Jump to content
Sign in to follow this  
ClaudioMuse

Ferrari OCESSF21

Come finirà il campionato?  

53 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Come finirà il campionato?

    • Seconda
      11
    • Terza
      15
    • Quarta
      14
    • Quinta o peggio
      13


Recommended Posts

2 minuti fa, Bombarolo di Torino ha scritto:

Wolff è stato inculato in realtà. Albon in Williams è una sua sconfitta non una vittoria ...

Bottas non sarà più pilota Mercedes dal 2022 ed è amico di Vasseur da sempre.

 

Ferrari ha già fatto un miracolo a tenere Giovinazzi per 3 stagioni. Vasseur lo avrebbe silurato già due anni fa probabilmente...

E avrebbe fatto bene a silurarlo, aggiungo. 

Edited by Davide384

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Davide384 ha scritto:

E avrebbe fatto bene a silurarlo, aggiungo. 

Dopo Spa valutò sul serio di mandarlo via...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leclerc ha detto che al simulatore l'auto 2022 nelle curve veloci è praticamente allo stesso livello di quella del 2021. Questo significa che a fine sviluppo potrebbe anche essere più veloce. E' invece molto più lenta nelle curve lente. Ha anche aggiunto che lo stile di guida cambia completamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, Bombarolo di Torino said:

Leclerc ha detto che al simulatore l'auto 2022 nelle curve veloci è praticamente allo stesso livello di quella del 2021. Questo significa che a fine sviluppo potrebbe anche essere più veloce. E' invece molto più lenta nelle curve lente. Ha anche aggiunto che lo stile di guida cambia completamente.

e beh, 38kg in piu da portarsi in giro 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque è inconcepibile che queste macchine pesino oramai come una comune utilitaria. Va contro il dna di una macchina da corsa che dovrebbe essere leggera e reattiva. Queste oramai in certe curve, vedi il rollio anche dalla tv...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se pesassero come negli anni 90 chissà a quanto andrebbero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono mille modi di rallentare le macchine. Quella del peso, è semplicemente ridicola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una parte dell'incremento del peso è dovuta alle sempre più stringenti misure di sicurezza, una parte all'enorme peso dei tombini ibridi nel retro delle vetture.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando a Repubblica, Binotto ha anticipato qualche tema della prossima stagione, anticipando un cambio radicale in termini di motore. «Ora è il momento di iniziare a costruire e produrre il telaio per averlo pronto per dicembre, così come il cambio e le sospensioni. Il concetto vettura è insomma già stato scelto. Stiamo ancora lavorando sulle forme esterne, l’aerodinamica, gli alettoni, la carrozzeria ma anche sulla power unit, anche qui l’architettura è fissa ma adesso si tratta di sviluppare gli ultimi dettagli di prestazione e affidabilità, per gennaio dovrà essere completato. E sarà molto innovativo. Avremo un motore completamente diverso e nuovo che per noi rappresenta una forte discontinuità di progetto, devo dire anche con scelte coraggiose visto che nei prossimi anni la power unit sarà congelata. Per noi rappresenta il miglior prodotto che eravamo in grado di sviluppare. Abbiamo cambiato la parte meccanica del motore, ma anche di combustione turbo e ibrida di cui stiamo anticipando l’evoluzione nel 2021. Rispetto al passato, è un progetto rivisto significativamente su tutti i fronti. Non sappiamo cosa stiano facendo gli altri, ma noi ci stiamo allenando bene. La partita dirà chi lo ha fatto meglio».

 

Sarà un futuro con Binotto sempre meno ingegnere e sempre più team principal. Con dei valori e con statistiche da migliorare. «Ho fatto l’ingegnere, adesso sono una specie di direttore d’orchestra. Non tocca a me suonare gli strumenti, ci sono tanti altri che lo fanno molto meglio di me, io devo dare loro tutto il necessario per poter operare al meglio. Essere bravi team principal significa mettere tutti in condizione di fare bene, guardando alle risorse, all’aspetto umano, all’armonia. Lo spirito di squadra è una cosa a cui io tengo molto, si creano le giuste basi per un gruppo vincente agendo sulla cultura delle persone, oltre che stimolando la passione. Io credo che sia davvero un tema di identità. Per quanto mi riguarda sono stato forgiato da tre anni intensi: patto della Concordia, cambi regolamentari, difesa della squadra dagli attacchi sul motore 2019, la sostituzione non scontata di Sebastian Vettel, i risultati 2020. Ma in tutto questo vado orgoglioso del fatto di essere rimasto, anche come team principal, uno dei tanti della Scuderia Ferrari. Sono uno di loro, non diverso da nessuno, conosco tutta la mia gente e in gran parte per nome».

