Jump to content
Sign in to follow this  
team Lotus

Lotus:un Mito Per Pochi

Recommended Posts

Lotus:Un mito per pochi

 

Ha ragione Bernie Ecclestone quando dice ?la Ferrari ? la Formula 1?, ma certamente la storia della Formula 1 non sarebbe stato cosi affascinante se non ci fosse stata la Lotus. Cinque piloti, Jim Clark, Graham Hill, Jochen Rindt, Emerson Fittipaldi e Mario Andretti sono diventati campioni del mondo guidando la Lotus, marca che si ? aggiudicata 7 mondiali costruttori disputando ? tra il 1958 e il 1994-491 Gran premi, vincendone 79 ed ottenendo 107 pole position e realizzando anche, in 71 Gran premi, il giro pi? veloce in gara. A dispetto di questo incredibile ed invidiabile palmares, la Lotus, travolta da una pesante crisi finanziaria a seguito della morte del suo titolare, il geniale progettista Anthony Colin Bruce Chapman, ? stata lasciata scomparire.

 

Il primo successo della casa di Tottenham Lane lo ottiene il 29 maggio 1960 Stirling Moss a Montecarlo, l?ultimo Ayrton Senna da Silva il 21 giugno 1987 a Detroit. Curioso notare come nella prima e nell?ultima stagione le Lotus abbiano vinto gli stessi Gran premi, Montecarlo e Stati Uniti, siano stati gli stessi piloti, Moss e Senna, a cogliere le vittorie. Cos? come la storia della Ferrari ? legata al suo fondatore, Enzo Ferrari, cos? quella Lotus ? legata a Colin Chapman. C?? una profonda differenza per? tra i due: Ferrari era agitatore d?uomini, Chapman, agitatore di idee, un progettista instancabile. Diceva: ? Un?automobile da corsa nasce un minuto dopo che ? stato varato il regolamento.?

 

Nessun altro progettista riusciva a trovare, in cos? poco tempo, l?idea che faceva dell?auto,l ?auto vincente. Per il pubblico, Ferrari ? un Mito, la sua fabbrica sopravvive all?uomo; Champan ? un Mito che pochi addetti hanno celebrato. Se andiamo a ripercorrere attentamente la storia della Lotus che ? poi la storia di Colin Chapman, ci accorgiamo che nessuno ? stato geniale come questo inglese figlio di un gestore di pub nato a Richmond nel Surrey nel ?28m proprio mentre Enzo Ferrari stava pensando di dare vita alla sua Scuderia. Non soltanto ha pensato e prodotto rivoluzionarie macchine da corsa, ma ? anche stato l?unico progettista- costruttore a d affrontare gli americani a Inidanapolis ed a cogliere, al primo assalto, il successo. Obiettivo che la Ferrari ha inseguito e mai centrato.

 

Penso proprio che senza questi due personaggi la F1 non sarebbe stata la stessa.

W la F1

 

thumbs_up.gifgetimage.gif

post-2789-1132772309.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chapman ? stato veramente un genio! Io lo reputo il personaggo pi? importante di tutta la f1, anche pi? di Enzo Ferrari. Per? non ? vero che la Lotus non viene celebrata: in Gran Bretagna si tifa solo per i piloti inglese perch? non c'? pi? la Lotus per cui tifare!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paragone Lotus Ferrari ? ingiusto dato che la Ferrari ? nata per vendere macchine mentre la Lotus si ? sempre dedicata di pi? all'aspetto delle competizioni.

Vorrei far notare che ben 25 delle vittorie Lotus le ha ottenute Jim Clark, un pilota che da solo rappresenta l'emblema della lotus. Epoi la Lotus ha avuto la livrea pi? belle di sempre, ? per quello che fumo JPS.

Dopo i lmotore posteriore la Lotus ? stata la prima squadra a portare tutte le innovazioni in F1: monoscocca, effetto suolo, 4wd, turbine, sospensioni attive. Una leggenda dice che Chapman certe cose se le sognava la notte (credo ci si riferisse al doppio telaio) e un'altra che non sia mai morto. Davvero l'Elvis dell'automobilismo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non soltanto ha pensato e prodotto rivoluzionarie macchine da corsa, ma ? anche stato l?unico progettista - costruttore a d affrontare gli americani a Inidanapolis ed a cogliere, al primo assalto, il successo. Obiettivo che la Ferrari ha inseguito e mai centrato.

stata la stessa.

