Jump to content
Guest Andrea_Schumi

Ricordiamo Senna

Recommended Posts

Penso che sia stato un tragico incidente di gara. Non ? giusto mettere in galera nessuno. Vi spiego perch?. L' errore di progettazione non ? stato in un pezzo che determinava la sicurezza dell' autovettura ma non calava le prestazioni tipo cinture di sicurezza, casco o quant' altro. Era nel puro interesse Williams che lo sterzo non si rompesse al fine di racimolare punti e di vincere la gara quindi nessuno pu? dire che ne hanno una colpa. Ripeto, se ad esempio la Williams avesse posto nella vettura di Senna delle cinture di sicurezza di cattiva qualit? al fine di risparmiare pur non compromettendo le prestazioni dimostrando che della vita del pilota non gliene potesse fregare di meno allora andrebbero messi tutti al rogo. Ma, per come sono andate le cose, penso che avrebbero modificato in tal modo lo sterzo di Ayrton anche se lui fosse stato figlio di Williams. 0aham.gif  0aham.gif

142529[/snapback]

 

 

e se nn l'hanno fatto apposta cosa centra??

per colpa loro senna ? morto: questa ? l'unica cosa che conta.

se lasciavano il piantone com'era non succedeva niente... direte: facile parlare dopo........ ma non gli si sar? venuto in mento che con un piantone di 1,8 cm , affrontando dei curvoni da 300 all'ora con la vettura che spancia per giunta, potesse rompersi??????????????

 

per nn parlare dei boicottamenti, solo per quelli ci sarebbe la condanna!!!!!!!!!!!

e i moltissimi punti oscuri, come quando head va dal direttore di corsa e gli dice: brasilian is crazy...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Io continuo a dire che il processo non si dovrebbe continuare perch? la rottura del piantone ? stata la "causa dell' uscita di pista" non la "causa di morte "

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

brasilian is crazy...

 

Si vabb? allora parliamo anche di sabotaggio blink.gif , Head ha sempre il brutto vizio di parlare a sproposito ma mica si pu? arrivare a sostenere che l'abbiano ammazzato apposta

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io continuo a dire che il processo non si dovrebbe continuare perch? la rottura del piantone ? stata la "causa dell' uscita di pista" non la "causa di morte "

142540[/snapback]

Ehm... scusa mas e io ti prendo e ti butto dal balcone e tu ti sfracelli per terra non debbo essere incriminato perch? sono sato la causa della tua caduta ma non della tua morte? blink.gif L' anno scorso a Trulli gli si ruppe la sospensione mentre andava a 300 allora e rischi? di morire. A Briatore nessuno ruppe le scatole. La Formula 1 ? fatta cos?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esiste anche l'omicidio colposo.

142534[/snapback]

In una azione illegale si pu? commetere dolo o colpa. Dolo quando appositamente e consciamente si danneggia qualcuno. Colpa quando si danneggia qualcuno per superficialit? o trascuratezza.

Nel caso di Senna potrebbe esserci la colpa. Il problema ? che la colpa si valuta non solo sull'azione ma anche sulle circostanze. Mi spiego: se un intervento del genere lo facevano sulla mia Fiat Panda sarebbero andati in galera; se lo si fa su di una F.1 la situazione ? diversa. Una vettura da corsa ? di per se un sistema estremo, al limite in ogni sua componente. Fa parte del gioco anche il rischio di cedimenti strutturali alla ricerca di migliori prestazioni.

I tecnici Williams fecero una sciocchezza, ma fatto su di una vettura di F.1 alla ricerca di maggiori prestazioni (in questo caso tramite la guidabilit?) non assume la caratteristica di colpa grave (quella che fa scattare l'accusa di omicidio colposo) ma al limite di quella lieve, non perseguibile.

Tutto il resto ? frutto di una componente giornalistico-giudiziaria che in Italia ? malata e cerca la notizia a tutti i costi...

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esiste anche l'omicidio colposo.

142534[/snapback]

In una azione illegale si pu? commetere dolo o colpa. Dolo quando appositamente e consciamente si danneggia qualcuno. Colpa quando si danneggia qualcuno per superficialit? o trascuratezza.

