Jump to content
Sign in to follow this  
Raphael

Appello alla Ferrari (o chi di buona volont

Recommended Posts

Oggi la F1 si ? instradata in un percorso che in nome del profitto la sta conducendo in una forma di spettacolo ad uso e consumo di televisione e spettatori interessati solo a godersi uno show, ormai dopo una gara nessuno parla pi? di sport ma solo se lo spettacolo ? stato bello o no, molti ormai hanno difficolt? addirittura a distinguere lo sport con lo spettacolo, ne fanno un unica cosa, tra questi i telecronisti e sedicenti esperti televisivi.

Oggi si punta il dito sul fatto che chi ha pi? soldi da spendere trae vantaggio, come se impegnarsi nello sviluppo di un motore o telaio sia una colpa, senza considerare la natura stessa di competizione motoristica, senza considerare che impegnarsi in una competizione motoristica costa soldi per sua stessa natura e che spenderli bene fa parte di questo sport. Gli attuali regolamenti non hanno fatto altro che accentuare l?importanza dell?impegno economico, castrando l?iniziativa e la libert? d?azione dei progettisti. Anni addietro alla 24 ore di Le Mans partecipava con ottimi risultati una Jaguar dotata di un 12 cilindri a V di 7000 cc con testata a 2 valvole contro motori di 3000, 3500 cc con testata a 4 valvole, motore poco tecnologico quindi ma che riusciva grazie al maggior rendimento a fronteggiare i pi? piccoli e costosi 4 valvole per cilindro. In F1 si ? voluto evitare che qualcuno a dispetto di maggiori spese possa rischiare di vedersi superato da qualcun altro grazie alla sua maggiore genialit? o semplice capacit? progettuale, ed ecco dunque che oggi in F1 l?impegno economico diventa direttamente e univocamente legato ai risultati. Arrivati a questo risultato si condanna tale situazione venutasi a creare nella competizione motoristica, si trasmette alle masse tale condanna e si bolla lo sport automobilistico come antisportivo, a questo punto la porta per una F1 monotipo a basso costo ed alto rendimento ? aperta, masse e giornalisti sono ormai ?ammaestrati? e chi osa puntare il dito sul decadimento della F1 e l?oblio della competizione motoristica viene accusato di essere un antisportivo.

La Ferrari con mio rammarico accetta tale situazione, accetta di partecipare ad una competizione con monoposto costruite su licenza FIA, senza sviluppo tecnico (sottolineo tecnico e non tecnologico) per freni, motore, elettronica ecc. ecc. una competizione di puro pilotaggio (magari con rotazione dei piloti nelle monoposto). Tutto ci? lo capisco, chi rinuncerebbe ad una F1 un cui vi siano forti guadagni? Loro fanno i soldi, la gente si diverte, tutti felici dunque (statunitensi insegnano), tranne chi ama le competizioni motoristiche ed i motori in genere.

Io non chiedo alla Ferrari di rinunciare alla F1 dalle uova d?oro ma di impegnarsi in una competizione vera come per esempio la Sport Prototipi, senza rompere le uova nel paniere alla F1 ma che permetta a noi di gioire di vero automobilismo e non di vedere esultare piloti per una Pole Position per... abitudine. Lasciamo la F1 alle massaie ed ai ragazzini aumentando i profitti di team e televisione, dateci a noi un piccolo campionato di vero Sport Motoristico, che si possa possibilmente vedere in televisione (anche in differita alle 3 del mattino).

 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai le idee un po' confuse:

dici di volere una F1 senza limiti di spesa. Gli unici che potrebbero sopravvivere in una F1 del genere sono i Costruttori, che pero' sono stati i primi a far presente che cos? no..proprio non si poteva continuare. La f.noia d? fastidio anche a loro e, congelamento dello sviluppo a parte, hanno mostrato di apprezzare molto le proposte di Mosley che tenderanno in futuro a spostare la ricerca nel campo di un utilizzo piu' efficiente dell'energia. I motivi? Un grande ritorno pubblicitario ma anche la possibilit? di riversare nella produzione di serie le ricerche per la F1. Negli ultimi anni qual ? stato il travaso tecnologico dalla F1 alle vetture stradali? Nullo, a parte il cambio montato sulle sportive di lusso...

in campo aerodinamico ormai si ? arrivati quasi al limite: fino al 2000 si vedevano grosse evoluzioni in tutti i GP...oggi modificano solo qualche dettaglio che il grande pubblico non puo' vedere (vedi smorzatore renault, ali flessibili ferrari, ecc): piu' che dare lustro e il giusto merito ad un team per le ricerche fanno nascere sospetti perch? si agisce in zone grigie del regolamento.

quale sarebbe l'utilit? della serie da te proposta? Macchine potentissime e costosissime da far correre dove? Negli aeroporti? E magari telecomandate dai box...

