Jump to content
Sign in to follow this  
chatruc

Il Duello Senna-Prost

Recommended Posts

Mansell era una mina vagante :D

Per? c'? da dire che ebbe anche sfortuna in quella stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mansell era una mina vagante :D

Per? c'? da dire che ebbe anche sfortuna in quella stagione.

 

 

Su questo non ci piove, generalmente era pi? veloce di Prost per? in gara fu schiacciato psicologicamente dal francese, anche se sicuramente i ritiri di Francia e Inghilterra hanno pesato molto sul suo campionato.

Del resto Prost era molto bravo anche fuori dall'abitacolo, forse anche troppo visto che mise Mansell all'angolo e quando hai a che fare con un Leone non ? mai una mossa saggia.

Infatti alla fine si becc? una bella zampata sul muso.:asd:

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

In quella stagione si prese 3 pole, contro le 0 di Prost. Il colpo di grazia per lui fu il gp di Silverstone, quando se non sbaglio, dopo l'ennesimo ritiro, annunci? di voler lasciare la F1. Fiorio a quel punto non seppe gestire bene la situazione e invece di coccolarsi il Leone (che da questo punto di vista era un micetto :asd: ) lo mise da parte...e il micetto si incazz? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fiorio fu inadeguato al valore dei piloti che aveva, mondiale buttato, c'era tutto macchina buonissima, coppia di piloti pi? forte del mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la nota ufficiale della fia annotava 3 punti.guida pericolosa.aiuto dei commissari.taglio di chicane.

 

e' chiaro che le prima e' molto pretestuosa.la seconda non e' vietata dal regolamento.l'ultima e' stata applicata per la prima volta dal 1950.

 

Ho giurato a me stesso di non riprendere pi? a discutere delle "due Suzuka" e non lo far?, sulle ragioni della legittimit? della squalifica di Senna ne ho parlato fino alla nausea negli anni scorsi, voglo solo ricordare una cosa sul punto evidenziato, che certamente i pi? giovani non sanno.

 

Sul fatto che non ci fossero stati prima del 1989 sanzioni per taglio di chicane non lo so (mi pare strano, ma pu? essere), per? vorrei ricordare che nel '93 ad Hockenheim a Prost fu dato uno stop-and-go per un taglio di chicane fatto per evidenti ed incontestabili motivi di forza maggiore (doveva evitare un pilota, credo Brundle, che gli era andato in testa coda davanti, l'alternativa era investirlo).

Una decisione totalmente assurda, anzi demenziale (da far bandire a vita i commissari di gara), per la quale nessuno polemizz? e soprattutto non la fece lunga neppure il francese nel dopo gara, anche se avrebbe avuto tutti i motivi per farlo, n? i suoi fans.

Come peraltro ben blande furono le polemiche da parte del francese dopo la prima curva di Suzuka '90.

Se facciamo un confronto ...

E mi fermo qui.

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

In quella stagione si prese 3 pole, contro le 0 di Prost. Il colpo di grazia per lui fu il gp di Silverstone, quando se non sbaglio, dopo l'ennesimo ritiro, annunci? di voler lasciare la F1. Fiorio a quel punto non seppe gestire bene la situazione e invece di coccolarsi il Leone (che da questo punto di vista era un micetto :asd: ) lo mise da parte...e il micetto si incazz? :asd:

 

Il discorso ? pi? complesso: a quei tempi qualifica e gara erano 2 fasi ben distinte tra loro. Quasi sempre Prost impostava il we in modo da favorire la Domenica a scapito del Sabato (e Venerd?, perch? le prove ufficiali erano entrambi i giorni).

 

E' vero, comunque, che la differenza tra i due piloti Ferrari non era paragonabile a quella tra Senna e Berger.

 

Mi ricordo anche che gi? dopo il Messico si parlava di puntare tutto su Prost ma Mansell. Quest'ultimo lament? il fatto che in quel momento il distacco dal compagno di squadra non era eccessivo e parte della stampa Italiana lo appoggi? dichiarando che concentrare gli sforzi su un solo piloti quando non si era neanche a met? stagione poteva essere rischioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno dei due andava squalificato, le cose dovevano andare come dovevano andare e cio? Senna che vinceva e teneva aperto il campionato.

Invece, con rammarico, hanno voluto assegnare a tutti i costi il mondiale a Prost con quell'assurda squalifica.

Mi sto rivedendo alcune gare del 1990 e diamine se Prost andava, con gare all'attacco come Messico e Silverstone, oltre che Francia. Quando voleva Prost sapeva imporsi. Il problema ? che spesso, sempre riferendomi a quella stagione, stava a guardare un po' troppo, aspettando troppo prima di iniziare a spingere...forse anche troppo professore. C'? da dire che in quel 1990 Senna poteva contare spesso su Berger, che gli copriva le spalle. Mentre Prost si doveva arrangiare, Mansell era troppo discontinuo.

 

con le regole di oggi ci potevano essere gli estremi per una penalita' a prost,ma nel 1989 non esistevano squalifiche per comportamenti scorreti,come non esistevano nel 1990.si basava tutto su una sorta di codice non scritto tra i piloti,la fia puniva solo le irregolarita' tecniche.il regolamento non affrontava la questione della scorrettezza sportiva,riguardo a sorpassi e manovre dei piloti.

