Jump to content
Kimimathias

1? Maggio 1994

Recommended Posts

L' ipotesi ? corretta, ma la decellerazione ? stata troppo violenta: forse sarebbe morto lo stesso senza la sospensione che ? entrata attraverso la visiera. Infatti il casco di Ayrton sbatt? contro il muro con il risultato che dalle orecchio usciva della materia grigia (scusate l'espressione ma adesso non mi viene il nome del liquido del cervello). Questa lesione ? indipendente da quella frontale del cranio dall quale si svilupp? una tremenda emorragia.

 

Senza quella maledetta sospensione Ayrton non sarebbe morto.

La decellerazione non e' stata particolarmente violenta, visto che anche Angelo Orsi in un servizio postumo dira' che era li' al Tamburello e che l'incidente era "normale".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senna si schiant? a 270 contro il muro, come decellerazione mi sembra abbastanza grande, siamo comunque OT e sul campo delle ipotesi, quindi nulla di certo.

 

Ho il numero 18 di AS: non so cosa vuoi dire con la citazione di quell' articolo, i piloti non avevano notizie certe di ci? che accadeva: forse Larini era pi? informato o pi? preoccupato. Non credo che Schumi e Hakka avrebbero sorriso e scherzato se sapessero quanto vicino era Senna dalla morte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senna si schiant? a 270 contro il muro, come decellerazione mi sembra abbastanza grande, siamo comunque OT e sul campo delle ipotesi, quindi nulla di certo.

 

Ho il numero 18 di AS: non so cosa vuoi dire con la citazione di quell' articolo, i piloti non avevano notizie certe di ci? che accadeva: forse Larini era pi? informato o pi? preoccupato. Non credo che Schumi e Hakka avrebbero sorriso e scherzato se sapessero quanto vicino era Senna dalla morte.

62718[/snapback]

 

Se Gigi dice qualcosa la prendete per oro colato mentre se io cito un articolo scritto da un inviato di Autosprint all'indomani della gara non va bene.

Questa non e' un'opinione mia, e' esattamente quello che e' successo.

Per quanto riguarda la decellerazione dell'incidente, tutti ma proprio tutti hanno detto che Senna non sarebbe morto se la sospensione non lo avesse colpito in testa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che dice gigi per oro colato? Non credo proprio... In ogni caso io ho la registrazione di Imola 94: quello che vedono i miei occhi si che lo prendo per oro colato se permetti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

Allora vediamo di mettere ordine sull' argomento una volta per tutte

 

1) L' impatto ? avvenuto ad una velocit? compresa tra 186 e 210 km/h quindi per nulla fatale

 

2)Schumacher poco prima della seconda partenza era fuori dalla macchina e chiedeva preoccupato ad una donna con la divisa della williams qualcosa e a giudicare dalla sua faccia sembrava nervoso quasi spaventato , mentre tutti gli altri erano gi? in macchina totalmente indifferenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pure io ho citato quanto scritto in quel numero 18 di Autosprint. Se i cronisti si contraddicono non ? colpa mia.

Restano cmq le immagini di quel podio, sul quale nessuno ha esultato. La conferenza stampa non venne trasmessa per cui non posso n? smentire n? confermare. Ma dopo le tensioni di una corsa (soprattutto di quella corsa) pu? anche accadere che i piloti si scambino delle battute per rilassarsi, tanto pi? che non potevano sapere ci? che ancora nessuno sapeva con precisione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza quella maledetta sospensione Ayrton non sarebbe morto.

 

anke agnelli se nn avesse avuto il cancro nn sarebbe morto.

se incominciamo a dire frasi con se, ma e forse nn la finiamo +

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io quel giorno ero a Imola, sul prato alla Rivazza. Come tutti quelli intorno , ci scladammo per "l'uscita di pista di Senna", di cui poi non si seppe nessun dettaglio fino alla fine del GP. C'era vicino a me anche qualcuno con le TV portatili, ma non si capiva un gran che.. Il secondo posto di Larini fu salutato da tutti con gioia ed entusiasmo, ai tempi era gi? moltissimo...Solo quando ripartimmo venimmo a sapere del tragico destino di Ayrton, e lo capimmo quando ci rendemmo conto che eravamo fermi in coda perch? un gruppo di tifosi brasiliani stava bloccando il traffico in preda alla disperazione.

