Jump to content
GIL27

I Leggendari Della Formula Uno

Recommended Posts

Guest Achille Varzi

Ma no, dico giro veloce nel senso che non era un giro di rientro. Che ne sappiamo noi se poi sarebbe stato il piu` veloce. Di certo Gilles ci credeva ancora se stava tirando. La manovra con Mass e` stata piu` sfortunata che scellerata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest flatri

Da imola in poi il mio tifo e' solo per la MC LAREN (da Zolder poi non ne parliamo....).Addebito moralmente alla scuderia Ferrari la morte dell'inarrivabile Gilles .altri tempi con M SH e Barricello...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da imola in poi il mio tifo e' solo per la MC LAREN (da Zolder poi non ne parliamo....).Addebito moralmente  alla scuderia Ferrari la morte dell'inarrivabile Gilles .altri tempi con M SH e Barricello...

212189[/snapback]

 

Addebiti male.. 1- Queste sono le corse 2- Guidava Gilles non Ferrari.. Nella foga ha fatto un errore..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo ad alex_fan e marcello1997 ed agli altri che difendono Pironi!!!

 

Didier a Imola e' stato un bastardo PUNTO!!!! mad.gif

 

Ho visto tutto il gp e nonostante sapessi gia' come sarebbe finito mi sono arrabbiato lo stesso vedendo il francese che sorpassa Gilles mentre quest'ultimo rallenta agli ultimi giri.

 

Gilles e' rimasto in testa sempre (forse x 3/4 giri e' rimasto secondo...sempre se la memoria non mi inganna) ed ha rallentato per non rischiare di uscire --> tanto ormai si era giunti al termine del gp --> invece il francese ne ha approfittato!!! broken_heart.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto non ? se Pironi fosse o meno un bastardo... A quell'epoca, un p? tutti se la suonavano di santa ragione e credo che se si fossero trovati nella stessa situazione Prost e Arnoux, Giacomelli e De Cesaris, Alboreto e Henton, non avrebbero certo guardato in faccia al loro compagno di squadra. L'eccezione era proprio Gilles che, pur essendo uno scavezzacollo alla guida, aveva un codice morale molto profondo al punto di anteporre al suo successo personale, quello della squadra e di gioire del successo di un compagno (vedi Sheckter) come per il suo. Gilles si offese perch? quella mossa, lui non l'avrebbe mai fatta. E come tutti gli uomini di spessore morale, ci mise poco a non riconoscersi pi? in un compagno che non l'aveva rispettato e in una squadra che non l'aveva sostenuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il punto non ? se Pironi fosse o meno un bastardo... A quell'epoca, un p? tutti se la suonavano di santa ragione e credo che se si fossero trovati nella stessa situazione Prost e Arnoux, Giacomelli e De Cesaris, Alboreto e Henton, non avrebbero certo guardato in faccia al loro compagno di squadra. L'eccezione era proprio Gilles che, pur essendo uno scavezzacollo alla guida, aveva un codice morale molto profondo al punto di anteporre al suo successo personale, quello della squadra e di gioire del successo di un compagno (vedi Sheckter) come per il suo. Gilles si offese perch? quella mossa, lui non l'avrebbe mai fatta. E come tutti gli uomini di spessore morale, ci mise poco a non riconoscersi pi? in un compagno che non l'aveva rispettato e in una squadra che non l'aveva sostenuto.

223393[/snapback]

 

Sono perfettamente d'accordo thumbs_up.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordo con Sir Jack Brabham.

 

Pero' era palese ke negli ultimi giri Gil avesse rallentato un po' (quindi ingenuamente si e' fidato del compagno di squadra) ---> forse per non rischiare di fare un uscita di pista o forse per far arrivare Pironi e fare un po' di spettacolo....comunque sia Pironi ne ha aprofittato come una serpe!!! nippon5_15.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che in tutta questa storia entrambi abbiano pagato un prezzo troppo alto....e a me questo dispiace.

Sono daccordo con Brabham...alla ferrari avevano detto che chi sarebbe stato in testa a met? gara avrebbe vinto..........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono industruttibili nella mente di tutti quelle capriole tragiche di Zolder. Ma questo non giustifica l'accanimento nei confronti di Didier che dura da pi? di un ventennio... Non era una F1 per ragazzine quella di allora, per vincere servivano le palle, non gli ordini di scuderia. Villeneuve di palle ne aveva anche da vendere, ma non quel giorno a Imola. In pista non ci sono amici. Era semplicemente pi? lento. "Bastardo" ? stato incolpare inderettamente Pironi per l'incidente di Gilles... Credete sia stato bello per il pilota francese leggere certi articoli o sentire certe dichiarazioni... Perch? il clima era questo: "G.V. ? morto , ha sbagliato una staccata perch? D.P. l'ha tradito" .. titolo di un giornale canadese "Villeneuve ? stato ucciso"...Ma vi sembra giusto colpevolizzare cos? un ragazzo di 30 anni che era gi? abbastanza affranto? Anche Didier Pironi era un pilota, anche lui voleva vincere, anche lui ha versato il suo tributo alle corse e alla velocit?: prima lo gambe e poi la vita. Perch? colpevolizzarlo "indirettamente"?