 

riguardo alla via di fuga,erano stati messi appositamente degli ostacoli per rellentare marcia di chi la prendeva,quindi non esisteva vantaggio.

 

 

concordo sul fatto che la gara doveva finire con senna vincitore,prost non avrebbe avuto nulla da recriminare,visto che era stato lui a innescare il contatto

 

poi magari senna in australia non vinceva e non sarebbe successo nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fiorio fu inadeguato al valore dei piloti che aveva, mondiale buttato, c'era tutto macchina buonissima, coppia di piloti pi? forte del mondo.

 

fiorio voleva licenziare mansell a monza perche' aveva capito che poteva dargli dei problemi,ma la dirigenza si oppose fortemente.

 

ce' da dire anche che se mansell decideva di fare la scheggia impazzita non c'era manager in grado di controllarlo.

 

fiorio fu molto criticato,ma parti con un handicap prestazionale ad inizio stagione,poi recupero' fino all'estoril la sua gestione fu perfetta.

 

poi nessuno poteva aspettarsi la speronata di nigel effettivamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti, probabilmente Prost avrebbe vinto comunque e sarebbe stata una vittoria meno velenosa. Invece cos? il mondiale del 1989 sar? per sempre macchiato. Oltretutto quel giorno Prost andava fortissimo, non aveva bisogno di quel giochetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho giurato a me stesso di non riprendere pi? a discutere delle "due Suzuka" e non lo far?, sulle ragioni della legittimit? della squalifica di Senna ne ho parlato fino alla nausea negli anni scorsi, voglo solo ricordare una cosa sul punto evidenziato, che certamente i pi? giovani non sanno.

 

Sul fatto che non ci fossero stati prima del 1989 sanzioni per taglio di chicane non lo so (mi pare strano, ma pu? essere), per? vorrei ricordare che nel '93 ad Hockenheim a Prost fu dato uno stop-and-go per un taglio di chicane fatto per evidenti ed incontestabili motivi di forza maggiore (doveva evitare un pilota, credo Brundle, che gli era andato in testa coda davanti, l'alternativa era investirlo).

Una decisione totalmente assurda, anzi demenziale (da far bandire a vita i commissari di gara), per la quale nessuno polemizz? e soprattutto non la fece lunga neppure il francese nel dopo gara, anche se avrebbe avuto tutti i motivi per farlo, n? i suoi fans.

Come peraltro ben blande furono le polemiche da parte del francese dopo la prima curva di Suzuka '90.

Se facciamo un confronto ...

E mi fermo qui.

 

 

E' un discorso che sta in piedi sino a uno certo punto.

La penalizzazione di Prost infatti ? successiva a quella per cui Senna perse il mondiale ed era di fatto irrillevante per il francese.

L'impressione ? che dopo lo scandalo dell'89 la FIA abbia applicato un maldestro tentativo di compensazione e quindi per non farsi mancare niente alla st***ta iniziale ne aggiunse un'altra successiva.

Ma in ogni caso le due penalizzazioni oltre a essere diverse (stop & go contro squalifica) ebbero anche conseguenze completamente diverse.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

con le regole di oggi ci potevano essere gli estremi per una penalita' a prost,ma nel 1989 non esistevano squalifiche per comportamenti scorreti,come non esistevano nel 1990.si basava tutto su una sorta di codice non scritto tra i piloti,la fia puniva solo le irregolarita' tecniche.il regolamento non affrontava la questione della scorrettezza sportiva,riguardo a sorpassi e manovre dei piloti.

 

Non capisco su che basi ci sarebbero potuti essere gli estremi per una penalit? a Prost, anche con le regole di oggi. Ci sono stati cambi di traiettoria? Chiudere la curva un p? prima ? una infrazione? Prost era davanti, e scelse di stare al centro della pista sapendo che Ayrton avrebbe dovuto rischiare il tutto per tutto per passarlo, tanto che Senna, per tirare la sua staccata al limite, dovette usare persino la corsia di rientro per il box. E, nonostante la frenata al limite di Senna, al momento dell'impatto Prost era ancora davanti a Senna.

Edited by IoStoConLaOsella

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un discorso che sta in piedi sino a uno certo punto.

La penalizzazione di Prost infatti ? successiva a quella per cui Senna perse il mondiale ed era di fatto irrillevante per il francese.

L'impressione ? che dopo lo scandalo dell'89 la FIA abbia applicato un maldestro tentativo di compensazione e quindi per non farsi mancare niente alla st***ta iniziale ne aggiunse un'altra successiva.

Ma in ogni caso le due penalizzazioni oltre a essere diverse (stop & go contro squalifica) ebbero anche conseguenze completamente diverse.

 

Non intendevo parificare i due casi, ma far notare che si pu? reagire in modo molto diverso.

Infatti ho citato anche la (quasi non) reazione di Prost a Suzuka 90 e qui le conseguenze per lui erano state invece gravi.

