Jump to content
Sign in to follow this  
Marcello1997

La Formula 1 e la nostalgia

Recommended Posts

Parliamo dello sport nostalgico per eccellenza, la formula 1. Da quando la seguo si ? sempre rimpianta un'epoca mitologica: quando ho cominciato io erano gli anni settanta e Villeneuve. Chi la seguiva da prima giura che accadeva lo stesso: si risaliva da Clark con la nostalgia fino ad arrivare a Tazio Nuvolari.

In questi giorni sto leggendo un saggio (di natura politica) che tratta della nostalgia e inizia a studiarne l'aspetto psicologico. Lasciamo perdere la definizione che fa della nostalgia (un ricordo del passato struggente perch? non collegato ad una aspettativa futura) ma la descrizione sembrava proprio calata sui nostalgici della Formula 1. Alla fine ho deciso, basta, guardiamo al presente e al futuro: apprezziamo la formula 1 per ci? che ? e lasciamo perdere il passato.

Ieri ho acceso il televisore pensando di avviare un nuovo ciclo con il nostro sport prediletto. Ma la scoperta ? stata triste: la F1 di adesso fa schifo e non per nostalgia. E' proprio inguardabile. Seguire automobiline telecomandate su una bella pista stile polistil ? esattamente la stessa cosa. Possiamo parlare all'infinito delle cause ma rimedi secondo me non ce ne sono. E' una disciplina che ha segnato il passo e viene tenuta in vita solo da sponsor, televisioni, paesi in via di sviluppo in cerca di visibilit? mondiale. Ma dietro la facciata non c'? ormai pi? nulla.

Sono affranto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parliamo dello sport nostalgico per eccellenza, la formula 1. Da quando la seguo si ? sempre rimpianta un'epoca mitologica: quando ho cominciato io erano gli anni settanta e Villeneuve. Chi la seguiva da prima giura che accadeva lo stesso: si risaliva da Clark con la nostalgia fino ad arrivare a Tazio Nuvolari.

In questi giorni sto leggendo un saggio (di natura politica) che tratta della nostalgia e inizia a studiarne l'aspetto psicologico. Lasciamo perdere la definizione che fa della nostalgia (un ricordo del passato struggente perch? non collegato ad una aspettativa futura) ma la descrizione sembrava proprio calata sui nostalgici della Formula 1. Alla fine ho deciso, basta, guardiamo al presente e al futuro: apprezziamo la formula 1 per ci? che ? e lasciamo perdere il passato.

Ieri ho acceso il televisore pensando di avviare un nuovo ciclo con il nostro sport prediletto. Ma la scoperta ? stata triste: la F1 di adesso fa schifo e non per nostalgia. E' proprio inguardabile. Seguire automobiline telecomandate su una bella pista stile polistil ? esattamente la stessa cosa. Possiamo parlare all'infinito delle cause ma rimedi secondo me non ce ne sono. E' una disciplina che ha segnato il passo e viene tenuta in vita solo da sponsor, televisioni, paesi in via di sviluppo in cerca di visibilit? mondiale. Ma dietro la facciata non c'? ormai pi? nulla.

Sono affranto...

 

La Formula 1 sta lasciando un po' l'Europa per andare a farsi conoscere in altri Paesi......

Ormai, i grandi piloti del passato, tanto per citarne: Senna, Prost, Mansell, Piquet, Alboreto, Rosberg, VILLENEUVE.....non ne vedremo pi?.... questi erano piloti che correvano con la passione dentro, non gliene fregava di morire e spingevano per stare l'uno davanti all'altro, pensando allo sport, ALLO SPETTACOLO....

Come disse ieri Brietore: "La Formula 1 esiste per gli spettatori, se la Formula 1 non piace, allora bisogna intervenire al pi? presto"....

Oggi ci sono troppi soldi, troppa tecnologia e l'aerodinamica viene ridotta al limite; regolamenti che cambiano di anno in anno, piloti che si lamentano per qualsiasi cosa....