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai le idee un po' confuse:

dici di volere una F1 senza limiti di spesa. Gli unici che potrebbero sopravvivere in una F1 del genere sono i Costruttori, che pero' sono stati i primi a far presente che cos? no..proprio non si poteva continuare. La f.noia d? fastidio anche a loro e, congelamento dello sviluppo a parte, hanno mostrato di apprezzare molto le proposte di Mosley che tenderanno in futuro a spostare la ricerca nel campo di un utilizzo piu' efficiente dell'energia. I motivi? Un grande ritorno pubblicitario ma anche la possibilit? di riversare nella produzione di serie le ricerche per la F1. Negli ultimi anni qual ? stato il travaso tecnologico dalla F1 alle vetture stradali? Nullo, a parte il cambio montato sulle sportive di lusso...in campo aerodinamico ormai si ? arrivati quasi al limite: fino al 2000 si vedevano grosse evoluzioni in tutti i GP...oggi modificano solo qualche dettaglio che il grande pubblico non puo' vedere (vedi smorzatore renault, ali flessibili ferrari, ecc): piu' che dare lustro e il giusto merito ad un team per le ricerche fanno nascere sospetti perch? si agisce in zone grigie del regolamento.

quale sarebbe l'utilit? della serie da te proposta? Macchine potentissime e costosissime da far correre dove? Negli aeroporti? E magari telecomandate dai box...

 

No mau, anche lo starter al volante sulla Fiat Stilo :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che in quanto a confusione di idee tu non scherzi neppure.

 

Non ho mai detto di non volere limiti di spesa.

Non ho mai detto di preferire la F. noia.

Non ho mai detto di non apprezzare la proposta di Mosley sul recupero di energia (anche se ci? aumenter? non di poco i costi della F1).

Non ho mai parlato di far correre macchine potentissime, probabilmente ti sei impressionato per il V12 di 7 litri Jaguar.

Non ho proposto nessuna serie in particolare ne avanzato ipotesi di regolamento (sebbene in testa abbia sempre l'ipotesi di libert? massima con un limite massimo di peso e divieto di rifornimento in corsa, ma tale regolamento non permette l'innalzamento di potenza).

 

Insomma, devo riscrivere tutto in maniera pi? semplice?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che in quanto a confusione di idee tu non scherzi neppure.

 

Non ho mai detto di non volere limiti di spesa.

Non ho mai detto di preferire la F. noia.

Non ho mai detto di non apprezzare la proposta di Mosley sul recupero di energia (anche se ci? aumenter? non di poco i costi della F1).

Non ho mai parlato di far correre macchine potentissime, probabilmente ti sei impressionato per il V12 di 7 litri Jaguar.

Non ho proposto nessuna serie in particolare ne avanzato ipotesi di regolamento (sebbene in testa abbia sempre l'ipotesi di libert? massima con un limite massimo di peso e divieto di rifornimento in corsa, ma tale regolamento non permette l'innalzamento di potenza).

 

Insomma, devo riscrivere tutto in maniera pi? semplice?

s? perch? non ho capito quale ? il punto del tuo discorso :hihi:

la ferrari deve lasciare una f1 dove vince chi spende di pi? per gli sport prototipi? ? questo che vuoi dire? no perch? se non lo sai anche nei prototipi vinceva chi spendeva di pi?. anzi i costi erano arrivati veramente alle stelle con le gruppo c e il fia gt 97-87. oggi poi credi che la lmp1 sia economica? non credo che l'audi abbia speso cos? poco per la r10

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io non penso che le altre serie automobilistiche costino cos? poco, dal momento che alcune di esse sono prerogativa esclusiva delle grandi case automobilistiche, mentre in Formula 1 sono presenti scuderie "indipendenti".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi la F1 si ? instradata in un percorso che in nome del profitto la sta conducendo in una forma di spettacolo ad uso e consumo di televisione e spettatori interessati solo a godersi uno show, ormai dopo una gara nessuno parla pi? di sport ma solo se lo spettacolo ? stato bello o no, molti ormai hanno difficolt? addirittura a distinguere lo sport con lo spettacolo, ne fanno un unica cosa, tra questi i telecronisti e sedicenti esperti televisivi.