Poi si pu? tirare in ballo la "giusta vendetta", eventuali sensi di colpa di Prost per l'anno precedente, ecc. ecc., tutte cose che comunque personalmente non condivido affatto (sono pi? per "a causa di ragioni mediatiche era in quel momento inutile protestare").

Fatto sta che si continua a recriminare solo su UNO degli episodi controversi e solo da parte di UNA parte (perch? le lamentele dei prostiani portate avanti da vent'anni saranno un millesimo di quelle dei sostenitori del rivale).

Tutto qui.

 

Mi ri-estraggo da questi discorsi, finch? sono in tempo ... ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le diverse reazioni secondo me vanno iscritte al diverso carattere dei due: pi? freddo e calcolatore ma anche pi? aperto quello di Prost, pi? emotivo ma anche pi? chiuso e ossessivo quello di Senna.

Comunque per me la questione tra i due si ? concluso con la loro riappacificazione a fine 93, alla fine ci hanno regalato una lotta entusiasmante entrambi, colpi bassi compresi.

Poi sar? perch? non ero tifoso di nessuno dei due ma non riesco sinceramente a capire chi continua a polemizzare a 20 anni di distanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diamine se mi mancano battaglie di quel tipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il duello Senna-Prost fu molto equilibrato nel 1988, nel 1989 invece Alain sembr? improvvisamente invecchiato di dieci anni, non pi? in grado di contrastare Ayrton in alcun modo. Solo in un paio di occasioni Prost seppe tenere testa a Senna (Hockenheim e Suzuka), in molte altre circostanze gioc? di rimessa, addirittura a Citt? del Messico perse sul suo terreno preferito, quello delle strategie, sbagliando completamente la scelta delle gomme. Anche se alla fine vinse il titolo, Prost era ormai logorato dalla convivenza con Senna, non a caso in Ferrari rinacque, nonostante la coabitazione con Mansell che non era certo uno a caso. Nigel dal canto suo ebbe la sventura di capitare tra le grinfie di Prost dopo Senna. Alain, dopo l'esperienza con Ayrton, non ebbe grossi problemi a risolvere a suo favore la partita col compagno di team britannico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco su che basi ci sarebbero potuti essere gli estremi per una penalit? a Prost, anche con le regole di oggi. Ci sono stati cambi di traiettoria? Chiudere la curva un p? prima ? una infrazione? Prost era davanti, e scelse di stare al centro della pista sapendo che Ayrton avrebbe dovuto rischiare il tutto per tutto per passarlo, tanto che Senna, per tirare la sua staccata al limite, dovette usare persino la corsia di rientro per il box. E, nonostante la frenata al limite di Senna, al momento dell'impatto Prost era ancora davanti a Senna.

 

perche' prost ha sterzato con netto anticipo,cercando l'impatto con la vettura di senna.se non c'era senna finiva sull'erba.

 

prost non ha scelto di stare al centro della pista,se' ritrovato senna al fianco all'improvviso,non si aspettava che lo attaccasse in quel punto,e ha sterzato sulle ruote di ruote di senna.

 

poi se ne' parlato migliaia di volte,lo stesso prost lo ha praticamente ammesso,la manovra e' come quella di schumacher a jerez,anche se il professore fu piu' sottile del maldestro tentativo del suo successore

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un discorso che sta in piedi sino a uno certo punto.

La penalizzazione di Prost infatti ? successiva a quella per cui Senna perse il mondiale ed era di fatto irrillevante per il francese.

L'impressione ? che dopo lo scandalo dell'89 la FIA abbia applicato un maldestro tentativo di compensazione e quindi per non farsi mancare niente alla st***ta iniziale ne aggiunse un'altra successiva.

Ma in ogni caso le due penalizzazioni oltre a essere diverse (stop & go contro squalifica) ebbero anche conseguenze completamente diverse.

 

ad hockenehim mansell l'anno prima aveva superato senna grazie ad un taglio di chicane e non fu sanzionato.nel 93' l'impressione e' che la fia volesse bastonare prost e rendergli la vita diffficile,il vento era un po' cambiate,ma quell'anno neanche le cannonate potevano fermarlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

la manovra di prost era talmente pulita e la penalit? a senna talmente logica che l'anno dopo senna manca poco fa una strage e nonostante questo nessuno gli dice nulla !

ma poi non mi torna, uno ammette che prost voleva colpire l'avversario, e questo non basta per penalizzare prost?? cosa serve per penalizzare allora, che il contatto avvenga da 200 km/h in su? solo se qualcuno si fa male ? bohhh

c? da notare che per la stagione 89 c? chi sostiene che prost non andava come senna perch? boicottato in mclaren. cosa mi sapete dire ?

Edited by MagicSenna

Share this post


Link to post
Share on other sites

c? da notare che per la stagione 89 c? chi sostiene che prost non andava come senna perch? boicottato in mclaren. cosa mi sapete dire ?

Che si potrebbe ricollegare Aloisio da un momento all'altro :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

che ? una storia che ho sentito nuovamente, 18 anni dopo, sempre in mclaren :asd: :asd:

evidentemente a ron dennis piace sabotare i suoi piloti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×