisti sapete solo offendere ma noi liberali bla bla bla...")

 

 

cmq sul caso Speciale ha ragione Osre

Share this post


Link to post
Share on other sites

non vedo lo stesso sgomento quando furono buttati fuori biagi,santoro e luttazzi.

ah si,loro sono comunisti :hihi:

vebb? che santoro lo ? per davvero :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Santoro, Biagi e Luttazzi usarono il servizio pubblico (cio? i miei soldi) per fare propaganda elettorale alla sinistra e per criminalizzare Berlusconi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e per questo ha avuto il diritto di eliminarli??sarebbe questa la democrazia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eliminarli ? stata una scelta sbagliata della RAI, infatti lo stesso Berlusconi disse che si augurava che quello ke successe (cio? criminalizzare uno e fare propaganda all'altro) nn doveva succedere, non disse che andavano cacciati. Dovevano essere richiamati all'ordine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
e per questo ha avuto il diritto di eliminarli??sarebbe questa la democrazia?

 

in italia DEMOCRAZIA = BUGIA

 

il potere al popolo ? una balla ormai da decenni.. quasi quasi mi mancano gl'anni di piombo <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites
Eliminarli ? stata una scelta sbagliata della RAI, infatti lo stesso Berlusconi disse che si augurava che quello ke successe (cio? criminalizzare uno e fare propaganda all'altro) nn doveva succedere, non disse che andavano cacciati. Dovevano essere richiamati all'ordine.

 

insomma.. praticamente FEDE = INFORMAZIONE :nope:

ma come ? possibile ke a Silvio sia stata data in mano la RAI.. 6 canali tutti suoi.. se nn ? regime questo..

non ? possibile ke certa gente possa fare il politico ? assurdo.. in pi? vorrei sapere cosa di buono abbia fatto Silvio nei suoi 5 anni per la gente bisognosa perk? sinceramente nn l'ho ancora capito

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politic..._speciale.shtml

 

Forza Generale, nn molli! Faccia ricorso, si batta contro questa dittatura comunista che prevarica tutti i limiti della democrazia!

Ormai siamo in un regime comunista, un regime il cui capo Prodi si comporta da dittatore, rimuovendo arbitrariamente un Generale della Finanza. Quale sarebbe la colpa di Speciale? Spiegatemelo che ancora non l'ho capito! Che colpa ha? Quella di non essersi inchinato ai diktat di Visco?

Il Presidente della Repubblica non pu? far finta di niente, ? il comandante in capo delle Forze Armate e intervenire ? suo dovere!

Share this post


Link to post
Share on other sites
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politic..._speciale.shtml

 

Forza Generale, nn molli! Faccia ricorso, si batta contro questa dittatura comunista che prevarica tutti i limiti della democrazia!

Ormai siamo in un regime comunista, un regime il cui capo Prodi si comporta da dittatore, rimuovendo arbitrariamente un Generale della Finanza. Quale sarebbe la colpa di Speciale? Spiegatemelo che ancora non l'ho capito! Che colpa ha? Quella di non essersi inchinato ai diktat di Visco?

Il Presidente della Repubblica non pu? far finta di niente, ? il comandante in capo delle Forze Armate e intervenire ? suo dovere!

 

OMG :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siete ridicoli!

 

Invece di ridere mi devi spiegare quale ? la colpa di Speciale?????????

Share this post


Link to post
Share on other sites

e questi sono i comunisti.. ma fammi il piacere va.. se questo governo ? comunista io sono Elvis <_<

se la democrazia poi ? a destra con i fascisti e i leghisti meglio tagliarsi le palle.. questa parola nn ? nel loro vocabolario visto ke nn sanno neanke cos'? il diritto alla vita

e smettiamola con questa balla del comunismo ke ormai ? vecchia e ha rotto un p? i co****ni

Silvio ? il solito ke predica bene ma razzola male.. e molto molto male perk? la maggior parte della gente nn si ricorda ci? ke lui ha fatto e forse molti manco lo hanno saputo visto ke l'informazione (come dice lui comunista) appertenga in maggior parte a lui..

peccato ke io ho saputo e s?.. e mi dispiace ma nn dimentico certe cose..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedo che si continuano ad eludere le domande: spiegatemi perch? ? stato rimosso Speciale? Che ha fatto di sbagliato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ci arrivi da solo?