Oggi si punta il dito sul fatto che chi ha pi? soldi da spendere trae vantaggio, come se impegnarsi nello sviluppo di un motore o telaio sia una colpa, senza considerare la natura stessa di competizione motoristica, senza considerare che impegnarsi in una competizione motoristica costa soldi per sua stessa natura e che spenderli bene fa parte di questo sport. Gli attuali regolamenti non hanno fatto altro che accentuare l?importanza dell?impegno economico, castrando l?iniziativa e la libert? d?azione dei progettisti. Anni addietro alla 24 ore di Le Mans partecipava con ottimi risultati una Jaguar dotata di un 12 cilindri a V di 7000 cc con testata a 2 valvole contro motori di 3000, 3500 cc con testata a 4 valvole, motore poco tecnologico quindi ma che riusciva grazie al maggior rendimento a fronteggiare i pi? piccoli e costosi 4 valvole per cilindro. In F1 si ? voluto evitare che qualcuno a dispetto di maggiori spese possa rischiare di vedersi superato da qualcun altro grazie alla sua maggiore genialit? o semplice capacit? progettuale, ed ecco dunque che oggi in F1 l?impegno economico diventa direttamente e univocamente legato ai risultati. Arrivati a questo risultato si condanna tale situazione venutasi a creare nella competizione motoristica, si trasmette alle masse tale condanna e si bolla lo sport automobilistico come antisportivo, a questo punto la porta per una F1 monotipo a basso costo ed alto rendimento ? aperta, masse e giornalisti sono ormai ?ammaestrati? e chi osa puntare il dito sul decadimento della F1 e l?oblio della competizione motoristica viene accusato di essere un antisportivo.

La Ferrari con mio rammarico accetta tale situazione, accetta di partecipare ad una competizione con monoposto costruite su licenza FIA, senza sviluppo tecnico (sottolineo tecnico e non tecnologico) per freni, motore, elettronica ecc. ecc. una competizione di puro pilotaggio (magari con rotazione dei piloti nelle monoposto). Tutto ci? lo capisco, chi rinuncerebbe ad una F1 un cui vi siano forti guadagni? Loro fanno i soldi, la gente si diverte, tutti felici dunque (statunitensi insegnano), tranne chi ama le competizioni motoristiche ed i motori in genere.

Io non chiedo alla Ferrari di rinunciare alla F1 dalle uova d?oro ma di impegnarsi in una competizione vera come per esempio la Sport Prototipi, senza rompere le uova nel paniere alla F1 ma che permetta a noi di gioire di vero automobilismo e non di vedere esultare piloti per una Pole Position per... abitudine. Lasciamo la F1 alle massaie ed ai ragazzini aumentando i profitti di team e televisione, dateci a noi un piccolo campionato di vero Sport Motoristico, che si possa possibilmente vedere in televisione (anche in differita alle 3 del mattino).

 

Grazie.

cio? tu pensi che la FIA abbia fatto dei regolamenti che permettono a chi spende tanto di rimanere avanti a chi ha degli ingegneri molto capaci? la realta ti da assolutamente torto.....prendi la McLaren che l anno scorso poteva contare sullla grandissima abilita di newey volava ora no e i soldi lei ce li ha.....la toyota spende tantissimo per lo sviluppo e fa schifo.....quindi i soldi per fortuna nn contano ancora nulla a discapito della capacita degli ingegneri...spero di aver bene interpretato quello che hai detto se no cerca di essere piu chiaro e meno prolisso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che in quanto a confusione di idee tu non scherzi neppure.

 

Non ho mai detto di non volere limiti di spesa.

Non ho mai detto di preferire la F. noia.

Non ho mai detto di non apprezzare la proposta di Mosley sul recupero di energia (anche se ci? aumenter? non di poco i costi della F1).

Non ho mai parlato di far correre macchine potentissime, probabilmente ti sei impressionato per il V12 di 7 litri Jaguar.