224542[/snapback]

 

Sono d'accordissimo sul fatto che la Lotus era una grandissima casa/squadra e quando ? scomparsa mi ? dispiaciuto tantissimo. Qualche correzione: la Lotus vinse a Indy nel 1965 al terzo tentativo. Corse l? per la prima volta nel 1963 e colse, sempre con Clark, il primo successo negli States una settimana dopo il debutto a Indy nel miglio di Milwakee. Non fu nemmeno l'unico costruttore di F1 ad affrontare gli americani: Brabham, Lola, March e Mclaren corsero (e vinsero) tra gli anni '60, '70 e '80. Anche la Ferrari corse nel 1952 con Ascari anche se si tratt? di un'operazione fatta piuttosto in fretta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sono daccordo con alcuni di voi per una semplicissima ragione, il team non ? riuscito a rinnovarsi...se se vogliamo era troppo legato alla bravura di chapman...troppo 0aham.gif

 

A proposito la ferrari c'ha solo provato a vincere in america, ma in altri tempi non quando ci sono andati gli altri...

Share this post


Link to post
Share on other sites
A proposito la ferrari c'ha solo provato a vincere in america, ma in altri tempi non quando ci sono andati gli altri...

224833[/snapback]

E poi c'? andata una sola volta, mentre la Lotus ha preferito insistere fino ad ottenere la vittoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

confermo quello che ha detto chatruc e chapman nel 68 tent? con la Lotus 56 turbina 4wd, ma i commissari la squalificarono.

 

quanto riguarda a redcar la Lotus era Colin Chapman, morto Lui addio Lotus.

 

Comunque la Lotus produce ancora delle ottime auto, la Elise e bellissima e nel 2006 dovrebbe uscire la nuova Esprit, e hanno costruito una Lotus Exige per correre in GT. la sfida continua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vero...purtroppo la Lotus ? morta con il decesso del padre-creatore-genio che dir si voglia Colin Chapman...di lei si ricorderanno sempre alcuni annedoti,come la prima vera auto da F1 con uno sponsor(il tabaccaio inglese Gold Leaf),le partecipazioni a Indy e poi la vittoria,i meravigliosi anni di quel genio chiamato Jim Clark,tanta pericolisit? nelle monoposto(Rindt dice niente?),la morte di Peterson a Monza 1978,l'esplosione del giovane Senna...

Share this post


Link to post
Share on other sites

intanto la Lotus e ricordata per la monoscocca, con la Lotus 25 nel 1962, poi x il Motore portante con la Lotus 49 ford del 1967, passiamo ora alla Lotus 72c con la linea a cuneo, i radiatori laterali e poi e l'auto pi? longeva della F1 ed ? anche la pi? vincente ben 3 coppe costruttori, 70,72,73 e due mondiali piloti 70 72 rispettivamente Rindt, Fittipaldi, e non dimentichiamo l'effetto suolo con' prima la Lotus 78 poi la 79 campione del mondo 1978.

Quanto riguarda la morte di Clark, avvenuta nel 1968 nel G.P. di germania in F.2, quando sei a 200 km\h e ti si buca una gomma e finisci sull'erba bagnata, prova a fermarti! e poi sbatti contro un albero.....