 

Ormai i team corrono solo per mostrare i propri sponsor e i propri marchi, senza badare che, al di l? delle telecamere, milioni di persone non riconoscono quello sport dove si confrontano i piloti e le macchine pi? veloci del mondo.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Briatore la deve finire di sparare ca**ate, ogni cosa che dice ? finalizzata ad ottenere un ritorno d'immagine, ha proprio rotto. La formula 1 esiste per i piloti e per le macchine e gli spettatori sono di contorno. Non ? giusto criticare e basta, apprezzo la buona volont? di Flavione di darci uno spettacolo migliore ma lui ? il primo a dire alla radio "Fernando accontentati del secondo posto, andiamo per il campionato". E' che ai costruttori va bene il punticino e i piloti si sono ormai assuefatti, conquistano un punto e sembra che hanno vinto dieci mondiali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Briatore la deve finire di sparare ca**ate, ogni cosa che dice ? finalizzata ad ottenere un ritorno d'immagine, ha proprio rotto. La formula 1 esiste per i piloti e per le macchine e gli spettatori sono di contorno. Non ? giusto criticare e basta, apprezzo la buona volont? di Flavione di darci uno spettacolo migliore ma lui ? il primo a dire alla radio "Fernando accontentati del secondo posto, andiamo per il campionato". E' che ai costruttori va bene il punticino e i piloti si sono ormai assuefatti, conquistano un punto e sembra che hanno vinto dieci mondiali.

 

La storia dei "piazzamenti", a mio avviso, si potrebbe risolvere valorizzando di pi? la vittoria: se un pilota vince la gara, ? giusto che venga premiato.... cambiando l'attribuizione dei punteggi, questo sistema avr? fine... Penso che, solo con questo cambiamento, vedremo gare un po' pi? spettacolari....

Se gli spettatori smettessero di guardare la Formula 1, quest'ultima andrebbe in rovina.... Il problema ? gi? stato esposto in un articolo di DAMON HILL, che io ho posto in "Notizie Varie".....

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Se gli spettatori smettessero di guardare la Formula 1, quest'ultima andrebbe in rovina.... Il problema ? gi? stato esposto in un articolo di DAMON HILL, che io ho posto in "Notizie Varie".....

 

Non saranno gare come quelle di qualche anno fa ma i die hard fan conitnuano a seguirle. Credo che la cosa pi? noiosa della Formula 1 sono proprio quelli che dicono che ? noiosa. I temi interessanti vengono forniti dalle innovazioni portate via via dalle squadre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

 

Se gli spettatori smettessero di guardare la Formula 1, quest'ultima andrebbe in rovina.... Il problema ? gi? stato esposto in un articolo di DAMON HILL, che io ho posto in "Notizie Varie".....

 

Non saranno gare come quelle di qualche anno fa ma i die hard fan conitnuano a seguirle. Credo che la cosa pi? noiosa della Formula 1 sono proprio quelli che dicono che ? noiosa. I temi interessanti vengono forniti dalle innovazioni portate via via dalle squadre.

 

Ormai credo di aver visto piu' di 400 gran premi. Belli brutti noiosi avvincenti allegri tragici lenti veloci asciutti bagnati fortunati maledetti normali e strani. Certi anni mi sono appassionato, altri no. Fino a un certo punto sapevo tutto ricordavo tutto, adesso no. Sono cambiato io, non solo i GP. Lamentarsi serve a poco, visto che tanto poi mi presento semper fidelis.

Quindi forse ha ragione Caneparo. Di motivi per passare ad altro sport o impiegare altrimenti le domeniche pomeriggio ce ne sono a bizzeffe, ce ne sono sempre stati. Se siamo ancora qui e' perche' nonostante tutto ci piace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Se gli spettatori smettessero di guardare la Formula 1, quest'ultima andrebbe in rovina.... Il problema ? gi? stato esposto in un articolo di DAMON HILL, che io ho posto in "Notizie Varie".....