Nel caso di Senna potrebbe esserci la colpa. Il problema ? che la colpa si valuta non solo sull'azione ma anche sulle circostanze. Mi spiego: se un intervento del genere lo facevano sulla mia Fiat Panda sarebbero andati in galera; se lo si fa su di una F.1 la situazione ? diversa. Una vettura da corsa ? di per se un sistema estremo, al limite in ogni sua componente. Fa parte del gioco anche il rischio di cedimenti strutturali alla ricerca di migliori prestazioni.

I tecnici Williams fecero una sciocchezza, ma fatto su di una vettura di F.1 alla ricerca di maggiori prestazioni (in questo caso tramite la guidabilit?) non assume la caratteristica di colpa grave (quella che fa scattare l'accusa di omicidio colposo) ma al limite di quella lieve, non perseguibile.

Tutto il resto ? frutto di una componente giornalistico-giudiziaria che in Italia ? malata e cerca la notizia a tutti i costi...

142568[/snapback]

0aham.gif0aham.gif0aham.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gif

nippon2_01.gifanippon23.gifanippon24.gifcomplimenti.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

Ehm... scusa mas e io ti prendo e ti butto dal balcone e tu ti sfracelli per terra non debbo essere incriminato perch? sono sato la causa della tua caduta ma non della tua morte?

 

La ferita alla testa provocata dalla sospensione ? uno di quegli eventi cos? rari che ? praticamente impossibile che accada 2 volte , ha colpito l'unico punto dove il casco non era blindato cio? la guarnizione di gomma tra la visiera e il casco . Se dovessi incriminare qualcuno allora dovrei farlo anche per chi non ha garantito sufficiente protezione alla testa del pilota cio? chi ha fatto il casco e chi ha dettato le misure del telaio (la FIA ), non credo che bisognerebbe cercare dei colpevoli per una coincidenza cos? complessa

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma chi decide se una colpa ? lieve o grave? Secondo me una modifica fatta in modo dilettantistico e approssimativo, tale da mettere a repentaglio la sicurezza di chi guida, ? una colpa grave. Poi io non sono un avvocato n? un magistrato, non conosco la legge. I periti nel 1994 arrivarono alla conclusione che la rottura del piantone avvenne per fatica a flessione e torsione, e che la rottura inizi? prima del sinistro per un difetto presente nell'area di raccordo dove si verificano alti valori di sforzo. La conclusione di Mauro Forghieri e Tommaso Carletti, due dei periti dal Pubblico Ministero, fu che la causa dell'incidente fu la rottura del piantone. I tecnici della Williams nel modificare il piantone dello sterzo, non tennero conto delle sollecitazioni elevate di flessione. Inoltre il diametro del piantone fu ridotto, e la modifica fu fatta nella sezione pi? sensibile alle sollecitazioni, con un materiale, l'En14, che risulta di caratteristiche inferiori a quello utilizzato nel piantone originale.

Aggiungo solo due dichiarazioni fatte al processo. Venne interrogato Coulthard, che conferm? quanto gi? dichiarato per iscritto precedentemente, ovvero che le oscillazioni del volante della Williams erano normali per le vetture di quell'anno. In pratica era normale guidare con un volante "ballerino" fra le mani.

Alboreto, invece dichiar? di non avere guidato mai una vettura "cos? ballerina". Frank Williams dichiar?: ?Non fu lo sterzo a tradire Senna ma un problema legato alle gomme fredde?. Forse voleva dire che fu un errore di Senna?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ci siamo proprio! Senna pose un problema urgente che fu risolto con ci? che si aveva.

La sfiga mostruosa ha voluto che:

1) Il piantone dello sterzo si spezzasse proprio all'ingresso del tamburello;

2) Che l'angolo di impatto fosse nel frontale;

3) Che un pezzo di sospensione colpisse il casco di Senna come un proiettile;

4) Che si conficcasse nell'unico millimetro disponibile sul casco per causare quella ferita mortale.

Il tutto rientra nella logica delle corse.

