Jump to content

Recommended Posts

20 minuti fa, rimatt ha scritto:

E quindi l'alto numero di decessi italiani sarebbe legato (anche) al limitato numero di postazioni di terapia intensiva? A occhio avrebbe senso, poi va da sé che si sta parlando tanto per e la situazione sarà un po' più sfumata. 

mah eppure in Lombardia per quanto in affanno i posti di terapia intensiva non sono ancora stati saturati (correggetemi se sbaglio)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Germania hanno 30k posti in terapia intensiva? E cosa ci fanno? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Beyond ha scritto:

In Germania hanno 30k posti in terapia intensiva? E cosa ci fanno? 

 

Mehr als 20.000 Betten auf Intensivstationen sind verfügbar. Rund 1.200 der mehr als 2.000 Krankenhäuser haben Intensivbetten. Phasenweise können Kapazitäten auf den Intensivstationen knapp werden, was dann zu längeren Transporten von Patienten in das nächste Krankenhaus mit freien Betten führen kann. Deutschlandweit hat die Intensivmedizin einen Anteil von etwa 20 Prozent an den Krankenhauskosten. Durch immer bessere medizinische und technische Möglichkeiten - wie zum Beispiel der vorübergehende Ersatz des Sauerstoffaustauschs über Blutpumpen - werden die Behandlungsfälle immer aufwendiger, gleichzeitig die Chance für das Überleben aber auch immer größer

 

Sono disponibili oltre 20mila posti in terapia intensiva.

 

https://www.zurueck-ins-leben.de/intensivmedizin/zahlen-daten-und-fakten.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà curioso, ammesso che Boris vada avanti sino in fondo, vedere quale sarà l'approccio più corretto in termini di anni di vita salvati.

 

Se la Germania, con un'economia sana (rispetto alla nostra) mette sul piatto 500 mld, cioè a spanne un 25% del Pil Italiano per superare la crisi finanziaria che risulterà, noi avremmo bisogno di altrettanto, ma chi ce li darà? a che prezzo? Quanti tagli sui servizi sul benessere ci costerà in un secondo momento? L'austerity imposta alla Grecia ha portato quasi al raddoppio dei bambini che non superano l'anno di vita, un aumento delle morti per tumore e un'accorciamento dell'aspettativa di vita media (spalmato su tutta la popolazione), dato mitigato solamente dalla riduzioni di morti per incidente e infortuni sul lavoro, perché i disoccupati non muoiono sul lavoro o andandoci in auto. 

Immaginiamo cosa potrebbe succedere su larga scala all'Italia? La riduzione dell'aspettativa di vita di un anno significherebbero 60.000.000 di anni di vita, l'equivalente di 1,500,000 persone decedute a 40 anni (supponendo una vita media di 80). 

 

1/3 dei morti per incidente stradale (a spanne 1000 persone) subiscono l'estremo male perché le strade fanno schifo, sono segnalate male o perché impattano contro oggetti a bordo strada. La manutenzione delle strade potrebbe salvare un parte di queste persone, ma non si fa perché non ci sono soldi. 
La formazione scolastica permette sul lungo periodo di aumentare la speranza di vita perché porta più benessere a chi la consegue, riducendo il rischio di incidenti sul lavoro, e migliore accesso alle cure (anche private), ma ovviamente non ci sono soldi e l'istruzione è lasciata a se stessa, salvo rare eccezione etc... 

 

L'infliuenza e polmoniti nel 2012 (anno per cui ho trovato le statistiche istat) hanno ucciso 12000 persone. circa 1000 al mese, e sappiamo che i casi non sono distribuiti equamente durante l'anno. Sappiamo che buona parte delle persone a rischio è vaccinata, ma per l'influenza nessuno blocca una nazione, per evitare che si propaghi l'influenza. 
 

Quindi non possiamo dire al momento se ci abbiamo visto più lungo noi o o i britannici, io credo loro, ma non ho mai sperato così tanto di sbagliarmi. 

Intanto sembra che i decessi improvvisi da Corona Virus senza concause siano al momento 2 su 60 milioni di abitanti. 

 



 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà, ma a me questo "approccio anglosassone" (cit.) sembra una discreta puttanata. 

