Jump to content
Sign in to follow this  
312t4

Il Talento Di Prost

Recommended Posts

Guest alexf1 fan
Non capisco perch? alcuni postano statistiche accessibili a chiunque e presenti in qualsiasi almanacco, non rispettando il quesito del topic proposto. Mah !

 

 

1) Anzitutto non mi risulta che sia vietato esporre delle statistiche su Prost , e non mi risulta che 312t4 abbia chiesto di non farne uso .

 

 

2) Al quesito del topic :

 

Non credete che Prost in generale venga snobbato , soprattutto dai giovani

 

ho risposto con una racconto bello lungo .

 

 

 

 

Non credete che Prost in generale venga snobbato, soprattutto dai giovani?

 

Verissimo e i motivi sono molteplici , che si sono accumulati col passare degli anni :

 

1) Anzitutto cominci? la sua carriera con la Renault che all' epoca era considerata piuttosto male nel circus per certe manovre politiche causate dal fatto che era un intera azienda statale ad occuparsi della squadra , cosa che snaturava rispetto a costruttori inglesi e alla Ferrari che avevano una metodo organizzativo pi? da privati assemblatori . Anche se poi divenne chiaro il vantaggio di avere cos? tante risorse in f1 soprattutto per supplire ai costi sempre maggiori della tecnologia che veniva impiegata . E tutti si adeguarono .

 

2) Aveva un modo di intendere la professione ,un senso di riservatezza e uno stile di guida (prototipo del pilota moderno ,vedi Lauda ) che dava fastidio agli affezionati dei piloti vecchio stile , in gran parte anche italiani abituati a tifare piloti come Villeneuve .

 

3) Il fatto che sia stato licenziato dalla Ferrari in tronco perch? defin? la 643 un "camion " ne ha compromesso irrimediabilmente la stima e l'immagine che avevano di lui molti tifosi italiani .

 

4)Poi in generale ai giovani non piacciono i piloti calcolatori .

 

 

se ne potrebbero elencare anche altri di motivi per i quali Prost non piaceva alla gente , alcuni giusti altri no .

 

 

Cos'? che non avrei rispettato ? :pensieroso: :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

alex , hai la coda di paglia ? :D apparte che usi fin troppo le statistiche " da almanacco " che cmq nn dicono sempre tutto...... cmq riconosco che c'? anche del tuo in quello che dici :D:up:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

alex , hai la coda di paglia ? :Dapparte che usi fin troppo le statistiche " da almanacco " che cmq nn dicono sempre tutto...... cmq riconosco che c'? anche del tuo in quello che dici :D:up:

 

 

Sono io il primo a dirlo che le statistiche non dicono tutto , quandomai ho detto il contrario ?

 

Poi cosa vorresti dire con " coda di paglia " e "c'? anche del tuo in quello che dici " ?

 

Attendo . :o_O:

Share this post


Link to post
Share on other sites

alex , hai la coda di paglia ? :Dapparte che usi fin troppo le statistiche " da almanacco " che cmq nn dicono sempre tutto...... cmq riconosco che c'? anche del tuo in quello che dici :D:up:

 

 

Sono io il primo a dirlo che le statistiche non dicono tutto , 1quandomai ho detto il contrario ? mai detto che tu abbia mai detto il contrario :D

 

Poi cosa vorresti dire con "2 coda di paglia " e "3c'? anche del tuo in quello che dici " ?

 

 

 

 

1 mai detto che tu abbia detto il contrario .. :lol:

2 luke nn ti ha nominato espressamente...

3 un appassionato che sciorina solo statistiche lette da qualche parte, ? un p?,( molto!!!!) "insipido".... ovviamente nn ? il tuo caso... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

alex , hai la coda di paglia ? :Dapparte che usi fin troppo le statistiche " da almanacco " che cmq nn dicono sempre tutto...... cmq riconosco che c'? anche del tuo in quello che dici :D:up:

 

 

Sono io il primo a dirlo che le statistiche non dicono tutto , 1quandomai ho detto il contrario ? mai detto che tu abbia mai detto il contrario :D

 

Poi cosa vorresti dire con "2 coda di paglia " e "3c'? anche del tuo in quello che dici " ?

 

 

 

 

1 mai detto che tu abbia detto il contrario .. :lol:

2 luke nn ti ha nominato espressamente...

