Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Una domanda al giorno

Recommended Posts

1 minuto fa, Antonio91 ha scritto:

più si è fuori corso, più si paga

 

non mi risulta sia così, almeno nelle università che conosco io

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

non mi risulta sia così, almeno nelle università che conosco io

 

Allora, ho controllato. È una legge del governo Monti, ma in realtà ogni università può decidere come fare. In linea di principio, dovrebbe essere ancora vigente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 2/10/2021 Alle 18:43, Beyond ha scritto:

domanda del weekend

 

L'educazione dovrebbe essere gratuita a qualsiasi livello, oppure è accettabile che i livelli più elevati, dall'università in poi, prevedano dei costi?

 

Educazione oppure istruzione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si istruzione intendo

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Antonio91 ha scritto:

Sembrerà strano a molti, ma trovo corretto il metodo "italiano", cioè quello per cui l'università è tendenzialmente gratuita o quasi per i meno abbienti meritevoli e i costi crescono proporzionalmente con il reddito e sono proporzionali anche ai risultati (più si è fuori corso, più si paga).

 

Questa è un po' una stortura e ti spiego, qualcosa va rivisto in questo senso.

Mia moglie ha fatto l'università e si è laureata nei tempi, insieme ad una sua amica.

Mio suocero è un coltivatore diretto, possiede dei campi, ma il reddito annuale che percepisce in realtà è misero, perché tolte le spese e le tasse, gli rimane veramente poco. All'epoca (parlo del 2003) mia moglie viveva con i suoi, in una modesta casa costruita negli anni 70, in mezzo alle campagne.

La sua amica invece, aveva entrambi i genitori che lavoravano nel settore pubblico, percepivano un buon stipendio e vivevano in una bella villetta, alle porte di una bella cittadina. Morale, la sua amica si è cuccata la borsa di studio universitaria, con il rimborso di tutte le tasse universitarie, invece i miei suoceri hanno scucito fino all'ultimo centesimo, perché i terreni agricoli facevano reddito e quindi non rientrava tra gli aventi diritto alla borsa.

Però in realtà, quello che finiva in tasca ai genitori della sua amica, era molto di più di quello che riusciva a guadagnare mio suocero.

Per carità, non si parla di costi proibitivi e per l'istruzione dei propri figli si fa tutto, però dava fastidio che chi stava meglio, alla fine non pagava niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Questa è un po' una stortura e ti spiego, qualcosa va rivisto in questo senso.

Mia moglie ha fatto l'università e si è laureata nei tempi, insieme ad una sua amica.

Mio suocero è un coltivatore diretto, possiede dei campi, ma il reddito annuale che percepisce in realtà è misero, perché tolte le spese e le tasse, gli rimane veramente poco. All'epoca (parlo del 2003) mia moglie viveva con i suoi, in una modesta casa costruita negli anni 70, in mezzo alle campagne.

La sua amica invece, aveva entrambi i genitori che lavoravano nel settore pubblico, percepivano un buon stipendio e vivevano in una bella villetta, alle porte di una bella cittadina. Morale, la sua amica si è cuccata la borsa di studio universitaria, con il rimborso di tutte le tasse universitarie, invece i miei suoceri hanno scucito fino all'ultimo centesimo, perché i terreni agricoli facevano reddito e quindi non rientrava tra gli aventi diritto alla borsa.

Però in realtà, quello che finiva in tasca ai genitori della sua amica, era molto di più di quello che riusciva a guadagnare mio suocero.

Per carità, non si parla di costi proibitivi e per l'istruzione dei propri figli si fa tutto, però dava fastidio che chi stava meglio, alla fine non pagava niente.

 

perdonami ma non mi è chiara una cosa, come faceva a prendere la borsa per i meno abbienti se dici che erano in buone condizioni economiche? le borse si danno credo in base all'isee che comprende stipendi e proprietà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beyond ha scritto:

 

perdonami ma non mi è chiara una cosa, come faceva a prendere la borsa per i meno abbienti se dici che erano in buone condizioni economiche? le borse si danno credo in base all'isee che comprende stipendi e proprietà.

 

Non so cosa dirti, parlo dei primi anni 2000.

Loro se la passavano bene e la figlia ha avuto accesso alla borsa di studio, mia moglie no. 

Forse avevano trovato qualche sotterfugio, non ti so dire. Ma loro stavano tutto fuorché male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Questa è un po' una stortura e ti spiego, qualcosa va rivisto in questo senso.

Mia moglie ha fatto l'università e si è laureata nei tempi, insieme ad una sua amica.

Mio suocero è un coltivatore diretto, possiede dei campi, ma il reddito annuale che percepisce in realtà è misero, perché tolte le spese e le tasse, gli rimane veramente poco. All'epoca (parlo del 2003) mia moglie viveva con i suoi, in una modesta casa costruita negli anni 70, in mezzo alle campagne.

La sua amica invece, aveva entrambi i genitori che lavoravano nel settore pubblico, percepivano un buon stipendio e vivevano in una bella villetta, alle porte di una bella cittadina. Morale, la sua amica si è cuccata la borsa di studio universitaria, con il rimborso di tutte le tasse universitarie, invece i miei suoceri hanno scucito fino all'ultimo centesimo, perché i terreni agricoli facevano reddito e quindi non rientrava tra gli aventi diritto alla borsa.

Però in realtà, quello che finiva in tasca ai genitori della sua amica, era molto di più di quello che riusciva a guadagnare mio suocero.