Non ho proposto nessuna serie in particolare ne avanzato ipotesi di regolamento (sebbene in testa abbia sempre l'ipotesi di libert? massima con un limite massimo di peso e divieto di rifornimento in corsa, ma tale regolamento non permette l'innalzamento di potenza).

 

Insomma, devo riscrivere tutto in maniera pi? semplice?

 

si meglio se riscrivi tutto, anche perch? qua nessuno ha capito il punto del discorso. Sembra piu "tutto fa schifo, il presente e pure il futuro"...un accenno ai prototipi ma nessuna proposta reale e attuabile su cui discutere. Scritto cos? il primo post sembra piu' uno sclero che altro. E cmq Mosley ha gi? annunciato che dal 2011 i frazionamenti verranno resi liberi e ci sar? solo il limite sui consumi...previo accordo tra i team ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io varrei invece capire la plemica sulle ''impressionanti'' velocit? medie delle formula1 2006 a silverstone

 

io leggo:

2004--->1:18.739

2005--->1:20.502

2006--->1:21.599

 

negli ultimi 2 anni si ? peggiorato di quasi 3 secondi migliorando le gomme(rispetto al 2004)

con le gomme 2005(le pi? dure) queste vetture farebbero fatica a scendere sotto l'1.23

 

le velocit? in curva sono pi? o meno quelle del 2004(forse qualcosa di pi? ma niente di che ), l'unica ragione per cui alcuni hanno percorso la copse in pieno ? dovuta alla minor velocit? a cui ci si presenta in entrata di curva che non rende necessario frenare.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai le idee un po' confuse:

dici di volere una F1 senza limiti di spesa. Gli unici che potrebbero sopravvivere in una F1 del genere sono i Costruttori, che pero' sono stati i primi a far presente che cos? no..proprio non si poteva continuare. La f.noia d? fastidio anche a loro e, congelamento dello sviluppo a parte, hanno mostrato di apprezzare molto le proposte di Mosley che tenderanno in futuro a spostare la ricerca nel campo di un utilizzo piu' efficiente dell'energia. I motivi? Un grande ritorno pubblicitario ma anche la possibilit? di riversare nella produzione di serie le ricerche per la F1. Negli ultimi anni qual ? stato il travaso tecnologico dalla F1 alle vetture stradali? Nullo, a parte il cambio montato sulle sportive di lusso...in campo aerodinamico ormai si ? arrivati quasi al limite: fino al 2000 si vedevano grosse evoluzioni in tutti i GP...oggi modificano solo qualche dettaglio che il grande pubblico non puo' vedere (vedi smorzatore renault, ali flessibili ferrari, ecc): piu' che dare lustro e il giusto merito ad un team per le ricerche fanno nascere sospetti perch? si agisce in zone grigie del regolamento.

quale sarebbe l'utilit? della serie da te proposta? Macchine potentissime e costosissime da far correre dove? Negli aeroporti? E magari telecomandate dai box...

 

No mau, anche lo starter al volante sulla Fiat Stilo :hihi:

beh, anche il controllo di stabilit? della mia mercedes,.....azz forse non lo dovevo dire.

 

capisco le preoccupazioni dell'amico raphael che predilige una f1 anni 80, se cos? vogliamo dire.

c'era pure l'ipotesi qlc tempo f? di portare avanti nel futuro un campionato parallelo, ma alla fine alcuni dei + grandi costruttori si sono resi conto che non era forse abbastanza redditizio.

ora, spesso mi accade di seguire delle gare effettuate negli states come la nascar o le drag, dove la velocit? la fa da padrona assoluta. ? sicuramente un belvedere, adrenalina allo stato puro. per? oggi, dopotutto in f1 e dopo tutti gli sviluppi in tema di sicurezza e tecnologia, possiamo annullare tutto ci? e ritornare agli albori?

certo, i regolamento non aiutano, anzi, forse bisognerebbe fare di pi?, sia per lo spettacolo e come dice todt, per avere un riscontro maggiore e diretto sulle vetture di serie in termini per es. di consumo (il diesel in f1, chi lo sa?), sicurezza e tecnologia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Briatore con questa dichiarazione chiarisce, qualcosa, di quello che non sono riuscito a farvi capire, dal sito:

 

" Flavio Briatore, Boss del team Renault dominatore finora del mondiale 2006, ha lanciato l'ennesimo allarme-spettacolo riguardo alla F1, chiarendo che, a suo parere, viene data troppa attenzione alla tecnica e questo fa si' che venga trascurata la parte piu' propriamente sportiva della F1. (nota: lo show?)