 

Non saranno gare come quelle di qualche anno fa ma i die hard fan conitnuano a seguirle. Credo che la cosa pi? noiosa della Formula 1 sono proprio quelli che dicono che ? noiosa. I temi interessanti vengono forniti dalle innovazioni portate via via dalle squadre.

 

Ormai credo di aver visto piu' di 400 gran premi. Belli brutti noiosi avvincenti allegri tragici lenti veloci asciutti bagnati fortunati maledetti normali e strani. Certi anni mi sono appassionato, altri no. Fino a un certo punto sapevo tutto ricordavo tutto, adesso no. Sono cambiato io, non solo i GP. Lamentarsi serve a poco, visto che tanto poi mi presento semper fidelis.

Quindi forse ha ragione Caneparo. Di motivi per passare ad altro sport o impiegare altrimenti le domeniche pomeriggio ce ne sono a bizzeffe, ce ne sono sempre stati. Se siamo ancora qui e' perche' nonostante tutto ci piace.

quoto entrambi :up:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Se gli spettatori smettessero di guardare la Formula 1, quest'ultima andrebbe in rovina.... Il problema ? gi? stato esposto in un articolo di DAMON HILL, che io ho posto in "Notizie Varie".....

 

Non saranno gare come quelle di qualche anno fa ma i die hard fan conitnuano a seguirle. Credo che la cosa pi? noiosa della Formula 1 sono proprio quelli che dicono che ? noiosa. I temi interessanti vengono forniti dalle innovazioni portate via via dalle squadre.

 

Ormai credo di aver visto piu' di 400 gran premi. Belli brutti noiosi avvincenti allegri tragici lenti veloci asciutti bagnati fortunati maledetti normali e strani. Certi anni mi sono appassionato, altri no. Fino a un certo punto sapevo tutto ricordavo tutto, adesso no. Sono cambiato io, non solo i GP. Lamentarsi serve a poco, visto che tanto poi mi presento semper fidelis.

Quindi forse ha ragione Caneparo. Di motivi per passare ad altro sport o impiegare altrimenti le domeniche pomeriggio ce ne sono a bizzeffe, ce ne sono sempre stati. Se siamo ancora qui e' perche' nonostante tutto ci piace.

 

Alla fine ? cos? per tutti... Se alla domenica c'? un gp di Formula 1, noiosa o no, non riuscuirei a non guardarlo...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine ? cos? per tutti... Se alla domenica c'? un gp di Formula 1, noiosa o no, non riuscuirei a non guardarlo...

Questo discorso vale anche per me. :amore:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nostalgia. Bel Topic !!!

 

Credo che i nostalgici siano ormai una folta schiera e purtroppo prevedo che continueranno ad aumentare. A parte i regolamenti cervellotici, i sistemi dei punteggi poco premianti, i circuiti decisamente inadeguati per consentire sorpassi, la tecnologia esasperata, tuttavia ci? che manca ? proprio l'essenza della F1 di circa 15 anni fa. L'essenza non era altro che il carisma del pilota, la non invadenza degli sponsors e soprattutto la presenza di piloti di grado molto elevato, capaci di dare spettacolo, sepmre e comunque.

 

Non credo ci sia cura. Gli amanti di tale sport, sanno che la nostalgia ? forte ma ? difficile staccarsi. Secondo me ? morto lo spirito della vera F1. Non torner? mai pi?. Esistono solo degli sprazzi ma niente pi?. Paradossalmente entusiamano molto pi? la GP2 o la F3 e questo deve far riflettere sul perch? questo accade. Chiss? tra altri 15 anni cosa sar? la F1.

