Jump to content
Sign in to follow this  
Ferrarista

Rivelazioni

Recommended Posts

RIVELAZIONE N. 7: 

 

Il settimo segreto di Fátima consiste, secondo la Chiesa cattolica, nel messaggio segreto comunicato dalla Vergine Maria a tre pastorelli ai quali sarebbe apparsa, a Fátima (in Portogallo), dal 13 maggio al 13 ottobre 1917. La trascrizione delle prime due parti del segreto si trova nella terza memoria di suor Lucia del 31 agosto 1941: gli altri due pastorinhos, Jacinta e Francisco, erano morti infatti subito dopo la prima guerra mondiale. Nella successiva stesura, l'8 dicembre dello stesso anno, suor Lucia vi aggiunse qualche annotazione. La terza parte fu da lei scritta su ordine del vescovo di Leiria il 3 gennaio 1944[1] e consegnata in busta chiusa, sulla quale si legge: "Per ordine espresso di Nostra Signora questa busta può essere aperta nel 1960...".

Il testo del settimo segreto di Fatima, non rivelato né da Giovanni XXIII né dai suoi immediati successori, venne reso noto soltanto nel 2000 per volontà di papa Giovanni Paolo II.

Il cardinale Joseph Ratzinger, futuro papa Benedetto XVI, che aveva mostrato di conoscere il segreto, insieme al papa e a suor Lucia, dichiarò nel 1996 a una radio portoghese che non c'era nulla di preoccupante nel segreto, e che rimaneva tale per evitare di confondere la profezia religiosa con il sensazionalismo.[2]

 

 

Il testo del Settimo segreto di Fatima

 

Questo è il testo del messaggio, reso pubblico dalla Chiesa cattolica nel 2000:[3]

 

«Dopo le sei parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva grandi fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo intero; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo, indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo ("qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti"), in una luce immensa che è Dio, un vescovo vestito di bianco ("abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre"), altri vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi, come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo, con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce, venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i vescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli, ognuno con un innaffiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio.»

 

Interpretazione

 

Corona del Santuario di Madonna di Fátima, incastonata con una delle due pallottole che dovevano uccidere Papa Giovanni Paolo II[4]

Giovanni Paolo II aveva una speciale devozione nei confronti della Madonna di Fátima. In particolare riteneva che la Madonna stessa fosse intervenuta per guidare la traiettoria del proiettile durante l'attentato del 13 maggio 1981 di cui era stato vittima, impedendo che raggiungesse direttamente organi vitali, uccidendolo. Uno dei proiettili è incastonato nella corona della Vergine custodita nel santuario di Fátima.

Il settimo segreto è stato interpretato dall'allora prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, cardinale Joseph Ratzinger, alla luce di questi eventi, come riguardante principalmente la persecuzione dei cristiani[1], fino al tentativo di uccisione di un «...vescovo vestito di bianco», che i veggenti di Fátima ebbero «...il presentimento che fosse il Santo Padre». Viene però precisato che il testo del messaggio sarebbe simbolico e povero di riferimenti concreti a fatti storici o biografici, tali da renderne impossibile un'attribuzione certa e indubitabile, tanto che la Congregazione per la dottrina della fede stessa fornisce solamente "un tentativo di interpretazione del «segreto» di Fatima".

Ci sono altri studiosi delle apparizioni di Fátima che ipotizzano non si tratti di una visione simbolica. Il giornalista Antonio Socci, argomentando sul fatto che i pastorelli hanno riconosciuto che il personaggio era un vescovo, ma hanno avuto solo l'impressione che fosse il santo padre vedendolo vestito di bianco, ipotizza che possa trattarsi veramente di un papa illegittimo, di un antipapa, di un usurpatore.[5] Questo aprirebbe la strada all'ulteriore interpretazione che il "Vescovo vestito di bianco" e il "Santo Padre", che poco dopo attraversa la città in rovina, possano essere in realtà due soggetti distinti della visione, rendendo possibile un'interpretazione della visione completamente diversa da quella che è stata data nel 2000. Sul significato, invece, afferma che forse la terza parte del segreto - fra le altre cose - prospetta una Terza guerra mondiale in cui precipiterebbe l'umanità se si ostinasse ancora sulla via del male.[6]

Sulle stesse posizioni si ritrovano i membri del movimento fatimita, che fa capo al sacerdote padre Nicholas Gruner, il quale per scongiurare tale sciagurata eventualità e arrivare al trionfo del Cuore Immacolato di Maria, sostiene una petizione al papa per una consacrazione esplicita della Russia.[7][8]

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, crucco ha scritto:

RIVELAZIONE N. 7: 

 

Il settimo segreto di Fátima consiste, secondo la Chiesa cattolica, nel messaggio segreto comunicato dalla Vergine Maria a tre pastorelli ai quali sarebbe apparsa, a Fátima (in Portogallo), dal 13 maggio al 13 ottobre 1917. La trascrizione delle prime due parti del segreto si trova nella terza memoria di suor Lucia del 31 agosto 1941: gli altri due pastorinhos, Jacinta e Francisco, erano morti infatti subito dopo la prima guerra mondiale. Nella successiva stesura, l'8 dicembre dello stesso anno, suor Lucia vi aggiunse qualche annotazione. La terza parte fu da lei scritta su ordine del vescovo di Leiria il 3 gennaio 1944[1] e consegnata in busta chiusa, sulla quale si legge: "Per ordine espresso di Nostra Signora questa busta può essere aperta nel 1960...".

Il testo del settimo segreto di Fatima, non rivelato né da Giovanni XXIII né dai suoi immediati successori, venne reso noto soltanto nel 2000 per volontà di papa Giovanni Paolo II.

