Jump to content
kentyrrell

Abc Dei Vari Dispositivi Aerodinamici

Recommended Posts

Attraverso questo breve e chiaro ABC,vorrei spiegare il funzionamento e l'utilit? dei vari dispositivi aerodinamici applicati alle monoposto di formula 1,in maniera semplice,senza l'ausilio di termini tecnici e l'esposizione di formule,una "guida"neutra e soprattutto capibile.

 

1.MUSO RIALZATO:la sua funzione ? quella di canalizzare una maggior quantit? d'aria sotto la vettura onde ottenere un effetto di "riempimento "ed accellerazione del fluido con conseguente miglioramento dei livelli di deportanza...nelle aute a muso radente al suolo anni 80,avveniva che la portata d'aria transitante sotto la monoposto,era insufficiente e quindi a circa met? fondo avveniva il distacco della vena fluida con conseguente formazione di vortici e malfunzionamenti dello scivolo estrattore posteriore risultanti in cali d'efficacia deportante del suddetto.

 

2.PIANO ORIZZONTALE SOTTO IL MUSO

questo elemento non ha una funzione particolare;esso ? imposto per regolamento xch? fino a questo punto il fondo deve rimanere piatto...i progettisti(migeot-tyrrell) per ovviare a questo inconveniente e poter estendere quindi l'inalzamento del muso oltre questa partizione,hanno pensato all'espediente del divergente posto sopra ad esso cos? che l'aria incanalata dal muso possa cmq defluire sotto la monoposto"tagliata"e deviata appunto,da questo elemento.

 

3.DEVIATORI DI FLUSSO LATERALI

dietro a questi dispositivi vige un p? di "mistero"..inizialmente la loro funzione era pi? che altro atta a separare i flussi diretti verso i pacchi radianti dalle turbolenze generate dal rotolamento delle ruote,oggi invece hanno un importanza fondamentale su tutto l'andamento dei flussi della vettura dalla zona dell'abitacolo in poi...il loro compito oggi ? quello di canalizzare il flusso ai lati delle pance con l'intento di creare una sorta di "minigonna pneumatica".

 

4.STROZZATURA NELLA PARTE BASSA DELLE PANCE

nelle viste frontali ? evidente il guadagno in termini di penetrazione offerto dal disegno di queste strutture contenenti i pacchi radianti,quindi questa configurazione ? atta soprattutto a guadagnare punti a livello di resistenza all'avanzamento ed a permettere un maggior afflusso d'aria verso la zona a coca cola con ottimizzazione dell'effetto deportante dell'estrattore,visto l'effetto di "soffiatura"dell'aria transitante sopra ad esso.

 

5.CAMINI

La loro funzione ? espressamente quella di smaltimento del calore...l'aria esterna transitante sopra la loro apertura crea una zona di bassa pressione all'interno d'essi e quindi ne agevola l'estrazione dell'aria calda.

 

6.PARATIE SULLE FIANCATE E LUNGO LE FIANCATE.

Le paratie sui fianchi delle pance,incurvate all'ins?,hanno la funzione di deviare il flusso oltre le ruote posteriori a tutto vantaggio della penetrazione aerodinamica...sono di derivazione "formula indy anni 80"...ovviamente questa configurazione permette anche discreti guadagni in termini di deportanza in questa zona.

 

7.SCIVOLO ESTRATTORE

aveva grande importanza negli anni 80,oggi la sua funzione,dopo le nuove regolamentazioni ,ha perso molto di spessore,ma rimane un elemento molto importante ai fini di un equilibrio aerodinamico e di deportanza della vettura..praticamente tutto lo studio della aerodinamica a partire dal muso ,? studiato per permettere a questo dispositivo di lavorare al meglio...il suo principio si basa sull'effetto venturi..all'interno di esso l'aria che viene incanalata accellera notevolmente la sua velocit?,crea una forte zona di bassa pressione e un conseguente elevatissimo schiacciamento a terra.

 

8.ALETTE SULLE PARATIE ANTERIORI

il loro compito ? quello di deviare aria sopra le ruote anteriori,sono piccoli schermi con effetto deportante.

 

9.CHIGLIA

l'estremo inalzamento del muso ha costretto i tecnici ad inventarsi un espediente per permettere il fissaggio dei braccietti della sospensione anteriore...nasce la cos? detta"chiglia" che originariamente altro nn era che un "bulbo"opportunamente sagomato, onde nn avere troppa influenza sulla resistenza all'avanzamento e alla distribuzione dei flussi,posto sotto al muso,al centro,dove andavano a fissarsi appunto i braccietti inferiori delle sospensioni...la sua evoluzione naturale ? la "doppia chiglia",consistente in due alette poste ai lati del muso;in questo caso diviene un importante elemento aerodinamico visto il tunnell che viene a formarsi e che crea un importante elemento di canalizzazione del flusso verso il divergente posto sul piano orizzontale;il suddetto tunnell inoltre creerebbe una depressione in questa zona vista l'accellerazione che l'aria subisce passando attraverso ad esso con un non trascurabile incremento della deportanza in questa zona.

 

10.AIR SCOOP

? l'elemento che porta l'aria al motore,situato sopra la testa del pilota..all'interno d'esso,proprio come in una matriosca,vi ? un elemento pi? piccolo che termina sigillato sui tromboncini d'spirazione del propulsore...ques'ultimo elemento ? attentamente studiato in galleria del vento ed ? conformato in maniera tale da accellerare il flusso d'aria all'interno d'esso alla ricerca di una sorta di sovralimentazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

riguardo il muso delle f1, xk? adesso coi nuovi regolamenti, fanno ali a cucchiaio con musi bassisimi se poi il fondo piatto riceve meno aria?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
riguardo il muso delle f1, xk? adesso coi nuovi regolamenti, fanno ali a cucchiaio con musi bassisimi se poi il fondo piatto riceve meno aria?