 

"Da mesi si parla di motori nuovi, frizioni e pistoni -ha dichiarato Briatore- e cosi' non si riesce piu' a far divertire la gente. La Formula Uno sta diventando noiosa". Flavio ha poi ricordato "Il nostro mestiere e' quello di organizzare corse per divertire il pubblico"

(nota: solo per divertire il pubblico? e gli appassionati di competizioni motoristiche? ma sto pubblico per divertirsi non pu? andare al cinema a vedersi rombo di tuono?).

 

Questo signore sar? quello che tra poco comander? in F1. Se a voi sta bene amen.

 

Mi sembra che non vi sia pi? nulla da dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Briatore con questa dichiarazione chiarisce, qualcosa, di quello che non sono riuscito a farvi capire, dal sito:

 

" Flavio Briatore, Boss del team Renault dominatore finora del mondiale 2006, ha lanciato l'ennesimo allarme-spettacolo riguardo alla F1, chiarendo che, a suo parere, viene data troppa attenzione alla tecnica e questo fa si' che venga trascurata la parte piu' propriamente sportiva della F1. (nota: lo show?)

 

"Da mesi si parla di motori nuovi, frizioni e pistoni -ha dichiarato Briatore- e cosi' non si riesce piu' a far divertire la gente. La Formula Uno sta diventando noiosa". Flavio ha poi ricordato "Il nostro mestiere e' quello di organizzare corse per divertire il pubblico"

(nota: solo per divertire il pubblico? e gli appassionati di competizioni motoristiche? ma sto pubblico per divertirsi non pu? andare al cinema a vedersi rombo di tuono?).

 

Questo signore sar? quello che tra poco comander? in F1. Se a voi sta bene amen.

 

Mi sembra che non vi sia pi? nulla da dire.

 

bhe in ogni caso non ho ancora capito cosa ti aspetti dalla F1: lo sviluppo tecnologico estremo? Bene...ma poi non lamentarti se non vedi i sorpassi, se i piccoli team moriranno del tutto e se anche la categoria rischiera' grosso nel momento in cui diversi Costruttori abbandoneranno perch? non sono in grado di vincere neanche spendendo vagonate di milioni di dollari. Se a te sta bene, amen.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sviluppo tecnologico estremo? No! piuttosto sviluppo TECNICO estremo. la differenza? Lo ripeto, anche se ? difficile spiegarmi, per tecnologico intendo ci? che coinvolge la tecnologia e quindi la qualit? dei materiali e la tecnica di costruzione, per sviluppo tecnico intendo la capacit? tecnica di far rendere al massimo i materiali disponibili con il loro ottimizzato uso e disegno. Per esempio, la testata a 4 valvole ? uno sviluppo tecnico (il disegno di 4 valvole e la loro dislocazione nella testata) accompagnato da uno discreto sviluppo tecnologico (i materiali devono essere di particolare qualit? per resistere alle sollecitazioni termiche), l'uso de�l berillio o del carbonio ? principalmente uno sviluppo tecnologico, i condotti di aspirazione a geometria variabile invece ? principalmente uno sviluppo tecnico.

 

Ho gi? detto che l'ideale sarebbe quello di slegare anche se solo parzialmente la proporzionalit? tra investimento economico e risultati in pista, "liberando" i tecnici, ? mia opinione, si otterrebbe tale risultato, i team saranno pi? spinti a cercare nuove soluzioni tecniche (non per forza costose) invece che di investire milioni in ricerche tecnologiche per spingere all'estremo i piccoli spazi di manovra concessi ai loro tecnici (che proprio per ridurre i costi che si verrebbero a creare, tali spazi sono oggi annullati).

 

Ci vuole in sostanza da parte dei team e della F1 tutta quella che si chiama una bella botta di coraggio. Cos? facendo forse riapparirebbero persino i piccoli costruttori.

 

Bye.