Tutto questo per dire che se i piloti sul podio sono stati dei mostri allora lo sono stato anch'io insieme ad altre migliaia di persone quel giorno. Giudicate voi, ma non applicate due pesi e due misure

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io quel giorno ero a Imola, sul prato alla Rivazza. Come tutti quelli intorno , ci scladammo per "l'uscita di pista di Senna", di cui poi non si seppe nessun dettaglio fino alla fine del GP. C'era vicino a me  anche qualcuno con le TV portatili, ma non si capiva un gran che.. Il secondo posto di Larini fu salutato da tutti con gioia  ed entusiasmo, ai tempi era gi? moltissimo...Solo quando ripartimmo venimmo a sapere del tragico destino di Ayrton, e lo capimmo quando ci rendemmo conto che eravamo fermi in coda perch? un gruppo di tifosi brasiliani stava bloccando il traffico in preda alla disperazione.

Tutto questo per dire che se i piloti sul podio sono stati dei mostri allora lo sono stato anch'io insieme ad altre migliaia di persone quel giorno. Giudicate voi, ma non applicate due pesi e due misure

62749[/snapback]

 

thumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gifthumbs_up.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza quella maledetta sospensione Ayrton non sarebbe morto.

 

anke agnelli se nn avesse avuto il cancro nn sarebbe morto.

se incominciamo a dire frasi con se, ma e forse nn la finiamo +

62743[/snapback]

 

Non ti smentisci mai te.

Tutti, dai giornalisti ai medici, hanno detto che la causa della morte e' la sospensione e non la decellerazione che non era cosi' violenta da provocare la morte.

 

Se vuoi fare il gradasso almeno fallo quando hai ragione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Arraffae

so che sono OT pero vorrei dirvi quanto ne penso riguardo cio....io credo che cmq schumacher ? un essere umano e, essento tale, sapendo che un suo collega ha avuto un incidente la cui gravit? ? a lui ancora ignota, ma cmq sa che non se la ? cavata con uno spavento a basta, gli venga naturale non esprimere la sua felicit? dopo la vittoria....cio?, non lo dico pensando SCHUMACHER DIO SCESO IN TERRA NON FESTEGGIA SE QUELLO ESCE.....lo dico SCHUMACHER ESSERE UMANO SA CHE UN SUO COLLEGA HA PRESO UNA BELLA BOTTA E PREOCCUPATO....ma questo credo sia normale per ogni essere umano....per quanto riguarda i festeggiamenti in macchina dopo il traguardo credo che quelli siano "consentiti" perche non si sapeva nulla riguardo all'incidente....e un uomo contento per un risultato festeggia uguale fregandosene dell'incidente dell'altro (se non lo sapevano che senna era grave poteva aver fatto un banalissimo testacoda, e se ogni volta che uno va fuori pista e si ritira uno non deve festeggiare, a spa domenica dovevano andare via dal circuito tutto usando questo ragionamento) io la vedo in questa maniera...poi magari ho sbagliato tutto non avendo visto la cassetta del gp e il gp stesso quindi la mia opinione vale 1/100 della vostra....

 

spero di non avervi rotto troppo le scatole...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza quella maledetta sospensione Ayrton non sarebbe morto.

 

anke agnelli se nn avesse avuto il cancro nn sarebbe morto.

se incominciamo a dire frasi con se, ma e forse nn la finiamo +

62743[/snapback]

 

Non ti smentisci mai te.

Tutti, dai giornalisti ai medici, hanno detto che la causa della morte e' la sospensione e non la decellerazione che non era cosi' violenta da provocare la morte.

