Jump to content
Sign in to follow this  
Guest alexf1 fan

Il Circuito Di Detroit

Recommended Posts

Guest alexf1 fan

 

 

Riguardo ai tracciati cittadini ce n? uno che si discosta completamente dagli altri ben noti Adelaide ,Monaco e Long Beach . Di questa pista non so niente di curve particolari,problemi di assetto , colpi di scena in gara ecc.............

 

Avete qualche informazione particolare da aggiungere a questa pista dalla breve e scarna storia ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Albo d'Oro

1982 - J.Watson (McLaren-Ford)

1983 - M.Alboreto (Tyrrel-Ford)

1984 - N.Piquet (Brabham-BMW)

1985 - K.Rosberg (Williams-Honda)

1986 - A.Senna (Lotus-Renault)

1987 - A.Senna (Lotus-Honda)

1988 - A.Senna (McLaren-Honda)

 

Nel '82 fece il suo esordio accanto agli altri due cittadini Staunitensi di Long Beach e Las Vegas, dal '85 rimase l'unico circuito degli States nel Circus fino al '89, quando il GP degli U.S.A. pass? a Phoenix.

 

 

Detroit '82

user posted image

 

Detroit '83-'88

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Ecco ma dal disegno del circuito proprio non si capisce che tipo di caratteristiche richiedesse alle macchine e all' assetto , i rettilinei sembrano troppo corti , ci sono una marea di curve in soli 4 km , non era un p? tortuoso ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Achille Varzi
Ecco ma dal disegno del circuito proprio non si capisce che tipo di caratteristiche richiedesse alle macchine e all' assetto , i rettilinei sembrano troppo corti , ci sono una marea di curve in soli 4 km , non era un p? tortuoso ?

210496[/snapback]

Infatti e` un brutto circuito. Non un incubo come il Caesar's Palace di Las Vegas ma quasi.

Interessante il fatto che Piquet, che ha sempre dichiarato di odiare i circuiti cittadini, abbia vinto li` nell'84 e avrebe vinto anche nell'83 se non avesse subito una foratura verso la fine della gara. Poco male, lascio` la vittoria a un brillantissimo Alboreto con la Tyrrell.

 

Long Beach era di gran lunga il mio preferito tra i cittadini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

forse anche megio di Monaco come difficolt? e possibilit? di sorpasso , smile.gif

 

 

Tornando a Piquet stava andando bene anche nell' 86 ma a causa di un pitstop a rilento (gliene capitarono molti altri in quella stagione ) perse la calma e dopo aver fatto un giro monster and? a sbattere laugh.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ayrton4ever

c'era anche una chicane fatta di gomme, era una pista severa per i consumi: l'ultimo giro nell'88 Senna lo fece al rallentatore perch? era scarico e Boutsen, doppiato a pochi metri, che non voleva farsi un altro giro, (era terzo) si accod?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo che Piquet nel 1982 manc? clamorosamente una qualificazione con la Brabham BT50 BMW Turbo...

 

Per il percorso... tantissimi problemi ai dischi freno e... occhio ai tombini ed ai binari che in alcuni tratti attraversavano la pista.

 

A me non dispiaceva come circuito.

Ricordo che mi entusiasm? il recupero di Stefan Johansson (Ferrari) su Keke Rosberg (Williams) poi vincitore davanti alle due Ferrari in una bellissima gara del 1985.

Share this post


Link to post
Share on other sites

delle gare belle si sono viste..quasi tutte ricche di colpi di scena l'82/l'86 ma quasi tutte l'unica noiosa ? stata l'ultima nell'88

tecnicamente non era il massimo le curve erano tutte a 90? ma le telecamere facevano ottimi primi piani...in certi vedevi addirittura le mani che giravano il volante!

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente dal punto di vista della guida non c'erano curve impegnative. Per? con tante curve era difficile finire la gara senza toccare i muretti, soprattutto all'ultima chicane, dove Bellof si schiant? di brutto nel 1984. Ci furono sempre belle corse, anche perch? grazie alle medie basse, la gara durava quasi due ore e si vedevano tanti colpi di scena. Watson vinse nel 1982 partendo 15esimo, passando addirittura tre macchine in un solo giro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me Detroit piaceva parecchio, cos? come mi piaceva Long Beach. E' un peccato che non si corra pi? in questi interessanti cittadini americani. Trovo che Indianapolis sia un circuito molto noioso e banale per le F1, l'unica parte divertente del tracciato ? il rettilineo e la curva prima del suddetto che appartengono alla vera pista Indy (quella s? fantastica). Sarebbe bello che il gran premio degli Usa tornasse a Long Beach o Detroit, o addirittura nel bellissimo circuito di Watkins Glen. Ve lo ricordate Villeneuve nel '79 sotto la pioggia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche Dallas con i suoi 40 gradi centigradi non scherzava. Comunque la F1 attuale va solo su circuiti nuovi con strutture enormi, difficilmente accetterebbe compromessi su piccoli circuiti cittadini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vorrei sbagliarmi ma a Dallas c'? stato anche il famoso svenimento di Mansell a pochi metri dal traguardo mantre con tuta e casco, sotto il sole cocente, cercava di spingere la sua.. Lotus? forse williams, sino al traguardo! Una delle prima volta che il pubblico si accorse dell'inglese! che anno era?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche Warwick che fa i numeri con la Renault, Prost e Lauda che si sorpassano, Rosberg che fa i numeri da circo e va a vincere mentre lo stupito Poltronieri dice che se continua cos? andr? a sbattere...e il parcheggio di 5 F1 dopo il tornantino? sicuramente uno dei pi? bei GP della storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×