Jump to content
Guest Andrea_Schumi

Ricordiamo Senna

Recommended Posts

Magic, secondo te ? possibile che Ayrton sapesse gi? il suo destino? Parlo proprio di sensazioni, non di preoccupazioni specifiche, ma che sentisse che stesse per scoccare la sua ora. Mi tocc? molto la frase che disse ad Alain Prost: "Mi manchi...", quasi come se sapesse che era l'ultima occasione per dirla. Molti hanno detto che quello partito per Imola era un Senna diverso dal solito.

153066[/snapback]

Era semplicemente scioccato dalla morte di un collega e nervoso per l'andamento della sua stagione. Chi lo ha visto nelle ultime ore lo racconta determinato come al solito per la gara: una gara che, ricordiamolo, pensava di poter vincere, visto che aveva chiesto una bandiera austriaca per celebrare Ratzenberger.

Poi tutte quelle sceneggiate davanti alle telecamere sono tipiche dell'esibizionismo brasiliamo, volto sempre a "rubare" la scena. Senna voleva essere sempre e comunque protagonista e lo fu anche dopo gli incidenti di Barrichello e Ratzenberger: fece benissimo la FIA ad ammonirlo per essere andato a disturbare il medico che soccorreva il pilota austriacoM; le spiegazioni le avrebbe potuto chiedere pi? tardi lontano dalle telecamere.

Idem Adriane Galisteu, l'allora compagna di Ayrton: si invent? di sana pianta la storia della premonizione. Senna non era un pilota "maledetto" (alla Villeneuve, per intenderci), nessuno avrebbe mai pensato che sarebbe toccato proprio a lui!

Per finire, ricordate Ronaldo dopo il 5 Maggio? Il suo pianto fu architettato al millesimo di secondo per essere "l'immagine" della sconfitta nerazzurra. Il giorno dopo quella foto era sui giornali sportivi di tutto il mondo. I brasiliani sono cos? e Senna era brasiliano...

Share this post


Link to post
Share on other sites
quella modifica se lui l'ha vista come si vede nell'immagine io mi sarei preoccupato non so voi..

 

Se un pilota corre in f1 si fida degli ingegneri e di chi gli fa la macchina, se no non corre. Le resistenze torsionali dei piantoni non si capiscono "ad occhio", se no non esisterebbero i corsi di laurea in ingegneria, che fra l'altro quegli incompetenti della Williams forse hanno seguito male...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'acordo ma la preoccupazione per un lavoro cosi delicato sono sicuro che ce l'avesse poi c'erano anche gli altri episodi ma quella preoccupazione prima di partire non era normale io credo che si sentisse che qualcosa non andava per il verso giusto non credo si aspettasse la morte perch? nessuno ? un mago ma cmq un evento negativo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

 

ragazzi semplicemente Senna era nervoso ( e non solo lui ma anche altri ) perch? doveva vincere il duello con Schumacher che aveva vinto le 2 precedenti gare e doveva recuperare subito il gap di svantaggio e anche perch? la morte di un collega nei momenti di grande agonismo ( dove uno ? pi? propenso a infischiarsene della morte) crea uno scompiglio mentale veramente duro da sopportare , penso che questo sia il punto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, sar? stato preoccupato della gara, si era accorto che la Williams (almeno in quel momento) non era il missile che sperava, ? morto un pilota il giorno prima...ma non credo proprio per niente che fosse preoccupato di morire perch? gli hanno modificato il piantone dello sterzo!!! Cos'?, ? salito in macchina e ha detto: "mah, sper?m, se va bene va bene, se no muoio, tanto..."

e poi ripeto, come si fa vedendo un tubo a capire/pensare che si possa rompere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

era emotivamente confuso , nelle gare precedenti non ci aveva neanche pensato alla morte , quella di Ratzenberger ha prodotto dei sentimenti contrastanti , ma quando ti metti il casco e ti siedi in macchina sono cose che ti dimentichi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si, sar? stato preoccupato della gara, si era accorto che la Williams (almeno in quel momento) non era il missile che sperava, ? morto un pilota il giorno prima...ma non credo proprio per niente che fosse preoccupato di morire perch? gli hanno modificato il piantone dello sterzo!!! Cos'?, ? salito in macchina e ha detto: "mah, sper?m, se va bene va bene, se no muoio, tanto..."

e poi ripeto, come si fa vedendo un tubo a capire/pensare che si possa rompere?