Per carità, non si parla di costi proibitivi e per l'istruzione dei propri figli si fa tutto, però dava fastidio che chi stava meglio, alla fine non pagava niente.

 

Allora, di storture ne posso dire diverse anche io (anche di gente che si metteva la residenza in una baracca, risultando nullatenente, salvo poi venire in università in auto nuova e vestiti firmati). E sono d'accordissimo sul fatto che, all'atto pratico, ci siano molte cose da rivedere. Con la riforma dell'ISEE di qualche anno fa è diventato veramente più difficile imbrogliare, visto che bisogna dichiarare veramente tutto (anche auto, conto in banca ecc...), quindi magari "i furbi" hanno vita meno facile.
 

2 ore fa, Beyond ha scritto:

 

perdonami ma non mi è chiara una cosa, come faceva a prendere la borsa per i meno abbienti se dici che erano in buone condizioni economiche? le borse si danno credo in base all'isee che comprende stipendi e proprietà.

 

Per mia esperienza, può benissimo essere vero. Se non ci sono altri rendite e se le risorse stanziate non sono striminzite, due stipendi da statale con un sola cosa di proprietà possono essere sufficienti per rientrare. L'importante è che poi venga data anche a chi ha meno. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

I campi sono comunque una bella risorsa eh, volendo si possono anche vendere e pigliare dei bei soldini, io se andassi in difficoltà economica l'unica cosa che potrei vendere è il culo

:schumi1m:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Non so cosa dirti, parlo dei primi anni 2000.

Loro se la passavano bene e la figlia ha avuto accesso alla borsa di studio, mia moglie no. 

Forse avevano trovato qualche sotterfugio, non ti so dire. Ma loro stavano tutto fuorché male.

 

Probabilmene guadagnavano un sacco e spendevano tutto e di più, così da essere sempre al verde, quindi poveri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nuova domanda:

 

L'uomo si libererà mai del tutto della religione, e se no perché?

Edited by Beyond

Share this post


Link to post
Share on other sites

tumblr_n74fmuuYHF1t2pbgvo1_400.gifv

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, Beyond ha scritto:

nuova domanda:

 

L'uomo si libererà mai del tutto della religione, e se no perché?

 

No perchè la religione è l'oppio dei popoli, l'illusione di una vita migliore quando sei un poveraccio, uno strumento di controllo delle masse e ci sta gente che dopo migliaia di anni ancora non mangia il maiale (una prescrizione igienico-sanitaria di migliaia di anni fa) o non mangia carne il venerdi solo perchè questa cosa forse si forse no è presente in testi di qualche migliaia di anni fa scritti in lingue che non si sanno tradurre alla perfezione.

 

Che Dio esista o meno invece è un discorso diverso. 

Che Dio esista e si arrabbi se ti fai le pugnette invece ne dubito....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci estingueremo prima di liberarci del tutto della religione. Nella parte del mondo più libera ci stiamo molto lentamente avviando verso l'ateismo senza particolari forzature (nessuno viene a fucilarmi se non credo), ma ci sono posti dove stanno ancora al medioevo in quanto a forzatura della religione di stato. E' più probabile secondo me che facciano saltare in aria il pianeta per "questioni religiose" prima che il mondo intero diventi laico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/9/2021 Alle 14:28, ClaudioMuse ha scritto:

Penso sia innegabile che il socialismo abbia perso.

La società occidentale è improntata sul capitalismo e ovunque il socialismo abbia prevalso, ha finito per portare più disastri e disuguaglianze del capitalismo, o per travestirsi da tale.

Detto ciò, ci sono indiscutibili conquiste sociali nella nostra società dovute a lotte socialiste, come i diritti dei lavoratori, il diritto alla sanità e all'istruzione, il suffragio universale e la lista è lunga.

 

Certamente. A questo punto sarebbe interessante anche conoscere le conquiste sociali della destra. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, crucco ha scritto:

 

Certamente. A questo punto sarebbe interessante anche conoscere le conquiste sociali della destra. 

 

Il capitalismo. L'esclusione dei più deboli. Il razzismo. L'omofobia. La xenofobia. L'egoismo. La tv spazzatura. L'ipocrisia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, crucco said:

Certamente. A questo punto sarebbe interessante anche conoscere le conquiste sociali della destra. 

 

10775-nicole-minetti-hot-sfilata-parah-c

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/10/2021 Alle 12:40, Beyond ha scritto:

 

perdonami ma non mi è chiara una cosa, come faceva a prendere la borsa per i meno abbienti se dici che erano in buone condizioni economiche? le borse si danno credo in base all'isee che comprende stipendi e proprietà.

 

Evidentemente i terreni agricoli facevano schizzare l'ISEE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ClaudioMuse ha scritto:

 

10775-nicole-minetti-hot-sfilata-parah-c

 

Conquiste che immagino facciano schifo a tutti, in particolar modo a

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma non doveva essere una domanda al giorno?

 

Comunque no, perché prova tu a convincere le civiltà povere che non c'è una divinità che controlla qualsiasi cosa e pregandola non riusciranno a ottenere una vita migliore. Nelle società evolute invece ormai sono solo gli anziani ad andare in chiesa, perché ai loro tempi era cosa normale. 

In un lontano futuro, quando tutto il mondo sarà civilizzato e istruito, perché si pensa ancora che non ci sia stata l'evoluzione, allora forse saremo tutti atei. Ma ci estingueremo prima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×