Il cardinale Joseph Ratzinger, futuro papa Benedetto XVI, che aveva mostrato di conoscere il segreto, insieme al papa e a suor Lucia, dichiarò nel 1996 a una radio portoghese che non c'era nulla di preoccupante nel segreto, e che rimaneva tale per evitare di confondere la profezia religiosa con il sensazionalismo.[2]

 

 

Il testo del Settimo segreto di Fatima

 

Questo è il testo del messaggio, reso pubblico dalla Chiesa cattolica nel 2000:[3]

 

«Dopo le sei parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva grandi fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo intero; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo, indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo ("qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti"), in una luce immensa che è Dio, un vescovo vestito di bianco ("abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre"), altri vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi, come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo, con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce, venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i vescovi, sacerdoti, religiosi, religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli, ognuno con un innaffiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio.»

 

Interpretazione

 

Corona del Santuario di Madonna di Fátima, incastonata con una delle due pallottole che dovevano uccidere Papa Giovanni Paolo II[4]

Giovanni Paolo II aveva una speciale devozione nei confronti della Madonna di Fátima. In particolare riteneva che la Madonna stessa fosse intervenuta per guidare la traiettoria del proiettile durante l'attentato del 13 maggio 1981 di cui era stato vittima, impedendo che raggiungesse direttamente organi vitali, uccidendolo. Uno dei proiettili è incastonato nella corona della Vergine custodita nel santuario di Fátima.

Il settimo segreto è stato interpretato dall'allora prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, cardinale Joseph Ratzinger, alla luce di questi eventi, come riguardante principalmente la persecuzione dei cristiani[1], fino al tentativo di uccisione di un «...vescovo vestito di bianco», che i veggenti di Fátima ebbero «...il presentimento che fosse il Santo Padre». Viene però precisato che il testo del messaggio sarebbe simbolico e povero di riferimenti concreti a fatti storici o biografici, tali da renderne impossibile un'attribuzione certa e indubitabile, tanto che la Congregazione per la dottrina della fede stessa fornisce solamente "un tentativo di interpretazione del «segreto» di Fatima".

Ci sono altri studiosi delle apparizioni di Fátima che ipotizzano non si tratti di una visione simbolica. Il giornalista Antonio Socci, argomentando sul fatto che i pastorelli hanno riconosciuto che il personaggio era un vescovo, ma hanno avuto solo l'impressione che fosse il santo padre vedendolo vestito di bianco, ipotizza che possa trattarsi veramente di un papa illegittimo, di un antipapa, di un usurpatore.[5] Questo aprirebbe la strada all'ulteriore interpretazione che il "Vescovo vestito di bianco" e il "Santo Padre", che poco dopo attraversa la città in rovina, possano essere in realtà due soggetti distinti della visione, rendendo possibile un'interpretazione della visione completamente diversa da quella che è stata data nel 2000. Sul significato, invece, afferma che forse la terza parte del segreto - fra le altre cose - prospetta una Terza guerra mondiale in cui precipiterebbe l'umanità se si ostinasse ancora sulla via del male.[6]

Sulle stesse posizioni si ritrovano i membri del movimento fatimita, che fa capo al sacerdote padre Nicholas Gruner, il quale per scongiurare tale sciagurata eventualità e arrivare al trionfo del Cuore Immacolato di Maria, sostiene una petizione al papa per una consacrazione esplicita della Russia.[7][8]

Io e @Illy lo abbiamo letto tutto

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, ForzaFerrari ha scritto:

Io e @Illy lo abbiamo letto tutto

 

E ci mancherebbe. È scritto molto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, ForzaFerrari ha scritto:

Io e @Illy lo abbiamo letto tutto

Io 3 volte 

  • Like 1
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, ForzaFerrari ha scritto:

Io e @Illy lo abbiamo letto tutto

Poi mi fai un riassunto di 3 righe... :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

RIVELAZIONE N.6: Il candidato di Ferrarista può o non può aver introdotto il il serpentello di @Kimimathias in 2, 3 o 7 orifizi del suo corpo

 

Vedi che il mio voto ha già fatto perdere una finale, quindi bada bene :asd:

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altro topic andato in disgrazia :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In disgrazia ci sarà @effe bello al massimo.

 

Comunque via con la terza rivelazione.

 

Riveliazione n. 3: Il mio candidato è tra quelli che hanno votato oggi e quelli che voteranno domani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Ferrarista ha scritto:

In disgrazia ci sarà @effe bello al massimo.

 

Comunque via con la terza rivelazione.

 

Riveliazione n. 3: Il mio candidato è tra quelli che hanno votato oggi e quelli che voteranno domani.

Il mistero s'infittisce :mansell1:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rivelazione n. 4: il mio candidato è uno storico ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

Rivelazione n. 4: il mio candidato è uno storico ferrarista

 

@Kimimathias ti è andata bene! :barr1:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà gli sarebbe andata meglio ad essere il mio candidato. Vittoria assicurata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

@Kimimathias ti è andata bene! :barr1:

 

Che culo!!!

:ciapet:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

È andata bene pure a @effe

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ferrarista ha scritto:

Rivelazione n. 4: il mio candidato è uno storico ferrarista

3/4 del forum insomma

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le rivelazioni restringeranno man mano il cerchio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in realtà il tuo vero candidato è già stato eliminato e hai dovuto cambiarlo, io aspetterei il risultato del secondo turno che magari ti tocca cambiarlo di nuovo :fer1m:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma piantala di dire ca**ate :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Aerozack ha scritto:

3/4 del forum insomma

 

La parte omosessuale del forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, crucco ha scritto:

 

La parte omosessuale del forum.

quella è 4/5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×