Jump to content
Ruberekus

Mercato piloti 2021

Recommended Posts

5 ore fa, Bigmeu ha scritto:


Perchè Gasly era al secondo anno in Gp2 e a RB aveva interesse che vincesse il campionato, altrimenti avrebbero dovuto bruciarlo. 
Giovinazzi era praticamente figlio di nessuno e nessuno aveva interesse nel fargli vincere la categoria.

Penso nemmeno lui in quello specifico momento vedesse la vittoria finale come migliore soluzione. Vincere gli avrebbe precluso la partecipazione al campionato successivo, cosa che, dato che non aveva ancora firmato con Ferrari, poteva essere un opzione più che valida. 
Vincere la Gp2/F2 senza un academy o un piano b alle spalle ti porta al 99% a fare la fine di Valsecchi. 

Che tristezza. 

Alla fine se non hai nessuno alle spalle corri per arrivare secondo e non primo.

Che nullità ed ingiusta di categoria. :maxnotme:

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Rio Nero ha scritto:

Che tristezza. 

Alla fine se non hai nessuno alle spalle corri per arrivare secondo e non primo.

Che nullità ed ingiusta di categoria. :maxnotme:


Sono d'accordo. 
Prendiamo un esempio dei giorni nostri.
Mick Schumacher, Callum Ilott e Robert Schwartzman. 
Sono in 3, ipoteticamente per un solo sedile FDA in F1. Con Mick nettamente favorito per via del cognome. 
Ilott e Mick sono entrambi al secondo anno in categoria, quindi o vincono o si trovano altro da fare l'anno prossimo. 

A questo punto Ilott è costretto a vincere per  "obbligare" Ferrari a promuovere lui e non Mick o almeno a trovare un sedile ad entrambi, ma a Schwartzman invece conviene defilarsi e accettare di buon grado la sconfitta e giocarsela il prossimo anno.
Cosa che sta prontamente avvenendo. 

La regola che il campione di F2 non possa difendere il titolo mi è sempre sembrata ridicola. Piloti mediocri con la valigia si fanno anni e anni e chi vince rischia di vedersi interrotta la carriera perché "non può ne scendere ne salire" [cit.]

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Bigmeu ha scritto:


Sono d'accordo. 
Prendiamo un esempio dei giorni nostri.
Mick Schumacher, Callum Ilott e Robert Schwartzman. 
Sono in 3, ipoteticamente per un solo sedile FDA in F1. Con Mick nettamente favorito per via del cognome. 
Ilott e Mick sono entrambi al secondo anno in categoria, quindi o vincono o si trovano altro da fare l'anno prossimo. 

A questo punto Ilott è costretto a vincere per  "obbligare" Ferrari a promuovere lui e non Mick o almeno a trovare un sedile ad entrambi, ma a Schwartzman invece conviene defilarsi e accettare di buon grado la sconfitta e giocarsela il prossimo anno.
Cosa che sta prontamente avvenendo. 

La regola che il campione di F2 non possa difendere il titolo mi è sempre sembrata ridicola. Piloti mediocri con la valigia si fanno anni e anni e chi vince rischia di vedersi interrotta la carriera perché "non può ne scendere ne salire" [cit.]

 

 

Sono d'accordissimo con te.

Dovrebbero togliere questa ridicola regola.

Poichè è ingiusto.

Un pilota che vince vuol dire che è bravo o quanto meno capace. Se non ha nessun sponsor dietro a 20-21 anni già ha concluso la sua carriera di pilota, cosa davvero ingiusta e assurda.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso alfa perderà lo sponsor ORLEN , per kubica e dura titolare

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Bigmeu ha scritto:


Sono d'accordo. 
Prendiamo un esempio dei giorni nostri.
Mick Schumacher, Callum Ilott e Robert Schwartzman. 
Sono in 3, ipoteticamente per un solo sedile FDA in F1. Con Mick nettamente favorito per via del cognome. 
Ilott e Mick sono entrambi al secondo anno in categoria, quindi o vincono o si trovano altro da fare l'anno prossimo. 

