Jump to content

Recommended Posts

Posted (edited)

Topic in cui potete raccontare tutti i vostri aneddoti relativi al mondo della scuola. Per esempio il voto più basso che ho preso ad un compito scritto (finora, ma è difficilmente battibile) è stato in seconda liceo un 3 in matematica. Per quanto riguarda l'orale sempre in seconda ho preso 4,5 a scienze, penso che sia il voto più basso che abbia mai preso ad un'interrogazione. Per quanto riguarda il comportamento mi sono ritenuto sempre una persona piuttosto tranquilla (forse qualche volta chiacchieravo troppo ma vabbè :asd:), addirittura quest'anno ho preso 10 in condotta (mai preso prima in vita mia :asd:). Non ho mai preso una nota (fatta eccezione per quelle di classe) anche se in prima media ci andai vicino quando durante un progetto di arte sporcai, per sbaglio anche se il professore credette intenzionalmente, una piccola parte di muro della scuola. Non ho mai marinato la scuola (per colpa del registro elettronico) anche se nello scorso maggio, durante la DaD, io e molti miei compagni abbiamo scioperato saltando la lezione di una professoressa con cui avevamo una sorta di conflitto. 

Edited by ForzaFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Ah beh, ne posso raccontare uno al giorno visto la bellissima scuola in cui vado e i meravigliosi compagni di classe che mi ritrovo :asd::asd:

Edited by Tonyilveneto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

In seconda superiore un mio compagno durante l'interrogazione di Italiano sui Promessi Sposi disse: "Perpetua la prostituta del prete", vi lascio solo immaginare la reazione della classe :asd:.

Edited by ForzaFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

1 minuto fa, ForzaFerrari ha scritto:

In seconda superiore un mio compagno durante l'interrogazione di Italiano sui Promessi Sposi disse: "Perpetua la prostituta del prete", vi lascio solo immaginare la reazione della classe :asd:.

Due mesi fa un mio compagno in verifica scrisse che Lucia era bona, fate un po' voi

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, ForzaFerrari ha scritto:

Non ho mai marinato la scuola (per colpa del registro elettronico)

Tristessa di scuola moderna :sad_smile:

 

Belli i tempi quando arrivavi la mattina davanti alla scuola e ti accorgevi che non avevi voglia di fare un casso (specie il sabato), e allora partiva la contrattazione con più compagni possibili per far saltare la giornata.

 

Solitamente ci ritrovavamo i soliti 3 o 4 e andavamo a giocare a bowling, oppur prendevamo l'autobus e ce ne andavamo a Napoli. Alla fine ero un marinatore reo-confesso e i miei non hanno mai rotto troppo le palle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Tonyilveneto ha scritto:

 

Due mesi fa un mio compagno in verifica scrisse che Lucia era bona, fate un po' voi

:asd:

 

9 ore fa, Hunaudieres ha scritto:

(specie il sabato)

Io, facendolo dalle medie, lo ho sempre reputato un giorno di scuola come gli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io mi ricorderò sempre la gita fatta a Budapest, ormai nel lontano 2001 (casso, sono passati 20 anni). Budapest è una bellissima città, ma ovviamente anche una città di perdizione.

Alla sera, nella hall dell'hotel, si piazzavano sempre 2 prostitute. Noi ci scherzavamo, finché una sera la richiesta non partì proprio dal prof che ci accompagnava "dai dai, ci sto anch'io se sale in camera" :asd:

Noi ci provammo, con il nostro inglese maccheronico. Lei capì bene, ma rifiutò sorridendo. Il prof la prese male e andò a letto incazzato quella sera :asd:

  • Like 2
  • Lewisito 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahahaha.

Purtroppo io per il coronao ho perso almeno due gite all'estero :(

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, ForzaFerrari said:

a comportamento

@Ruberekus

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' uno dei ricordi più belli che mi porto dietro dalle superiori.

Pensare che per poco non saltò tutto, perché all'epoca avevo qualche problemino di salute, ma ci andai comunque. Se fossi rimasto a casa me ne sarei pentito per tutta la vita, furono 7 giorni folli, ci divertimmo come pazzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, ClaudioMuse ha scritto:

Dalle mie parti si dice così :asd:, se volete modifico con "in condotta".

  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

meglio "a condotta"

Share this post


Link to post
Share on other sites

aneddoto dell'ultimo anno: la mia classe doveva entrare alle 9.30 quel giorno, arrivai a scuola col motorino con 5 min di ritardo perchè il cancello della scuola era chiuso e dovetti fare tutto il giro per entrare dall'altro. sarei salito senza problemi ma il caso volle che all'ingresso non ci fosse nessuno se non il vicepreside intento a fumare. mi guardò, mi disse sei in ritardo, gli spiegai che dovevo entrare a quell'ora ecc, lui si rifiutò di farmi entrare e dovetti tornare a casa :asd:

tra l'altro a pensarci comportamento fuori luogo, non fare andare a lezione un ragazzo per qualche minuto di ritardo mi sembra una vaccata

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ForzaFerrari ha scritto:

Ahahaha.

