Jump to content
Sign in to follow this  
luke36

Stefano Modena

Recommended Posts

Un pilota italiano di cui ho sempre ammirato le qualit? ? stato Stefano Modena. Purtroppo talento incompreso da moltissimi e soprattutto dalla Ferrari. Mi piace ricordarlo con un "tribute" molto bello, il cui autore ? secondo me, da ammirare e che mi farebbe molto piacere si facesse vivo su tale sito.

 

Inoltre allego link di una recente intervista, guarda caso fatta da una persona a noi assai nota e competente :aham:

 

Postate tutto ci? che ricordate di Modena che ? scomparso troppo presto dal mondo della F1 e con rimpianto.

 

Tribute

 

La sua storia raccontata da Stefano Modena

 

 

Immagine IPB

Stefano Modena e Ivan Capelli

 

 

 

***

Share this post


Link to post
Share on other sites

Modena ? uno dei miei piloti preferiti di sempre. :up: :aham:

Credo avesse un talento notevole,ma non so dire se con la Tyrell potesse fare di pi?,visto il competitivo V10 Honda. :pensieroso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

? stato un vero caso strano, un pilota bravo dimenticato molto in fretta. Subito un GP di Australia con la Brabham e un anno di purgatorio all'EuroBrun. Di nuovo con la Brabham e un terzo posto a Monaco, poi con la Tyrrell un secondo posto in Canada nel 1991. Nel 1992 soffre la Jordan (anzi, la Yamaha) quindi sparisce dalla F1. Anche Caffi, Capelli e Gugelmin erano piuttosto bravi e fecero la stessa fine. Erano piloti bravi, forse non dei campioni, ma che avrebbero fatto una bella carriera per diversi anni come Panis o Coulhard per esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest anni '80

Modena ? davvero un caso misterioso: ricordo che era molto apprezzato dagli ambienti inglesi, e pi? di uno (ricordo Hunt ad ex.) gli aveva profetizzato un futuro da campione del mondo! Poi le cose andarono ben diversamente e Stefano si perse, specie negli anni passati con Tyrrell e Jordan, subendo la scarsa competitivit? delle macchine in questione (specie la Jordan-Yamaha) ma anche i confronti con i compagni di squadra (mi par di ricordare che fra lui e Nakajima, specie da met? campionato in poi, non c'era tanta differenza...). Aveva un carattere molto chiuso, quasi scontroso, e per questo si prese anche la patente di pilota scorbutico, ma aveva anche la fama di essere molto professionale.... Non so, in effetti, per le credenziali che aveva, ha avuto una carriera molto sottotono (mi ricorda un po Magnussen, altro campione annunciato e poi smarritosi). Peccato! Ripieg? sul DTM, e in un'intervista che lessi su Autosprint poco tempo dopo essere stato scaricato dal team irlandese, si disse disgustato dalla F1 e afferm? di non volerne pi? sentir parlare... Non vi fece mai pi? ritorno!...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magnussen era un grande: viso da bambino e voce da scaricatore di porto! Il contrario di Oscar "Ringo" Bonavena. Inoltre era un vero fumatore, cosa molto strana per un pilota dei tempi moderni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Modena ? davvero un caso misterioso: ricordo che era molto apprezzato dagli ambienti inglesi, e pi? di uno (ricordo Hunt ad ex.) gli aveva profetizzato un futuro da campione del mondo! Poi le cose andarono ben diversamente e Stefano si perse, specie negli anni passati con Tyrrell e Jordan, subendo la scarsa competitivit? delle macchine in questione (specie la Jordan-Yamaha) ma anche i confronti con i compagni di squadra (mi par di ricordare che fra lui e Nakajima, specie da met? campionato in poi, non c'era tanta differenza...). Aveva un carattere molto chiuso, quasi scontroso, e per questo si prese anche la patente di pilota scorbutico, ma aveva anche la fama di essere molto professionale.... Non so, in effetti, per le credenziali che aveva, ha avuto una carriera molto sottotono (mi ricorda un po Magnussen, altro campione annunciato e poi smarritosi). Peccato! Ripieg? sul DTM, e in un'intervista che lessi su Autosprint poco tempo dopo essere stato scaricato dal team irlandese, si disse disgustato da quella categoria e afferm? di non volerne pi? sentir parlare... Non vi fece mai pi? ritorno!...

E' vero,Modena era uno taciturno,ma credo fosse il suo modo di affrontare le gare,sempre concentrato al massimo.

Per quanto riguarda Nakajima,non era cos? malaccio,anzi forse ? stato l'unico giapponese capace di dimostrare qualcosa di buono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che non mi spiego ? perch? la Ferrari non lo abbia mai preso in considerazione. Un pilota di talento, professionale, poco incline alle chiacchere, con una mentalit? alquanto anglosassone, utile per un team latino come la Rossa, perch? non fu mai contattato ? Dilapidare un talento cos? mi fa specie ! Fu proprio un gran peccato, anche perch? in F1 ? stato pochissimo ed era ancora giovane. Aveva strabiliato con prestazioni incredibile in teams di secondo/terzo ordine, allora perch? lasciarselo scappare ? Misteri della F1.

 

***

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

La Tyrrell 020 era proprio bella.

Il nero funzionava molto meglio del blu dell'anno prima.

e il motore...

All'inizio del '91, nonostante le vittorie, il 12 cilindri Honda era deludentissimo. Senna parlava sempre senza problemi di tutti i suoi dubbi sulla riuscita.