 

I FATTI - Vers? met? luglio del 2006, Vincenzo Visco, appena approdato sulla poltrona di via XX Settembre con delega alle Fiamme Gialle, provvede a trasferire, sostituire, promuovere alcuni responsabili della Guardia di Finanza dei reparti milanesi. Ad andarsene dovrebbero essere il generale Mario Forchetti, comandante regionale; il colonnello Rosario Lorusso, comandante provinciale; il tenente colonnello Virgilio Pomponi, comandante del Nucleo di polizia tributaria, il generale Minervini, comandante interregionale Lombardia, ed il tenente colonnello Vincenzo Tomei, comandante del gruppo di polizia giudiziaria. I giornali ipotizzano una rimozione politica, varata a Doc per disturbare le indagini, in corso, sul caso Unipol. Passano una decina di giorni, ed arriva la notizia: trasferimento annullato, con tante scuse ed un po' di imbarazzo.

 

Il Giornale di Belpietro non demorde. Si mette in contatto con il comandante generale Roberto Speciale e pubblica il suo resoconto dettagliato, con annesso il verbale delle dichiarazioni rilasciate all'avvocato generale Manuela Romei Pasetti. La ricostruzione di Speciale lascia intendere che il comandante sia stato contattato pi? volte dal viceministro, per spingerlo alla rimozione degli ufficiali "scomodi". Visco gli avrebbe mostrato di persona un foglietto con i nomi dei responsabili da sostituire: generale Forchetti, colonnello Lorusso, colonnello Pomponi, colonnello Tomei. Pressato dalla richiesta, Speciale sbotta e mette a verbale: "Risposi al viceministro che l'osservanza delle regole ? stata da sempre il faro della mia vita. Di non poter pertanto assecondare queste sue ultime richieste e che pertanto ero pronto a rassegnare il mandato". Nella sua ricostruzione dei fatti racconta poi delle successive chiamate di Visco e del suo staff, nel tentativo di dare seguito all'ordine di trasferimento, fino a che le indiscrezioni, filtrate sui giornali, arrivano a montare un caso politico.

 

LE REAZIONI - Letta la notizia, il centrodestra parte all'attacco. Il primo a chiedere le dimissioni di Visco ? Maurizio Gasparri di An: "Questo verbale ? uno spaccato su questo governo devastante. Spero che in giornata Prodi cacci Visco o che qualcuno lo arresti perch? siamo a livello di arresto. E' una coartazione di un pubblico servizio agghiacciante. Hanno fatto dodici anni di processi a Berlusconi per assolverlo. Visco a che ora l'arrestano?". Altero Matteoli osserva che "durante il governo della Cdl, Calderoli e Storace si dimisero per molto meno, Visco ha il dovere di spiegare i fatti e dismentire le accuse, se ha gli elementi per farlo". Alfredo Mantovano chiede l'intervento di Napolitano: "Le fondate preoccupazioni sulla credibilit? delle istituzioni, pi? volte espresse dal presidente della Repubblica, verrebbero frustrate se, in un caso cos? clamoroso di disprezzo della correttezza istituzionale, non fossero seguite dall'allontanamento del responsabile". E verso le 18, da Lucca, la discesa in campo di Berlusconi, a margine di un comizio elettorale: "E' un fatto grave, che non pu? accadere e che testimonia l'arroganza di questa sinistra, la quale pensa di utilizzare le istituzioni dello Stato, come la Guardia di finanza, per attaccare gli avversari o coprire proprie operazioni finanziarie".

 

Dal canto suo, Visco minimizza e rilancia l'ipotesi di accuse totalmente false e costruite a Doc: "Una ricostruzione di fatti avvenuti un anno fa e riesumati in modo capziosamente distorto, con titoli artatamente costruiti. E'l'ennesimo tentativo di creare una bagarre per eludere i fatti, quelli veri. Delle questioni che mi riguardano e della volont? di coinvolgermi in modo falso e distorto si occuperanno i miei legali". Intorno al viceministro fa scudo tutto il centrosinistra, compreso Romano Prodi: "? solo propaganda", ha dichiarato il presidente del Consiglio, aggiungendo: "Visco ha la mia fiducia e quella dell'Unione. E' una cosa vecchia, l'hanno gi? fatto varie volte, ? stato gi? risposto con estrema chiarezza in Parlamento nel luglio scorso". La richiesta di dimissioni "non ? da prendere in considerazione".