 

Se vuoi fare il gradasso almeno fallo quando hai ragione

62765[/snapback]

 

as usual you don't understand anything

IO NN HO DETTO KE LA CAUSA DELLA MORTE E' STATA LA DECELERAZIONE, HO DETTO KE NULLA E' SICURO AL 100%

TUTTO PUO' ESSERE: LA SOSPENSIONE, LA DECELERAZIONE, x quanto mi riguarda potrebbe anke essere ke in quel momento ayrton ha avuto un ictus (? un ragionamento x assurdo) e l'autopsia nn l'abbia notato.

pu? essere accaduto tutto e il contrario di tutto.

 

ps

gradasso dillo a qualcun'altro, nn sono n? tuo fratello n? tuo parente

 

- modera i termini plz - nd mde

Edited by mde

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pure io ho citato quanto scritto in quel numero 18 di Autosprint. Se i cronisti si contraddicono non ? colpa mia.

Restano cmq le immagini di quel podio, sul quale nessuno ha esultato. La conferenza stampa non venne trasmessa per cui non posso n? smentire n? confermare. Ma dopo le tensioni di una corsa (soprattutto di quella corsa) pu? anche accadere che i piloti si scambino delle battute per rilassarsi, tanto pi? che non potevano sapere ci? che ancora nessuno sapeva con precisione.

62734[/snapback]

 

All'ultimo giro il telecronista dice: "assente il suo grande rivale Ayrton Senna che sta lottando per la vita...". E se lo sapeva il telecronista lo sapevano tutti quanti.

Inoltre il fatto di scherzare non era giustificato perche' il giorno prima era morto un pilota.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza quella maledetta sospensione Ayrton non sarebbe morto.

 

anke agnelli se nn avesse avuto il cancro nn sarebbe morto.

se incominciamo a dire frasi con se, ma e forse nn la finiamo +

62743[/snapback]

 

Non ti smentisci mai te.

Tutti, dai giornalisti ai medici, hanno detto che la causa della morte e' la sospensione e non la decellerazione che non era cosi' violenta da provocare la morte.

 

Se vuoi fare il gradasso almeno fallo quando hai ragione

62765[/snapback]

 

as usual you don't understand anything

IO NN HO DETTO KE LA CAUSA DELLA MORTE E' STATA LA DECELERAZIONE, HO DETTO KE NULLA E' SICURO AL 100%

TUTTO PUO' ESSERE: LA SOSPENSIONE, LA DECELERAZIONE, x quanto mi riguarda potrebbe anke essere ke in quel momento ayrton ha avuto un ictus (? un ragionamento x assurdo) e l'autopsia nn l'abbia notato.

pu? essere accaduto tutto e il contrario di tutto.

 

ps

gradasso dillo a qualcun'altro, nn sono n? tuo fratello n? tuo parente

62769[/snapback]

 

Ma perche' ti devi mettere a discutere su una cosa che danno tutti per assodata? Ayrton e' morto per colpa della sospensione e basta.

 

ps

grazie a Dio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

All'ultimo giro il telecronista dice: "assente il suo grande rivale Ayrton Senna che sta lottando per la vita...". E se lo sapeva il telecronista lo sapevano tutti quanti.

Inoltre il fatto di scherzare non era giustificato perche' il giorno prima era morto un pilota.

 

Si Kero per? ti sei dimenticato di aggiungere che la notizia del coma la Fiandri la diede in diretta quando la gara era gi? ripresa , qundi Schumacher come faceva a saperlo se era partito mezz'ora prima ? Anche prima della seconda partenza nessuno sapeva niente NEANCHE ZERMIANI che aveva chiesto all' autista della medical car il quale gli aveva risposto "non ti dico niente"

 

E quindi spero di essere chiaro una volta per tutte :

 

1) sicuramente michael sapeva che Senna si era fatto male seriamente se l'avevano portato in elicottero , ma non sapeva quanto grave fosse , tuttavia come detto prima nelle immagini registrate manifest? tutta la sua preoccupazione e nervosismo prima della partenza.