3 un appassionato che sciorina solo statistiche lette da qualche parte, ? un p?,( molto!!!!) "insipido".... ovviamente nn ? il tuo caso... :)

 

 

Il messaggio che Luke ha citato ? il mio , solo senza quotarlo . Guarda bene

 

 

Verissimo , tutti notavano in lui una velocit? pura incredibile ma non era esente da errori o prestazioni sottotono . Magari tralasciando il 1982 dove ai suoi errori (Monaco , Digione ) si sono sommati la cronica inaffidabilit? della Renault e i dissidi con Arnoux che non lo fece passare al Paul Ricard , direi che il mondiale 1983 lo ha perso contro un Nelson che all' epoca era gi? maturo e completo .

 

 

Questo si spiega col fatto che Alain ha quasi sempre avuto delle macchine competitive , al punto che ? riuscito a battere il record di vittorie di Stewart gi? nel 1987 .

 

 

Beh 5 anni di differenza non sono tantissimi , fossero gli 8 tra Senna e Piquet o addirittura gli 11 tra Schumacher e Alonso allora sarebbe giusto il dubbio che l'et? possa fare differenza .

 

 

Verissimo e i motivi sono molteplici , che si sono accumulati col passare degli anni :

 

1) Anzitutto cominci? la sua carriera con la Renault che all' epoca era considerata piuttosto male nel circus per certe manovre politiche causate dal fatto che era un intera azienda statale ad occuparsi della squadra , cosa che snaturava rispetto a costruttori inglesi e alla Ferrari che avevano una metodo organizzativo pi? da privati assemblatori . Anche se poi divenne chiaro il vantaggio di avere cos? tante risorse in f1 soprattutto per supplire ai costi sempre maggiori della tecnologia che veniva impiegata . E tutti si adeguarono .

 

2) Aveva un modo di intendere la professione ,un senso di riservatezza e uno stile di guida (prototipo del pilota moderno ,vedi Lauda ) che dava fastidio agli affezionati dei piloti vecchio stile , in gran parte anche italiani abituati a tifare piloti come Villeneuve .

 

3) Il fatto che sia stato licenziato dalla Ferrari in tronco perch? defin? la 643 un "camion " ne ha compromesso irrimediabilmente la stima e l'immagine che avevano di lui molti tifosi italiani .

 

4)Poi in generale ai giovani non piacciono i piloti calcolatori .

 

 

se ne potrebbero elencare anche altri di motivi per i quali Prost non piaceva alla gente , alcuni giusti altri no .

 

 

Veramente anche Prost ha fatto delle gare ultra spettacolari nella sua carriera , Messico 1990 ( da 15? a 1? ) o meglio ancora Kyalami 82 ( rimonta da met? gruppo doppiato per una foratura mentre era in testa , sdoppiandosi con Arnoux e sorpassandolo dopo . ) E per contro anche Senna ha fatto delle gare partendo in testa e mantenendola fino alla fine . Stesso discorso per gli altri 2 , anche Villeneuve ha vinto dominando dal primo all' ultimo giro ( Long Beach 79 ) e pure Lauda ha fatto corse spettacolari ( Kyalami 83 , rimonta come una furia facendo moltissimi sorpassi arrivando a insidiare i 2 della Brabham prima della rottura del Porsche turbo ) .

 

 

Beh veramente Lauda non mi sembra che non azzardasse mai , anzi . Quando non era in testa e bisognava lottare ruota a ruota non si tirava certo indietro , in particolare nel 74 e nel 77 si ? reso protagonista di molti duelli con Peterson , Hunt , Scheckter e Andretti . O magari anche nell' 84 quando non si sforzava quasi mai in qualifica per ottenere una buona posizione in griglia ma in gara diventava un martello mostruoso . Semmai nel 75 e nella prima parte del 76 fu veramente conservativo .

 

 

Non capisco perch? alcuni postano statistiche accessibili a chiunque e presenti in qualsiasi almanacco, non rispettando il quesito del topic proposto. Mah !

 

 

*** :sarcastico:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

E' vero che le gare quando c'era Prost potevano essere piuttosto noiose. Specie dopo essere andato a scuola da Lauda nel 1984. Quando andava in testa, a differenza di molti dei suoi colleghi, si sapeva come andava a finire: avrebbe mantenuto un ritmo troppo altro per gli avversari fino ad ottenere il vantaggio necessario, e poi avrebbe amministrato la gara. Errori, pochissimi, nessuno poteva aspettarsi un colpo di scena.

Non faceva i "numeri" Alain Prost, perche' non serviva. Quando serve guidare di traverso, Alain , a 50 anni vince il campionato su ghiaccio dimostrando che il suo talento era semplicemente troppo per la maggior parte dei colleghi e le vittorie sembravano facili solo perche' cosi' le faceva sembrare lui.