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meno male che la Ferrari era avanti col progetto rispetto agli altri come dicevano molti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In pratica stanno facendo i compiti una settimana prima dell'inizio della scuola

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, NeoN ha scritto:

Parlando a Repubblica, Binotto ha anticipato qualche tema della prossima stagione, anticipando un cambio radicale in termini di motore. «Ora è il momento di iniziare a costruire e produrre il telaio per averlo pronto per dicembre, così come il cambio e le sospensioni. Il concetto vettura è insomma già stato scelto. Stiamo ancora lavorando sulle forme esterne, l’aerodinamica, gli alettoni, la carrozzeria ma anche sulla power unit, anche qui l’architettura è fissa ma adesso si tratta di sviluppare gli ultimi dettagli di prestazione e affidabilità, per gennaio dovrà essere completato. E sarà molto innovativo. Avremo un motore completamente diverso e nuovo che per noi rappresenta una forte discontinuità di progetto, devo dire anche con scelte coraggiose visto che nei prossimi anni la power unit sarà congelata. Per noi rappresenta il miglior prodotto che eravamo in grado di sviluppare. Abbiamo cambiato la parte meccanica del motore, ma anche di combustione turbo e ibrida di cui stiamo anticipando l’evoluzione nel 2021. Rispetto al passato, è un progetto rivisto significativamente su tutti i fronti. Non sappiamo cosa stiano facendo gli altri, ma noi ci stiamo allenando bene. La partita dirà chi lo ha fatto meglio».

 

Sarà un futuro con Binotto sempre meno ingegnere e sempre più team principal. Con dei valori e con statistiche da migliorare. «Ho fatto l’ingegnere, adesso sono una specie di direttore d’orchestra. Non tocca a me suonare gli strumenti, ci sono tanti altri che lo fanno molto meglio di me, io devo dare loro tutto il necessario per poter operare al meglio. Essere bravi team principal significa mettere tutti in condizione di fare bene, guardando alle risorse, all’aspetto umano, all’armonia. Lo spirito di squadra è una cosa a cui io tengo molto, si creano le giuste basi per un gruppo vincente agendo sulla cultura delle persone, oltre che stimolando la passione. Io credo che sia davvero un tema di identità. Per quanto mi riguarda sono stato forgiato da tre anni intensi: patto della Concordia, cambi regolamentari, difesa della squadra dagli attacchi sul motore 2019, la sostituzione non scontata di Sebastian Vettel, i risultati 2020. Ma in tutto questo vado orgoglioso del fatto di essere rimasto, anche come team principal, uno dei tanti della Scuderia Ferrari. Sono uno di loro, non diverso da nessuno, conosco tutta la mia gente e in gran parte per nome».

Beh l'importante è andarne fieri di sta debacle

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, NeoN ha scritto:

Per quanto mi riguarda sono stato forgiato da tre anni intensi: patto della Concordia, cambi regolamentari, difesa della squadra dagli attacchi sul motore 2019, la sostituzione non scontata di Sebastian Vettel, i risultati 2020.

 

E non ne hai azzeccata una, manco per sbaglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tre fallimenti e si esalta anche, bene così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se la crede bene Binotto, a sentirlo pare si parli della Mercedes

 

l'anno prossimo è atteso al varco

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

se la crede bene Binotto, a sentirlo pare si parli della Mercedes

 

l'anno prossimo è atteso al varco

Tanto direbbe sempre la stessa cosa: nei momenti difficili bisogna stare uniti e avere fiducia nel team, la squadra è una famiglia e altre menate...4 posto costruttori, vendite sempre buone a maranello e passano altri 10 anni di nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Tanto direbbe sempre la stessa cosa: nei momenti difficili bisogna stare uniti e avere fiducia nel team, la squadra è una famiglia e altre menate...4 posto costruttori, vendite sempre buone a maranello e passano altri 10 anni di nulla.

 

Eh, no.

 

Questa volta, da bravo stratega qual'è, ha alzato lui l'asticella e ha parlato esplicitamente di "fallimento", in caso di vettura non competitiva. C'è nero su bianco su tutti i giornali e i siti web. E' stato preso in parola da i tifosi Ferrari di tutto il mondo.

 

Se "vettura da mondiale" non sarà, lo aspetta il massacro social/mediatico, altro che Crozza. Senza contare che poi all'interno del team i vari settori inizieranno a darsi la colpa a vicenda e in molti, com'è normale che sia, a incolpare lui.

