Jump to content
Sign in to follow this  
borgusio

La fine della Formula 1

Recommended Posts

Ci sono squadre, come McLaren e Ferrari stessa, che hanno interesse che la F1 resti in piedi a tutti i costi. 
La F1 non finirà a breve, anzi, l'eventuale uscita di grossi player con interessi specifici potrebbe anche paradossalmente salvare la categoria. 
Mercedes e Renault hanno bisogno di seguire la concorrenza sull'elettrico prima di subito per non perdere il treno, McLaren e Ferrari no.
Il cinese o l'arabo milionario che compra lo troveranno sempre, nel frattempo hanno tutto il tempo per implementare l'elettrico come vogliono loro. 

Con l'uscita delle case automobilistiche"generaliste" si potrebbe scrivere un regolamento votato si ai minori consumi, ma meno complesso e più "pistaiolo". Ci sarà meno pressione derivata dal dover inserire un tipo di tecnologia o un altro, si potrebbe quindi semplificare per certi versi. 

Non escludo nemmeno, come accennato da qualcuno, una fusione con la FE. Penso che, nonostante le numerose case che si sono aggiunte recentemente, questa categoria avrà vita breve. A breve le case ufficiali (soprattutto quelle che non vincono) inizieranno a premere per poter progettare e sviluppare le proprie vetture e di conseguenza le prestazioni saliranno, sarà necessario disputare gare su circuiti veri e non nei parcheggi, ed è un attimo che ti ritrovi con costi alti e visibilità inferiore alla F1. 
Insomma, la FE ha la soluzione finale (il motore elettrico), mentre la F1 il mezzo (visibilità e storia). Appena i costi della prima inizieranno a salire, il beneficio di visibilità di essere in FE sarà marginale, facendo considerare alle case il rientro in F1 data la maggiore esposizione mediatica di quest'ultima.

La soluzione a breve termine per la F1 è una federazione che smetta di chiedere pareri ai team per i regolamenti e soprattutto che smetta di trovare soluzioni complesse a problemi banali e soluzioni non efficaci a problemi complessi. Ah e ovviamente stabilità nei regolamenti. Più i regolamenti sono stabili più le prestazioni in pista si livellano e/o ci sono possibilità di cambi al vertice. Se i regolamenti cambiano ogni 2 anni, chi è davanti resta davanti e chi è dietro resta dietro. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, F.126ck ha scritto:

 

Concordo su tutto a parte il neretto.

 

Facciamo una via di mezzo e diciamo che, se non decisa a priori, è pesantemente indirizzata a favore di qualcuno :asd:

 

19 minuti fa, Not_an_addict ha scritto:

Ma @ForzaFerrari88 non era nato o era troppo piccolo per sancirlo ;)

 

Sbagli amico mio.

I miei ricordi della F1 partono, purtroppo, dall'incidente di Senna ad Imola. Poi sicuramente sono confusi, ma le stagioni '97 e soprattutto la '98 e '99 le ricordo. E ricordo bene la delusione vedendo Schumacher piantato in griglia a Suzuka nel '98.

Inoltre, giusto per precisare, nonostante fossi un piccolo bambino scemo che poteva benissimo odiare i suoi avversari, invece ho sempre ammirato Mika Hakkinen, giusto per sottolineare la diversa caratura morale del personaggio rispetto al :baraldi: che fa incetta di record fuffa da anni.

 

Inoltre io ho iniziato a parlare di morte della F1 dal 2003, quando la Ferrari era in piena epopea, e di morte definitiva dal 2009, cioè dopo ben 3 sconfitte.

La gravità del 2007-2008 era la Spy-story. Se non ci fosse stata quella e avessimo perso in modo leale non sarebbe comunque cambiato il mio parere.

 

Giusto per concludere: ovviamente posso solo far riferimento a documentari e immagini di repertorio, ma per me, probabilmente gli anni '70 e '80 sono i migliori della storia della F1...e non mi sembra che negli anni '80 abbiamo vinto così tanto...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè la F1 con motori a benzina non può rimanere anche in un mondo dove tutto è elettrico?

 

Per assurdo la categoria sarebbe ancora più attraente, perchè ci permetterebbe di sentire il rombo del motore e di avvertire maggiormente la potenza delle auto

 

La questione "non conviene investire nel motore termico se non porta la tecnologia su strada" è superabile tramite politiche di limitazione dei costi che rendano convenienti gli sviluppi anche se questi restano relegati alla pista

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/6/2020 Alle 11:09, ForzaFerrari88 ha scritto:

 

Facciamo una via di mezzo e diciamo che, se non decisa a priori, è pesantemente indirizzata a favore di qualcuno :asd:

 

 

Sbagli amico mio.

