Jump to content
Hunaudieres

Notizie Varie

Recommended Posts

Gesto di generosit? di Jarno Trulli, il campione abruzzese di Formula 1, ha portato oggi la sua ?befana? ai terremotati abruzzesi: 700.000 euro raccolti in diverse donazioni di cui si ? pccupato il pilota in persona, da abruzzese genuino prima che da grande campione. I soldi sono stati consegnati da Trulli direttamente a Bertolaso. Trulli ? attualmente impegnato con la Lotus, la casa automobilistica inglese di grande prestigio che ha deciso di tornare sulle pista.

Edited by Beyond
PER FAVORE NON APRIRE THREAD PER UNA SINGOLA NOTIZIA, C'E' QUESTO APPOSITO

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti a jarno per la cifra.

 

a proposito di trulli volevo chiedere a finn se il telecronista di mtv3 ? di scuola mazzoniana e accenna almeno una volta a we l'origine del nome del pilota italiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gilles Simon segue Jean Todt alla FIA

 

 

Former Ferrari engine chief Gilles Simon is to join the FIA to help a push by Jean Todt to investigate new energies and more environmentally friendly technology for Formula 1 and other categories.

 

Simon left the Maranello-based team in October, and Todt has now revealed he will be heavily involved in a new working group that will work alongside committees within the FIA already looking at the environment and new energies.

 

FIA president Todt is adamant that F1 is not doing enough in environmental terms - especially with KERS having been dropped - and he wants Simon to begin a push to make the situation better.

 

In an interview with French newspaper Le Figaro, Todt said: "I am convinced that we absolutely must reflect the environment with new technologies.

 

"We must adapt to our time and review fundamentally motorsport ? even create new disciplines.

 

"After giving up on KERS, we will accomplish nothing innovative next year. I'm sorry about that. I have therefore decided to create a working group...Gilles Simon, former boss at Ferrari engines, will join the FIA in this context."

 

Todt?s push on the environment is also mirrored by his belief that F1 must do more to keep reducing costs, despite the big efforts made by teams so far to bring down the amount of money needed to compete.

 

With FIA plans for a budget cap having left F1 on the brink of a breakaway in the middle of this year, teams eventually introduced a Resource Restriction Agreement ? although Todt thinks more needs to be done.

 

"The F1 teams are sometimes blind and do not realise what is happening in the world," said Todt. "But the racing has been struck as always by the [financial] crisis.

 

"F1 is too expensive, and my predecessor Max Mosley made great efforts to reduce costs, but it was not enough, especially as some teams were resistant.

 

"I am sad that Honda, BMW and Toyota are gone, but when you spend a lot and the results are not there, it's inevitable. On the other hand, it's great that new teams will be coming in.

 

"But the cost-saving measures already taken are not sufficient. I am against limiting regulatory budgets, but if we want to perpetuate F1, it takes a real awareness and fundamental decisions."

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti a jarno per la cifra.

 

a proposito di trulli volevo chiedere a finn se il telecronista di mtv3 ? di scuola mazzoniana e accenna almeno una volta a we l'origine del nome del pilota italiano

Dubito che sia di scuola mazzoniana, visto che qualcosa della F1 conosce. Non ho mai sentito discorsi sul nome di Trulli, ma pu? essermi sfuggito e poi da quando la F1 ? su Sky non ho pi? seguito la F1 sulla tv finlandese (massa schei).

Share this post


Link to post
Share on other sites

col ritorno di schumi, la cupola ? conclusa. aspettiamoci una sua "impresa" nel primo gp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Todt: "La F1 costa troppo"

 

Todt: "La F1 costa troppo"Jean Todt vuole seguire l?esempio di Max Mosley e cercare di ridurre i costi in F1. ?La F1 costa troppo,? ha detto il presidente della FIA in un'intervista al quotidiano francese Le Figaro.

 

?Sono triste che Honda, BMW e Toyota abbiano lasciato la categoria, ma quando uno spende una grande quantita' di soldi senza ottenere risultati questo e' inevitabile.

 

?D?altro canto, e' ottimo che ci siano nuove squadre che arrivano,? ha affermato il sessantatreenne, il quale e' stato team manager della Ferrari fino a pochi anni fa.

 

Todt s?e' dichiarato d?accordo con Mosley sulle misure insufficienti introdotte per ridurre i costi della categoria e ha indicato la colpa sul conflitto politico, ma ha lasciato chiaro di essere contro ?rigorose limitazione dei budget.?