Share this post


Link to post
Share on other sites

con una libert? estrema la sicurezza va a farsi benedire ma soprattutto i costi lieviterebbero alle stelle: alla favoletta "i piccoli team potrebbero riemergere grazie ad una genialata" io non ci credo affatto. Con una libert? maggiore chi ha piu' probabilit? di azzeccare l'idea giusta? Chi dispone di gallerie del vento sofisticatissime per modelli reali o chi una galleria del vento non ce l'ha neppure e deve affittarla? Le ricerche costano c'? poco da fare. E si ritorna al punto di partenza: chi ha piu' soldi vince...non era questo cio' che intendevi evitare? :rolleyes:

 

Bisogna mettersi in testa che gli anni 70-80 sono passati e purtroppo non torneranno piu', ora ci sono Costruttori disposti a spendere milioni, qualunque sia il regolamento ma solo finch? i Consigli di Amministrazione non chiuderanno i rubinetti. Personalmente dei Costruttori non mi fido e a quanto pare neanche la Federazione: o si interviene con le regole per cercare di rendere accessibile la competizione ai team indipendenti o si rischia il collasso come ? accaduto con tante altre serie "estreme": la GPMA ha fatto tante promesse (spettacolo, tecnologia...) ma alla fine si sono resi conto anche loro che il progetto era assurdo perch? nessuno di loro ha davvero la sicurezza di essere in F1 a lungo termine (8-10 anni).

 

Al momento le TV pagano bene ? vero: ma quanto durer? di questo passo? Gi? la pay-tv ? praticamente sparita...se lo spettacolo continua a latitare prima o poi sponsor e tv inizieranno a defilarsi e allora s? che saranno guai, per tutto il Circus. La tua ? una visione molto romantica ma si scontra con la dura realt?, sia tecnica che commerciale e non mette certo al riparo dalla F.noia: chi ti assicura che in questo modo si avranno finalmente i sorpassi? La storiella "con una maggiore libert? le vetture sarebbero tutte uguali"??? Forse, ma tempo un anno e si torna al punto di partenza...anzi no, molto meno: c'? la moda delle versioni "B".

Share this post


Link to post
Share on other sites

"con una libert? estrema la sicurezza va a farsi benedire..."

 

La libert? estrema non riguarderebbe la sicurezza, non ho mai detto di voler cancellare le norme sulla sicurezza ne di volere superpotenze. La libert? sarebbe tecnica, non di fare tutto grosso e potente quanto si vuole.

 

"alla favoletta "i piccoli team potrebbero riemergere grazie ad una genialata" io non ci credo affatto"

 

Neanch'io. Ma questa favoletta chi la racconta?

 

"...se lo spettacolo continua a latitare...."

 

Purtroppo a latitare non ? lo solo lo spettacolo.

 

"La tua ? una visione molto romantica ma si scontra con la dura realt?, sia tecnica che commerciale e non mette certo al riparo dalla F.noia: chi ti assicura che in questo modo si avranno finalmente i sorpassi?"

 

La realt? spesso ? quella che ci dipingono gli altri. Rinuncerei ai sorpassi (mal volentieri) pur di riavere una vera manifestazione sportiva.

 

"La storiella "con una maggiore libert? le vetture sarebbero tutte uguali"???"

 

Un altra favoletta? Ma chi le vuole le auto tutte uguali! Il fatto che le monoposto siano o no sullo stesso livello non mi si pone come un problema, non ho mai detto ne pretendo che in una competizione motoristica tutte le monoposto siano di pari livello.

 

Se l'unica alternativa per voi ? quella tracciata da Mr. briatore avrete ci? che vi meritate.

 

Bye.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate se mi intrometto....

in primis bisogna capire cosa vogliamo privilegiare, lo spettacolo, la competizione o la competitivit? estrema delle vetture (velocit?,tempi di percorrenza, durata), perch? male si conciliano le due cose.

probabilmente la strada di mezzo ? quella + giusta.

quello che manca oggi nel circus non ? sicuramente il secondo aspetto, quello della competitivit? estrema delle vetture, dove la teconologia ? serva assoluta.

quello che invece manca ? proprio lo spettacolo: i sorpassi! se si, allora da tecnico vi posso confermare che in primis bisognerebbe rivedere il disegno dei tracciati, progettati per delle vetture di 20-30 o 40 anni f?, non certo per quelle attuali; e questa ? la 1? cosa.