109288[/snapback]

i "recenti"regolamenti che hanno imposto l'inalzamento delle ali anteriori ha lasciato cmq la possibilit? di intervenire sui 50 cm centrali di quest'ultima...il cucchiaio permette di mantenere la parte dell'ala centrale appunto,pi? vicina al suolo e quindi sfruttarne il maggior effetto suolo che ne consegue...la scelta del muso alto o basso prescinde da questo,ma ? da ricercare nelle scelte dei vari progettisti ,c? chi opta per un baricentro piu basso(muso basso e maggior stabilit? ma a scapito di un minor afflusso d'aria)chi pi? alto(minor stabilit? ma maggior afflusso d'aria ed effetto deportante).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu come vedi le varie differenze tra i musetti e ali anteriori che sino ad adesso si sono visti sulle diverse monoposto?

Cio?... secondo te, quali sono i pregi e/o difetti di una soluzione piuttosto che un altra..... specificato per team, magari.

Sarebbe una cosa estremamente interessante. 0aham.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

visto che di parla di dispositivi aerodinamici qualcuno sa dirmi perch? negli anni '70 (e non solo) c'era chi testava alettoni posteriori cos? bassi

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

questa qui sotto ? una Pilette PWT 94C Formula 3 del 1994

user posted image

user posted image

user posted image

Share this post


Link to post
Share on other sites

volevo porre un quesito ke non ha gnente a che fare con la f1.

? da tempo che guardando un modellino in scala 1:43 della hotweels di mio cugino mi ? venuta un'idea in mente e non riesco a stoglierla

se in una acchina sportiva di quelle molto larghe , tipo la enzo , si dividessero i passaruota dal corpo vettura e tra questi e il corpo centrale si ponessero degli alettoni , oltre a disppore di un carico superiore e mancanza di ali posticcie , non si oterrebero dei benefici in termini di penetrazione aerodinamica?????

so che pu? parire un idea strana ma se si riesce a stringere molto il corpo centrale ci potrebbere stare ali di considerevole dimensioni.

ho realizzato alcuni disegni ma lo scanner ? rotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ala cos? vicina al suolo crea un'area di bassa pressione nella zona dell'estrattore posteriore quindi una sorta di "zona risucchio"dell'aria gi? notevolmente accellerata dal transito nel profilo estrattore, incrementando quindi l'effetto deportante di quest'ultimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'ala cos? vicina al suolo crea un'area di bassa pressione nella zona dell'estrattore posteriore quindi una sorta di "zona risucchio"dell'aria gi? notevolmente accellerata dal transito nel profilo estrattore, incrementando quindi l'effetto deportante di quest'ultimo.

109884[/snapback]

con le monoposto attuali sarebbe ancora attuabile, o non converrebbe pi??

Share this post


Link to post
Share on other sites

si,anche se l'alettone posto cos? in basso viene investito da un flusso molto disturbato dal cassone del motore e perde molto della sua efficacia;in pratica,il gioco nn vale la candela.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a SUPERSIMONE..sarebbe interessante vedere i tuoi disegni

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque gli alettoni cos? a sbalzo sono proibiti da tanti anni, per questo motivo nemmeno vengono sperimentate soluzioni del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

appena compro lo scanner nuovo li posto

Share this post


Link to post
Share on other sites

a CHATRUC

al di l? dei regolamenti,con l'attuale configurazione a cofano motore alto questa soluzione nn darebbe grossi vantaggi,gi? ne dava pochi sulle vetture a cofano basso...l'ala posteriore "sparirebbe"totalmente risentendone enormemente,e i guadagni ottenuti da questa soluzione nn compenserebbero minimamente quelli persi sacrificando l'ala.

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'? qualcuno che si intende di motori, ho notato ke nel forum tecnica si parla molto di aerodinamic ma poco di motore e trasmissione, non c'? qualcuno esperto in questo settore disposto a fare un abc dei motori?

(grazie x il sito kentyrell biggrin.gif )

Share this post


Link to post
Share on other sites

[attachmentid=1365]a kentyrell.

ecco gli skizzi ke mi avevi rikiesto, sono fatti male xke li ho realizatti eiri sera con una certa fretta , questa ? la vista aterale ma lo scanner nn mi prendeva tutto il foglio, domani faccio una fotocopia rimpicciolita e lo torno a postare.

nel disegno ? rappresentata una piccola 8 cilindri a V.

per il corpo centrale mi sono ispirato alla ferrari enzo, per il parafango e la pancia laterale posteriore mi sono ispirato alla ferrari f92 a e alla f310.... per il parafango anteriore alle vetture dell' aco-lemans.

Share this post


Link to post
Share on other sites

questa ? la vista superiore.

per evitare di fare errori di simmetria e per velocizzare (e xk? seno nn stava nelllo scanner), lo disegnata solo a meta.

scusa se ci sono alcune discrepanze di dimensioni tra la vista superiore e quella lat. xke nn sono ancora abbastanza bravo disegnarla in scala.

PS:l'alettone posteriore ke nn venuto tutto, e visto in traparenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allard J2X

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

user posted image

 

pi? o meno la stessa idea.

 

 

Bel disegno! wink.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×