Jump to content
Guest Andrea_Schumi

Ricordiamo Senna

Recommended Posts

Senna era uno di quei pochi piloti che sembrava inattaccabile, se non dal destino. Come lui solo Fangio, Clark e Stewart. Sono sempre stato tifoso di Prost, ma devo ammettere che certe dimostrazioni di superiorit? schiacciante non riusc? mai a darle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

purtroppo, causa fusione della scheda madre, posso rispondere solo adesso.....

 

che dire..... che il 1 maggio alle 14.17 il mio cervello si ? fermato, mi ? venuto la pelle d'oca e ho salvato quello che mi veniva in mente sul cellulare...... ayrton senna era + di 1 pilota, a dimostrazione di questo ? ancora largamente il + amato, e lo sar? per sempre... la formula 1 nn sar? mai pi? la stessa dopo il 1 maggio 1994....

 

 

 

AYRTON SENNA SEI STATO IL MIGLIORE E X SEMPRE RIMARRAI NEL MIO CUORE

 

in quanto a velocit? pura eri semplicemente imbattibile

in quanto a correre sul bagnato eri semplicemente imbattibile

in quanto a imprese leggendarie nn avevi eguali

in quanto a carisma hai monopolizzato il mondo intero e tu probabilmente nn te ne sei mai accorto( o te ne sei accorto dopo essere passato a miglior vita...)

 

 

CIAO AYRTON...1 MAGGIO O NO, IO TI PORTO SEMPRE DENTRO DI ME

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ps: ricordo anche ratzenberger, vittima anche lui delle monoposto del 1994........davvero sfortunato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sad.gifsad.gifsad.gifsad.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispetto a piloti che hanno corso prima dela met? degli anni '80 non mi esprimo, non li ho visti correre; rispetto a quelli dopo, ? stato senza dubbio il migliore, con una fortuna/sfortuna: un numero di campioni che hanno corso contemporaneamente o quasi a lui (Prost, Mansell, Piquet). Che avrebbe vinto ognuno di questi senza gli altri? E Ayrton li ha battuti tutti, come gi? detto in questa discussione ? l'unico che ha dimostrato di essere cos? superiore, e in alcuni aspetti praticamente imbattibile (pioggia, qualifiche, sangue freddo). Imparagonabile a chiunque altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre alla bravura indiscutibile, Senna ha avuto anche la fortuna di incontrare Prost nel momento in cui la parabola del francese cominciava a calare, soprattutto dal punto di vista della velocit? pura e della voglia di prendersi rischi. Il Senna dell'88 a confronto col Prost dell'84 avrebbe avuto pi? difficolt?. Senna aveva dalla sua una determinazione incredibile e delle doti velocistiche uniche, ma anche la smisurata voglia di emergere. Quando erano insieme in McLaren, a volte Senna dava paghe incredibili a Prost in qualifica, per esempio 1"7 a Suzuka nel 1989, ma poi in gara i due erano molto pi? vicini. Prost sapeva di essere inferiore a Senna in velocit? pura, non aveva senso rischiare per finirgli a mezzo secondo piuttosto che a otto decimi considerando che quasi sempre la prima fila era comunque garantita. E' vero che nell'88 Senna riusc? a battere Prost nonostante fosse al debutto in McLaren, ma ci si dimentica che la Honda aveva un'attenzione particolare per Ayrton: nel 1987 aveva scelto di fornire i propri motori alla Lotus proprio perch? c'era lui, e l'anno successivo lasci? la Williams per la McLaren anche per l'arrivo del brasiliano. Senna aveva un rapporto con i vertici della Honda che Prost se lo sognava.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan
Rispetto a piloti che hanno corso prima dela met? degli anni '80 non mi esprimo, non li ho visti correre; rispetto a quelli dopo, ? stato senza dubbio il migliore, con una fortuna/sfortuna: un numero di campioni che hanno corso contemporaneamente o quasi a lui (Prost, Mansell, Piquet). Che avrebbe vinto ognuno di questi senza gli altri? E Ayrton li ha battuti tutti, come gi? detto in questa discussione ? l'unico che ha dimostrato di essere cos? superiore, e in alcuni aspetti praticamente imbattibile (pioggia, qualifiche, sangue freddo). Imparagonabile a chiunque altro.