153575[/snapback]

 

Ascolta per un p? di tempo ho avuto il carter della moto saldato poich? si era rotto e non trovavo il pezzo di ricambio e avevo la sensazione che si potesse rompere da un momento all'altro e avevo paura che mi si rompesse infatti appena arriv? il pezzo lo sostituii.. fortunatamente il pezzo saldato resistette per? la paura che si rompesse c'era e non tiravo mai troppo forte

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma:

1 - non rischiavi la vita

2 - avevi un pezzo saldato, se avessi portato la moto dal tuo meccanico e questo ti avesse detto di averla riparata, non avresti (penso) avuto problemi. L? non ? stato saldato alla bell'e meglio il piantone, ci hanno lavorato sopra, un pilota si fida dei lavori su un piantone come dei lavori sui freni.

 

Io una volta correvo in go-kart.

Un giorno si ? sfilettato uno dei tre bulloni che tengono il cerchione della ruota posteriore. C'era la gara mezz'ora dopo, che ho fatto? Ho corso lo stesso, si ? staccata la ruota e sono uscito.

Ma un conto ? fare una cazxxta come questa, un conto ? ad es. cambiare la corona, montare un pezzo, cambiare i freni, ecc. Se un lavoro lo fa una persona competente tu sali sul tuo mezzo fiducioso. Se avessi avuto un preparatore che mi seguiva non mi avrebbe mai fatto correre senza quel bullone, e se lo avesse fatto se ne sarebbe dovuto prendere la responsabilit?, a ognuno i suoi compiti. Visto che mi facevo tutto da solo, ho fatto la cazxxta e me la sono presa solo con me stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si ma:

1 - non rischiavi la vita

2 - avevi un pezzo saldato, se avessi portato la moto dal tuo meccanico e questo ti avesse detto di averla riparata, non avresti (penso) avuto problemi. L? non ? stato saldato alla bell'e meglio il piantone, ci hanno lavorato sopra, un pilota si fida dei lavori su un piantone come dei lavori sui freni.

 

153651[/snapback]

 

1 non rischiavo la vita per? non si pu? mai sapere...

 

2 pure il meccanico avrebbe dovuto saldarla finche non arrivava il pezzo quindi avrei avuto lo stesso delle paure chiunque lo faceva rimaneva pur sempre una saldatura non un pezzo unico per cui non ero cmq sicuro al 100% il discorso non ? che si fida o meno anche io mi fidavo della saldatura ma sapevo bene che non era come prima..

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragazzi semplicemente Senna era nervoso ( e non solo lui ma anche altri ) perch? doveva  vincere il duello con Schumacher che aveva vinto le 2 precedenti gare  e doveva recuperare subito il gap di svantaggio  e anche perch? la morte di un collega nei momenti di grande agonismo ( dove uno ? pi? propenso a infischiarsene della morte) crea uno scompiglio mentale veramente duro da sopportare , penso che questo sia il punto

153568[/snapback]

Quoto in pieno. Vissuta al momento sembrava tutto normale, con il senno del poi diviene automticamente una situazione alquanto sinistra, che apre la stura a tutte le divagazioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

era solo per giustificare la sua espressione del volto , chiaro che appena salito in macchina se ne sar? dimenticato subito

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto in pieno. Vissuta al momento sembrava tutto normale, con il senno del poi diviene automticamente una situazione alquanto sinistra, che apre la stura a tutte le divagazioni...

 

d'accordissimo

 

chiaro che appena salito in macchina se ne sar? dimenticato subito

 

d'accordissimo. Poi lui era famoso per la sua espressione triste, alla fine si d? tanta importanza a un'espressione che non fosse successo niente nessuno avrebbe notato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan
Gli occhietti tristi sono tipici nei brasiliani...

154709[/snapback]

 

 

come questi ? tongue.gif

user posted image

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Salve,

 

Se vuoi partecipare al fan club di Ayrton Senna estrela (riconosciuto) pu? contattarmi

 

il gruppo ? presente in internet, partecipano 121 persone ed ? gratuito.

 

 

 

Isabella Odorici

 

presidente fan club Ayrton Senna Estrela

 

 

 

e.mail isabellaodorici@interfree.it

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×