2 e non meno importante sono le regole, chiare e condivise da tutti, perfettibili nel tempo ma non rivoluzionarie, atte ad ottimizzare il fattore competitivo (per primo la sicurezza), nonch? quello dello spettacolo.

queste regole non possono essere riscritte a piacimento anno per anno per favorire questo o quell'altro, ma devono essere durevoli nel tempo, come la cilindrata o la potenza dei propulsori (possibilmente non sarebbe strano ritornare al vecchio format di partire con un unico carico di benzina).

carico aerodinamico: misurabile scientamente e sistematicamente con strumenti collaudati, dando laddove possibile, anche limiti nella progettazione con disegni preventivamente presentati per le ali anteriori e posteriori e magari conformi a dei profili di base approvati dalla federazione.

per finire quindi, nuovo studio e realizzazione di adeguati tracciati e regole chiare e soprattutto durature e cmq perfettibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, io lo dico da 2 anni e bisogna smetterla di nascondersi dietro un dito: la F1 non ce la fa pi? ad essere contemporaneamente tecnicologia ad altissimo livello e sport allo stato sublime ed emozionale. E' stato tutto questo fino al 2000 ma poi ? andata in cortocircuito.

All'inizio si ? preferito l'aspetto tecnologico: ma le restrizioni regolamentari dovute alle necessarie misure di sicurezza hanno via via bloccato la possibilit? di aprire nuove strade. Con buona pace dei "tecnologisti" una F1 ? ormai meno tecnologica di una stradale. Gomme a parte, che per? saranno imbavagliate dal prossimo anno perch? anche loro ormai giudicate troppo pericolose.

L'idea futura ? puntare sullo sport, con vetture meno tecnologiche, pi? meccaniche, magari anche un p? retr?: il pericolo ? di avere un baraccone da "spettacolo made in U.S.A." che puzza di bruciato da 1.000 km di distanza.

Rassegnatevi tutti, la F1 "sport e tecnologia" non esiste pi? e nessun regolamento pu? ridercela...

Share this post


Link to post
Share on other sites

"L'idea futura ? puntare sullo sport, con vetture meno tecnologiche"

 

Non pensi che la tecnologia possa fare parte di questo sport, che la competizione tecnologica sia un valore negli sport motoristici?

Inoltre continuate a parlare di tecnologia ignorando la tecnica, probabilmente non avete ben compreso la differenza.

 

"ma le restrizioni regolamentari dovute alle necessarie misure di sicurezza hanno via via bloccato la possibilit? di aprire nuove strade"

 

Le restrizioni sono state attuate per limitare i costi, le norme sulla sicurezza tecnicamente e tecnologicamente non limitano quasi nulla.

 

"dando laddove possibile, anche limiti nella progettazione con disegni preventivamente presentati per le ali anteriori e posteriori e magari conformi a dei profili di base approvati dalla federazione."

 

Ancora limiti di progettazione? Aereodinamica standarizzata per tutti? Meno male che sei un tecnico, se anche tu ti appassioni ad una simile F1 capisco il perch? della F1 odierna e futura.

 

"allora da tecnico vi posso confermare che in primis bisognerebbe rivedere il disegno dei tracciati, progettati per delle vetture di 20-30 o 40 anni f?, non certo per quelle attuali"

 

Praticamente se c'? un fiume da attraversare ? meglio prosciugarlo piuttosto che costruire un ponte, capisco....

 

"in primis bisogna capire cosa vogliamo privilegiare, lo spettacolo, la competizione o la competitivit? estrema delle vetture (velocit?,tempi di percorrenza, durata), perch? male si conciliano le due cose."

 

La competitivit? estrema non mi ? mai interessata in questi termini. Non capisco per quale cavolo di motivo lo sport e lo spettacolo non si possano conciliare, vi bevete tutte le cretinate che briatore & C. (giornalisti compresi) vi propinano?

 

p.s. non sarebbe da considerare l'idea di far apparire l'et? dei partecipanti nel forum? (Anche se nessuno potrebbe controllare le bugie).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi permetto di dire una cosa gi? detta in un altro topic:

I problemi della F1 per me stanno altrove, altro ke sorpassi. Pensiamo al 2000 per esempio, l'ultimo campionato davvero spettacolare. Eppure quell'anno di sorpassi se ne videro pokissimi. Cosa ? cambiato da allora? Regole assurde, troppa politica e poco sport, e gente di qualit? inferiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×