4 ore fa, Beyond ha scritto:

In Germania hanno 30k posti in terapia intensiva? E cosa ci fanno? 

 

Il problema in Germania è che mancano gli infermieri/personale. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Il picco degli incrementi attualmente è previsto intorno al 18 Marzo, con più di 4.000 casi al giorno. Se riusciamo a stare sotto, sarà un successo 

Edited by Antonio91

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Antonio91 ha scritto:

Il picco degli incrementi attualmente è previsto intorno al 18 Marzo, con più di 4.000 casi al giorno. Se riusciamo a stare sotto, sarà un successo 

Mah, le misure contenitive sono partite l'11. Con un tempo medio di incubazione di 5.2 giorni dovremmo assistere ai primi cali gia tra lunedì e martedì. Se così non fosse con tutta probabilità stringeranno ulteriormente con un nuovo decreto.

11 ore fa, Ruberekus ha scritto:

mah eppure in Lombardia per quanto in affanno i posti di terapia intensiva non sono ancora stati saturati (correggetemi se sbaglio)

infatti è una str***ta per il semplice fatto che la.saturazione non è ancora avvenuta. Senza stare a parlare della cosa (disumana) in se.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
14 minuti fa, effe ha scritto:

Mah, le misure contenitive sono partite l'11. Con un tempo medio di incubazione di 5.2 giorni dovremmo assistere ai primi cali gia tra lunedì e martedì. Se così non fosse con tutta probabilità stringeranno ulteriormente con un nuovo decreto.

infatti è una str***ta per il semplice fatto che la.saturazione non è ancora avvenuta. Senza stare a parlare della cosa (disumana) in se.

 

Non so se qualcuno lo ha già postato, ma comunque lo ripropongo

Questo grafico deriva da un documento del Ministero della Salute (non penso sia un fake perchè lo hanno fatto vedere anche su La7 nel programma di Mirta Merlino)

Dunque, questo è l'andamento dei contagi giornalieri che si prevede avremo, nell'ipotesi del massimo rispetto delle normative in vigore, ovviamente. Avremo il picco tra circa 4-5 giorni, quando ci saranno verosimilmente circa 4.500 nuovi casi, per poi cominciare a vedere gli effetti delle quarantene e degli isolamenti che tutti noi stiamo vivendo. Si prevede non ci siano più nuovi casi alla fine di Aprile

 

coronavirus-4-960x576.jpg

Edited by Antonio91

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cina ha 40 volte la nostra popolazione e secondo questo schema arriveremo a metà dei loro contagi (e sicuramente molti piu morti). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, effe ha scritto:

La cina ha 40 volte la nostra popolazione e secondo questo schema arriveremo a metà dei loro contagi (e sicuramente molti piu morti). 


Questo fa capire quanta gente sia morta in realtà a Wuhan, saranno dei numeri spaventosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Fabiopol ha scritto:

L'infliuenza e polmoniti nel 2012 (anno per cui ho trovato le statistiche istat) hanno ucciso 12000 persone. circa 1000 al mese, e sappiamo che i casi non sono distribuiti equamente durante l'anno. Sappiamo che buona parte delle persone a rischio è vaccinata, ma per l'influenza nessuno blocca una nazione, per evitare che si propaghi l'influenza. 

il paragone con l'influenza come spiegato tante volte è fallace perché come dici tu stesso è spalmata su più mesi (oltre a non essere aggressiva come il corona), in questo momento se in Lombardia fai un incidente stradale o per qualche motivo ti devono operare d'urgenza devi farti il segno della croce perché le terapie intensive sono al collasso, è questo il problema 

9 ore fa, Fabiopol ha scritto:

Immaginiamo cosa potrebbe succedere su larga scala all'Italia? La riduzione dell'aspettativa di vita di un anno significherebbero 60.000.000 di anni di vita, l'equivalente di 1,500,000 persone decedute a 40 anni (supponendo una vita media di 80). 