Per Rindt ? stata una rottura alla macchinae, quello scarto a sinistra lo dimostra, e alla fine Peterson non ? morto per l'incidente, perch? la macchina ha retto all'impatto, infatti aveva solo delle fratture multiple, e stato un embolia a troncargli la vita.

post-2789-1132955274.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lotus,come altre scuderie del passato (brabham,tyrrell,alfa romeo,maserati ecc....)andrebbero ricordate,anche se ormai tutti sono concentrati sulla F1 attuale e il passato ? passato che nn importa.Invece io terrei a precisare che la formula 1,sopratutto anni 70,sono stati una tappa fondamentale x la F1 attuale,innovazioni,progressi ecc....e infatti io ritengo che quelli siano stati gli anni d'oro della F1,i campionati + belli,in cui i sorpassi si vedevano,i piloti si parlavano,insomma c'era un'atmosfera diversa e migliore di questa che stiamo vivendo.Tornando a Lotus io credo che debba venir ricordata x le innovazioni apportante al mondo della F1,x gli straordinari piloti (tra cui aggiungerei Peterson.......)che ha avuto e in parte x l'ingegner Chepman:Dico in parte,xch?,io credo che senza di lui,la formula 1 nn sarebbe cos? avanti,xch? ha portato delle innovazioni importantissime,x cui credo che debba venir ricordato e ammirato,peccato che fosse anche un gran imbecille!!!!!!Basta vedere con Ronnie(esempio + recente,xch? ce ne erano stati tanti anche prima,anni 60)Con Ronnie,gli da le macchine da museo,con gomme che ha trovato in cantina il venerd? mattina,lo butta in pista come se nulla fosse (considerando che il rischio di morte in F1 allora era gi? elevato di x se)nonostante questo Peterson da la paga al pupillo Mario Andretti e Colin invece di essere orgoglioso di avere due personalit? tanto forti,ne deve screditare uno,daccordo Ronnie nn sar? stato un gran collaudatore,ma quando la macchina era posto,lui andava molto-molto forte.Arriva il 10 sett. 1978,Ronnie fa un terribile volo,e dopo un giorno muore,cosa dice Chapman:

<capita>

forse anche stizzito della domanda che gli hanno porso.Questo x far capire quando nn gli fregasse assulutamente niente della vita di qui piloti che nn sono a lui simpatici,un conto se Ronnie fosse uno scarsone da dire tu se corri con me hai quello che meriti,ma Ronnie era una scheggia!!!!!!!! nippon5_15.gif

Quindi x me ? un uomo che nn ha + alcun valore,perch? ripeto tu sarai anche colto,ma se sei un povero semo,io nn ti considero neanche!!!!!!

 

ps:e poi vanno a dire che Ferrari era un mostro che ammazzava i suoi figli!?!?!?!?!?daccordo anche lui aveva prima e seconda guida,ma alla seconda guida,mica gli augura la buona morte!!!!!!!

 

W FERRARI!!!!!!! thumbs_up.gif

CHAPMAN vs BRIATORE kiss.gif

 

CIAO

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Con Ronnie,gli da le macchine da museo,con gomme che ha trovato in cantina il venerd? mattina,lo butta in pista come se nulla fosse (considerando che il rischio di morte in F1 allora era gi? elevato di x se)nonostante questo Peterson da la paga al pupillo Mario Andretti e Colin invece di essere orgoglioso di avere due personalit? tanto forti,ne deve screditare uno,daccordo Ronnie nn sar? stato un gran collaudatore,ma quando la macchina era posto,lui andava molto-molto forte

 

La messa a punto di una vettura ? un abilit? del pilota , se Chapman non gli avesse concesso il privilegio di copiare gli assetti di Andretti ? ipotizzabile che non sarebbe stato minimamente capace di impensierirlo , tralaltro in passato era stato trattato pi? che bene col solo risultato di aver fatto perdere il titolo a Fittipaldi . Chapman in un certo senso si volle vendicare di questo .

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

alex f1 fan nel 1973 ci f? una disputa tra EMMO e RONNIE, in quel famoso gp d'Italia del 73, gli ordini del Team era quello di rimanere nelle stesse posizioni della partenza, senza sorpassi, ma Emmo, dietro a PETERSON, voleva il titolo piloti, ma Peterson non lo lasci? passare perch? Colin voleva che vincesse lui, Peterson vinse in volata su Emmo. Colin voleva scaricare Emmo per il fatto dell'aumento dell'ingaggio che non intendeva darglielo. Comunque nel 73 la Lotus vinse il mondiale costruttori, e Peterson vinse 1 gp in pi? di Emmo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ps:e poi vanno a dire che Ferrari era un mostro che ammazzava i suoi figli!?!?!?!?!?daccordo anche lui aveva prima e seconda guida,ma alla seconda guida,mica gli augura la buona morte!!!!!!!