 

*** :deluso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione Luke, qua quello che manca ? proprio quel gruppo di piloti, votati alla vittoria, disposti a lottare per averla. Dopo Schumacher solo Alonso ? riuscito a dimostrare questa voglia di vincere che ha contraddistinto i campioni degli anni passati. Una cosa che ? mancata a quella generazione di piloti oggi trentenni vittime delle statistiche impossibili, dei numeri della telemetria e dei milioni degli sponsor

Share this post


Link to post
Share on other sites

? vero che i vecchi appassonati siamo dei masochisti pronti a rinunciare a una bella giornata al mare per annoiarsi davanti alla TV. Io piano piano comincio a disinteressarmi, seguo un p? le qualifiche (solo quest'anno perch? il giro secco mi annoiava troppo), i primi giri e poi vado sul pc a fare sciocchezze e lascio la TV come sottofondo.

 

Non baster? certo cambiare il sistema di punteggio per avere gare pi? divertenti. Dovranno cambiare molte cose: per il 2008 sembra che ci sar? un cambio epocale, io aspetto, poi giudecher?.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi chiedo che problema c'era ad anticipare il 2008 di un anno (anche 2) :D

 

sperando che vengano mantenuti i propositi...

 

ancora mi sfugge il motivo del numero chiuso, dopo anni di crisi in griglia... e della formula assurda dell'ultima parte delle qualifiche...

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi chiedo che problema c'era ad anticipare il 2008 di un anno (anche 2) :D

 

sperando che vengano mantenuti i propositi...

 

ancora mi sfugge il motivo del numero chiuso, dopo anni di crisi in griglia... e della formula assurda dell'ultima parte delle qualifiche...

 

Eh! Ma qualche troiata assurda ce la devono pur mettere nel regolamento!!! XD XD XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i complimenti sul topic. La discussione, per?, non vuole essere una polemica (la solita) sui regolamenti. Vuole essere una riflessione sul perch? si ? nostalgici e, soprattutto, se il rifiuto dell'attuale F1 da parte di molti di noi sia solo irrazionale o abbia le sue fondate ragioni.

Io penso che il successo della F1 sia stato il suo fondere questi tre aspetti:

1) L'aspetto sportivo. Come nel calcio ci si appassiona per un dribbling, per un tiro o per un tackle, cos? in F1 ci si appassione per un sorpasso, una curva, una sbandata controllata. Lo stile di un calciatore lo vedi da come porta la palla, quello di un pilota da come affronta le curve.

2) L'aspetto tecnico. La F1 ? tecnologia e della pi? avanzata. E' anche il luogo ottimale dove geniali ingegnere possono far valere le loro capacit?.

3) L'aspetto romantico. Ovvero la sfida dell'uomo alle leggi della fisica, il rischio e il fascino "della morte dietro ogni curva".

Quest'ultimo aspetto ? ormai morto e sepolto (qualcuno dir? fortunatamente). Gli altri due si sono irrimediabilmente impoveriti: il regolamento tecnico ? ormai il manuale di costruzione di una F1; l'elettronica e le gomme superaderenti fanno assomigliare sempre pi? le auto a quelle delle piste polistil. Il pilota, una volta protagonista, ? spettatore ormai impotente di ci? che gira intorno a lui.

Il problema non ? lo spettacolo, pi? o meno sorpassi, pi? o meno punti per il vincitore, pi? o meno aderenza areodinamica: il problema ? la fine di una filosofia che ha (da sempre) accompagnato il mondo dei 300 kmh e che niente e nessuno potr? pi? recuperare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Per questo parlo di rivoluzione oltre che ritorno al passato .

 

In passato i cambiamenti regolamentari condizionavano pesantemente l'andamento delle gare e dei campionati , proprio perch? ciascuno doveva ricominciare da zero . L'abbandono delle minigonne , dei turbo , delle sospensioni attive hanno sempre causato notevoli cambiamenti di gerarchie tra i team e grandi incognite nell' arte del pilotaggio e della preparazione tecnica ai gran premi .

 

I cambiamenti pi? recenti (riduzione cilindrate da 3500 cc a 3000 cc nel 1995 e da 3000 cc a 2400 cc nel 2006 ) sono stati piuttosto lievi e , grazie al maggior progresso tecnologico , assorbiti in poco tempo .