 

Non ha scampo. Per sua stessa ammissione.

Edited by L.Costigan
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Queste parole di Binotto mi mettono ansia.

Non so il perché,  ma sono preoccupato :cray:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco quali siano i problemi sulle tempistiche

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, Bombarolo di Torino ha scritto:

Leclerc ha detto che al simulatore l'auto 2022 nelle curve veloci è praticamente allo stesso livello di quella del 2021. Questo significa che a fine sviluppo potrebbe anche essere più veloce. E' invece molto più lenta nelle curve lente. Ha anche aggiunto che lo stile di guida cambia completamente.

 

Non è che ci sia molto da fidarsi del simulatore Ferrari :asd:

 

Comunque immagino che RedBull e Mercedes invece sono già più veloci nelle curve veloci e allo stesso livello nelle curve lente.

 

18 ore fa, Stout ha scritto:

e beh, 38kg in piu da portarsi in giro 

 

:vomito:

 

43 minuti fa, L.Costigan ha scritto:

 

Eh, no.

 

Questa volta, da bravo stratega qual'è, ha alzato lui l'asticella e ha parlato esplicitamente di "fallimento", in caso di vettura non competitiva. C'è nero su bianco su tutti i giornali e i siti web. E' stato preso in parola da i tifosi Ferrari di tutto il mondo.

 

Se "vettura da mondiale" non sarà, lo aspetta il massacro social/mediatico, altro che Crozza. Senza contare che poi all'interno del team i vari settori inizieranno a darsi la colpa a vicenda e in molti, com'è normale che sia, a incolpare lui.

 

Non ha scampo. Per sua stessa ammissione.

 

Le parole se le porta via il vento amico mio.

 

L'unica cosa che conta è vincer...ah no, in Ferrari il motto è:"l'unica cosa che conta è incassare". E Binotto è al top in questo campo.

 

2 ore fa, NeoN ha scritto:

Parlando a Repubblica, Binotto ha anticipato qualche tema della prossima stagione, anticipando un cambio radicale in termini di motore. «Ora è il momento di iniziare a costruire e produrre il telaio per averlo pronto per dicembre, così come il cambio e le sospensioni. Il concetto vettura è insomma già stato scelto. Stiamo ancora lavorando sulle forme esterne, l’aerodinamica, gli alettoni, la carrozzeria ma anche sulla power unit, anche qui l’architettura è fissa ma adesso si tratta di sviluppare gli ultimi dettagli di prestazione e affidabilità, per gennaio dovrà essere completato. E sarà molto innovativo. Avremo un motore completamente diverso e nuovo che per noi rappresenta una forte discontinuità di progetto, devo dire anche con scelte coraggiose visto che nei prossimi anni la power unit sarà congelata. Per noi rappresenta il miglior prodotto che eravamo in grado di sviluppare. Abbiamo cambiato la parte meccanica del motore, ma anche di combustione turbo e ibrida di cui stiamo anticipando l’evoluzione nel 2021. Rispetto al passato, è un progetto rivisto significativamente su tutti i fronti. Non sappiamo cosa stiano facendo gli altri, ma noi ci stiamo allenando bene. La partita dirà chi lo ha fatto meglio».

 

Sarà un futuro con Binotto sempre meno ingegnere e sempre più team principal. Con dei valori e con statistiche da migliorare. «Ho fatto l’ingegnere, adesso sono una specie di direttore d’orchestra. Non tocca a me suonare gli strumenti, ci sono tanti altri che lo fanno molto meglio di me, io devo dare loro tutto il necessario per poter operare al meglio. Essere bravi team principal significa mettere tutti in condizione di fare bene, guardando alle risorse, all’aspetto umano, all’armonia. Lo spirito di squadra è una cosa a cui io tengo molto, si creano le giuste basi per un gruppo vincente agendo sulla cultura delle persone, oltre che stimolando la passione. Io credo che sia davvero un tema di identità. Per quanto mi riguarda sono stato forgiato da tre anni intensi: patto della Concordia, cambi regolamentari, difesa della squadra dagli attacchi sul motore 2019, la sostituzione non scontata di Sebastian Vettel, i risultati 2020. Ma in tutto questo vado orgoglioso del fatto di essere rimasto, anche come team principal, uno dei tanti della Scuderia Ferrari. Sono uno di loro, non diverso da nessuno, conosco tutta la mia gente e in gran parte per nome».

 

Tutta aria fritta.

 

Comunque siamo proprio curiosi di vedere se ci saranno questi 50 cv in più.

Edited by ForzaFerrari88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×