225494[/snapback]

Quella storia fu tirata fuori dalla stampa cattolica, e allora la Chiesa non aveva alcuna simpatia per l'automobilismo (infatti fu proprio un governo democristiano a proibire in tronco la Mille Miglia).

Riguardo a Chapman, non mi sarei mai aspettato una tale insensibilit

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sia i cattolici che la sinistra (soprattutto i comunisti) remavano contro le corse e ogni occasione era buona per colpire Enzo Ferrari. Come dire che all'epoca aveva tutto il mondo politico contro, visto che la destra non contava un granch?.

Lasciamo stare questi discorsi.

Merito principale di Chapman ? stato quello di essere il regista di un'evoluzione che, di innovazione in innovazione (dal 1963 al 1970), ha portato alla nascita della prima vera vettura di F.1 moderna: la Lotus 72

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche solo visivamente, la lotus 72 assomiglia molto di pi? alla Ferrari dello scorso anno che non, ad es., alla lotus 25 del 1963, prima tappa della modernizzazione aerodinamica delle vetture.

 

user posted image

 

user posted image

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

si come ho detto prima,Marcello Chapman ? stato indispensabile x la F1,tornando al discorso di prima,voi mi avete criticato x quello che avevo detto su Colin,ma nn siete stati capaci di portarmi un esempio pratico che ho torto.Voi avete detto che Colin,pur di far perdere il mondiale 73 a Emmo(ricordiame che Fittipaldi era in contrasto con Colin ed ? forse x questo che Chapman nn favor? nessuno,ma fece correre i due alla pari!!!!!!!!),fece vincere lo svedese a Monza e daccordo li Colin nn fece perdere,anzi favor? Peterson,ma infatti io x quello nn ho detto niente io ho portato il confronto Mario-Ronnie del 78,in cui da inizio anno c'era l'accordo di lasciare davanti Mario,ma perch?!?!?!?!?Perch? Chapman aveva preso in simpatia Mario e di Ronnie nn gli importava;andate a vedere quante doppiette con Ronnie vicinissimo al posteriore di Mario,ma sempre dietro,come mai???Nonostante tutto alla fine Ronnie salt? 3 gare e forse una o due vittorie arriv? a "soli" 13 pnt Quindi x me Ronnie ? stato un grande,forse + di Mario,nn dimentichiamo che i due andavano molto daccordo ed ? forse x questo che Ronnie poteva copiare gli asetti dell'italo-americano nn xch? glieli diceva Colin,cmq questo nn lo si pu? sapere.Fatto che sta che Mario riusc? a vincere un mondiale con la nera,Peterson no..................... sarcastico.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

caro amico GilleSenna, peterson and? via dalla Lotus alla fine del 1975, Mario ritorn? alla Lotus nel 1976, e quando Peterson ritorn? alla Lotus nel 1978, Mario Andretti era il terzo anno che correva nel team di Colin, secondo te Chapman doveva dire a Mario" grazie Mario ora tu passi seconda guida e Prterson e la prima guida" assurdo Andretti non era neanche la met? di Peterson come pilota, ma come collaudatore era molto meglio di Peterson, comunque alla fine del mondiale 78, se non fosse successo quel terribile incidente a Monza, sarebbe passato alla McLaren.

 

PETERSON ERA UN GRANDE ANZI GRANDISSIMO PILOTA thumbs_up.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
(infatti fu proprio un governo democristiano a proibire in tronco la Mille Miglia).

225535[/snapback]

s?, ma purtroppo la mille miglia era diventata veramente troppo pericolosa... Deportago conferma.

 

Comunque riguardo al trattamento nei confronti di Peterson: beh lo svedese forse era pi? veloce di Mario, ma non sapeva mettere a punto la macchina. E questo mi sembra abbastanza importante, per? sul fatto che Chapman lo screditasse concordo con chi ha detto che voleva in un certo vendicarsi di aver tradito la fiducia di Chapman che nel 73 lo aveva appoggiato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×