 

1/3 dei morti per incidente stradale (a spanne 1000 persone) subiscono l'estremo male perché le strade fanno schifo, sono segnalate male o perché impattano contro oggetti a bordo strada. La manutenzione delle strade potrebbe salvare un parte di queste persone, ma non si fa perché non ci sono soldi. 
La formazione scolastica permette sul lungo periodo di aumentare la speranza di vita perché porta più benessere a chi la consegue, riducendo il rischio di incidenti sul lavoro, e migliore accesso alle cure (anche private), ma ovviamente non ci sono soldi e l'istruzione è lasciata a se stessa, salvo rare eccezione etc... 

mi sembrano conti un po' alla carlona, ragionando ugualmente con l'accetta potrei dire che la strategia inglese di far ammalare 40M di persone, calcolando una mortalità (per difetto) di questo virus dell'1%, farà morire 400K persone, con chissà quali ricadute socio economiche 

 

vedremo comunque quale strategia si dimostrerà migliore (sempre che poi gli inglesi vadano avanti su questa strada, ho i miei dubbi)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

 

 

vedremo comunque quale strategia si dimostrerà migliore (sempre che poi gli inglesi vadano avanti su questa strada, ho i miei dubbi)

Non sono gli inglesi ad aver parlato, ma parte di chi li governa. Dovessero realmente muoversi così non mi stupirei nel vedere il.parlamento in fiamme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora a paragonare l’influenza al Covid19? Ormai mi scoccio pure di ripetere le differenze. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

paragonare la popolazione in italia alla cina non ha senso, andrebbe fatto un raffronto con la provincia di hubei, a pechino ci sono stati tipo 8 morti, shanghai 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, PeterXXX ha scritto:


Questo fa capire quanta gente sia morta in realtà a Wuhan, saranno dei numeri spaventosi.

 

Non sequitur. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Fabiopol ha scritto:

Sarà curioso, ammesso che Boris vada avanti sino in fondo, vedere quale sarà l'approccio più corretto in termini di anni di vita salvati.

 

Se la Germania, con un'economia sana (rispetto alla nostra) mette sul piatto 500 mld, cioè a spanne un 25% del Pil Italiano per superare la crisi finanziaria che risulterà, noi avremmo bisogno di altrettanto, ma chi ce li darà? a che prezzo? Quanti tagli sui servizi sul benessere ci costerà in un secondo momento? L'austerity imposta alla Grecia ha portato quasi al raddoppio dei bambini che non superano l'anno di vita, un aumento delle morti per tumore e un'accorciamento dell'aspettativa di vita media (spalmato su tutta la popolazione), dato mitigato solamente dalla riduzioni di morti per incidente e infortuni sul lavoro, perché i disoccupati non muoiono sul lavoro o andandoci in auto. 

Immaginiamo cosa potrebbe succedere su larga scala all'Italia? La riduzione dell'aspettativa di vita di un anno significherebbero 60.000.000 di anni di vita, l'equivalente di 1,500,000 persone decedute a 40 anni (supponendo una vita media di 80). 

 

1/3 dei morti per incidente stradale (a spanne 1000 persone) subiscono l'estremo male perché le strade fanno schifo, sono segnalate male o perché impattano contro oggetti a bordo strada. La manutenzione delle strade potrebbe salvare un parte di queste persone, ma non si fa perché non ci sono soldi. 
La formazione scolastica permette sul lungo periodo di aumentare la speranza di vita perché porta più benessere a chi la consegue, riducendo il rischio di incidenti sul lavoro, e migliore accesso alle cure (anche private), ma ovviamente non ci sono soldi e l'istruzione è lasciata a se stessa, salvo rare eccezione etc... 

 

L'infliuenza e polmoniti nel 2012 (anno per cui ho trovato le statistiche istat) hanno ucciso 12000 persone. circa 1000 al mese, e sappiamo che i casi non sono distribuiti equamente durante l'anno. Sappiamo che buona parte delle persone a rischio è vaccinata, ma per l'influenza nessuno blocca una nazione, per evitare che si propaghi l'influenza. 
 

Quindi non possiamo dire al momento se ci abbiamo visto più lungo noi o o i britannici, io credo loro, ma non ho mai sperato così tanto di sbagliarmi. 

Intanto sembra che i decessi improvvisi da Corona Virus senza concause siano al momento 2 su 60 milioni di abitanti. 