140782[/snapback]

 

 

1)Non li ha battuti tutti , Nelson Piquet non mi risulta sia stato battuto in pista a parit? di macchina (anche perch? di parit? di macchina tra questi due non ce ne fu )

 

2)Senna era pi? bravo di Prost in qualifica e sulla guida con la pioggia ma Prost era secondo me pi? costante nell'arco di una gara , non accusava cali di concentrazione , sapeva mettere a punto la macchina molto meglio e cmq era pi? vecchio

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

B?, per quanto riguarda Piquet: Senna non ha mai avuto la macchina uguale neanche a Mansell se ? per questo. Intendevo che ? stato un periodo pieno di fenomeni, a differenza degli ultimi anni in cui abbiamo avuto solo dei "campioni", a parte Schumacher, ovviamente. Per quanto riguarda Prost: l'unico anno in cui hanno gareggiato in McLaren senza un finale in cui uno dei due ha buttato fuori l'altro, lo ha vinto Senna. Nell'89 se gli avessero dato la vittoria a Suzuka il campionato era ancora aperto. Che Senna avesse dei "vuoti" durante i GP sono pi? che altro luoghi comuni. Come tutti i fenomeni, aveva al contrario la capacit? di tenere ritmi impressionanti per tutta la gara. Prost in Ferrari nel '90 non ? riuscito a far uscire la scuderia da una crisi che riguardava sia l'aspetto tecnico che umano. Per il secondo vabb?, per il primo la colpa ? stata anche un p? sua (l'anno prima la Ferrari non andava certo pi? piano della McLaren). La McLaren ? entrata in crisi nera appena ? andato via Ayrton, che oltre a guidarla in un certo modo portava avanti anche lo sviluppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel '90 Prost perse il mondiale all'Estoril, quando Mansell lo strinse contro il muretto dei box al via, facendo passare inopinatamente le McLaren. Nonostante quell'episodio, ebbe ugualmente la possibilit? di vincere la corsa, ma il Gran Premio venne interrotto a dieci giri dalla conclusione a causa di un incidente occorso a Caffi, con Prost ormai nella scia di Senna e prossimo al sorpasso. Poi naturalmente venne Suzuka, quando Senna butt? fuori con premeditazione Prost, come lui stesso afferm? tempo dopo. Non era neppure la prima volta quell'anno che Senna si esibiva in manovre quantomeno azzardate, a Budapest per esempio butt? fuori Nannini. Per quanto riguarda Prost, il francese in quella stagione demol? Mansell, non un pilota qualunque, sul piano psicologico prima ancora che in pista, tanto che il britannico ormai in crisi annunci? il ritiro a Silverstone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su Senna si ? esagerato dopo la morte. L'evento luttuoso ha amplificato le sue imprese e la storia ha preso il sapore (a me un p? indigesto) della leggenda.

Senna non li ha distrutti tutti, Prost non era un farabutto e Mansell non era uno stupido. Ma i luoghi comuni hanno preso il sopravvento e Prost ? stao quello che, a livello di immagine, pi? ne ha fatto le spese.

Dopo questa premessa devo per? ammettere che Senna mi ? parso (e tuttora mi sembra) il migliore della sua epoca. E' una sensazione perch? non esistono e non possono esistere dati obiettivi. Ma ? una sensazione cmq molto forte...

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sar? espresso male, non sono pazzo, non sto dicendo che Prost non fosse un fenomeno, anzi!!!Anche come lui non ce ne sono pi? stati!!!? stata proprio tutta questa eccellenza che ha reso gli anni a cavallo fra gli 80 e i 90 cos? belli, come non ce ne sono pi? stati. Per quanto riguarda Mansell sono d'accordo, Prost lo costrinse ad andarsene, anche in merito alla sua abilit? "politica", ma anche alla maggior capacit? di gestire una intera stagione. Non sono d'accordo per? quando si analizzano i singoli episodi: perch? allora ti ricordo che Senna ? stato sbattuto fuori da Mnsell in un Gp (Vuoto: non ricordo quale) nel '89 (in cui quest'ultimo era anche squalificato)...la questione del ciocco a Suzuka nell'89 era per dire che l'anno prima ? stato l'unia sfida di quel periodo non conclusa da un'uscita...a Suzuka.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

Per quanto riguarda Prost: l'unico anno in cui hanno gareggiato in McLaren senza un finale in cui uno dei due ha buttato fuori l'altro, lo ha vinto Senna.

 

Vinto con la logica degli scarti (11 migliori risultati ) in realt? Porst aveva 11 punti in pi?

 

 

Che Senna avesse dei "vuoti" durante i GP sono pi? che altro luoghi comuni. Come tutti i fenomeni, aveva al contrario la capacit? di tenere ritmi impressionanti per tutta la gara

 

Infatti il suo record di giri pi? veloci ? molto pi? basso rispetto a quelli di Porst e Schumacher

 

Prost in Ferrari nel '90 non ? riuscito a far uscire la scuderia da una crisi che riguardava sia l'aspetto tecnico che umano.

 

Per l'aspetto tecnico non ? vero , la 641 ? migliorata moltissimo grazie alla sua abilit? di collaudatore (anche quella di Mansell) . Per l'aspetto umano ti dico solamente che quel campionato fu perso proprio a causa di una pessima gestione della squadra da parte di fiorio

 

(l'anno prima la Ferrari non andava certo pi? piano della McLaren

 

Eh si come no , ma l'hai vista la stagione 1989 ?