A questo punto Ilott è costretto a vincere per  "obbligare" Ferrari a promuovere lui e non Mick o almeno a trovare un sedile ad entrambi, ma a Schwartzman invece conviene defilarsi e accettare di buon grado la sconfitta e giocarsela il prossimo anno.
Cosa che sta prontamente avvenendo.

 

mick a quanto pare è al 99% in f1, basta finisca in top3, grazie a un accordo con ferrari.

 

Citazione

La regola che il campione di F2 non possa difendere il titolo mi è sempre sembrata ridicola. Piloti mediocri con la valigia si fanno anni e anni e chi vince rischia di vedersi interrotta la carriera perché "non può ne scendere ne salire" [cit.]

 

invece è assolutamente sensata. la f2 è stata creata dalla fia come categoria propedeutica, dove crescono i futuri piloti di f1. non è una categoria a parte tipo FE, per cui è logico che uno che la abbia vinta non corra anche l'anno dopo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

De Vries è finito in Formula E in Mercedes, tra l'altro prendendo gli schiaffi da Vandoorne. Poteva andargli peggio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Beyond ha scritto:

 

invece è assolutamente sensata. la f2 è stata creata dalla fia come categoria propedeutica, dove crescono i futuri piloti di f1. non è una categoria a parte tipo FE, per cui è logico che uno che la abbia vinta non corra anche l'anno dopo.


È sensata in linea teorica. Però poi devi creare i presupposti per chi vince di passare in F1. Se questo non avviene, allora restare in F2 dovrebbe essere un opzione. 
Non sempre le varie Academy hanno la possibilità di promuovere un pilota in F1, già i sedili sono solo 20, poi metti che le sinergie tra team offrono un range di massimo 2 o 3 squadre, non è scontato che ci sia la possibilità per il salto. 
Va a finire che nella migliore delle ipotesi il pilota verrà costretto ad un anno in Super Formula, alla peggio si gioca la carriera. 

Sostanzialmente si obbligano i campioni, magari pure vittoriosi al primo anno, a levare le tende ma i vari Gelael, Deletraz, Markelov, li lasci pascolare nella categoria per anni solo perché hanno i soldi per farlo.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Bigmeu ha scritto:


È sensata in linea teorica. Però poi devi creare i presupposti per chi vince di passare in F1. Se questo non avviene, allora restare in F2 dovrebbe essere un opzione. 
Non sempre le varie Academy hanno la possibilità di promuovere un pilota in F1, già i sedili sono solo 20, poi metti che le sinergie tra team offrono un range di massimo 2 o 3 squadre, non è scontato che ci sia la possibilità per il salto. 
Va a finire che nella migliore delle ipotesi il pilota verrà costretto ad un anno in Super Formula, alla peggio si gioca la carriera. 

Sostanzialmente si obbligano i campioni, magari pure vittoriosi al primo anno, a levare le tende ma i vari Gelael, Deletraz, Markelov, li lasci pascolare nella categoria per anni solo perché hanno i soldi per farlo.  

 

mi spieghi quale sarebbe il senso per uno che ha già vinto e dimostrato di essere il migliore della categoria? è come nelle moto, non mi pare che i campioni di moto3 e moto2 restino a far la muffa, passano alla cat superiore. in f2 un campione non avrebbe nulla da aggiungere, se in f1 ci sono pochissimi posti è un limite dovuto alle poche squadre.

se hai vinto in f2 vai a fare un'altra categoria sfidante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Beyond ha scritto:

 

mi spieghi quale sarebbe il senso per uno che ha già vinto e dimostrato di essere il migliore della categoria? è come nelle moto, non mi pare che i campioni di moto3 e moto2 restino a far la muffa, passano alla cat superiore. in f2 un campione non avrebbe nulla da aggiungere, se in f1 ci sono pochissimi posti è un limite dovuto alle poche squadre.

se hai vinto in f2 vai a fare un'altra categoria sfidante.