Alla stessa Honda erano perplessi. Il plurifrazionato era ancora tremendamente brusco. Tanto che questo rendeva inutile l'incremento di cavalli rispetto al 10 cil.

Arriva Motecarlo.

Senna in Pole.

Il resto lo sappiamo. Non mi stupirei se dietro al motore rotto c'era stata qualche pressione.

Una vittoria del 10 cilindri sul nuovo e POTENTISSIMO (...) 12 cilindri.

A met? del 1990 la Honda cominciava a pensare al motore dell'anno dopo. Visto ce in quell'estate il miracolo Agip 'dopava' il 12 cil Ferrari, pensarono che era meglio cambiare filosofia. Passare al 12.

Se vi ricordate della spaccatura in seno alla Honda tra chi intendeva continuare sul 10 e chi premeva per avere il nulla osta dalla casa madre per avviare uno sviluppo completamente nuovo. Quella spaccatura port? alla Mugen.

Sfiga?

Boh?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

La Tyrrell 020 era proprio bella.

Il nero funzionava molto meglio del blu dell'anno prima.

e il motore...

All'inizio del '91, nonostante le vittorie, il 12 cilindri Honda era deludentissimo. Senna parlava sempre senza problemi di tutti i suoi dubbi sulla riuscita.

Alla stessa Honda erano perplessi. Il plurifrazionato era ancora tremendamente brusco. Tanto che questo rendeva inutile l'incremento di cavalli rispetto al 10 cil.

Arriva Motecarlo.

Senna in Pole.

Il resto lo sappiamo. Non mi stupirei se dietro al motore rotto c'era stata qualche pressione.

Una vittoria del 10 cilindri sul nuovo e POTENTISSIMO (...) 12 cilindri.

A met? del 1990 la Honda cominciava a pensare al motore dell'anno dopo. Visto ce in quell'estate il miracolo Agip 'dopava' il 12 cil Ferrari, pensarono che era meglio cambiare filosofia. Passare al 12.

Se vi ricordate della spaccatura in seno alla Honda tra chi intendeva continuare sul 10 e chi premeva per avere il nulla osta dalla casa madre per avviare uno sviluppo completamente nuovo. Quella spaccatura port? alla Mugen.

Sfiga?

Boh?

 

Il motore rotto di Modena nel 91 a Montecarlo.

Modena stava facendo la gara della vita. Preciso e veloce. Tuttavia non era una minaccia per Senna, quando il motore ha ceduto. Un vero peccato quella rottura anche perche', oltre a mettere fuori causa il povero Modena, compromise anche la gara del connazionale Patrese che proprio in quel momento tentava di superarlo, finendo invece in un lago d'olio e quindi fuori pista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Modena fece delle belle cose con la Tyrrell nel 1991,se non sbaglio,arriv? secondo in Canada ed era secondo pure a Montecarlo prima di rompere il motore...da quel che ne so era un buon pilota...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest anni '80

Modena fece delle belle cose con la Tyrrell nel 1991,se non sbaglio,arriv? secondo in Canada ed era secondo pure a Montecarlo prima di rompere il motore...da quel che ne so era un buon pilota...

 

 

Indubbiamente la prima parte della stagione '91 fu abbastanza buona: nel primo Gp dell'anno (a Phoenix) tagli? il traguardo al quarto posto; a Interlagos, nel Gp successivo, si ritir? quando era quarto; a Imola, nel terzo Gp, si ritir? ancora quando era saldamente terzo; a Monaco altro ritiro ma era secondo; a Montreal, sede del quinto Gp, giunse secondo....insomma, qualche ritiro di troppo, ma le prestazioni c'erano! A seguire, il tracollo!! Infatti, nei Gp seguenti di quella stagione collezion? solo un settimo posto in Gran Bretagna e un sesto posto in Giappone, unico altro arrivo a punti, per il resto solo ritiri o brutte gare.... Da quel che mi ricordo, Modena pag? una situazione di involuzione della Tyrrell non solo tecnica ma anche organizzativa. Anche il rapporto con la Pirelli and? peggiorando: il vecchio Ken l'accusava di favorire la Benetton e di fornire al suo team materiale non all'altezza.... Lo stesso Modena, per?, non seppe reagire molto alla situazione, ed affront? la seconda parte della stagione con crescente sfiducia nelle possibilit? del team e le sue stesse performances ne risentirono: a fine stagione inevitabile il divorzio....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/9/2006 Alle 17:31, chatruc ha scritto:

? stato un vero caso strano, un pilota bravo dimenticato molto in fretta. Subito un GP di Australia con la Brabham e un anno di purgatorio all'EuroBrun. Di nuovo con la Brabham e un terzo posto a Monaco, poi con la Tyrrell un secondo posto in Canada nel 1991. Nel 1992 soffre la Jordan (anzi, la Yamaha) quindi sparisce dalla F1. Anche Caffi, Capelli e Gugelmin erano piuttosto bravi e fecero la stessa fine. Erano piloti bravi, forse non dei campioni, ma che avrebbero fatto una bella carriera per diversi anni come Panis o Coulhard per esempio.

film che si vede anche oggi, con i vari Vergne, Wehrlein, Nasr...

ad ogni modo un video recentemente spuntato sul tubo...
 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continuo a dire all'infinito che i primissimi anni '90 sono stata un'occasione gettata alle ortiche per:

 

1) i costruttori di fare motori e macchine senza spendere follie e con una visibilità pari a quella attuale.

 

2) per la F1 per fare il possibile per tenere le squadre e non fare piazza pulita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×