 

2)Sicuramente michael non sapeva che fosse morto appena salito sul podio e sicuramente non ne era stato informato dal briatore (conoscendo il tipo ) quindi l'espressione di soddisfazione che mostra sul podio era sicuramente un gesto per scaricare la tensione e la paura di avere un incidente simile

 

3)Pat Simmonds ha dichiarato recentemente che michael appena appresa la notizia della morte di Senna pianse di disperazione , Pat Simmonds allora era il suo ingegnere di pista

 

 

 

E SPERO SIA CHIARO A TUTTI UNA VOLTA PER TUTTE winky_smile.gif

 

 

2)

Share this post


Link to post
Share on other sites

shumi disse si averne visti a migliaia di quei incidenti e quindi pensava al limite che ayrton ne uscisse con qualche frattura ,come faceva a sapere che una sospensione era andata sul casco del brasiano,credo che quello che successe ad ayrton sia di una tale unicit? che se riprovassero a fare lo stesso incidente con un manichino e la stessa macchina milioni di volte non otterrebbero mai lo stesso risultato

Share this post


Link to post
Share on other sites
All'ultimo giro il telecronista dice: "assente il suo grande rivale Ayrton Senna che sta lottando per la vita...". E se lo sapeva il telecronista lo sapevano tutti quanti.

Inoltre il fatto di scherzare non era giustificato perche' il giorno prima era morto un pilota.

 

Si Kero per? ti sei dimenticato di aggiungere che la notizia del coma la Fiandri la diede in diretta quando la gara era gi? ripresa , qundi Schumacher come faceva a saperlo se era partito mezz'ora prima ? Anche prima della seconda partenza nessuno sapeva niente NEANCHE ZERMIANI che aveva chiesto all' autista della medical car il quale gli aveva risposto "non ti dico niente"

 

E quindi spero di essere chiaro una volta per tutte :

 

1) sicuramente michael sapeva che Senna si era fatto male seriamente se l'avevano portato in elicottero , ma non sapeva quanto grave fosse , tuttavia come detto prima nelle immagini registrate manifest? tutta la sua preoccupazione e nervosismo prima della partenza.

 

2)Sicuramente michael non sapeva che fosse morto appena salito sul podio e sicuramente non ne era stato informato dal briatore (conoscendo il tipo ) quindi l'espressione di soddisfazione che mostra sul podio era sicuramente un gesto per scaricare la tensione e la paura di avere un incidente simile

 

3)Pat Simmonds ha dichiarato recentemente che michael appena appresa la notizia della morte di Senna pianse di disperazione , Pat Simmonds allora era il suo ingegnere di pista

 

 

 

E SPERO SIA CHIARO A TUTTI UNA VOLTA PER TUTTE winky_smile.gif

 

 

2)

62789[/snapback]

 

Quello che dici e' verissimo.

Sicuramente Schummy ha corso la gara senza sapere le reali condizioni di Ayrton ma una volta finita la gara qualcuno lo avra' avvisato che Senna era in coma profondo al Maggiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kero, smettila di arrampicarti sugli specchi cercando di dire che Schumacher ha festeggiato nonostante sapesse che Senna era quasi morto e che quindi ? un macabro immorale. Nel podio c'erano anche Larini e Hakkinen e nessuno dei tre avrebbe aperto lo champagne sapendo le vere tragiche condizioni di Senna.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest alexf1 fan

 

ma una volta finita la gara qualcuno lo avra' avvisato che Senna era in coma profondo al Maggiore.

 

Chicchesia non c'avrebbe guadagnato niente a rovinare la premiazione , come avrebbe reagito il pubblico a vedere Schumacher che si disperava in lacrime ? La cosa sarebbe stata pure giusta col senno di poi , ma al momento avrebbe creato solo imbarazzo, e probabilmente disprezzo da parte del pubblico ingrato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×