 

L'unica gara veramente spettacolare quest'anno ? stata soltanto il Bahrain , dove molti team non avevano provato con le macchine nuove e si sono trovati a fronteggiare pi? incognite di quelle che si trovano normalmente nei circuiti pi? conosciuti e tradizionali del calendario (specie quelli europei ) . In quella situazione i sorpassi si sono visti eccome............... oggi sono una noia mortale .

 

 

La conclusione ? che le squadre di f1 e i loro ingegneri hanno tempi di adattamento minori rispetto al passato (grazie all' esperienza ma sopratutto alle grandi disponibilit? di denaro ) e peggio ancora i cambiamenti che essi hanno dovuto sopportare sono state delle inezie in confronto a quelli passati ! Logico che poi hanno vita facile a plafonarsi di nuovo .

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono d'accordo con marcello 1997, anche se a volte ho degli sprazzi di ottimismo che mi portano a sperare in un cambiamento futuro poi, ragionando con pi? calma, capisco che i regolamenti possono s? aiutare ma fino ad un certo punto. il vero elemento determinante pi? di ogni altro ? la testa, la testa dei piloti, dei costruttori, dei progettisti e di tutti quelli che lavorano nel paddock. ma ormai queste teste non possono pi? pensare in funzione della passione vera, perch? sono troppo influenzate da altre cose (interessi vari) e perci? ? una cultura che ? cambiata, la cultura del vero sport che oggi non c'? pi?. ? accaduto a tutti gli sport in cui sono entrati interessi eccessivi ed ? capitato pure alla f1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono di recente giunto alla conclusione che la F1 non ? ad un punto morto e pu? essere ancora recuperata.

La mia idea base ? sempre stata che la F1 non riesce pi? ad essere sport e tecnologia contemporaneamente: se si d? strada alla tecnologia si uccide lo sport (come succede ora); se si premia lo sport si uccide il progresso tecnologico (con il rischio addirittura di ridurre la F1 ad un circo fine a s? stesso).

Per salvare il nostro sport preferito bisogna superare tre pregiudizi.

1) La F1 studia soluzioni che poi vengono impiegate sulle strade: nulla di pi? falso. In genere in F1 approdano delle soluzioni gi? esistenti ma ancora troppo costose per l'uso su strada. Basta pensare al turbo o ai cambi automatici, tutte cose che gi? esistevano da tempo. Una volta approdati in F1 si sviluppano in un modo che, per?, ? utile solo ed esclusivamente alla competizione;

2) L'elettronica non oscura la capacit? del pilota: falso. I comandi del pilota non arrivano direttamente alla meccanica del mezzo ma sono "catturati" da un computer, corretti, ottimizzati e trasformati in azioni meccaniche. La guida non ? pi? diretta conseguenza di ci? che fa il pilota ma ? conseguenza di un programma del computer;

3) L'elettronica ? usata sulle utilitarie, ? da talebani impedirla sulle vetture di F1: ? vero in parte. L'elettronica sulle vetture di serie ha lo scopo di migliorare la sicurezza. In F1 di impedire che il pilota faccia errori.

 

Allora la soluzione ? a portata di mano: si elimina l'elettronica tutta! La vettura di F1 deve essere pura meccanica (compreso il motore). Lo sviluppo tecnologico pu? riprendere solo in campo meccanico.

Se a questo si accompagna una standardizzazione delle gomme e una maggiore libert? in campo aerodinamico, in breve tempo avremo di nuovo la "nostra" F1.

Sapete chi non ne vuole sapere? Le grandi case, che hanno messo su questa pagliacciata di sport (?) fatta di impiegati del volante e non di piloti. Se a loro non sta bene che se ne vadano: in breve tempo il vuoto sarebbe colmato di nuovo da scuderie nate solo per correre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×