 

Si pu? discutere giorni sui fatti di Imola 82, ma non in questo modo.. perch? collegare Imola a Zolder ? irrispettoso... perch? le cose per forza d'inerzia diventano una la causa e l'altra la conseguenza. E non ? proprio cos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ? possibile trovare una colpa nella morte di Gilles: inizialmente pensavo che fosse di Mass, ma non ? vero. E' stato un caso, un caso tragico.

Per l'incidente di Imola 82 ? chiaro che gli accordi non sono stati rispettati e che c'? stata un'incomprensione tra i due piloti. Ma la storia ? piena di questi casi, vedi lo stesso anno Arnoux con Prost (e Arnoux fu buttato fuori dalla Renault), e pi? recentemente Talmacsi con Kallio in 125 (un episodio che credo abbia fatto perdere il mondiale al finlandese). E' pi? corretto cercare di capire il motivo per cui alla Ferrari nessuno ha mediato dopo i problemi di Imola ristabilendo l'ordine e riportando una certa armonia tra i due. La persona che doveva farlo era Piccinini ma questi era impegnato con la battaglia politica del patto della concordia (a mio avviso il peccato originale della formula 1 moderna) piuttosto che con la gestione della squadra. Sciagurato!

 

OT: In quanto a Peter Collins vorrei aggiungere che Ferrari amava Collins ma che lo critic? aspramente dopo il matrimonio. Ferrari insinu? anche che COllins si drogava, (fatto oggi non dimostrabile, su cui ? inutile discutrere). Questo ? stato raccontato da Franco Gozzi nel film "Jim Clark e i suoi fratelli" di Oscar Orefici

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima ke qualcuno interpreta male quello ke ho scritto ---> io non ho detto ke Pironi e' un assassino ma solo ke ha Imola si e' comportato male!!! devil_smile.gif

 

Le cause della morte di Gil presumo siano molteplici!!! pensieroso.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi,ho scoperto questo sito ieri sera e mi sono subito iscritto.

Per qualche tempo cercher? di capire se sono "degno" di tanta cultura F1esca.

Intanto voglio solo dire che sono completamente d'accordo con

 

"GIL27 Inviato il Nov 17 2005, 09:45 PM

Penso che in tutta questa storia entrambi abbiano pagato un prezzo troppo alto....e a me questo dispiace. "

 

smile.gif

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che Gilles e Pironi fossero amici lo posso assicurare al 100% in quanto Gilles era amico della mia famiglia essendo noi suoi sponsors dal suo arrivo in Ferrari,(Giacobazzi).

Il giorno prima della prime prove del Venerdi' mio padre organizzo' una conferenza stampa al ristorante San Domenico di Imola, con tutti i grandi nomi del giornalismo italiano dell'epoca.

Ebbene, fu proprio Gilles a chiederci di invitare anche Pironi, che non era invitato, e si sedettero uno accanto all'altro tranquilli e sereni.

Con Didier c'era anche un suo amico, un mago; nel vero senso della parola, un prestigiatore.

Ad un certo punto Franco Lini chiese all'amico di Didier, che tra una portata e l'altra si cimentava in fantastici giochi di prestigio, chi avrebbe vinto Domenica.

Risposta:

Didier primo e Gilles secondo.

Gilles non fece una piega e rispose semplicemente che anche i maghi a volte sbagliano e che avrebbe vinto lui.

 

Detto questo va ricordato, come qualcuno giustamente ha gia' fatto notare, che ai box quel weekend mancava Forghieri...e questo fu alla base del grande casino di Domenica.

E' vero altresi' che Renault e Ferrari, visto lo sciopero dei team inglesi, si erano messe daccordo per staccare il gruppo e giocarsi la gara tra di loro.

Una volta fuori Prost e Rene', Villeneuve, che ricordo li aveva spinti praticamente da solo mentre Didier inseguiva disataccato..., si ritrovo' al comando con un po' di secondi di vantaggio da gestire e...molta benzina in meno rispetto a Didier che aveva spinto meno.

Ai box questo lo sapevano ed esposero il cartello "SLOW" per farli rallentare e MANTENERE le posizioni come consuetudine in casa Ferrari in quei tempi.

Purtroppo ai box c'era Piccinini che notoriamente non stava dalla parte del canadese.

Forghieri ha sempre sostenuto, anche a me direttamente, che quel cartello aveva un solo ed unico significato: 1 Gilles 2 Pironi.

Il box non fu capace di gestire quella situazione, fatale.

Ricordo come se fosse ieri che ci ritrovammo nel nostro camper motorhome, (che era all'interno del paddock a fianco del motorhome Ferrari), Villeneuve subito dopo la gara e fu mio padre a convincerlo ad andare sul podio per la premiazione.