Vabbè in moto 3 no, ma in moto2/ex 250 ci sono parecchi casi di campioni del mondo che hanno difeso il titolo a causa della mancanza di una sella competitiva in motogp/500. A questo si aggiungono anche piloti che salgono e poi scendono a causa della scarsa competitività nella classe regina.

Sono comunque d'accordo con te per quanto riguarda la regola in F2, solo non penso che la situazione sia paragonabile alla motogp soprattutto a causa del diverso costo delle due categorie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se un campione di F2 è veramente dominante trova posto in F1 comunque (vedi Leclerc, Hamilton ecc)

alcuni addirittura scavalcano la F2 e arrivano direttamente in F1 (vedi Verstappen, forse caso unico di pilota minorenne, ditemi voi)

 

altri che pure vincendo la F2/GP2, sono passati in F1 e spariti in pochi anni... (Vandoorne, Palmer e Maldonado che comunque con 96 GP in F1 e una vittoria non può certo lamentarsi)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/9/2020 Alle 10:26, Alex_Ferrari ha scritto:

Non lo sapevo proprio. E perchè? Motivi di sponsor?

 

Beh Gasly è pilota Red bull.

 

Basta riguardare le 2 gare finali di Abu Dhabi per rendersi conto che qualcosa non andava, Gasly volava e Giovinazzi era piantato in 5-6 posizione che gironzolava

10 ore fa, Beyond ha scritto:

 

mi spieghi quale sarebbe il senso per uno che ha già vinto e dimostrato di essere il migliore della categoria? è come nelle moto, non mi pare che i campioni di moto3 e moto2 restino a far la muffa, passano alla cat superiore. in f2 un campione non avrebbe nulla da aggiungere, se in f1 ci sono pochissimi posti è un limite dovuto alle poche squadre.

se hai vinto in f2 vai a fare un'altra categoria sfidante.

 

No, nelle Moto succede che chi vince nelle classi minori rimanga lì più anni, basti pensare a Biaggi o Zarco, Lorenzo e Pedrosa

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, JLP ha scritto:

se un campione di F2 è veramente dominante trova posto in F1 comunque (vedi Leclerc, Hamilton ecc)

 

Non credo funzioni davvero così

Comunque sono d'accordo con chi dice che la regola del campione F2 che non può difendere il titolo è sbagliata: secondo me è una cazzata e va tolta, perché se il campione in questione non fa parte di quella o quell'altra Academy o ha soldi a palate o cambia categoria o sta fermo se non ci sono posti liberi, tanto alla fine in F1 ci vanno quelli col percorso "prestabilito" e quelli che possono aver fatto campionati mediocri ma hanno i soldi

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Mito Ferrari ha scritto:

 

Non credo funzioni davvero così

Comunque sono d'accordo con chi dice che la regola del campione F2 che non può difendere il titolo è sbagliata: secondo me è una cazzata e va tolta, perché se il campione in questione non fa parte di quella o quell'altra Academy o ha soldi a palate o cambia categoria o sta fermo se non ci sono posti liberi, tanto alla fine in F1 ci vanno quelli col percorso "prestabilito" e quelli che possono aver fatto campionati mediocri ma hanno i soldi

 

forse sarebbe più equilibrato, ma immagino un pentacampeone di F2 di oltre 30 anni che toglie ogni anno il posto a un giovane promettente

se moltiplichi la cosa diventerebbe come la F1

idem la F3

 

credo sia necessaria la limitazione attuale

 

diciamo che potrebbero permettere al campione di difendere il titolo un solo anno, poi se non vince, dovrebbe trovare posto in un altra categoria

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto, metti che uno forte come lec non ha spazio, che senso ha vederlo vincere anno dopo anno su debuttanti?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Beyond ha scritto:

esatto, metti che uno forte come lec non ha spazio, che senso ha vederlo vincere anno dopo anno su debuttanti?