 

Post interessante. Al momento la strada intrapresa dall'Italia è questa, e non c'è alternativa che percorrerla fino in fondo; certo è che, a emergenza superata, sarà giusto ragionare su tutto quel che è successo,facendo paragoni con quanto accaduto altrove,  in modo da capire quale sia il modo migliore di procedere nel caso in cui in futuro si presenti un'altra situazione simile (ipotesi tutt'altro che remota, vista la regolarità con cui compaiono e si diffondono nuove malattie). 

 

Poi aggiungo che la situazione attuale mi risulta abbastanza difficile da sopportare: non solo ci sono già parecchi controlli e le persone, appena mettono il naso fuori da casa, possono essere chiamati a dare giustificazione su cosa stanno facendo e dove stanno andando, ma sembra che la gente ne voglia di più (e infatti, giù lamentele perché "NON CI SONO ABBASTANZA CONTROLLI!"). Qui nel veronese siamo sempre pronti all'autoritarismo, non è una novità, ma rimango comunque perplesso. Quelle adottate sono misure che ignorano alcune tra le più basilari libertà civili, ma pare che quasi nessuno se ne renda conto. Io spero, e lo spero davvero, che alla fine dei conti ne sarà valsa la pena. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi a skytg24 uno ha detto che la prossima settimana ci sarà un picco a causa dei comportamenti sbagliati di certi imbecilli lo scorso weekend, un altro che invece i numeri dei contagi diminuirà... Boh, non si trovano d'accordo neanche chi ci dovrebbe capire.

Intanto in Toscana ogni giorno nuovi positivi, si concentrano nell'aretino, nel senese e nella Maremma

Share this post


Link to post
Share on other sites

• Casi attuali: 17.750 (+2.795 da ieri)
• Deceduti: 1.441 (+175) 
• Guariti: 1.966 (+527) 
• Ricoverati in terapia intensiva: 1.518 (+190)

 

Totale casi: 21.197 (+3.497, +19,8%)

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Mito Ferrari ha scritto:

Oggi a skytg24 uno ha detto che la prossima settimana ci sarà un picco a causa dei comportamenti sbagliati di certi imbecilli lo scorso weekend, un altro che invece i numeri dei contagi diminuirà... Boh, non si trovano d'accordo neanche chi ci dovrebbe capire.

Intanto in Toscana ogni giorno nuovi positivi, si concentrano nell'aretino, nel senese e nella Maremma

 

è impossibile dirlo, l'unico dato che abbiamo è quello della cina, ma lì le misure sono state subito molto stringenti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
21 ore fa, effe ha scritto:

Non male, cominciassero dai vecchi parlamentari.

Sarebbero piu utili se si offrissero per essere.usati come cavie per studiare il virus.

Questi parlamentari dico.

 

A loro non succede...Il problema sarà per chi non potrà accedere alle cure

 

20 ore fa, Ferrarista ha scritto:

 

Vergognoso il comportamento dei tedeschi. A me è stato confermato giusto oggi un viaggio di lavoro dal 23 al 27 marzo (ovviamente ho scritto al capo abbastanza incazzato). Una mia amica lavora nel bar dell'università e la stanno obbligando a lavorare.

 

A me sembra che in Europa siano veramente tutti impazziti. Per la prima volta in vita mia sto ringraziando il cielo di essere nato in Italia...

Se fossimo stati un po' meno superficiali però sarebbe stato molto meglio.

E purtroppo c'è sempre almeno un 10% della popolazione che le regole proprio non riesce a rispettarle...

 

18 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

è impossibile dirlo, l'unico dato che abbiamo è quello della cina, ma lì le misure sono state subito molto stringenti.

 

 

Ho letto da qualche parte che la Cina ha bloccato tutto quando i contagi erano circa 400 al giorno...

Quindi, purtroppo, mi aspetto che noi supereremo abbondantemente gli 80mila contagiati...

Con questo ritmo dovremmo arrivarci fra 8-9 giorni...Se ci mettiamo di più potrebbe essere un buon segno...

Purtroppo abbiamo i vari irresponsabili che hanno diffuso il virus perché dovevano tornare da mammina o se ne sono fregati andando nei bar e a fare gli aperitivi o si pensano di stare in vacanza...Spero tanto che si riesca a contenere il contagio entro le 8-9mila unità qui al Sud altrimenti andiamo al collasso.

Edited by ForzaFerrari88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×