Meno male che a un certo punto arrivo' Senna a movimentare un po' le cose altrimenti ci saremmo trovati con un'altro decennio di dominio simile a quello di Schumacher.

Alain siede di diritto nel gotha della F1 di tutti i tempi assieme a Senna, Clark, Stewart, Fangio, Lauda, Schumacher e nessun altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero che le gare quando c'era Prost potevano essere piuttosto noiose. Specie dopo essere andato a scuola da Lauda nel 1984. Quando andava in testa, a differenza di molti dei suoi colleghi, si sapeva come andava a finire: avrebbe mantenuto un ritmo troppo altro per gli avversari fino ad ottenere il vantaggio necessario, e poi avrebbe amministrato la gara. Errori, pochissimi, nessuno poteva aspettarsi un colpo di scena.

Non faceva i "numeri" Alain Prost, perche' non serviva. Quando serve guidare di traverso, Alain , a 50 anni vince il campionato su ghiaccio dimostrando che il suo talento era semplicemente troppo per la maggior parte dei colleghi e le vittorie sembravano facili solo perche' cosi' le faceva sembrare lui.

Meno male che a un certo punto arrivo' Senna a movimentare un po' le cose altrimenti ci saremmo trovati con un'altro decennio di dominio simile a quello di Schumacher.

Alain siede di diritto nel gotha della F1 di tutti i tempi assieme a Senna, Clark, Stewart, Fangio, Lauda, Schumacher e nessun altro.

 

io ci aggiungerei anche Piquet (tre mondiali mi sembrano abbastanza, anche se ammetto che quelli che hai citato sono forse un gradino pi? in alto: ? un'opinione personale la mia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti ti sei dimenticato pure ascari tra quelli.

Per definire Prost rubo una frase a Rick Mears: "vincere andando il pi? piano possibile"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

Se vi scopre Alex che vi eravate dimenticati di Piquet... :D

Io non ho dimenticato ne' Ascari ne' Piquet, ne' Moss, Brabham o Graham Hill. Semplicemente ritengo questi 5 un gradino appena sotto a quelli che ho nominato prima. SemiDei, diciamo.

Opinione personale, of course.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh. personalmente ritengo che i numeri cmq servano a dare un quadro della situazione, che poi va integrata con "la cronaca", il perch? di determinati risultati.

Nel 87 il progetto di Barnard risalente in quelle forme ad almeno l'84, era ormai alla frutta di tutti i suoi possibili miglioramenti. Da notare che gi? nell'86 la Mclaren era nettamente inferiore alla Williams-Honda, ma il Professore, con la sua velocit?, costanza e furbizia, raccolse il massimo possibile dalle dissavventure in casa FW (team purtroppo abituato alle figuraccie), ossia addirittura il mondiale!!! Nell'episodio conclusivo di Adelaide fu infatti il box ad insistere perch? non cambiassero le gomme.. finche Mansell fin? fuori e Piquet per cambiarle ragal? corsa e titolo a Prost! Forse il finale di mondiale pi? roccambolesco dell'era moderna. (lasciamo perdere le sportellate..)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che in quell'occasione la Williams abbia dimostrato sensibilit? umana al contrario della McLaren al Nurburgring l'anno scorso con Raikkonen. Poi c'? da dire che tutti avevano problemi di gomme e sia Prost che Mansell avevano forato.

Io credo che ci siano piloti che corrono per vincere le gare, come Mansell per citare un coevo, e quelli che corrono per vincere il mondiale che fanno le formichine tipo Prost

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi

Io credo che in quell'occasione la Williams abbia dimostrato sensibilit? umana al contrario della McLaren al Nurburgring l'anno scorso con Raikkonen. Poi c'? da dire che tutti avevano problemi di gomme e sia Prost che Mansell avevano forato.

Io credo che ci siano piloti che corrono per vincere le gare, come Mansell per citare un coevo, e quelli che corrono per vincere il mondiale che fanno le formichine tipo Prost

Non vorrei apparire polemico ma devo dissentire da ambedue le affermazioni: non credo che la williams fece rientrare Piquet a cambiare le gomme per umanita', Frank ha sempre avuto tante doti, mo non e' mai stato particolarmente "umano". Lasciamo stare Patrick Head.

Poi non e' che Mansell corresse per vincere le corse perche' il mondiale non gli interessava. Il pronblema e' che a correre per il mondiale non era capace. La formichina Prost ha vinto molte piu' corse di lui e quando correvano insieme e' andato piu' forte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

Beh. personalmente ritengo che i numeri cmq servano a dare un quadro della situazione, che poi va integrata con "la cronaca", il perch? di determinati risultati.