I miei ricordi della F1 partono, purtroppo, dall'incidente di Senna ad Imola. Poi sicuramente sono confusi, ma le stagioni '97 e soprattutto la '98 e '99 le ricordo. E ricordo bene la delusione vedendo Schumacher piantato in griglia a Suzuka nel '98.

Inoltre, giusto per precisare, nonostante fossi un piccolo bambino scemo che poteva benissimo odiare i suoi avversari, invece ho sempre ammirato Mika Hakkinen, giusto per sottolineare la diversa caratura morale del personaggio rispetto al :baraldi: che fa incetta di record fuffa da anni.

 

Inoltre io ho iniziato a parlare di morte della F1 dal 2003, quando la Ferrari era in piena epopea, e di morte definitiva dal 2009, cioè dopo ben 3 sconfitte.

La gravità del 2007-2008 era la Spy-story. Se non ci fosse stata quella e avessimo perso in modo leale non sarebbe comunque cambiato il mio parere.

 

Giusto per concludere: ovviamente posso solo far riferimento a documentari e immagini di repertorio, ma per me, probabilmente gli anni '70 e '80 sono i migliori della storia della F1...e non mi sembra che negli anni '80 abbiamo vinto così tanto...

 

 i miei, se pur confusi perchè bambino, risalgono a Lauda in Ferrari :1xD:

l'incidente di Senna ho visto in diretta... purtroppo e ho letto tutto il possibile a partire dal giorno dopo.
c'è chi diceva che la F1 era finita il 1° maggio 1994... altro che nel 2020

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora come ora nessun motorista si sognerebbe di entrare in F1 con gli ibridi, basterebbe cambiare le regole sui motori, la platea potrrebbe  allargarsi ed i team non indebitarsi fino al collo per fare solo presenza, invece cosi si sono legati a triplo filo ai soliti

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Stout ha scritto:

ora come ora nessun motorista si sognerebbe di entrare in F1 con gli ibridi, basterebbe cambiare le regole sui motori, la platea potrrebbe  allargarsi ed i team non indebitarsi fino al collo per fare solo presenza, invece cosi si sono legati a triplo filo ai soliti


Se apri sui motori per favorire l'ingresso dei team, alla fine il costo di motori va su comunque perché chi può spenderà tutto il possibile in R&D per battere gli altri. 
Se si resta legati a questa filosofia non entra nessuno perchè costano comunque troppo, sono complicatissimi e se sbagli il progetto sei tagliato fuori per anni. 


Bisogna semplificare il pacchetto, svolgere studi seri sui costi reali e sulla reale economicità dei pezzi limitati. (nella mia testa un motore che deve durare 200km costa molto meno di uno che ne deve durare 2000,ma magari mi sbaglio io).
Finche ci saranno i team a scrivere i regolamenti e ad avere voci in essi, i costi andranno su piuttosto che giù.
Se uno individua un'area grigia non andrà mai a sbandieralo ai quattro venti, ma lavora per trasformarla in vantaggio. 

Io non credo che Mercedes sia stata l'unica a scovare l'area grigia del DAS, ma è l'unica che ha valutato la spesa congrua al guadagno in pista. 
Per Haas, Williams, Racing Point e compagnia bella, spendere 35 milioni (cifra a caso) in ricerca nelle sospensioni per guadagnare 1 decimo o meno, non è realistico. Avranno sicuramente molte aree sulla monoposto che, con una spesa inferiore porterebbero a guadagni ben maggiori sul cronometro. Se solo avessero quei soldi. 



 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La FOM produce circa 300 milioni di guadagni netti ogni anno. Fermo restando che quest'anno sarà una porcheria, ci sono fondi sufficienti per ridimensionarsi e andare avanti senza problemi. Se i costruttori andranno via, si troveranno motoristi (Cosworth, Zytek, Judd, Menard) per salvare il salvabile e continuare a correre. Con la Ferrari in pista, tutto andrà avanti senza patemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 hours ago, chatruc said:

La FOM produce circa 300 milioni di guadagni netti ogni anno. Fermo restando che quest'anno sarà una porcheria, ci sono fondi sufficienti per ridimensionarsi e andare avanti senza problemi. Se i costruttori andranno via, si troveranno motoristi (Cosworth, Zytek, Judd, Menard) per salvare il salvabile e continuare a correre. Con la Ferrari in pista, tutto andrà avanti senza patemi.

si ma a questi l'ibrido chi glie lo da, il problema e' quello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×