Sai qual'? il problema secondo me? E' che la nostra societ? ha paura della morte e non la vuole vedere! Nascondiamo i cadaveri alla vista delle persone, interniamo vecchi e malati e quando la morte beffardamente si va vedere in diretta allora no, ? stata colpa di qualcuno: se tizio e caio avesse fatto come doveva sarebbe ancora qui, ecc. ecc.

Invece no, la morte si presenta quando vuole lei, banalmente quanto beffardamente...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ci siamo proprio! Senna pose un problema urgente che fu risolto con ci? che si aveva.

La sfiga mostruosa ha voluto che:

1) Il piantone dello sterzo si spezzasse proprio all'ingresso del tamburello;

2) Che l'angolo di impatto fosse nel frontale;

3) Che un pezzo di sospensione colpisse il casco di Senna come un proiettile;

4) Che si conficcasse nell'unico millimetro disponibile sul casco per causare quella ferita mortale.

Il tutto rientra nella logica delle corse.

Sai qual'? il problema secondo me? E' che la nostra societ? ha paura della morte e non la vuole vedere! Nascondiamo i cadaveri alla vista delle persone, interniamo vecchi e malati e quando la morte  beffardamente si va vedere in diretta allora no, ? stata colpa di qualcuno: se tizio e caio avesse fatto come doveva sarebbe ancora qui, ecc. ecc.

Invece no, la morte si presenta quando vuole lei, banalmente quanto beffardamente...

142708[/snapback]

 

che sfiga????? il piantone si ? rotto dove era + facile che si rompesse........ come dei freni difettosi che si rompono alla staccata di monza.....

con la rottura del piantone in uscita di curva, praticamente, era normale che l'impatto fosse nel frontale... eppoi, ma che impatto frontale?? ci ? strusciato contro con un angolo di 22 gradi...

 

 

cmq basta off topic del genere.... qui si ricorda senna, non lo si umilia in questo modo...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nessuno lo sta umiliando, semplicemente perch? ? impossibile umiliare Senna.

142721[/snapback]

 

stanno infangando il suo nome, o come la vogliamo mettere........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi sembra che nessuno stia infangando niente... calmati. Comunque per rispondere ad Alex F1 fan penso che Ayrton sarebbe morto anche senza quel maledetto pezzetto di metallo. E' vero che l' abitacolo ha protetto bene (tanto da lasciarlo illeso) il corpo del pilota ma ? altres? stato provato che il movimento della testa avanti e indietro dovuto alla improvvisa decelerazione provoc? un' emorragia celebrale che da sola (probabilmente) sarebbe bastata ad uccidere il pilota.

Share this post


Link to post
Share on other sites
user posted image

user posted image

sad.gif  sad.gif  dry.gif

152400[/snapback]

 

doveva avere proprio una grossa ferita alla testa... inlacrime.gifinlacrime.gifinlacrime.gif

 

e pensare che se fosse sbattutto come berger nn si dsarebbe potuto fare niente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ayrton Senna fan club

 

Per chi volesse partecipare al fan club di Ayrton Senna (riconosciuto) pu? contattarmi privatamente, il gruppo ? presente in internet, partecipano 121 persone ed ? gratuito.

 

Isabella Odorici

presidente fan club Ayrton Senna Estrela

 

e.mail isabellaodorici@interfree.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascoltate ragazzi, dite quello che volete ma in 13 anni che seguo la F1 vi dir? che non ricordo di aver mai visto nessuno sbattere a oltre 200 Km/h con tutto il laterale contro un muro di cemento armato e sopravvivere. Vi sono stati ? vero incidenti pi? spettacolari e rocamboleschi (Trulli l' anno scorso). Ma, ditemi quello che volete, sospensione o no, non ho mai visto nessuno sopravvivere ad un incidente del genere... prova ne sia che Roland Ratzemberger mor? pure senza bisogna della sospensione in testa e un altro, a Monaco, entr? in coma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

 

Ratzenberger colp? il muro a 315 km/h , Wedlinger and? in coma perch? una protezione d'acqua della chicane di Montecarlo lo colp? alla testa . Non c'entra niente il muro in cemento , anche Piquet ha sbattuto al tamburello con il lato e ad una velocit? maggiore , risultato ? Ne ? uscito con le sue gambe

Share this post


Link to post
Share on other sites

×