 

Ma mica è detto che debba stare lì 20 anni. Può rimanere 2 o 3 anni in attesa di un posto o può passare in un'altra categoria. E poi può capitare con 2 o 3 piloti, mica con l'intera griglia. Biaggi ha vinto 4 mondiali in 250, Zarco Lorenzo Pedrosa 2, non mi pare abbiano frenato l'ascesa di chissà chi in quella categoria.

 

E poi la fia dovrebbe assicurarsi un minimo che il campione possa passare in F1 altrimenti che senso ha? Pantano e de vries che hanno vinto il titolo non ci sono andati in F1, ma gente che è arrivata loro dietro sì. E allora a che serve questa regola?

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabe la fia crea un meccanismo poi non può mica imporre ai team di ingaggiare per forza un pilota.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, JLP ha scritto:

 

forse sarebbe più equilibrato, ma immagino un pentacampeone di F2 di oltre 30 anni che toglie ogni anno il posto a un giovane promettente

se moltiplichi la cosa diventerebbe come la F1

idem la F3

 

credo sia necessaria la limitazione attuale

 

diciamo che potrebbero permettere al campione di difendere il titolo un solo anno, poi se non vince, dovrebbe trovare posto in un altra categoria

 

Se il pilota di 30 anni continua a vincere in F2 significa che gli altri, giovani o vecchi che siano, valgono meno di lui. Per cui possono serenamente stare a casa dato che gia di suo è una categoria nella quale il valore medio è piuttosto basso,  andare a sprecare ossigeno per quelli che, nella mediocrità generale, non ce la fanno a vincere...non serve a nulla. Ora come ora quelli che dalla gp2 stanno per arrivare in f1 farebbero meglio ad andare a zappare. Mi sembrano tutti scarsi, anche swarzy che pare il migliore.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, dal momento che ci sono piloti che sono al 4 o 5 campionato F2 senza aver quasi mai vinto nulla, trovo più ingiusto che piloti riempigriglia o con la valigia possano praticamente farsi una carriera in F2 senza problemi, mentre ai campioni si mette la carriera in discussione se non c'è spazio per loro in F1. 

Ipotizziamo che Ferrari non fosse riuscita a trovare un sedile per Leclerc dopo il titolo di F2. 
Ora come alternative avrebbe potuto parcheggiarlo come collaudatore/terzo pilota, obbligando un diciannovenne praticamente ad un anno di stop, oppure avrebbe dovuto mandarlo in Super Formula o in WEC o In  FE. 

Perché a sto punto non dargli la possibilità di farsi un altro anno in F2? dove sarebbe la differenza con l'essere parcheggiato in Superformula o in GTE AM? Anzi, obblighi un ragazzo ad allontanarsi dal percorso su cui ha lavorato e investito fin da piccolo. 

Piuttosto che si limiti il numero massimo di stagioni in F2 e F3 che un pilota può fare, indipendentemente dal titolo o no.
Massimo 3 stagioni per categoria (che sono già tanti), Poi se uno domina due anni di fila, una squadra di F1 interessata la trova sicuramente. 

Tanto uno che diventa campione al terzo anno non avrebbe le stesse attenzioni di uno che arriva e vince al primo anno. Chi resta più di tre anni toglie sedili a chi arriva da sotto. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Bigmeu infatti, basti pensare a Valsecchi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto tutti i vostri ragionamenti ma, per me non è normale che un pilota che vince la F2 non avendo sponsor alle sue spalle, debba abbandonare la categoria e, forse, mettere a rischio la sua carriera poiché impossibilitato a difendere il suo titolo.

L'esempio di Valsecchi è chiaro.

A 21 o 22 anni si è già finito di correre.

Assurdo!

Almeno che mettano la possibilità di poter fare un secondo ulteriore anno se il pilota campione non trova spazio nella classe regina.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×