 

GOLE PROFONDE - Al di l? del caso politico, un'analisi pi? approfondita di questa vicenda fa percepire un rapporto "particolare" che lega alcuni responsabili delle Fiamme Gialle alla redazione del quotidiano milanese. Un rapporto che permette al giornalista Gianluigi Nuzzi, "esperto"di intercettazioni, di pubblicare integralmente il verbale e i commenti di Roberto Speciale, da lui stesso trasmessi lecitamente. Un rapporto, viene da chiedersi, che ha consentito alla medesima redazione, e al medesimo giornalista, di venire in possesso della famosa conversazione tra Fassino e Consorte, ai tempi dello "scandalo Coop"? ("E allora siamo padroni di una banca?"). All'epoca si era parlato di una "gola profonda", uno spifferone che, all'interno degli uffici delle Fiamme Gialle, poteva aver copiato e trasmesso al Giornale uno dei 1.942 colloqui telefonici intrattenuti da Consorte ed ascoltati dai reparti intercettazioni, quello appunto con Piero Fassino. Chi si fosse impossessato della telefonata e l'avesse fornita al giornalista della testata di Belpietro non ? dato saperlo. Di fatto la violazione del segreto d'ufficio era evidente: la procura di Milano apriva un'inchiesta su Nuzzi (che commentava: "Avevo una notizia e l'ho pubblicata. Ho fatto soltanto il mio dovere di giornalista"). In quattro e quattr'otto, i giudici di Milano si vedevano poi bussare alla porta gli ispettori di Roberto Castelli, allora ministro di Giustizia. Si giocava una partita di ping pong in cui si innalzava il livello dei giocatori e dello scontro.

 

C'? un filo pi? che doppio che lega il quotidiano il Giornale con alcuni vertici delle Fiamme Gialle di Milano, e che va al di l? del semplice "avere una fonte"? Il 21 gennaio 2006, Carlo Bonini riporta su Repubblica un precedente: nel 2004 lo stesso giornalista Nuzzi viene indagato per una fuga di notizie sull'indagine sui bilanci della Impregilo. L'inchiesta accerta che la sera in cui la notizia dei bilanci truccati viene raccolta e destinata ad una ribattuta straordinaria del Giornale, Nuzzi incontra il generale Spaziante, capo di stato maggiore della GdF (che, nel verbale di Speciale pubblicato oggi, gioca un ruolo di non poco conto, visto che sulla vicenda di Visco viene sentito spesso dall'avvocatura generale). L'incontro tra il giornalista ed il generale sembra non aver avuto esiti penali, visto che un testimone, il giudice Otello Lupacchini, presente all'incontro notturno, ha escluso che nel breve incontro si sia discusso di inchieste. Astenendoci dai commenti su questa vicenda, restano due fattori che spingono alla riflessione.

 

1) Tra i vertici dei Ds e gli uffici della Guardia di Finanza di Milano c'? una vera e propria guerra sotterranea, che coinvolge anche la procura. Qualcuno, nel capoluogo lombardo, nel vivo della campagna elettorale raccoglie un'intercettazione e spiffera ad un giornale, anzi al Giornale. A luglio, quando il governo ? cambiato (e l'aria pure), nel palazzo del ministero dell'Economia non si perde tempo e si corre ai ripari, definitivamente: cambio di vertici. Il motivo non ? dato saperlo. Visto l'evolversi della faccenda, si pu? ipotizzare che la mossa venga motivata pi? dall'abuso d'ufficio compiuto e dall'imbarazzo causato ai Ds dalla fuga di notizie, che per depistare un'indagine nella quale via Nazionale ha dimostrato, di fatto, di non avere nulla da nascondere, a parte una pi? che nota telefonata.

 

2) la macchina da guerra mediatica di Silvio Berlusconi ? ben oliata, e risponde ad una logica che fa strada: la "sua" testata (o meglio quella di suo fratello) viene in possesso, in modo pi? o meno lecito, di un documento scottante che mette sotto osservazione i suoi nemici politici (un'intercettazione, una foto compromettente, un verbale, come in questo caso). Lo scoop viene pubblicato e fa immediatamente notizia. Fin dal mattino dalla corte di Palazzo Grazioli, da Montecitorio e dagli altri palazzi parte la raffica di accuse e l'invito alle dimissioni di un ministro, di un portavoce, di un viceministro. Nel pomeriggio scende in campo direttamente Lui. E' successo, sta succedendo, e forse succeder? ancora.

 

ci arrivava pure mio nonno.. CIAO CIAO

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

ok.... ma continuo a pensare che abbiano ragione loro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×