Purtroppo io per il coronao ho perso almeno due gite all'estero :(

noi la gita all'estero l'abbiamo persa per... l'11 Settembre :rage:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

in prima superiore io e altri quattro prendemmo un bel 2 in una versione di latino perché un co****e si fece fregare col cell in un modo veramente imbarazzante che ancora oggi mi fa rosicare.

 

in quarta superiore per un tema ci fu una discussione di 1 ora con preside e professoressa di italiano (l'anno prima avevamo un'altra) perché scrissi 'prostituzione intellettuale'.

non credeva che potessi sapere quel termine.

quando gli dissi che lo sentii dire da mourinho 2-3 anni prima diventò quasi viola. alla fine il preside mi diede ragione 

:fersit:

Edited by Vincenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Vincenzo ha scritto:

in prima superiore io e altri 4 prendemmo un bel 2 in una versione di latino perché uno si fece fregare col cell in un modo veramente imbarazzante che ancora oggi mi fa rosicare.

 

in quarta invece in un tema ci fu una discussione di 1 ora con preside e professoressa di italiano (l'anno prima avevamo un'altra) perché scrissi ìprostituzione intellettuale'.

non credeva che potessi sapere quel termine.

quando gli dissi che lo sentii dire da mourinho 2-3 anni prima diventò quasi viola. alla fine il preside mi diede ragione 

:fersit:

 

Io presi un 2 in informatica. Il che fa sorridere a pensare che oggi lavoro nel settore informatico :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Hunaudieres ha scritto:

noi la gita all'estero l'abbiamo persa per... l'11 Settembre :rage:

Che sfiga.

Ora che mi ricordo alle medie, durante l'ora  di religione, provammo a guardare un film in streaming ma partí la pubblicità di un sito porno :asd:.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutti dilettanti, ora ve ne racconto io una :binotto2:

 

marzo 2009, gita a Praga, giusto in quella settimana ho la fortuna (o sfortuna, dipende dai punti di vista) di compiere 18 anni; il giorno del mio compleanno i miei compagni di classe hanno l'ottima idea di organizzarmi una festa alcolica a sorpresa in camera, quindi fanno il pieno di vodka e rum

 

sarà che non ero abituato a bere, sarà che comunque mi sono scolato mezza bottiglia di rum (o almeno ho ricordi fino a metà bottiglia), fatto sta che sto malissimo e devono portarmi in ospedale, dove (credo) mi fanno la lavanda gastrica, mentre il test dell'alcol dà 1.2/1.3

 

io mi sveglio il giorno dopo in camera chiuso a chiave e senza occhiali, non mi ricordo assolutamente nulla di quello che è successo (nei giorni seguenti mi racconteranno cose che è meglio non divulgare), noto solo che sul comodino c'è una bottiglia di vodka vuota; chiamo qualche compagno, vengono ad aprirmi e mi ridanno gli occhiali, c'è anche il prof che mi aveva accompagnato in ospedale, a quel punto prendo la bottiglia vuota e gli dico scherzando "prof facciamo un brindisi ?" quello a momenti muore sul colpo

 

naturalmente tutta la vicenda è stata insabbiata ed è rimasta sulle rive della Moldava, mica i professori potevano fare la figura di quelli che si fanno organizzare una festa clandestina finita in ospedale proprio sotto il naso :troll:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ClaudioMuse posta la pagella del V anno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aneddoto sui compiti in classe di latino della 5 superiore.

 

L'insegnante di latino ci permetteva di andare in bagno durante le versioni e, quantomeno a inizio anno, ci diceva in anticipo chi sarebbe stato l'autore della versione da tradurre. Nei giorni immediatamente precedenti al compito in classe, ci dividevamo in gruppetti e, approfittando di chi già aveva patente e automobile, iniziavamo a scandagliare tutte le biblioteche della provincia, recuperando tutto quel che si trovava dell'autore (che fosse Livio, Cicerone o chi per lui).

 

I libri venivano poi portati a scuola e sistemati in uno sgabuzzino al quale gli studenti avevano libero accesso.

 

Iniziato il compito in classe, uno alla volta iniziavamo a uscire e andavamo nello sgabuzzino a sfogliare i libri e a cercare il testo della versione. Appena qualcuno lo trovava, andava a fare fotocopie per tutti (noi studenti avevamo una tessera personalizzata che potevamo usare con la fotocopiatrice della scuola) o, se non c'era tempo, lasciava il libro aperto alla pagina giusta e tornava in classe, lasciando a quello che sarebbe uscito dopo di lui il compito di fare le fotocopie.

 

Dopo un po' arrivavano in classe le fotocopie con la traduzione della versione e iniziavano a circolare per la classe. Quell'anno fioccarono gli 8 e i 9, anche se dopo un po' il professore se la intagliò (gente che fino a poco prima non sapeva tradurre due frasi in croce si trovava con una media dell'8) e, pur senza esagerare con i controlli, smise quantomeno di dire in anticipo il nome dell'autore da tradurre.

 

Il dispendio di energia che ci costava tutto questo. Sarebbe stato molto più semplice studiare. :asd:

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×