 

 

La McLaren ? entrata in crisi nera appena ? andato via Ayrton, che oltre a guidarla in un certo modo portava avanti anche lo sviluppo.

 

Veramente Senna di sviluppo Senna faceva quasi 0. Durante i Test invernali era Porst (poi Berger ) a portare avanti lo sviluppo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
(l'anno prima la Ferrari non andava certo pi? piano della McLaren

 

 

Eh si come no , ma l'hai vista la stagione 1989 ?

 

Si, ho anche le videocassette a casa, ho la memoria bella fresca

 

Per quanto riguarda Prost: l'unico anno in cui hanno gareggiato in McLaren senza un finale in cui uno dei due ha buttato fuori l'altro, lo ha vinto Senna.

 

 

Vinto con la logica degli scarti (11 migliori risultati ) in realt? Porst aveva 11 punti in pi?

 

Se quello era il regolamento...Prost lo conosceva suppongo. Magari se fosse stato diverso Senna avrebbe gestito la stagione in modo diverso.

 

Veramente Senna di sviluppo Senna faceva quasi 0. Durante i Test invernali era Porst (poi Berger ) a portare avanti lo sviluppo

 

D'inverno ? vero, ma durante la stagione, anche dalle interviste dei tecnici della McLaren dicevano che Senna (non sto paragonandolo a Prost, fenomeno anche nello sviluppare la macchina) dava sicurezza a chi lavorava sulla macchina, in quanto aveva la capacit? di indirizzare i lavori, data la sua grande capacit? di "sentire" la macchina, e di dare indicazioni precise.

 

Io cmq non ? che dicendo queste cose di Senna intendo che Prost non era capace, lo preciso di nuovo, Proprio perch? c'era Prost, e non un altro, che dal mio punto di vista le vittorie di Senna valgono ancora di pi?...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

Si, ho anche le videocassette a casa, ho la memoria bella fresca

 

Non mi sembra visto che dici che la Ferrari nel 1989 non andava pi? piano della mclaren , mentre invece la Mclaren fece ben 10 vittorie e quant'altro mentre la Ferrari (quando non spaccava ) aveva sempre il fiato sul collo dalla Williams

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque la stagione 1988 fu un p? strana, all'inizio c'era molto equilibrio, e Prost fece valere le sue qualit? di saper amministrare meglio il mezzo meccanico e la benzina, poi in estate Prost fu costantemente inferiore a Senna, anche in circuiti non cos? selettivi dal punto di vista della guida come Hockenheim e Monza, poi fu Senna ad avere un crollo inspiegabile. Conclusione: il mondiale fu deciso a Suzuka, proprio come desiderava la Honda, ed a vincere fu proprio il pilota che la Honda desiderava...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prost tenne botta fino al Gran Premio di Francia. Poi la pioggia in Gran Bretagna e la conseguente crisi psicologica del francese fecero il resto.

Sull'acqua contro Senna non c'era nulla da fare: dall'epoca Prost si ? rassegnato a rimanere dietro ad Ayrton. Solo in un'altra occasione l'ho visto lottare ad armi pari: a Suzuka nel 1989...

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Andrea_Schumi

Processo Senna: la sentenza il 27 maggio

 

11/05/2005 17.52.00

Processo per la morte di Ayrton Senna: verra' pronunciata il prossimo 27 maggio la sentenza. Lo hanno deciso i giudici della Corte di Appello a conclusione dell'udienza di oggi.

 

Gli avvocati difensori Oreste Dominioni e Roberto Causo avevano chiesto l'assoluzione per Patrick Head "perche' il fatto non sussiste". A chiedere l'assoluzione per Alan Newey sono stati invece gli avvocati Alessio Lanzi e Luigi Stortoni.

 

 

 

 

sleep.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alessio mazzocco
Processo Senna: la sentenza il 27 maggio

 

11/05/2005  17.52.00

Processo per la morte di Ayrton Senna: verra' pronunciata il prossimo 27 maggio la sentenza. Lo hanno deciso i giudici della Corte di Appello a conclusione dell'udienza di oggi.

 

Gli avvocati difensori Oreste Dominioni e Roberto Causo avevano chiesto l'assoluzione per Patrick Head "perche' il fatto non sussiste". A chiedere l'assoluzione per Alan Newey sono stati invece gli avvocati Alessio Lanzi e Luigi Stortoni.

 

 

 

 

sleep.gif

141450[/snapback]

 

? solo una perdita di tempo. si s? a priori che nessuno verr? condannato: ci sono troppi pesci grossi in mezzo alla faccenda.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×