 

?Se vogliamo sostenere la F1, dobbiamo svegliarci e prendere decisioni fondamentali,? ha detto Todt. ?Lo sport a motore deve adattarsi ai tempi.?

 

Il francese ha anche affermato che trova deplorevole l?accordo raggiunto dalla FOTA per non utilizzare il KERS nel 2010.

 

?Per questo motivo ho deciso di creare un gruppo di lavoro,? ha detto Todt, spiegando che Gilles Simon, l?ex responsabile dei motori della Ferrari, sara' il capo del gruppo che si occupera' anche dell?ambiente e cerchera' sviluppare nuove tecnologie per la F1.

 

lol. come volevasi dimostrare. siamo finiti in mano a un altro demente

Share this post


Link to post
Share on other sites

col ritorno di schumi, la cupola ? conclusa. aspettiamoci una sua "impresa" nel primo gp

 

Mancano ancora Stepney e Coughlan all'appello. :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

logico, l'aggiornamento Mosley 2.0 (versione francese non collaborazionista) deve essere per forza compatibile con la versione 1.0 :hihi:

 

e non c'? stato bisogno nemmeno di formattare :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

e non c'? stato bisogno nemmeno di formattare :hihi:

 

per forza l'unica differenza con i software precedenti ? che il Mosley 2.0 ? che non ha le stesse simpatie politiche dei suoi predecessori o perlomeno ? riuscito a nasconderle :hihi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

a quanto pare gi? si sono dimentica di kovalanien quelli della lotus :hihi:

 

Dopo l'annuncio del suo ingaggio di qualche giorno fa, oggi Jarno Trulli ha fatto la sua prima visita ufficiale alla sede della Lotus, ad Hethel in Inghilterra. Per il pilota abruzzese ? stata una bella occasione per vedere da vicino la galleria delle vetture storiche che hanno costruito il mito del marchio creato da Colin Chapman, oltre che per fare un tour del reparto produzione e togliersi lo sfizio di provare la sua prima Lotus, la nuovissima Evora.

 

Durante la visita, Trulli ha ricevuto il benvenuto nella famiglia Lotus dall'amministratore delegato Dany Bahar: "La famiglia ? diventata pi? grande con l'arrivo di Jarno. E' bello poterlo ospitare alla Group Lotus, ? un pilota di grande talento e auguriamo a lui e alla Lotus F1 Racing ogni successo per la stagione 2010". Dal canto suo Jarno ? stato felice di incontrare tanti vecchi amici: "Io e Gino Rosato veniamo dalla stessa regione dell'Italia, l'Abruzzo, siamo amici da anni e abbiamo sempre sognato di lavorare insieme. Anche Claudio Berro e Dany Bahar sono vecchi amici e onestamente non avrei mai pensato di poter avere l'opportunit? di lavorare con queste grandi persone?.

 

L'ex pilota della Toyota ha vissuto con entusiasmo questa visita: "E' stata una fantastica opportunit? e mi sono goduto accuratamente ognuna della fantastiche Formula 1 classiche e delle nuove auto della Lotus. La struttura ? veramente impressionante e sono rimasto sbalordito dalla dedizione e dalla perizia che c'? dietro alla costruzione di queste vetture". La Lotus Evora ? stata al di sopra di ogni mia aspettativa riguardo a quello che vuol dire guidare una Lotus. E' chiaramente una vettura molto ben progettata che regala grandi soddisfazioni di guida. Attendo quindi di vedere cosa riserver? il futuro alla Lotus".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il team Campos non ingaggera' Piquet

 

Cominciano ad arrivare le prime smentite sul possibile accordo Campos-Piquet emerso in questi giorni. La notizia di un contratto triennale tra il brasiliano e il neo team spagnolo non e' stata confermata, seppur secondo La Stampa, Bernie Ecclestone e' intervenuto nella situazione, complice l'amicizia con Piquet Senior.

 

Il portavoce della Campos, Daniele Audetto commenta la vicenda. ?In realta' abbiamo ricevuto un'offerta da Piquet. Non abbiamo nulla con Nelsinho, anche se e' stato coinvolto nello scandalo del crash-gate. E' un buon pilota, ma dopo l'ingaggio di Senna non possiamo permetterci due brasiliani, perche' cio' comporterebbe un introito minore del 15 per cento, rispetto l'ingaggio di un Italiano, un russo o un tedesco per fare alcuni esempi.?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×