Ricordo anche che inciampo' sulle scale mentre saliva.

Gilles diede il trofeo di Imola nelle mani di mio padre dicendogli: "buttalo via o tienilo tu, questo non e' la coppa che meritavo..."

Mio padre, per la cronaca lo diede a Joanne ed ora quel trofeo e' al museo Gilles Villeneuve in Canada.

 

Chi si ricorda dell'intervista di Zermiani fatta dopo la gara a Diedier?

Per me e' indimenticabile, attaccava Didier come faceva Gimmy Ghione con Wanna Marchi...se la trovate andatevela a rivedere (credo fosse anche su Sfide, non sono sicuro).

 

Comunque da Imola la frattura fu netta, Gilles si sentiva veramente tradito e pensava solo ed esclusivamente a Zolder; lo disse a mio padre piu' volte e lo fece capire a tutti.

Si poteva tifare Gilles o Didier, ma non e' questo il punto.

Il vero punto e' che Gilles aveva dimostrato rispetto nei confronti di Jody quando fu deciso che il titolo doveva essere del sudafricano.

Questo rispetto era sottinteso che doveva essere ripagato, se non altro per gratitudine.

E' vero che lo irrito' ulteriormente il comportamento di Ferrari che sembrava neutro alla faccenda e non prese una posizione in sua difesa.

 

Poi venne Zolder, e anche su quel weekend ce ne sono di cose da raccontare, ma mi scuserete se non lo faccio ora perche' provo sempre troppa emozione a rivangare certi ricordi, che piu' che tali ora sono incubi veri e propri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

? totalmente sbagliato avercela con pironi per quello che successe a zolder, ? vero che a imola didier ha fatto una cosa che non doveva assolutamente fare, non doveva passare gilles! ma tutto un altro discorso ? quello di zolder. gilles si sa come correva, purtroppo guidando in quel modo fantastico rischiava pi? degli altri ed a zolder ha pagato con la vita. non era neanche colpa di mass, e tantomeno della ferrari. villeneuve correva cos?, ed ha corso cos? fino alla fine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domando a GV27 che ha vissuto in prima persona quei tragici giorni del maggio 82:

1-il giro dell'incidente era quello di rientro?

2-quale era lo stato d'animo di Villeneuve quel pomeriggio a Zolder?

3-si era riavvicinato a Joanna nei giorni di Imola?

4-e' vero che i Villeneuve non furono invitati al matrimonio di Pironi?

Grazie

F

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domando a GV27 che ha vissuto in prima persona quei tragici giorni del maggio 82:

1-il giro dell'incidente era quello di rientro?

2-quale era lo stato d'animo di Villeneuve quel pomeriggio a Zolder?

3-si era riavvicinato a Joanna nei giorni di Imola?

4-e' vero che i Villeneuve non furono invitati al matrimonio di Pironi?

Grazie

F

 

Ciao Filippo, premetto che e' molto difficle per me tornare con la mente a quel maledetto Sabato, comunque:

1 - si', era quello del rientro, come confermato piu' volte anche da Forghieri.

Gilles aveva staccato 1.16.615.

Pero' forse non tutti sanno che c'era l'intenzione di farlo uscire ancora per un ultimo tentativo.

Infatti Forghieri aveva fatto invertire le gomme anteriori sulla macchina di Pironi che era riuscito a staccare 1.16.500; e aveva intenzione di farlo anche con Gilles se ce ne fosse stato il tempo.

2-Lo stato d'animo di Gilles era quello che e' stato detto: cupo e nervoso.

Solo il suo nuovo elicottero con il quale e' arrivato Giovedi' sera lo aveva distratto un po'.

E' vero che aveva parlato a lungo con Ferrari prima di partire, ma rimaneva comunque molto determinato a rispondere a Pironi in pista e a non accettare un dialogo.

3-Si, Joanne era comunque a Imola e onestamente non mi ricordo che ci fossere tensioni pubbliche tra loro.

4-Verissimo, Gilles e Joanne non invitati al matrimonio.

Gilles penso' che Pironi se ne fosse dimenticato o che facesse una cerimonia privata. Joanne aveva capito invece di che razza fosse il francese.

Dico anche, inerentemente al funerale, che non e' come molti hanno detto che a Didier fosse stato chiesto di non andare; semplicemente e'stata una sua scelta disertarlo.

 

Scusa se non mi dilungo di piu' su Zolder, un giorno magari scrivero' il mio punto di vista e raccontero' un po' di cose su quel weekend.

Ora non me la sento proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

GV 27, da quello che dici Pironi era un po acidino!!!

:blink:

 

Si, ma non lo dico io, e' riportato piu' o meno da tutti.

Era particolarmente complessato, un ragazzo apparentemente buono e affabile, ma in realta' altamente instabile emotivamente.

Il suo complesso era piu' personale che nei confronti di Gilles.

Con il senno di poi quello che ha fatto ad Imola 82 era prevedibile.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×