Nel 87 il progetto di Barnard risalente in quelle forme ad almeno l'84, era ormai alla frutta di tutti i suoi possibili miglioramenti. Da notare che gi? nell'86 la Mclaren era nettamente inferiore alla Williams-Honda, ma il Professore, con la sua velocit?, costanza e furbizia, raccolse il massimo possibile dalle dissavventure in casa FW (team purtroppo abituato alle figuraccie), ossia addirittura il mondiale!!! Nell'episodio conclusivo di Adelaide fu infatti il box ad insistere perch? non cambiassero le gomme.. finche Mansell fin? fuori e Piquet per cambiarle ragal? corsa e titolo a Prost! Forse il finale di mondiale pi? roccambolesco dell'era moderna. (lasciamo perdere le sportellate..)

 

Per la verit? Prost le aveva cambiate ad inizio gara , perch? si erano bucate . In quella gara ci fu un casino tale nella scelta di pneumatici .........

 

La Goodyear era rimasta talmente spaventata dalla vittoria in Messico della Benetton gommata Pirelli che port? delle gomme di nuovo tipo , probabilmente non collaudate a sufficienza o cmq poco adatte a un tracciato cittadino molto abrasivo .

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La prima riga dell'intervento di caneparo non l'ho capita, mentre l'intervento di alex non ? in conflitto con quanto detto da me. Prost le cambia e in williams no. O mi sbaglio?

cmq non volevo arenare la discussione su questa singola gara..

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

La prima riga dell'intervento di caneparo non l'ho capita, mentre l'intervento di alex non ? in conflitto con quanto detto da me. Prost le cambia e in williams no. O mi sbaglio?

cmq non volevo arenare la discussione su questa singola gara..

ciao

 

Ah scusa , avevo capito il contrario . Sorry :imbarazzato:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

riguardo alla seconda parte non hai capito la mia affermazione allora scendo nel dettaglio e cerco di essere pi? chiaro.

Tutti i piloti partono per vincere solo che ci sono quelli che vedono come risultato possibile solo la vittoria, e parlo di Mansell, che non si accontentano di andare a punti o a podio, piuttosto si schiantano. Altri si accontentano con la testa al mondiale. Sono due modi differenti di correre, uno che pensa solo alla vittoria, al momento, un altro che guida con la testa al campionato, riesce a superare la smania del momento. Ovviamente entrambi corrono per la vittoria, entrambi vogliono arrivare primi. Adesso puoi dissentire ancora ma sono opinioni caro Achille Varzi.

Sul fatto della Williams devo rafforzare la mia opinione, che ? poi la realt? dei fatti. Cito il database del sito grandprix.com che offre un riassunto delle gare, altrimenti per la riprova con immagini ti consiglio di procurarti il rassunto della stagione 1986 FIA.

 

Prost's hopes seemed to evaporate a few laps later when he had a puncture and had to pit. He was back in fourth again.

Piquet charged back from his spin, passing Mansell for second place on lap 44 but Prost closed on his two Williams driver and with 25 laps to go all three were running together.

On lap 63 the battle became one for the lead, when Rosberg suffered a right rear tire failure. Mansell was on course for the title when two laps later his left rear tire exploded at 180mph. Nigel managed to avoid hitting anything by his championship hopes were over. Williams had no choice but to call Piquet to the pits and so Prost went into the lead. Piquet closed the gap from 15secs to four but Prost won the race and the World Championship after a breathtakingly exciting race

 

E' rinomato che la Goodyear aveva portato delle gomme troppo morbide e come vedi tutti i piloti che erano in testa soffrirono forature, quindi era logico pensare ad una foratura anche sulla vettura numero 6. E per questo motivo che richiamarono Piquet e non c'? niente di sospetto. E poi Frank Williams era ancora in convalescenza, le tue elucubrazioni psicologiche si basano sul sentito dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma ti rivolgi ad achille o a me (ettore? :D he eh).

In ogni caso quando varzi asserisce che FW non richiama i piloti per bont? d'animo, credo intenda dire che li richiama per vincere, per battere gli avversari e non ritirarsi, non perk? ? generoso.. credo che il senso fosse quello...

Ma in realt? mi sembra che siamo tutti d'accordo su quella gara! Il succo del discorso ? che in W buttarono nel cesso un modiale piloti gi? vinto e a raccoglierlo, pulirlo e farlo suo ci pens? il signor Alain Prost.

Ha ragione chi ha detto "meno male che ? arrivato Senna", (per equilibrare il suo dominio) e a questo io non ci avevo mai pensato!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×